Il vincitore del premio Urania 2013

settembre 5th, 2014

L’edizione 2013 del premio Urania ha visto la partecipazione di oltre sessanta concorrenti, con alcune opere di sicuro merito. Altre, fuori tema per argomento o non abbastanza rifinite da poter consentire una pubblicazione, sono state archiviate dalla giuria selezionatrice.

I finalisti sono stati tre:

- Le avventure del Nibbio Nebbioso e della Gatta di Ghisa di Daniele  Gabrieli;

- Rocco, Marte e l’universo di Lorenzo Iacobellis;

- Cuori strappati (ex Cardio) di Glauco De Bona.

La direzione di Urania, pur apprezzando l’originalità linguistica di Daniele Gabrieli e l’umorismo di Lorenzo Iacobellis, non ha ritenuto che le loro opere avessero raggiunto la forma ottimale, pur concentrandosi su una promettente versione grottesca del genere. Ha perciò assegnato il primo premio di questa edizione a

                                Cuori strappati di Glauco De Bona

che sarà pubblicato nel numero di novembre e premiato a Trieste, nello stesso mese, durante l’edizione 2014 del festival Science + Fiction. Una storia ricca di intrigo ambientata ad Ambrosia, la metropoli del futuro, e dedicata al risorgere dei culti maya per ottenere l’immortalità di una casta onnipotente. Il romanzo apre davanti ai nostri occhi un quadro agghiacciante di sacrifici umani, esperimenti “off-limits” e crudeli privilegi sociali, mettendo in scena un gruppo di personaggi che non si faranno dimenticare facilmente.

La redazione ringrazia i partecipanti e in particolare i finalisti, dando appuntamento a tutti per la prossima edizione.

Posted in Senza Categoria | commenti 16 Comments »

Urania Collezione 140: I visitatori

settembre 5th, 2014

CLIFFORDPREVA Lone Pine, Minnesota, c’è un barbiere pieno di pregiudizi e c’è Jerry Conklin, lo studente di scienze forestali che ha deciso di andare a pescare. (Lui pensa che sia un giorno come tutti gli altri.) Poi arriva la tegola che gli fracassa la macchina: decisamente, non è un giorno come gli altri. La tegola è un parallelepipedo nero e opaco caduto dal cielo, alto venti metri e largo duecento, che gli abitanti di Lone Pine sono i primi a vedere. George, il barbiere, è invece il primo a sparargli contro. Ma sarà anche l’ultimo.

CLIFFORD D. SIMAK È nato nel 1904 ed è scomparso nel 1988. Giornalista per tutta la vita, è stato considerato per anni una sorta di Ray Bradbury della grande provincia americana, insolitamente vicino alle persone semplici, alle descrizioni d’ambiente (il Midwest rurale), ai valori di una civiltà minacciata dalla tecnologia disumanizzante. Tra le sue opere ricordiamo Ingegneri cosmici (Cosmic Engineers, 1939), Anni senza fine (City, prima ed. in volume 1951; ed. ampliata 1981), Oltre l’invisibile (Time and Again, 1951), L’anello intorno al sole (Ring Around the Sun, 1952), Pescatore di stelle (Time Is the Simplest Thing, 1961), La casa dalle finestre nere (Way Station, 1963), Infinito (Why Call Them Back from Heaven?, 1967). Su “Urania” sono apparsi numerosi dei suoi romanzi classici, ma anche gli ultimi: Pellegrinaggio vietato (Enchanted Pilgrimage, 1975), Mastodonia (id., 1978) e I visitatori (The Visitors, 1980).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 6 Comments »

Urania 1610: Uomini in rosso

settembre 5th, 2014

uominiprev“Nella grande ammiraglia dell’Unione Universale, l’Intrepid, le uniformi hanno il colore della gloria.” Non credeteci. Hanno il colore dell’opportunismo, e chi comanda non porterà mai una casacca rossa. Chi comanda è al sicuro sui ponti più alti, mentre chi va incontro al nemico –­quando è il momento di affrontare l’ignoto, di rischiare la vita – sono sempre i sacrificabili. Quelli col petto rosso di coraggio, come dicono i bandi d’arruolamento, quelli col petto rosso di sangue. Andrew Dahl scoprirà tutto questo a bordo dell’Intrepid, dove lo hanno assegnato al prestigioso laboratorio di Xenobiologia. Perché nella missione c’è qualcosa di profondamente sbagliato, qualcosa che sa di inumano… più ancora dell’anatomia dei corpi alieni.

JOHN SCALZI Nato nel 1969 a Fairfield, in California, è stato giornalista umoristico e redattore di America Online, ma dal 1998 è scrittore a tempo pieno. Ha pubblicato Redshirts (Premio Hugo 2013) dopo essersi affermato con la serie di Old Man’s War, della quale fanno parte romanzi come Morire per vivere (2005) e Le brigate fantasma (2006). È anche un prolifico autore di saggistica in campo scientifico e divulgativo.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 15 Comments »

Urania Millemondi 68: I riti dell’infinito

agosto 1st, 2014

infiprev

IL VELIERO DEI GHIACCI (The Ice Schooner, 1966) La Terra è immersa in un sonno polare e sui mari bloccati dagli iceberg la civiltà è tornata all’epo- ca delle baleniere. A bordo di uno schooner che attraversa paesaggi ac- cecanti sovrastati da picchi di ghiaccio, un uomo ossessionato compie un viaggio ai confini del pianeta per inseguire l’enigmatica Madre dei Ghiacci, un mistero nel mistero.

 

IL CAMPIONE ETERNO (The Eternal Champion, 1970) Fin dall’inizio dei tempi vi è stato un essere che ha combattuto per liberare il Multiverso dalle incombenti forze del caos. Quest’individuo formidabile è Erekose, qualco- sa di più di un semplice essere umano ma meno di un dio.

 

I RITI DELL’INFINITO (The Rituals of Infinity, 1971) Nel subspazio, la Terra non è un pianeta unico. Esistono quindici mondi esattamente identici, an- che se tutti hanno subito una mutazione. Quando appaiono le misteriose squadre D, quando si verifica una Situazione di Materia Instabile, nessu- no può prevedere quello che accadrà tranne il professor Faustaff. Col suo gruppo di uomini, Faustaff viaggia tra una Terra e l’altra, cercando di impe- dire la distruzione che minaccia i pianeti paralleli. Dalla Los Angeles di Terra 3 alla San Francisco di Terra 1, la sua lotta non conosce confini.

 

MICHAEL MOORCOCK Nato a Londra nel 1939, è considerato uno dei massimi autori inglesi di sf e fantasy ed è stato anche il direttore della ri- vista “New Worlds”. Tra le sue opere più celebri, il ciclo di Jerry Cornelius (iniziato con Programma finale, 1969, da cui è stato tratto il film Alfa Omega il principio della fine, di Robert Fuest) e l’epopea del Campione eterno.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Millemondi | commenti 21 Comments »

I Capolavori di Urania 1609: Apocalisse su Argo

agosto 1st, 2014

argoprev

“Mi chiamo Jason e sono il più perfetto computer mai concepito. Guido la mia nave diretto a un pianeta lontano, affrontando le incognite di questo braccio della galassia per fondare una nuova colonia umana nello spazio. Ma la dottoressa Chandler, uno degli astrofisici, è mor- ta l’altro ieri. Suicidio, ho stabilito, anche se il marito è convinto che Diana sia stata ammazzata. Da me. Eppure sono il computer, dovrei saperlo, e soprattutto essere al di sopra di ogni sospetto. Qui non siamo in un vecchio film di fantascienza… Ho fatto rapporto e vorrei concludere che la cosa è inconcepibile, ma siccome ho più di una personalità (serve a gestire le varie funzioni) ho il dovere di approfondire. Se ci saranno altri morti? Al momen- to, la cosa è imprevedibile.”

 

ROBERT J. SAWYER Nato in Canada nel 1960, con il romanzo Killer online (1995) ha vinto il premio Nebula. Di lui “Urania” ha pubblicato Starplex (1996), Mutazione pericolosa (1997), I transumani (1998), Mindscan (2005), La genesi della specie (2002, premio Hugo 2003), Fuga dal pianeta degli umani (2003), Rollback (2007), WWW 1: Risveglio (2009), WWW 2: In guardia (2010) e WWW 3: La mente (2011). Apocalisse su Argo (1990), un grande thriller fantascientifico, è stato uno dei suoi maggiori successi.

EBOOK DISPONIBILE

 

Posted in Urania Capolavori | commenti 8 Comments »

Urania Collezione 139: L’Odissea del Superuomo

agosto 1st, 2014

harnessprev

L’evoluzione degli esseri viventi in un romanzo che sarebbe piaciuto a Einstein e in due racconti uniti da un tenace filo conduttore. I musicisti saranno entusiasti di questa Odissea e d’ora in poi si chiederanno se il superamento dell’homo sapiens possa avvenire grazie alla loro arte, facendo posto a creature infinitamente più longeve. Per non parlare dei giocatori di scacchi che sogneranno il giorno in cui si troveranno di fronte a Zeno, il campione, e agli altri miracoli di quest’opera geniale della fantascienza americana, assente dal mercato da oltre quarant’anni.

CHARLES L. HARNESS Nato a Colorado City, Texas, nel 1915 e morto nel 2005, Harness è vissuto a Fort Worth, nel Connecticut, e a Washington. Laureato in Chimica e in Legge, si è occupato a lungo di brevetti dal punto di vista legale. Parallelamente all’attività di avvocato ha svolto quella di romanziere: Harness è stato un nome importante della sf dagli anni Cin- quanta agli anni Novanta e a lui si devono capolavori come L’odissea del superuomo (1953), Paradosso cosmico (1953), Ritornello (1968), Il lupo de- gli abissi (1978), Se un nuovo orizzonte… (1980), Corridoi del tempo (1988) e Sogni pericolosi (1990).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 16 Comments »

Urania collana 1608: Dodici Inframondi

luglio 7th, 2014

INFRAPREV

La furia di Alastair Reynolds e gli inganni di Ann Halam; le navi simili a nuvole di Jason Sanford e i ragni di Sue Burke; lo strano uomo-uovo di Mary Rosenblum e la casa vuota di Robert Reed co- stituiscono l’hors d’oeuvre di questo epico banchetto dell’ignoto. Ma altre sei sorprese vi attendono al varco, ben dissimulate tra i piatti volanti di por- tata. Per leggere grandi racconti di fantascienza non c’è miglior via che se- guire le antologie annuali di Hartwell e Cramer, una raccolta giunta qui alla quattordicesima edizione. Prima di lasciarvi alla quale, ricordiamo soltanto che la prima parte dell’antologia è stata pubblicata in “Urania” n. 1595 con il titolo Nove inframondi, che potete scaricare nel pratico formato e-book.

DAVID G. HARTWELL e KATHRYN CRAMER Antologista e editor, Hartwell è nato nel 1941 e cura da tempo una collezione in cui raccoglie i migliori racconti e romanzi brevi dell’anno. In questo ricco volume presen- tiamo ai lettori la seconda parte di The Year’s Best SF vol. 14, una vetrina delle migliori short stories di scuola anglo-americana. Kathryn Cramer, nata nel 1962, ha curato antologie di hard sf, fantasy (The Year’s Best Fantasy) e horror (Walls of Fear), ma ha anche pubblicato alcuni racconti in proprio.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 15 Comments »

Urania Jumbo 41: Redemption Ark

luglio 2nd, 2014

REDEMPREV

Nella galassia è in corso un conflitto spietato e i pia- neti Resurgam e Yellowstone sono al centro dell’azione. Nostalgia dell’In- finito, l’astronave che somiglia a un’Arca spaziale, contiene un carico di armi perfezionatissime appartenenti alla cosiddetta hell class che vanno recuperate a tutti i costi. Bisogna arginare la guerra, superando gli odi del- le opposte fazioni, o vincerla con una mossa fulminea. Ed ecco emergere dallo sfondo la figura di Nevil Clavain, un essere umano modificato che può controllare il suo corpo e trasmettere il pensiero, al quale spetta il compito di guidare suo malgrado la fazione degli Ultra. Sono questi gli spunti da cui parte Redemption Ark, il nuovo, massiccio affresco di Alastair Reynolds ambientato nell’universo coerente della Rivelazione, già conosciuto dai no- stri lettori in Rivelazione 1 e 2.

ALASTAIR REYNOLDS Nato a Barry (Galles) nel 1966, ha esordito presso il pubblico italiano con Rivelazione 1 e 2 (Revelation Space, 2000), suddi- viso in due parti in “Urania” nn. 1550 e 1553. Un capolavoro della nuova space opera britannica che ha già avuto diversi e acclamati successori: Chasm City, un romanzo del 2001 ambientato nello stesso universo; il pre- sente Redemption Ark (2002), Absolution Gap (2003) e The Prefect (2007).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Jumbo | commenti 53 Comments »

Urania Horror 6: I vermi conquistatori

luglio 2nd, 2014

vermiprev

Un mondo sommerso da piogge incessanti, dove la terraferma assume l’aspetto di isole nella corrente; una landa d’in- cubo già semidevastata dall’emersione di creature gigantesche che si sono risvegliate dopo un sonno di eoni nel cuore della terra… Ecco lo scenario in cui Teddy Garnett e il suo amico Carl si trovano a tentare di sopravvivere. Ciechi, colossali e affamati, i vermi conquistatori non hanno altro scopo che divorare gli uomini e distruggerne case e villaggi con spietata deter- minazione. Come conseguenza della loro uscita dalle voragini, terremoti e inondazioni hanno rinnovato la maledizione del Diluvio. Una tesa vicenda horror per un grande romanzo apocalittico.

 

BRIAN KEENE Nato nel 1967 e cresciuto in Pennsylvania e West Virginia, ha vinto due volte il premio Bram Stoker. Uno dei suoi romanzi più famosi, The Rising, è noto per aver risvegliato l’interesse nel filone zombi, quando ormai questo genere era in declino. The Conqueror Worms è uscito in edi- zione originale nel 2006.

 

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Horror | commenti 22 Comments »

Urania Collezione 138: Forbici vince carta vince pietra

luglio 2nd, 2014

138PREV

Ethan Ring è un esperto di grafica che incappa in un segreto così tremendo da non poter più es- sere tenuto nascosto. L’alfabeto di immagini generate al computer che lui ha contribuito a creare, ispirandosi alle Sefiroth ebraiche, possiede stra- ordinari poteri: i suoi simboli sono in grado di guarire, cancellare ricordi, provocare l’estasi e uccidere senza rimorso. Prigioniero di un contratto capestro con il governo europeo, Ethan intravede un’ultima possibilità di sfuggire alle forze distruttive che hanno occupato la sua anima. Ma dovrà affrontare un territorio pieno di insidie e un viaggio senza fine, forse senza ritorno. Riproponiamo il capolavoro di Ian McDonald nella traduzione inte- grale di Antonio Caronia.

IAN McDONALD Nato nel 1960, per metà scozzese e metà irlandese, è vissuto quasi sempre a Belfast. Nel 1991 ha vinto il premio Philip K. Dick con il romanzo King of Morning, Queen of Day e nel 2007 lo Hugo per il raccon- to “La moglie del djinn”. I suoi testi più noti sono Necroville (un horror del 1994), Forbici vince carta vince pietra, dello stesso anno, I confini dell’evo- luzione (1995) e Il fiume degli dei (River of Gods, 2004, uscito in “Urania Jumbo” n. 40), candidato allo Hugo e vincitore del premio assegnto dalla British Science Fiction Society.

Posted in Urania Collezione | commenti 23 Comments »

« Previous Entries