Urania Collezione 181: La ragazza nell’atomo d’oro

gennaio 31st, 2018

Tags: , , , , , ,

COP_urania_coll_181_coverNella migliore tradizione dell’età pionieristica della fantascienza, questo romanzo di Ray Cummings affronta un viaggio nel misterioso universo dell’infinitamente piccolo, per portare il lettore, insieme ai personaggi del libro, in un’affascinante esplorazione del mondo contenuto all’interno di un atomo di una molecola d’oro. Sarà lì che il giovane scienziato protagonista del romanzo conoscerà Aura, l’affascinante ragazza che condurrà i nostri eroi alla scoperta di una civiltà subatomica che prospera in uno scenario tanto misterioso quanto denso di emozioni, pericoli e continui colpi di scena. Rivisitando i temi più classici dell’esplorazione (spaziale o sottomarina), questo La ragazza nell’atomo d’oro è un libro di grande intensità, che dopo la sua prima apparizione in Italia nell’ottobre del 1980 (Armenia), non è stato più ristampato, e che “Urania” propone ai suoi lettori nel pieno spirito del gusto per l’avventura che solo i grandi Classici della fantascienza sanno proporre.
RAY CUMMINGS Autore americano di fine Ottocento (nasce il 30 agosto del 1887, e muore il 23 gennaio del 1957), Cummings ha scritto dieci romanzi e diversi racconti nel multiforme periodo che ha dato vita all’era Pulp della fantascienza, tra cui opere come I briganti della Luna (Brigands of the Moon, 1930), Il mondo invisibile (The White Invaders, 1931), La ragazza ombra (The Shadow Girl, 1946), La principessa di Mercurio (Tama, Princess of Mercury, 1966), e questo La ragazza nell’atomo d’oro (The Girl in the
Golden Atom, 1922), che in realtà è l’unione in unico volume di due novelle uscite precedentemente, ovvero l’omonimo The Girl in the Golden Atom del 1919 e People of the Golden Atom (1920), seguito del primo.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 6 Comments »

Urania collana 1651: Supernova

gennaio 31st, 2018

Tags: , , , , , , , , , , ,

COP_urania_1651_coverUna volta l’Ananke era un’astronave militare sperimentale. Ma un virus informatico scatenato dal terrorista Matthew Gale l’ha trasformata in qualcosa di diverso: un’intelligenza artificiale senziente, con i poteri di un dio e le emozioni instabili di un adolescente. Althea, l’ingegnere capo della nave e l’ultimo umano vivente rimasto a bordo, ha quasi dato la vita per salvare l’Ananke da pericolosi sabotatori, creando con la nave un legame tanto potente quanto quello tra una madre e una figlia. Quando l’Ananke decide di cercare Matthew Gale, che considera suo padre, Althea scopre che quel desiderio è più forte di quanto sia possibile comprendere o controllare. Giunti sulla Terra, Althea e l’Ananke si ritroveranno coinvolte in una violenta rivoluzione guidata dalla sorella di Matthew, Constance, che non si fermerà davanti a nulla pur di abbattere il regime che governa il mondo. Da questo incontro, nascerà un nuovo e infuocato futuro…

C.A. HIGGINS Giovane autrice nata nei primi anni Novanta, dopo la laurea in Fisica e dopo aver tradotto testi dal latino, abbina il lavoro in teatro con la carriera di scrittrice. Il suo romanzo d’esordio, Lightless (Del Rey 2015, “Urania” n. 1641), l’ha posta all’attenzione del grande pubblico. L’idea che sta alla base del romanzo e del suo seguito, Supernova (2016), è arrivata mentre pensava, durante una lezione all’università, all’inevitabile morte termica dell’universo.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 2 Comments »

Urania Jumbo 1: Entoverse

gennaio 31st, 2018

Tags: , , , , , , , , ,

COP_urania_jumbo_1_coverSul pianeta Jevlen la società umana, affidata ai pacifici e illuminati Ganiani, è allo sbando: l’incuria e l’irresponsabilità dei nativi li sta trascinando verso un inesorabile degrado morale e materiale. E tutto sembra dovuto a Jevex, il super computer che gestisce per intero gli affari jevleniani. Eppure, la situazione non migliora quando il cervellone viene spento… Nel frattempo, in un universo molto diverso, dove la magia funziona e niente è già deciso, sette mistiche e para-religiose conquistano sempre più adepti e preparano un piano per rovesciare il governo. Perché quando il cuore è puro, la mente allenata e le circostanze quelle giuste, alcune anime fortunate possono fare il passaggio all’altro universo. Se solo potessero riuscirci tutti…

JAMES P. HOGAN Nato a Londra nel 1941 da padre irlandese e madre tedesca, Hogan è scomparso nel 2010. Entoverse è il quarto capitolo del Ciclo dei Giganti, preceduto da Lo scheletro impossibile (“Urania” n. 739), Chi c’era prima di noi (n. 765) e La stella dei giganti (n. 931), tutti di recente raccolti nel “Millemondi” n. 74. Chiude il ciclo Mission to Minerva (1995).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Jumbo | commenti 25 Comments »

Un fantastico 2018

gennaio 2nd, 2018

Si chiude il 2017 e si apre un nuovo anno, che “Urania” vivrà all’insegna di alcuni cambiamenti e novità che speriamo possano essere apprezzati dal nostro pubblico, consentendoci di ampliare la base dei lettori che ci frequentano.

Prima di tutto, dai fascicoli di gennaio cambia leggermente la grafica di copertina di “Urania”, “Urania Collezione” e “Millemondi”, che viene ordinata per risultare più vicina alla storia stessa di queste collane, senza rinunciare all’evoluzione perseguita negli ultimi anni.

Del tutto nuova, invece, “Urania Jumbo”, che da febbraio diventerà una collana a se stante registrata in tribunale, non più un supplemento di “Urania”, con periodicità (per il momento) trimestrale, ovvero capace di offrire ai lettori un volume ogni tre mesi, per un totale di quattro titoli all’anno, che saranno in edicola a febbraio, maggio, agosto e novembre. “Urania Jumbo” si alternerà alle uscite di Urania Millemondi (marzo, luglio e dicembre) e affiancherà le tradizionali pubblicazioni mensili delle due collane principali, “Urania” e “Urania Collezione”.

“Urania Jumbo” avrà una nuova grafica di copertina, che speriamo vi sarà gradita, e che intende proporre qualcosa di nuovo ai nostri lettori, pur senza abbandonare gli elementi chiave che hanno fatto la storia di “Urania”, come il cerchio sul piatto di copertina. Un elemento di spicco della nuova grafica saranno le illustrazioni, che si estenderanno quasi a piena pagina, seppure leggermente oscurate nella zona al di fuori del cerchio, e porteranno la firma di grandi illustratori internazionali.

Nonostante il nuovo look, “Urania Jumbo” manterrà le prerogative di sempre, che ne hanno decretato un grande successo tra gli appassionati, e che ci hanno spinto a provare questa strada di rinforzo e crescita nel numero delle uscite annuali: a fronte di un prezzo comunque contenuto, la collana proporrà solo grandi opere internazionali inedite per le nostre collane e in traduzione integrale, senza farsi spaventare (finalmente!) dalle dimensioni dei volumi originali, che troppo spesso ci hanno precluso la possibilità di tradurli per Urania. “Urania Jumbo” darà ai lettori la possibilità di godersi in un volume ben tradotto e curato sotto ogni aspetto, le migliori opere del panorama fantascientifico mondiale, portando in Italia i romanzi più celebrati e le saghe di science fiction più entusiasmanti. Qualche esempio?

A febbraio uscirà Entoverse di James P. Hogan, quarto capitolo del Ciclo dei Giganti, giò preceduto da Lo scheletro impossibile (“Urania” n. 739), Chi c’era prima di noi (“Urania” n. 765) e La stella dei giganti (“Urania” n. 931), tutti di recente raccolti nel “Millemondi” n. 74 (chiuderà il ciclo Mission to Minerva, 1995, in trattativa per una prossima uscita in “Urania Jumbo”).

A maggio sarà la volta di un altro seguito molto atteso, Coyote: Frontier (2005) di Allen Steel, tre volte vincitore del Premio Hugo con i romanzi brevi La morte di Capitan Futuro, … dove gli angeli temono d’avventurarsi e L’imperatore di Marte. Questo Coyote: Frontier è il terzo romanzo della celebrata serie di Coyote, che “Urania” ha già proposto ai suoi lettori con i primi due romanzi del ciclo, Coyote (Coyote, 2002, “Urania” n. 1602) e Coyote Rising (Coyote Rising, 2004, “Urania” n. 1634).

Ad agosto uscirà in “Urania Jumbo” un’altra opera di grandissimo rilievo, che sta riscuotendo grande successo in tutto il mondo: il primo libro della triologia “Luna” di Ian McDonald, ovvero Luna nuova (Luna: New Moon, 2015), che inaugura la straordinaria avventura della colonizzazione industriale della Luna. A questo primo volume faranno seguito in “Urania Jumbo” (in date ancora da stabilire) anche gli altri due titoli della trilogia, già acquisiti da Mondadori, ovvero Luna piena (Luna: Wolf Moon, 2017) e Luna crescente (Luna: Rising Moon, 2018).

Per quanto riguarda il “Millemondi”, le tre uscite del 2018 saranno dedicate al 34° volume della monumentale Year’s Best Science Fiction, che raccoglie il meglio della produzione breve mondiale di fantascienza, una raccolta che non può assolutamente mancare agli appassionati, per avere sott’occhio i migliori racconti delle grandi firme della science fiction e il più aggiornato panorama dei nuovi talenti che si affacciano in questo mondo.

“Urania Collezione” continuerà a proporre i grandi classici della fantascienza, con autori di rilievo come Ian watson, Ben Bova, Arthur C. Clarke, Rudy Rucker, Paul Di Filippo, Donald Wandrei, Gregory Benford, Ken MacLeod e molti altri, di cui stiamo trattando i diritti di ripubblicazione.

Per ciò che riguarda la collana madre, invece, ecco cosa offrirà il menu 2018 di “Urania”: oltre alla trilogia “dantesca” di Mike Resnick (Paradise, Purgatory e Inferno), usciranno inediti di Nancy Kress, C.A. Higgins, Charles Stross, Ian McDonald, Ted Reynolds e molti altri, per continuare a offrire la migliore proposta di titoli e autori internazionali, oltre al vincitore come ogni anno del Premio Urania, che designerà il migliore romanzo italiano di science fiction. Anche in questo caso con una novità, che darà a tanti scrittori italiani di racconti di fantascienza la possibilità di mettersi in gioco per essere pubblicati da “Urania”. Grazie al Premio Urania Short 2018 per racconti inediti, infatti, tre finalisti individuati dalla redazione di “Urania” saranno pubblicati in appendice al fascicolo di novembre con il vincitore del Premio Urania per romanzi, insieme a una scheda voto che consentirà a tutti i lettori di votare il racconto migliore, decretando il vincitore.

Insomma, il 2018 si preannuncia come un anno molto interessante per “Urania”, e ci auguriamo che i lettori continuino a seguirci e a tributarci l’interesse che ha fatto di questa collana e delle sue “sorelle” l’unica espressione continuativa e a prezzi ecnomici della migliore narrativa di science fiction mondiale.

Buon 2018 a tutti!

Posted in Dispacci, Senza Categoria | commenti 40 Comments »

Urania Collezione 180: La doppia faccia degli UFO

dicembre 25th, 2017

Un ragazzo in bicicletta. Un disco volante. Tre “ufonauti”. E un’indagine da cui tutto prende avvio. Niente sembra come appare, e tutto è pronto a riservare nuove sorprese ai prota- gonisti di questo romanzo che brilla per acume e originalità. Ma che cos’è il “Vuoto”? E da dove arrivano gli UFO, se mai sia possibile dimostrare che esistono davvero? Su questi piani molteplici si muovono i protagonisti del romanzo, seguendo le trovate intelligenti di un autore che, secondo il gran- de J.G. Ballard, è stato “il più interessante, anzi il solo, scrittore di idee della fantascienza inglese”.

IAN WATSON Nato il 20 aprile 1943 nel Regno Unito, è uno degli autori più rappresentativi della fantascienza britannica. Scrittore eclettico e molto prolifico, è stato autore della sceneggiatura del film A.I. Intelligenza arti- ficiale di Steven Spielberg e Stanley Kubrick. “Urania” lo ha accolto fra le sue pagine con diversi romanzi, fra i quali L’ultima domanda (n. 1319), Superuomo legittimo (n. 1399), Il mistero dei Kyber in collaborazione con Michael Bishop (n. 1431), L’anno dei dominatori (n. 1496) e Gli dei invisibili di Marte (n. 1581).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 3 Comments »

Urania Collana 1650: Paradiso remoto

dicembre 25th, 2017


Questo romanzo affronta un tema delicato: la colonizzazione, da parte degli esseri umani, di pianeti abitati da creature ritenute inferiori. È quello che succede quando viene scoperto il pianeta Peponi, fertile e ricco di risorse naturali, che a causa dello sfruttamento ingordo e votato solo al profitto delle corporazioni umane, presto si riduce a una landa desertificata. Altre creature deportate da pianeti lontani innescano faide tribali per la sopravvivenza con la civiltà autoctona, che sembra destinata all’estinzione. I pochi esseri umani che si rendono conto del disastro che si sta compiendo hanno poco tempo per intervenire, prima che sia troppo tardi.
MIKE RESNICK Nato a Chicago nel 1942, cinque volte vincitore del premio Hugo e una del Nebula, ha curato la rivista “Galaxy’s Edge”. Di Resnick “Urania” ha pubblicato romanzi come Il killer delle stelle e il ciclo di Wilson Cole: Gli ammutinati dell’astronave (n. 1579), I pirati e l’astronave (n. 1591), Astronave mercenaria (n. 1614) e I ribelli e l’astronave (n. 1620). Questo Paradise: A Chronicle of a Distant World, insieme a Purgatorio: storia di un mondo lontano e Inferno (che stanno per tornare nella nostra collana), appartiene alla “Galactic Comedy”, una trilogia su come, durante l’espansione nello spazio, la razza umana non riesca a evitare di ripetere gli errori del più becero colonialismo.
All’interno, il racconto “Assistenza tecnica” di Fernando Nappo.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 12 Comments »

Urania 1649: Red

novembre 21st, 2017


Il tenente James Shelley è al comando di una squadra militare ad alta tecnologia, la missione è combattere gli insorti. Tre gli obiettivi: primo, difendere i civili; secondo, uccidere il nemico; terzo, e più importante, rimanere vivi. Ma Shelley e i suoi uomini non sanno di essere anche i protagonisti di un reality show televisivo, una specie di torneo che ricorda Il prezzo del pericolo di Robert Sheckley. Quando un improvviso attacco aereo quasi distrugge il loro avamposto, prende forma una trama di loschi traffici ordita dagli speculatori della realtà che vorrebbero modificarla. Per difendere se stesso e la squadra, Shelley farà ricorso alla tecnologia, ma anche al suo sesto senso: la voce che gli sussurra infallibilmente, telepaticamente, il pericolo che si avvicina, l’incubo di una morte programmata…
LINDA NAGATA Specializzata nel genere “nanopunk” (racconti e romanzi basati sulle nanotecnologie), è nata a San Diego, in California, nel 1960 ma vive alle Hawaii. Con Goddesses (poi inserito nella raccolta Goddesses and Other Stories del 2011) ha vinto il primo Nebula conferito a un romanzo breve pubblicato direttamente online. Red (The Red: First Light, 2013) ha inaugurato una trilogia proseguita con The Trials (2015) e Going Dark (2015).

EBOOK DISPONIBILE 

Posted in Urania Collana | commenti 11 Comments »

Urania Collezione 179: Stelle del silenzio e della vita

novembre 21st, 2017


LE STELLE DEL SILENZIO 

Il primo dei due romanzi che offriamo in questo volume completa il ciclo di Morgan Chane, di cui abbiamo già presentato Il lupo dei cieli e I mondi chiusi nel n. 130 di “Urania Collezione”. Nella sua nuova avventura (The World of the Starwolves, 1968), Chane si conferma l’asso della fuga e della pirateria nello spazio, ma anche il solido combattente nato sul pianeta Varna, che non tollera meschini e traditori.
LA STELLA DELLA VITA 

Kirk Hammond è solo. Lo hanno affidato a una macchina perfettissima, che non doveva sbagliare, che doveva portarlo fra le stelle e poi indietro, invece la macchina ha fallito. Così adesso Kirk vive le ultime ore della sua vita in attesa del funerale più solenne che sia mai stato tributato a un essere umano. E dire che laggiù, in fondo allo spazio dove lui sta morendo, c’è il segreto della stella più preziosa: quella che può garantire la vita per sempre.

EDMOND HAMILTON È nato nel 1904 a Youngstown, Ohio, ed è morto nel 1977 a Lancaster, in California, dove risiedeva con la moglie Leigh Brackett. È l’autore americano più facilmente associato con la space opera, ma ha pubblicato romanzi di ogni genere: da Agonia della Terra (The City at World’s End, 1951) a La stella della vita (The Star of Life, 1959), dal ciclo di Morgan Chane a Gli incappucciati d’ombra (The Haunted Stars, 1960).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 6 Comments »

Urania Millemondi 79: Einstein perduto / Nova

ottobre 23rd, 2017

EINSTEIN PERDUTO Abbandonato dagli uomini in fuga attraverso una falla nello spaziotempo, il mondo del futuro verrà colonizzato da una nuova popolazione, proteiforme e intelligentissima, in cerca di risposte tra le rovine delle antiche città e dei complessi macchinari elettronici ancora funzionanti…
NOVA Assetato di vendetta, il comandante Lorq Von Ray vuole entrare in una stella nell’attimo stesso in cui esplode e diventa una nova. Ma la trama di questa grande storia, che rimane tra i classici moderni della sf americana, è molto più ricca e comprende la ricerca del prezioso Illyrium, la fine di un sistema solare e la terrificante visione della Terra nell’anno 3100.

SAMUEL R. DELANY Nato a New York nel 1942, è stato il primo scrittore di fantascienza afroamericano a raggiungere un successo mondiale. Tra i suoi romanzi più celebri La ballata di Beta-2 (1965), Babel-17 (1966), Einstein perduto (1967) e Nova (1968), tutti ripubblicati da Mondadori. Maestro della sf a cavallo fra gli anni Sessanta e Settanta, ha scritto anche I gioielli di Aptor (1962), Le torri di Toron (1964), Dhalgren (1975), Triton (1976), la raccolta di racconti Storie di Nevèrÿon (1979) e Neveryòna (1983).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Millemondi | commenti 17 Comments »

Urania Collezione 178: La terra morente

ottobre 23rd, 2017

Centinaia di migliaia d’anni nel futuro, quando il sole avrà cominciato la sua parabola verso l’estinzione, gli ultimi rappresentanti della razza umana vivranno esistenze furtive e avventurose. Cosa faranno quando la crisi avrà raggiunto il culmine? Come sopravvivranno i guerrieri, i sacerdoti e i semplici profittatori di questa Terra morente, tra il freddo e le ombre che sembrano l’unica promessa? Dovranno affrontare gli esseri misteriosi del loro ambiente corroso dal tempo: strane figure di avventurieri e stregoni, di creature umane e non umane, donne splendide e immortali. Perché anche la scienza è stata sommersa dalle infinite ere… Nei capitoli di questa celebre saga rivive uno dei pianeti “alieni” più affascinanti di tutti i tempi, la Dying Earth del maestro Jack Vance.

Il volume è completato dal romanzo breve La falena lunare (The Moon Moth, 1957).

JACK VANCE È nato a San Francisco nel 1916 ed è scomparso nel 2013. Dopo aver lavorato per un breve periodo come sceneggiatore per la 20th Century Fox, ha viaggiato in molte parti del mondo. Tra i suoi capolavori fantastici ricordiamo il ciclo della Terra morente (1950-’84) di cui fanno parte Crepuscolo di un mondo, Le avventure di Cugel l’astuto e Rhialto il meraviglioso; quindi il ciclo di Lyonesse (1983-’90). Tra i più apprezzati romanzi di fantascienza: il ciclo del Pianeta gigante, che si apre con L’odissea di Glystra (1951) e prosegue con Il mondo degli Showboat (1975); i cicli di Dur-dane, Alastor e dei Principi demoni, oltre a un insuperato classico dell’avventura come Naufragio sul pianeta Tschai (1968) con i suoi tre seguiti.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 11 Comments »

« Previous Entries