Premio Urania Short 2017

marzo 21st, 2017

Premio Urania Short

Posted in Premi e concorsi | commenti No Comments »

Urania Collezione 171: Il pianeta dimenticato

marzo 16th, 2017

COP_urania_coll_171.coverC’è chi dice che i ragni larghi come ruote di bicicletta e le vespe lunghe come sacche di aspirapolvere hanno fatto il loro tempo; in realtà, qualsiasi tema fantascientifico diventa nuovo nelle mani di uno scrittore che sappia il fatto suo. Così in questo affascinante romanzo vediamo come un essere umano, nudo e disarmato più di Robinson, impari a poco a poco a cavarsela nella più feroce e spettacolosa giungla che sia mai stata descritta, e come le sue peripezie finiscano per costituire un perfetto “manuale per sopravvivere su un mondo abitato da insetti mostruosi”.

MURRAY LEINSTER È uno dei fondatori della sf classica americana. Nato in Virginia nel 1896 e scomparso nel 1975, ha esordito in campo fantascientifico con “Il grattacielo impazzito” (The Runaway Skyscraper), un racconto del 1919. Popolare in molti generi di narrativa, ha dato notevoli contributi alla science fiction con Bivi nel tempo (Sidewise in Time, romanzo breve del 1934), Il pianeta dimenticato (The Forgotten Planet, 1954, ricavato dalla fusione di alcuni racconti precedenti), Piattaforma spaziale (Space Platform, 1953), Un dottore fra le stelle (Doctor to the Stars, 1964), L’incubo sul fondo (Creatures of the Abyss, 1961) e altri ancora.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 2 Comments »

Urania 1641: Senza luce

marzo 16th, 2017

COP_urania_1641.coverIl sistema solare è controllato dai militari. Diecimila miliardi di chilometri, da qui alla nube di Oort, attraversati dagli oggetti più massicci fino a quelli più sfuggenti e pattugliati dalle unità della marina. Ma i problemi sulle astronavi si sono moltiplicati: lo vedranno i lettori di questo romanzo, ambientato su una nave che porta il nome dell’antica dea del destino, Ananke. I sistemi di controllo hanno appena scoperto la presenza a bordo di due clandestini e per sapere cosa vogliono bisognerà stanarli. Il sospetto che si tratti di terroristi è più che fondato; l’ingegnere di bordo, Althea, è una donna che vive in stretta sintonia con l’intelligenza di Ananke. Preferisce la sua compagnia a quella degli esseri umani e grazie a questo sta per fare una scoperta del tutto inattesa. La faccenda riguarda Ivan, il primo clandestino, e la sua familiarità con i meandri dell’astronave. E intanto qualcosa si muove sullo sfondo: l’ombra (o il primo barlume) di un risveglio di coscienza.

C.A. HIGGINS Laureata in fisica, traduce dal latino e ha lavorato in teatro. Higgins ha avuto l’idea che si sarebbe trasformata nel suo primo romanzo, Lightless (2015), durante una lezione di fisica: rifletteva sull’entropia e la morte termica dell’universo.

 

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 2 Comments »

Urania Millemondi 77: Tutti i mondi possibili (parte 3)

febbraio 27th, 2017

Millemondi-coverThe Year’s Best SF 31 si completa con questo volume, mettendo a disposizione dei lettori la più vasta antologia della science fiction contemporanea fin qui pubblicata. (I completisti vorranno tener presenti i due tomi precedenti, apparsi rispettivamente nei “Millemondi” nn. 75 e 76 e tuttora disponibili in ebook.) Anche in questo volume il cast è formato da star di prima grandezza con i loro temi preferiti: dalla promessa dello spazio di James Patrick Kelly alle stelle dure di Brendan DuBois, da una regina delle arie notturne (Ian McDonald) alla Terra 1 di Stephen Baxter, il novum è garantito. E per chi non sa di cosa si tratta, possiamo tradurlo benissimo con quello che è stato per anni il motto di “Urania”: grandi letture nell’universo e nel tempo.

GARDNER DOZOIS È nato nel 1947 ed è uno dei più famosi editor americani. Ha diretto per anni la “Isaac Asimov Science Fiction Magazine”, facendole vincere più premi Hugo di qualunque altra testata. The Year’s Best Science Fiction è un appuntamento con i lettori che si rinnova da più
di trent’anni

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Millemondi | commenti 7 Comments »

Urania 1640: Universi in fuga (seconda parte)

febbraio 27th, 2017

Urania-Sheffield-coverDa un braccio all’altro della spirale avanza l’incognita che Hans Rebka, Darya Lang e gli altri personaggi di questo grande romanzo sono chiamati a svelare. Dietro l’apparizione di un’astronave di morti proveniente dal Sagittario si cela infatti ben altro e tutto fa credere che lo scenario del mistero debba ampliarsi. Proprio nel Sagittario bisogna cercare le tracce dei “colpevoli”, anche se a risolvere l’enigma non basteranno le conoscenze che l’umanità ha accumulato finora sugli Artefici. (Anzi, all’inizio non è neppure certo che gli indizi porteranno a loro.) L’epica risposta a tutti gli interrogativi rivelerà, ancora una volta, il talento di Charles Sheffield non solo come romanziere ma come fisico e ideatore di plausibili civiltà del cosmo.

CHARLES SHEFFIELD Fisico e matematico inglese vissuto a lungo negli Stati Uniti, Sheffield è nato nel 1935 ed è morto nel 2002. Tra i suoi migliori romanzi vi è il ciclo dello “Heritage Universe”, interamente tradotto su “Urania”: Quake pianeta proibito (Summertide, 1990, n. 1274), Un mondo per gli Artefici (Divergence, 1991, n. 1606), I cacciatori di incognite (Transcendence, 1993, n. 1628), Punto di convergenza (Convergence, 1997, n. 1613). L’ultimo
titolo ancora inedito era questo Resurgence del 2003, così ampio e ricco di spunti che abbiamo dovuto dividerlo in due volumi, il primo dei quali è stato pubblicato il mese scorso.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 10 Comments »

Urania Collezione 170: All’ombra di Thycho

febbraio 27th, 2017

Collezione-Simak-coverSulla Luna c’è un cratere maledetto, in cui molti si sono avventurati e da cui nessuno è mai tornato. È Tycho, e ancora una volta qualcuno proverà a sfidarlo non perché particolarmente temerario, ma per sopravvivere su un mondo sempre più dominato dallo sfruttamento e dagli affari. Così, Chris Jackson e Amelia Thompson si avviano verso la loro missione: una ragazza che vuole finire il lavoro cominciato da suo fratello, ma che non sembra avere molto successo, e un giovane all’ultima occasione per sfondare. “Urania” festeggia il ritorno di Simak sulle sue pagine con un avvincente romanzo di esplorazione e un contorno di racconti tra cui spiccano “Onorevole avversario”, “Copia a carbone” e “Padre fondatore”, tutti concepiti in un’aurea stagione della science fiction americana.

CLIFFORD D. SIMAK È nato nel 1904 ed è scomparso nel 1988. Giornalista
per tutta la vita, Simak è stato considerato per anni il miglior scrittore di fantascienza umanistica insieme a Ray Bradbury e un convincente descrittore della grande provincia americana. Tra le sue opere ricordiamo Ingegneri cosmici (Cosmic Engineers, 1939), Anni senza fine (City, prima ed. in volume 1952; ed. ampliata 1981; “Urania Collezione” n. 157), Oltre l’invisibile (Time and Again, 1951), L’anello intorno al sole (Ring Around the Sun, 1952; n. 65), Pescatore di stelle (Time Is the Simplest Thing, 1961), La
casa dalle finestre nere (Way Station, 1963; n. 11), Infinito (Why Call Them Back from Heaven?, 1967). The Trouble with Tycho, uscito su “Amazing” nel 1960, era da lungo assente sul mercato italiano.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 4 Comments »

Urania Collezione 169: Il Telepate

gennaio 18th, 2017

cover_1Gerald Howson ascolta per caso la conversazione tra due piccoli gangster e si accorge di aver “capito” molto di più di quello che i due hanno detto a parole. Visioni improvvise, misteriosi avvertimenti, esperienze condivise lo avviano per una strada pericolosa ma ricca di scoperte, perché adesso Howson sa che può leggere nel pensiero. Sotto la guida di altri telepati impara a servirsi delle sue facoltà per curare la mente altrui, ma ben presto scopre che il proprio equilibrio è sul punto di crollare. Per sfuggire all’invadenza di migliaia di coscienze, Howson è tentato di nascondersi nei sogni spettacolari che solo il cervello di un uomo dotato dei suoi poteri è in grado di creare, anche a rischio di perdere ogni contatto con la realtà. Finalista al premio Hugo 1965, Il telepate è sempre un classico della fantascienza inglese.

JOHN BRUNNER Nato nel 1934 e scomparso prematuramente nel 1995,
Brunner è stato uno dei più grandi innovatori della sf britannica. È l’autore di capolavori moderni come il presente The Whole Man (noto anche come Il telepatico e Sogna, superuomo!, 1964), La scacchiera (The Squares of the City, 1966, già ripubblicato in “Urania Collezione” n. 155), Tutti a Zanzibar (Stand on Zanzibar, 1968), L’orbita spezzata (The Jagged Orbit, 1969), Il gregge alza la testa (The Sheep Look Up, 1972), L’isola del caos (The Tides of Time, 1984) e La missione dell’astronave (A Maze of Stars, 1991).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 2 Comments »

Urania 1639: Universi in fuga (prima parte)

gennaio 18th, 2017

coverDalle stelle del Sagittario arriva una macabra astronave con i resti di due diverse specie aliene; nella stessa regione, interi sistemi stellari hanno cominciato a estinguersi sotto l’impeto di forze caotiche. La necessità di scoprire cosa sia successo diventa vitale e il Braccio di Orione decide di radunare un gruppo di esperti che si erano già occupati del mistero degli Artefici e dell’antica nemesi Zardalu, una crudelissima razza creduta estinta. Tornano così in campo l’irrequieto Hans Rebka, l’esperta Darya Lang, l’impaziente computer incarnato E.C. Tally e il consigliere etico Julian Graves: insieme ad altri comprimari, dovranno scoprire l’estensione della minaccia prima di decidere se sia arrivato il momento del confronto faccia a faccia con gli Artefici, creature che nessuno ha mai visto, o con forze ancora più antiche e sconosciute.

CHARLES SHEFFIELD Fisico e matematico inglese vissuto a lungo negli Stati Uniti, è nato nel 1935 ed è morto nel 2002. Tra i suoi migliori romanzi vi è il ciclo dello “Heritage Universe”, interamente tradotto su “Urania”: Quake: pianeta proibito (Summertide, 1990, n. 1274), Un mondo per gli Artefici (Divergence, 1991, n. 1606), I cacciatori di incognite (Transcendence, 1993, n. 1628), Punto di convergenza (Convergence, 1997, n. 1613). L’ultimo titolo ancora inedito era questo Resurgence del 2003, così ampio e ricco di spunti che abbiamo dovuto dividerlo in due volumi, questo e il prossimo che uscirà tra un mese.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 16 Comments »

Urania Collezione 168: Se le stelle fossero Dei

dicembre 15th, 2016

cover_1Bradley Reynolds è uno dei prescelti dalla sorte: è stato sulla Luna, è stato sui pianeti interni ma la ricerca della vita extraterrestre lo ha portato più lontano. Ora sa che non è il solo a studiare le propaggini del sistema solare; una razza di osservatori venuti dallo spazio si interessa alle stelle come il Sole e vuole studiarne l’atteggiamento – la responsabilità, addirittura – verso i suoi figli, cioè noi. Bradley deve impedire che gli osservatori si tuffino nella corona solare senza aver preso contatto con l’umanità, tanto più che il futuro della nostra specie può dipendere largamente dall’incontro con gli stranieri. Così, dall’enigma di una luna gelata a quello più grande della vita nel cosmo, Bradley compirà il lungo percorso per entrare in sintonia con un’intelligenza più vasta, più antica e persuasa che il Sole e le altre stelle siano dei.

GREGORY BENFORD – GORDON EKLUND Benford, nato nel 1941, è
un fisico che ha scritto grandi romanzi di hard sf. Tra le sue opere più note, il ciclo del Centro galattico: Nell’oceano della notte, Attraverso un mare di soli, Il grande fiume del cielo, Maree di luce. Eklund (nato nel 1945) ha scritto nell’ambito dell’universo di “Star Trek” e ha pubblicato su “Urania” La sfera di Dyson (n. 800).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 12 Comments »

Urania collana 1638: Terra incognita

dicembre 15th, 2016

coverTejendra Singh, il fisico che ha scoperto il modo di mettere in comunicazione le varie Terre del multiverso, viene rapito sotto gli occhi del figlio, il giovane Everett Singh. Everett è a sua volta un genio della logica e dell’informatica e decide di partire in cerca del padre. Ma partire per dove? Innanzitutto bisogna recuperare la mappa degli universi elaborata dal dottor Singh e trovare il luogo in cui tutte le realtà coesistono e le verità di ogni mondo si sommano. Everett scopre la porta che apre l’ingresso a n dimensioni e si avventura da un mondo all’altro in cerca di Tejendra. Un crocevia tra percorsi infiniti, dalla Londra che conosciamo a una teoria di città-labirinto ancora invisibili.

IAN McDONALD Nato nel 1960, per metà scozzese e metà irlandese, è vissuto quasi sempre a Belfast. Nel 1991 ha vinto il premio Philip K. Dick con il romanzo King of Morning, Queen of Day e nel 2007 lo Hugo con il racconto “La moglie del djinn”. I suoi libri più noti in Italia sono Necroville (un horror del 1994), Forbici vince carta vince pietra (1994, “Urania Collezione” n. 138) e I confini dell’evoluzione (1995). Il fiume degli dei (River of Gods, 2004), premiato dalla British Science Fiction Society e finalista allo Hugo, è uscito nella serie “Urania Jumbo”.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 11 Comments »

« Previous Entries