Urania Jumbo cresce – di Franco Forte

ottobre 25th, 2019 by Redazione

URANIA JUMBO CRESCE

di Franco Forte

 

Ian McDonald, "Il Fiume degli Dei"

Ian McDonald, “Il Fiume degli Dei”, Urania Jumbo n. 40, luglio 2013

La collana Urania Jumbo si trova a un punto di svolta. Quando l’ho immaginata, diversi anni fa, era partita come una semplice operazione speciale in grado di pubblicare un singolo volume annuale di spessore, con un numero di pagine troppo elevato per poter essere accolto in Urania, e di conseguenza con un prezzo proporzionato. Questo più che altro perché avevamo tra le mani diversi romanzi di valore che ci sarebbe piaciuto pubblicare, e non c’era altro modo per farlo se non suddividerli in due/tre uscite in Urania, andando così a intasare la collana e complicando le cose su ogni fronte (so bene quanto poco piacciano, ai lettori, i romanzi proposti a “puntate”, per quanto ogni tanto sia il solo modo che abbiamo per poter pubblicare alcuni titoli). Mi venne dunque l’idea di recuperare la vecchia collana di Speciali di Urania che dal 1998 fino al 2009 aveva proposto 39 volumi usciti come supplemento a Urania, rinominandola “Jumbo” (in considerazione della mole dei libri) e continuando con la vecchia numerazione degli Speciali.

Il primo titolo che pubblicammo, nel 2013, fu “Il fiume degli dei” di Ian McDonald, come supplemento a Urania 1596, siglato come numero 40 di Urania Jumbo.

Immagino che questa scelta abbia creato non poco sconcerto nei lettori e nei collezionisti, che si saranno chiesti per quale motivo, pur cambiando nome agli Speciali, si sia deciso di continuare con la vecchia numerazione. La risposta è molto semplice: di fronte al rifiuto dell’editore di dare vita a una nuova collana (che comporta diversi problemi tecnici e distributivi) non ci era rimasto altro da fare che recuperare una serie già prevista nei sistemi del distributore e, nonostante il tempo trascorso dall’ultima uscita, riprendere con la vecchia numerazione. Aggiungere la parola “Jumbo” alla testata Urania era qualcosa che potevamo fare redazionalmente, senza guastare i delicati (e spesso incomprensibili) meccanismi della distribuzione nelle edicole.

Un piccolo passo, forse un po’ maldestro e raffazzonato, ma significativo: stavamo cercando di capire quanto il pubblico italiano di fantascienza avrebbe apprezzato dei volumi di Urania più corposi, a prezzo più alto, con la certezza di avere di fronte romanzi ben curati con traduzioni integrali (e qui cerco di farmi capire: nessun fascicolo di Urania viene più brutalmente tagliato come si faceva in passato. Semplicemente, per cercare di restare all’interno delle foliazioni previste dal format di collana, che sono piuttosto stringenti per una questione di costi, a volte siamo costretti a chiedere ai traduttori di “asciugare” un po’ le loro traduzioni, cercando soprattutto di evitare aggettivazioni e avverbi inutili, ma anche sintetizzando alcuni passaggi magari un po’ troppo prolissi nell’originale).

James Hogan, "Entoverse"

James Hogan, “Entoverse”, Urania Jumbo n. 1, gennaio 2018

La risposta, nei primi cinque anni di esperimento, è stata molto positiva. Urania Jumbo ha sempre venduto molto bene, e dunque nel 2018 ho deciso di far compiere un altro passo in avanti a questa collana, impuntandomi perché avesse piena dignità con una testata tutta sua e una grafica ben identificabile, sganciandosi finalmente dal mondo evanescente e poco affidabile degli Speciali di Urania.

Visti i numeri di vendita, questa volta è stato facile ottenere il consenso da parte dell’editore, ed ecco che a febbraio 2018, con il romanzo “Entoverse” di James P. Hogan (che era già stato acquisito, insieme al successivo “Coyote: Estrema Frontiera” di Allen Steele, per gli Speciali), abbiamo inaugurato formalmente Urania Jumbo, ripartendo dal numero 1 di collana, come era giusto che fosse. E per dimostrare che facevamo sul serio, abbiamo programmato quattro uscite l’anno, anziché l’unica prevista fino a quel momento.

Anche in questo caso, i risultati di vendita si sono dimostrati superiori alle nostre aspettative, perché i Jumbo si sono subito imposti all’attenzione dei lettori che, per nulla spaventati dal prezzo di copertina più alto rispetto a quello delle serie tradizionali di Urania, non ci hanno fatto mancare il loro apporto, consentendo ai primi sette titoli usciti fra il 2018 e il 2019 di risultare fra i più venduti di tutti i nostri prodotti da edicola dedicati alla fantascienza.

Soprattutto, il romanzo di William Gibson uscito ad agosto 2019, “Inverso”, pur essendo una ricaduta dalla libreria (dove era disponibile a prezzo molto più alto), ha fatto registrare quello che in gergo chiamiamo “esaurito tecnico”, ovvero la quasi totale mancanza di rese rispetto alle copie distribuite (e quest’anno è il secondo esaurito tecnico che registriamo, dopo il Millemondi tutto italiano, “Strani Mondi”, uscito a luglio 2019).

William Gibson, "Inverso"

William Gibson, “Inverso”, Urania Jumbo n. 7, agosto 2019

Un segnale fortissimo che ci ha dato anche indicazioni ben precise di come avrebbe potuto ulteriormente svilupparsi questa collana, perfettamente in sintonia con quanto già stavamo costruendo all’interno del mondo paperback Mondadori, che comprende l’edicola (con collane come Urania, il Giallo Mondadori, Segretissimo), e la libreria (con Oscar Fantastica, Oscar Draghi e molte altre). Il termine che viene utilizzato spesso in queste occasioni è “sinergia”, ma a me piace dire semplicemente che abbiamo cercato di mettere in moto un meccanismo virtuoso capace di coniugare le uscite in libreria e in edicola di alcuni volumi particolarmente interessanti per poter superare le barriere imposte dal costo dell’acquisizione dei diritti (i lettori ovviamente non pensano a certe cose, ma vi assicuro che spesso per Urania è del tutto impossibile fare fronte alle richieste economiche che arrivano da agenti e autori internazionali), dei costi redazionali di traduzione, revisione e correzione delle bozze e di molti altri orpelli tecnici ed editoriali che si riassumono in costi ulteriori da parte dell’editore, che gravano in maniera a volte preponderante sulle possibilità di pubblicazione di molti libri.

Lavorando in piena sinergia fra edicola e libreria, siamo riusciti a portare in Italia romanzi e cicli che altrimenti difficilmente avrebbero potuto vedere la luce (non solo in Mondadori), e addirittura arrivare a essere proposti ai lettori in un’edizione da edicola a un prezzo inferiore ai dieci euro.

In funzione di ciò, e visto che i numeri di vendita erano a nostro favore, ho chiesto e ottenuto di poter dare ancora più spazio a Urania Jumbo, contando su un incremento dell’interscambio con le collane da libreria Mondadori (per una questione di abbattimento dei costi e di precisa strategia editoriale, capace di portare in Italia opere di primissimo piano) per farlo diventare dapprima bimestrale, quindi con 6 uscite l’anno, una ogni due mesi, e poi, almeno nelle mie speranze, mensile.

Il primo passo, cioè la trasformazione di Urania Jumbo in bimestrale, è avvenuto con successo: a partire dal fascicolo di gennaio 2020, il pluripremiato “La quinta stagione” di Nora K. Jemisin, i Jumbo arriveranno in edicola ogni due mesi (a gennaio, marzo, maggio, luglio, settembre e novembre). Non so se riusciremo davvero a rendere mensile questa collana, ma il mio obiettivo è questo, e sarete voi lettori a dirci se si tratterà di un’operazione fattibile o meno. Perché è chiaro che tutto passa dal gradimento dei lettori: non ci possono essere strategie o alchimie editoriali di alcun genere, nel momento in cui il pubblico decide che non è interessato a un prodotto, e Urania Jumbo dovrà meritarsi, fascicolo dopo fascicolo, la promozione a mensile.

Da parte nostra cercheremo, con una giusta miscela di novità assolute, ricadute dalla libreria e recupero di cicli importanti da far conoscere (o conoscere di nuovo), di garantire la massima qualità e la massima cura di queste edizioni, dopodiché lasceremo a voi l’ultima parola: se sarà favorevole, allora Urania Jumbo continuerà a crescere, altrimenti… faremo di tutto per cercare di correggere il tiro fino a quando non saremo tutti pienamente soddisfatti.

Posted in Urania Jumbo, Urania Speciale

26 Responses

  1. paolo f

    Grazie per questo bell’articolo. Ora la palla passa a noi lettori, vediamo di fare goal.

  2. VergaG

    Ottime notizie, grazie! Se poi Jumbo diventerà mensile stapperò una buona bottiglia di spumante per festeggiare! Staste facendo grandi cosa, a Urania, complimenti e continuate così!!

  3. Giuseppe

    Auguro lunga vita a Urania Jumbo bimestrale;la copertina blu mi ricorda la serie Urania blu dove erano apparsi tra gli altri la mitica “Guida alla fantascienza” di Asimov e “Il quarto cavaliere” di Alan E. Nourse

  4. Stefano Rizzo

    Grandissime notizie! Ora attendo qualche altra anticipazione sui titoli. State lavorando davvero bene!
    Steve

  5. Jimi Paradise

    Sono davvero commosso, è una gande collana e ho sempre saputo che avrebbe fatto boom! *.*

  6. GianOsvaldo Orlandi

    Il mio apporto è sin d’ora, come sempre, certo.
    Un plauso a Franco Forte e a tutta la redazione per l’impegno e la professionalità con cui svolgono il loro lavoro che permette a tutti noi di portare avanti la nostra passione.
    Lunga vita a Urania e Sorelle. :-)

  7. Adriano Q.

    Grazie Redazione,
    ho già detto che anche con periodicità mensile ogni numero dei Jumbo sarà, dal sottoscritto, acquistato in quanto la Collana merita in tutto e per tutto a cominciare dal “tono” delle copertine che ritengo splendido anche per una posizione dei volumi in una libreria.
    L’unica cosa che auspico all’interno dei volumi è una nota di presentazione, anche critica, dell’opera pubblicata con una nota anche sull’autore. Grazie ancora.

  8. Gianfranco "Lucky" Lucchi

    Molto bene
    A questo punto, come ciliegina sulla torta, suggerisco un ritorno alla trimestralità di un MilleMondi di sole antologie di racconti

  9. Massimo B.

    E le vendite in formato eBook? Sono l’unico pazzo che spesso compra sia carta che digitale?
    In ogni caso, complimenti alla Redazione e a Franco Forte!

  10. Attilio Stefano Funel

    Bellissime notizie, però per piacere smettetela con le “asciugature” che sono una pratica editoriale medievale.

  11. AJdPdR

    Una domanda per la Redazione …
    Dal momento che il ‘Jumbo’ di Novembre (‘Obietivo Marte’ – ‘The Martian Race’ di Gregory Benford) ha un seguito: ‘The Sunborn’ … c’è da aspettarsi che questo venga pubblicato in un futuro più o meno prossimo nella collana?
    http://www.isfdb.org/cgi-bin/pe.cgi?15931
    Grazie!

  12. Walter

    Ottima notizia, spero nella mensilità e anche che questo sia un segnale più generale della rinascita delle pubblicazioni di sf in Italia.
    Ci siamo persi molto in questi ultimi anni e spero si riesca a pubblicare qualcosa di inedito e interessante uscito negli ultimi 5 anni (ormai leggo sf più in inglese. Che in italiano…). Spero quindi che gli inediti siano la maggioranza rispetto alle ricadute da libreria che gli aficionados come me hanno già acquistato…
    Grazie sig. Forte e buon lavoro!

  13. Pietro Paolo

    Sono contento che i Jumbo vadano bene, spero nel futuro possano diventare mensili. Noi lettori ci siamo e ci saremo. Grazie per il vostro impegno e lavoro.

  14. paolo f

    @Massimo B. No non sei il solo. Un esempio: ho letto “La quinta stagione” di N. K. Jemisin in ebook e,a gennaio, acquistero’ il Jumbo per la collezione.
    @Redazione magari potete togliermi una piccola curiosita': mi piacerebbe conoscere la proporzione di vendita tra cartaceo e digitale (ipotizzo,cosi’a naso, un 80:20). Grazie

  15. Gian Luigi Bona

    Bellissima notizia, vi sosterrò sicuramente anche con l’abbonamento se e quando sarà possibile sottoscriverlo.

  16. John Gordon

    Il Jumbo è la collana Urania sulla quale riverso le miei maggiori aspettative, perciò questa per me è veramente una notizia fantastica, non vedo l’ora di scoprire quali saranno i prossimi titoli in lista di pubblicazione. Trattandosi di volumi più corposi, confido che potremo leggere nuovo materiale di Reynolds. E che magari, ci sarà spazio per qualche ristampa di opere precedentemente spezzate in più uscite (uno a caso, Rivelazione). Bravissimi! Avanti così!

  17. Raffaele

    Congratulazioni, bella notizia, sperando che davvero la qualità non ne risenta. Non mi sono perso un numero da quando è uscito il primo trimestrale Jumbo, e sono molto contento. Però vorrei dire che per me sarebbe una grandissima gioia vedere ripubblicati i romanzi di Iain Banks e il suo ciclo della Cultura su Urania Jumbo. Soprattutto mi piacerebbe vedere pubblicati gli inediti, che sono solo tre, anche perché una mezza promessa ci fu proprio su questo sito al momento delle prime uscite. Mi auguro che diventando bimestrale possa aumentare la possibilità di vedere Iain Banks in Jumbo.
    In bocca al lupo!!!

    Raffaele

  18. Redazione

    @Massimo B. gli ebook degli Urania Jumbo sono disponibili sulle principali piattaforme online. Buona lettura!

  19. Steve Rizzo

    @paolo f
    Non so il rapporto preciso sul digitale ma mi hanno detto alcuni addetti ai lavori che è un mercato abbastanza fermo e addirittura in recessione in USA.

  20. Andrea

    grazie per l’ottimo lavoro che svolgete.
    I Jumbo sono fantastici.

  21. Redazione

    Per te, @Gian Luigi Bona e per tutti, sappiate che è già possibile sottoscrivere l’abbonamento a Urania Jumbo qui:
    https://www.abbonamenti.it/rivista/Urania-Jumbo

    Troverete comunque la scheda abbonamenti anche nei fascicoli del Jumbo.

  22. Manlio

    Ottima notizia!
    Spero solo che la distribuzione in provincia di Bolzano sia migliorata.
    Il volume di agosto “Inverso” non è MAI arrivato nelle maggiori edicole di Bolzano e Merano.
    Esattamente come in agosto l’anno scorso! Ma l’anno scorso l’ho trovato in stazione a Livorno mentre quest’anno, forse anche per “l’esurito tecnico” non sono riuscito a trovarlo nelle edicole fuori provincia che ho visitato.
    Col servizio postale che ci ritroviamo in provincia di Bolzanno la corrispondenza arriva se si è fortunati 3 giorni a settimana. Pertanto l’abbonamento è una soluzione per me impraticabile.
    Spero in una distribuzione migliore perchè mi da fastidio non avere le raccolte con tutti i numeri pubblicati.

  23. Seby

    Leggo spesso il blog e mi rendo conto che molti si lamentano della distribuzione dei romanzi in edicola. Anch’io avevo questo problema e ho risolto semplicemente il tutto chiedendo al mio edicolante di fiducia di fare la richiesta. Mi spiego meglio. Vivo ad Acireale, in provincia di Catania, e qualche anno fa avevo grandi problemi a reperire i romanzi Urania nella mia città. Un’edicola portava solo Urania Collezione, un’edicola portava solo Urania Collana, un’edicola il Millemondi e il Jumbo era praticamente introvabile. Un giorno sono andato nella mia edicola preferita e ho chiesto al signore che la gestisce se potesse fare la richiesta tramite PC per farsi mandare tutto ciò che esce di Urania (Collana, Collezione, Millemondi e Jumbo). Da allora ogni mese arriva tutto e con grande puntualità. Il mio consiglio è di cercarvi un’edicola gestita da una persona che sappia usare il PC e che faccia la richiesta. Risolverete questo problema e non sarete più costretti a girare. Saluti a tutti.

  24. angelo D'Arrigo

    Ho acquistato il libro primo della Jemisin su oscar Vault. Vorrei sapere se su Urania jumbo verrà pubblicato il ciclo integrale, vale a dire tutti e tre i libri.

  25. Stefano-B

    Mi accodo a Raffaele per quanto riguarda Iain Banks, non mi dispiacerebbe poter leggere quel ciclo, o almeno il primo libro.
    E mi accodo anche a John Gordon: pur avendo i due volumetti di Rivelazione, prenderei sicuramente l’eventuale ristampa su Jumbo, solo per averlo in un unico volumone :)

  26. andrea dc

    Jumbo preso e messo subito in coda di lettura: ho già concluso la Butler con Ultima Genesi, ora -dopo varie peripezie per trovare la copia- sto leggendo Le ombre di Morjegrad, quindi sarà il turno di Benford. Ottima cosa la bimestralità, sarò uno degli acquirenti anche se salterò La quinta stagione, che ho acquistato, letto e apprezzato nella prima uscita Mondadori.
    Complimenti per quanto state facendo ultimamente, gran lavoro. Il topo sarebbe nel migliorare la distribuzione in quelle edicole che avevano Urania e che ora non gli viene più consegnato.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free