Urania Collezione 176: Sabbie , tempeste e pietre preziose

settembre 4th, 2017

Casher O’Neill è un avventuriero del cosmo con i suoi buoni motivi: trovare la gemma grazie alla quale potrà tornare sul mondo originario e fare giustizia dei soprusi subiti dal suo popolo. Per ottenere la gemma dovrà superare tre prove che consistono nella discesa su tre diversi pianeti. Ma il Mondo delle Gemme, delle Tempeste e delle Sabbie sono luoghi gelosi: Casher lo scoprirà a sue spese in questa triplice avventura, uno dei capolavori di Cordwainer Smith e di tutta la fantascienza americana.

CORDWAINER SMITH Pseudonimo di Paul Linebarger (1913-’66), scrisse il suo romanzo più noto, Norstrilia, all’inizio degli anni Sessanta (lo abbiamo ripubblicato in questa collana nel 2010, n. 86). Giudicato troppo lungo dagli editori dell’epoca, fu spezzato in due romanzi più brevi che uscirono separatamente anche in Italia: L’uomo che comprò la Terra (The Planet Buyer, 1964) e L’uomo che regalò la Terra (The Underpeople, 1968). Solo nel 1975 fu preparata la prima edizione del libro come Smith l’aveva intesa, cioè in volume unico. Molti suoi racconti fanno parte del ciclo della Strumentalità dell’uomo; Sabbie, tempeste e pietre preziose (Quest of the Three Worlds, 1966) raccoglie in un sol volume On the Gem Planet, 1963; On the Storm Planet, 1965; e On the Sand Planet, 1965.

All’interno, il racconto “Diversamente vivi” di Valeria Barbera.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 2 Comments »

Urania Collana 1646: Il razzo a orologeria

settembre 4th, 2017

In un remoto universo dove le leggi fisiche sono completamente diverse, ruota il pianeta su cui vive Yalda, aliena mutaforma con “generalmente sei membra simmetriche”, occhi sul davanti come sul retro della testa e in grado di emettere luce. Poiché in quell’universo la luce non ha velocità unifome e la sua generazione produce calore, Yalda è decisamente una creatura calda, ma l’ambiente si fa ancora più scottante quando cominciano a piovere gli stellanti, sorta di meteore roventi e distruttive. Il popolo di Yalda ha una tecnologia piuttosto arretrata, ma per reagire al pericolo decide di inviare nello spazio un razzo meccanico che raggiunga altri mondi e importi la scienza più avanzata. Il viaggio richiederebbe intere generazioni (tempo soggettivo sul razzo) ma solo pochi anni di tempo planetario e così la missione viene varata… Le altre sorprese di questo stupefacente romanzo sono all’interno del volume, che segna il ritorno di Greg Egan sulle pagine di “Urania”.

GREG EGAN Il più famoso scrittore australiano di sf è nato a Perth nel 1961. È ritenuto uno degli autori scientifici meglio preparati e i suoi romanzi sono vere e proprie avventure ai limiti della conoscenza. Di lui “Urania” ha già pubblicato Distress (1995, n. 1437), Axiomatic (1995, n. 1470), Diaspora (1997, n. 1460), i racconti di Luminous (1998, n. 1412) e La scala di Schild (prima ed. 2002, n. 1490). Il razzo a orologeria (The Clockwork Rocket) è uscito in inglese nel 2011.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 7 Comments »

Premio Urania Short 2017

settembre 1st, 2017

Finalisti Premio Urania Short 2017

Posted in Premi e concorsi | commenti 4 Comments »

Urania Collezione 175: Abisso del passato/ Alba eterna

luglio 31st, 2017

COP_urania_coll_175_coverIn questo volume speciale di “Urania Collezione” presentiamo il ciclo completo della Città eterna. Nel primo romanzo, il classico di L. Sprague de Camp Abisso del passato, un uomo del presente si trasferisce all’epoca della caduta dell’impero romano per vedere se sia possibile attenuare l’impatto catastrofico di quell’avvenimento. “Abbreviare il periodo di buio”, insomma, proprio come volevano fare gli psicostorici di Asimov. In Alba eterna, prequel di quell’avventura scritto da David Drake, torna il tema della civiltà romana ma questa volta non in decadenza, anzi all’epoca della sua fondazione. L’eroina, qui, è una giovane catapultata al tempo di Romolo e Remo, che hanno bisogno di una mano per compiere il loro destino di fondatori dell’Urbe. Ma come il lettore vedrà presto, né la fondazione né il crollo dell’impero sono esenti da aspetti decisamente fantascientifici.

L. SPRAGUE DE CAMP – DAVID DRAKE Nato nel 1907 e morto nel 2000, Lyon Sprague de Camp è stato una colonna della fantascienza americana fin dai tempi di “Astounding” e “Unknown” negli anni Quaranta. In seguito è diventato popolare con i racconti del ciclo dei “Viagens Interplanetarias” (Creatori di continenti, 1953; Il pianeta dei folli, 1966) e con il ciclo fantasy dell’Incantatore incompleto, raccolto ne Il castello d’acciaio (1941-’53). Abisso del passato è un romanzo del 1939, cui ha dato un prequel David
Drake, nato nel 1945 e autore di vari romanzi in proprio.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 8 Comments »

I Capolavori di Urania 1645: Kiteworld; il mondo degli aquiloni

luglio 31st, 2017

COP_urania_1645-coverLe sentinelle – un corpo di esploratori che sorveglia le Badlands dai pericoli di una razza di mostri – si muovono su perfezionatissimi alianti che sono in realtà aerei ecologici. I mostri sarebbero mutanti o “semplici allucinazioni”, non creature venute dall’inferno come vuole la leggenda. La razza umana, sopravvissuta a un olocausto spaventoso, si è organizzata ancora una volta in rigide caste e culti. Da chi può venire la speranza, in queste Terre malvagie? Da chi ha la vista lunga e, volando sugli “aquiloni”, riesce a vedere oltre i ristretti confini di un mondo martirizzato. Nel capolavoro di Keith Roberts, torna il pericoloso futuro di un pianeta deciso a difendersi per ricominciare a vivere.

KEITH ROBERTS Nato nel 1935 e scomparso nel 2000, è stato uno dei migliori autori della sf britannica tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta. Nei suoi romanzi più noti si affacciano mondi dalla storia alternativa come in Pavana (1966) o trasformati da eventi catastrofici come nell’inedito TheFuries (il suo romanzo d’esordio, 1966) e Il mondo degli aquiloni (Kiteworld, 1985). Restano da citare I tre volti del futuro (The Inner Wheel, 1970), il breve L’amica della tigre (The Tiger Sweater, 1987) e il racconto “Weihnachtsabend” (1977), un capolavoro del genere ucronico.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Capolavori | commenti 9 Comments »

IL VINCITORE DEL PREMIO URANIA 2016

luglio 6th, 2017

 

La direzione di Urania ha valutato i cinque concorrenti finalisti dell’edizione 2016 del nostro premio, che sono:

 

1) Digir di Serena M. Barbacetto

2) Stormachine di Francesca Conforti

3) L’uomo nella stanza di Alessandro Mainardi

4) Il sigillo del serpente piumato di Piero Schiavo Campo

5) Scylla di Nicoletta Vallorani

 

e ha riscontrato in tutti doti d’interesse, impegno e qualità espressive. Alcuni romanzi, tuttavia, non erano pronti a un’immediata pubblicazione e necessitavano di un ripensamento o una riscrittura più attenta. Il vincitore, in compenso, è un testo compiuto, appassionante e, perché no, divertente come:

 

IL SIGILLO DEL SERPENTE PIUMATO

di Piero Schiavo Campo

 

Il romanzo ci riporta all’amore per una fantascienza colorita, sfaccettata e ricca di notazioni fantasiose, ma soprattutto alle peripezie e difficoltà che l’avventura su mondi lontani rappresenta per il “terrestre tipo”. Per scoprire chi sia questo eroe dei nostri tempi e le eroine che incontrerà sulla sua strada, non dovrete fare altro che aspettare il numero di novembre di Urania in cui il romanzo sarà pubblicato. A presto e buona lettura!

Posted in Premi e concorsi | commenti 9 Comments »

Urania Millemondi 78: Progetto Giove

giugno 29th, 2017

Tags: , , ,

COP_urania_millemondi_78Il “massimo specialista dell’assurdo” presenta tre capolavori:

PROGETTO GIOVE Tornare nello spazio, riprendere la grande spinta in avanti che è stata il motivo di tutta la sua vita: questo sogna Max Andrews, l’astronauta appiedato che un incidente costringe al ruolo di semplice spettatore. Solo una donna può aiutarlo a coronare quel desiderio, ma non è
una scienziata: è la senatrice Ellen Gallagher.

UNO STRANO CLIENTE Quando una donna si presenta agli investigatori Ed e Am Hunter per chiedere protezione, nessuno dei due pensa di tirarsi indietro. “Chi la minaccia?” vogliono sapere. “I dischi volanti”, risponde la ragazza terrorizzata. “Vogliono uccidermi gli abitanti dei dischi volanti!” Un thriller raffinato, con una trovata iniziale mozzafiato.
GLI STRANI SUICIDI DI BARTLESVILLE La “cosa” che entra nella mente e spinge verso la morte ha già cominciato a fare vittime. A Bartlesville, anzi in tutta l’America, c’è una sola persona che possa combatterla: Amanda Tilley, la “signorina omicidi” della fantascienza.

FREDRIC BROWN Nato nel 1906 e morto nel 1972, è stato un prolifico narratore americano, noto sia per i suoi sorprendenti romanzi (gialli e suspense, di fantascienza o autobiografici), sia per i numerosi racconti brevi, tra cui il celebre “Sentinella”. I suoi personaggi più famosi sono la coppia di investigatori Ed e Am Hunter, protagonisti di numerose avventure a partire da Il sangue nel vicolo (1947, premio Edgar Allan Poe). I romanzi di fantascienza sono: Assurdo universo (“Urania Collezione” n. 16), Marziani, andate a casa! (n. 163), Il vagabondo dello spazio (n. 135), Progetto Giove e Gli strani suicidi di Bartlesville. Mondadori ha edito la raccolta completa dei racconti di sf di Fredric Brown, Cosmolinea B-1 e Cosmolinea B-2 (“Millemondi” nn. 62 e 63).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Millemondi | commenti 10 Comments »

Urania Collezione 174: Al di là del futuro

giugno 29th, 2017

Tags: , , , , , ,

COP_urania_coll_174.coverCome sconfiggere una dittatura totale? Il controllo assoluto da parte di un uomo può essere combattuto in un solo modo: esercitando su di lui una sorveglianza altrettanto inflessibile. Da parte di chi? Di tutti. Esiste, o meglio esisterà nel ventitreesimo secolo, una ricetta infallibile chiamata Sistema Pervasivo alla quale nemmeno il dittatore Lilgin potrà sfuggire. Il risultato finale sarà che verremo tutti minuziosamente osservati, censiti, monitorati a ogni ora del giorno e della notte. E se a qualcuno questo gioco di interferenze incrociate ricorderà gli arretrati sistemi in voga nel ventunesimo secolo (persino in alcune cosiddette “democrazie”), vorrà dire che l’ossessione del controllo è il vero perno che fa girare il mondo, oggi come nel lontano futuro.

ALFRED ELTON VAN VOGT Scrittore per ogni genere di riviste ma specializzatosi in fantacienza sul finire degli anni Trenta, è nato in Canada nel 1912 ed è morto in California nel 2000. Ha dato al genere numerosi classici, tra cui: Crociera nell’infinito (“Urania Collezione” n. 82), Le armi di Isher (n. 20), Hedrock l’immortale (n. 46), Slan (n. 8), Non-A (n. 87), La guerra contro i Rull, La casa senza tempo, Pianeti da vendere. Van Vogt è uno dei maggiori rappresentanti della sf tecnologica fiorita sulla rivista di John W. Campbell, “Astounding”, anche se il suo perdurante richiamo sui lettori fa perno piuttosto su altre attrattive: i veloci cambi di scena, l’andamento onirico dell’azione e protagonisti di statura mitica. Al di là del futuro (Future Glitter, 1973) fa parte della sua seconda fase creativa.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 2 Comments »

Urania 1644: Occhi nello spazio

giugno 29th, 2017

Tags: , , , , , ,

COP_urania_1644.coverOgni tanto torna di moda l’enigma dei dinosauri, esseri giganteschi dei quali fino a due secoli fa non si conosceva nemmeno l’esistenza (e dove la parte enigmatica riguarda la loro estinzione, avvenuta nel Cretaceo). Ma se non fossero scomparsi e si fossero semplicemente trasferiti su un altro pianeta? Non grazie alla loro limitata intelligenza, certo, ma aiutati e trasportati da una razza più sensibile ed evoluta… Ridotta la massa corporea e potenziata la mente, i tirannosauri avrebbero finito per sviluppare la paziente e sofisticata civiltà descritta in questo stupefacente romanzo. Nel quale un brillante scienziato – quello che potremmo considerare l’equivalente sauro di Galileo – deve convincere i suoi concittadini delle verità contenute negli ultimi sviluppi dell’astronomia. Anche perché ignorarle metterebbe in serio pericolo il mondo dei Quintaglio, rettili pensanti ma non senza pregiudizi.

ROBERT J. SAWYER È nato in Canada nel 1960. Con il romanzo Killer on-line (1995) ha vinto il premio Nebula. Di lui “Urania” ha pubblicato molti romanzi, da Apocalisse su Argo (1990, n. 1609) e Psico-attentato (2012, n.1616) alla trilogia composta da WWW 1: Risveglio (2009, n. 1571), WWW2: In guardia (2010, n. 1583) e WWW 3: La mente (2011, n. 1597). Con Occhi nello spazio (Far-Seer, 1992) cominciamo a presentare uno dei suoi maggiori cicli ancora inediti, la sequenza della Quintaglio Ascension.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 10 Comments »

Urania Jumbo 44: La città del cratere

giugno 29th, 2017

Tags: , , , ,

COP_urania_jumbo_44.coverSul pianeta Yellowstone sorge la Città del Cratere, un tempo gioiello della civiltà come oggi New York. Immensa, irta di edifici tecnologici che toccano le nuvole e di grattacieli di ogni forma, è ormai caduta in rovina a causa di un virus nanotecnologico che ne ha corroso macchinari e metalli. Ma tra i monconi dei grattacieli e i detriti che occhieggiano ai lati delle piazze, rimane la metropoli per eccellenza e il luogo dove si svolge la caccia spietata fra l’agente Tanner Mirabel e il suo arcinemico, l’uomo che ha ucciso il suo capo e promette di commettere una scia di terribili violenze. Un grande libro ambientato nell’universo della Rivelazione, ma del tutto autonomo rispetto alla continuity di Rivelazione, Redemption Ark e Absolution Gap.

ALASTAIR REYNOLDS Nato a Barry (Galles) nel 1966, ha esordito presso il pubblico italiano con Rivelazione 1 e 2 (Revelation Space, 2000), suddiviso in due parti in “Urania” nn. 1550 e 1553. Un capolavoro della nuova space opera britannica che ha avuto diversi e acclamati seguiti: Redemption Ark (2002), Absolution Gap (2003), tradotti nella collezione “Urania Jumbo” nel 2014-’15 (nn. 41 e 42), e The Prefect (2007). Il presente Chasm City, un romanzo del 2001, è ambientato nello stesso universo pur mantenendo caratteristiche autonome.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Jumbo | commenti 18 Comments »

« Previous Entries