Urania Collezione 169: Il Telepate

gennaio 18th, 2017

cover_1Gerald Howson ascolta per caso la conversazione tra due piccoli gangster e si accorge di aver “capito” molto di più di quello che i due hanno detto a parole. Visioni improvvise, misteriosi avvertimenti, esperienze condivise lo avviano per una strada pericolosa ma ricca di scoperte, perché adesso Howson sa che può leggere nel pensiero. Sotto la guida di altri telepati impara a servirsi delle sue facoltà per curare la mente altrui, ma ben presto scopre che il proprio equilibrio è sul punto di crollare. Per sfuggire all’invadenza di migliaia di coscienze, Howson è tentato di nascondersi nei sogni spettacolari che solo il cervello di un uomo dotato dei suoi poteri è in grado di creare, anche a rischio di perdere ogni contatto con la realtà. Finalista al premio Hugo 1965, Il telepate è sempre un classico della fantascienza inglese.

JOHN BRUNNER Nato nel 1934 e scomparso prematuramente nel 1995,
Brunner è stato uno dei più grandi innovatori della sf britannica. È l’autore di capolavori moderni come il presente The Whole Man (noto anche come Il telepatico e Sogna, superuomo!, 1964), La scacchiera (The Squares of the City, 1966, già ripubblicato in “Urania Collezione” n. 155), Tutti a Zanzibar (Stand on Zanzibar, 1968), L’orbita spezzata (The Jagged Orbit, 1969), Il gregge alza la testa (The Sheep Look Up, 1972), L’isola del caos (The Tides of Time, 1984) e La missione dell’astronave (A Maze of Stars, 1991).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti No Comments »

Urania 1639: Universi in fuga (prima parte)

gennaio 18th, 2017

coverDalle stelle del Sagittario arriva una macabra astronave con i resti di due diverse specie aliene; nella stessa regione, interi sistemi stellari hanno cominciato a estinguersi sotto l’impeto di forze caotiche. La necessità di scoprire cosa sia successo diventa vitale e il Braccio di Orione decide di radunare un gruppo di esperti che si erano già occupati del mistero degli Artefici e dell’antica nemesi Zardalu, una crudelissima razza creduta estinta. Tornano così in campo l’irrequieto Hans Rebka, l’esperta Darya Lang, l’impaziente computer incarnato E.C. Tally e il consigliere etico Julian Graves: insieme ad altri comprimari, dovranno scoprire l’estensione della minaccia prima di decidere se sia arrivato il momento del confronto faccia a faccia con gli Artefici, creature che nessuno ha mai visto, o con forze ancora più antiche e sconosciute.

CHARLES SHEFFIELD Fisico e matematico inglese vissuto a lungo negli Stati Uniti, è nato nel 1935 ed è morto nel 2002. Tra i suoi migliori romanzi vi è il ciclo dello “Heritage Universe”, interamente tradotto su “Urania”: Quake: pianeta proibito (Summertide, 1990, n. 1274), Un mondo per gli Artefici (Divergence, 1991, n. 1606), I cacciatori di incognite (Transcendence, 1993, n. 1628), Punto di convergenza (Convergence, 1997, n. 1613). L’ultimo titolo ancora inedito era questo Resurgence del 2003, così ampio e ricco di spunti che abbiamo dovuto dividerlo in due volumi, questo e il prossimo che uscirà tra un mese.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti No Comments »

Urania Collezione 168: Se le stelle fossero Dei

dicembre 15th, 2016

cover_1Bradley Reynolds è uno dei prescelti dalla sorte: è stato sulla Luna, è stato sui pianeti interni ma la ricerca della vita extraterrestre lo ha portato più lontano. Ora sa che non è il solo a studiare le propaggini del sistema solare; una razza di osservatori venuti dallo spazio si interessa alle stelle come il Sole e vuole studiarne l’atteggiamento – la responsabilità, addirittura – verso i suoi figli, cioè noi. Bradley deve impedire che gli osservatori si tuffino nella corona solare senza aver preso contatto con l’umanità, tanto più che il futuro della nostra specie può dipendere largamente dall’incontro con gli stranieri. Così, dall’enigma di una luna gelata a quello più grande della vita nel cosmo, Bradley compirà il lungo percorso per entrare in sintonia con un’intelligenza più vasta, più antica e persuasa che il Sole e le altre stelle siano dei.

GREGORY BENFORD – GORDON EKLUND Benford, nato nel 1941, è
un fisico che ha scritto grandi romanzi di hard sf. Tra le sue opere più note, il ciclo del Centro galattico: Nell’oceano della notte, Attraverso un mare di soli, Il grande fiume del cielo, Maree di luce. Eklund (nato nel 1945) ha scritto nell’ambito dell’universo di “Star Trek” e ha pubblicato su “Urania” La sfera di Dyson (n. 800).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 10 Comments »

Urania collana 1638: Terra incognita

dicembre 15th, 2016

coverTejendra Singh, il fisico che ha scoperto il modo di mettere in comunicazione le varie Terre del multiverso, viene rapito sotto gli occhi del figlio, il giovane Everett Singh. Everett è a sua volta un genio della logica e dell’informatica e decide di partire in cerca del padre. Ma partire per dove? Innanzitutto bisogna recuperare la mappa degli universi elaborata dal dottor Singh e trovare il luogo in cui tutte le realtà coesistono e le verità di ogni mondo si sommano. Everett scopre la porta che apre l’ingresso a n dimensioni e si avventura da un mondo all’altro in cerca di Tejendra. Un crocevia tra percorsi infiniti, dalla Londra che conosciamo a una teoria di città-labirinto ancora invisibili.

IAN McDONALD Nato nel 1960, per metà scozzese e metà irlandese, è vissuto quasi sempre a Belfast. Nel 1991 ha vinto il premio Philip K. Dick con il romanzo King of Morning, Queen of Day e nel 2007 lo Hugo con il racconto “La moglie del djinn”. I suoi libri più noti in Italia sono Necroville (un horror del 1994), Forbici vince carta vince pietra (1994, “Urania Collezione” n. 138) e I confini dell’evoluzione (1995). Il fiume degli dei (River of Gods, 2004), premiato dalla British Science Fiction Society e finalista allo Hugo, è uscito nella serie “Urania Jumbo”.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 9 Comments »

Premio Urania 2016

novembre 16th, 2016

Bando premio Urania 2016-2017

Posted in Premi e concorsi | commenti No Comments »

Urania Horror 12: Malpertuis

novembre 16th, 2016

cover_2Abbiamo sempre sospettato che dietro le più antiche leggende si nasconda un frammento di verità: Malpertuis cela un segreto e il suo nome evoca il male sotto forma di quello che non dovrebbe più camminare sulla terra. Nella casa dell’ignoto, all’apparenza un’antica e rispettabile dimora delle Fiandre, si intreccia la storia di un gruppo di personaggi che non sono quello che sembrano e che incarnano forze primigenie. Uno dei miti immemorabili dell’umanità sta prendendo forma e sembianze di nuovo… Presentato in edizione integrale, questo romanzo è il capolavoro di Jean Ray, lo scrittore che è stato definito l’erede europeo di H.P. Lovecraft.

JEAN RAY È nato ed è morto a Gand (1887-1964) e ha avuto un’esistenza piuttosto avventurosa, culminata in un’accusa di appropriazione indebita e nell’arresto. Al fantastico belga, e più in generale di lingua francese, Jean Ray
ha dato opere memorabili come Malpertuis (1943), di cui questa di Marianna Basile è la seconda traduzione italiana, I racconti del whisky (1923-’46), recentemente tradotti in italiano da Hypnos, e centinaia di altri testi brevi, come quelli contenuti nella raccolta La casa stregata di Fulham Road e altri orrori a cura di Sebastiano Fusco e Luigi Cozzi (Profondo Rosso).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Horror | commenti 21 Comments »

Urania Collezione 167: Pianeta Tschai (seconda parte)

novembre 16th, 2016

cover_1Nella Zona Nera alcuni si avventurano di notte, altri in pieno giorno. C’è chi si sente più sicuro in gruppo e chi preferisce tentare da solo. Ciascuno ha una propria teoria; quasi nessuno, una volta entrato, ritorna a raccontare se fosse giusta. La Zona Nera è l’Eldorado di Tschai, un immenso territorio aspro e accidentato dove affiorano le pietre preziose – rosse, turchine, verdi, opalescenti – che sono la moneta comune a tutto il pianeta. E tra i disperati di ogni razza che rischiano la vita nella Zona Nera c’è anche Adam Reith, il terrestre. Anche lui vuole arricchire in fretta, ma solo perché questo è l’unico mezzo che gli permetterà, forse, di tornare sulla Terra. Tra lui e la fuga da Tschai ci sono soltanto piccole comitive di sportivi. Lo sport che praticano è la caccia all’uomo.
JACK VANCE È nato a San Francisco nel 1916 ed è scomparso nel 2013. Dopo aver lavorato per un breve periodo come sceneggiatore per la 20th Century Fox, Jack Vance ha viaggiato in molte parti del mondo e ha scritto romanzi e racconti in numerosi generi. Tra i suoi capolavori fantastici ricordiamo l’insuperato classico dell’avventura ambientato sul pianeta Tschai e ripubblicato in due volumi di “Urania Collezione”: in questa seconda parte i lettori troveranno i due titoli che completano il ciclo, I tesori di Tschai e Fuga da Tschai. Altre opere: Crepuscolo di un mondo, Le avventure di Cugel l’astuto e Rhialto il meraviglioso, ovvero il ciclo della Terra morente (1950-’84); i romanzi di Lyonesse (1983-’90); la serie del Pianeta gigante, che si apre con L’odissea di Glystra (1951) e prosegue con Il mondo degli showboat (1975); le serie di Durdane, Alastor e dei Principi demoni.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 6 Comments »

I Capolavori di Urania 1637: Pianeta senza scampo

novembre 16th, 2016

coverSopravvissuto al massacro degli umani su un mondo diventato improvvisamente ostile, Joseph deve fuggire attraverso misteriosi continenti, tra insidie e crudeltà inimmaginabili. La salvezza è lontana, mentre i possibili alleati, creature saturnine e voltafaccia come il Noctambulo, di giorno si comportano in un modo e di notte sembrano capaci di ogni tradimento. In fondo all’odissea, come un miraggio, l’immagine irraggiungibile di una casa… Si può diventare uomini molto presto, se il pianeta è quello giusto: per il giovane Joseph tutto ha avuto inizio in una notte di terrore ma si concluderà nella più memorabile delle avventure.

ROBERT SILVERBERG È nato a New York nel 1935 e ha esordito negli anni Cinquanta. Raggiunta la piena maturità, ha scritto classici della fantascienza moderna come Brivido crudele, Vertice di immortali, Ali della notte, Il tempo delle metamorfosi e Il castello di Lord Valentine. Negli ultimi vent’anni ha pubblicato romanzi storici, di fantasy e libri di divulgazione.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Capolavori | commenti 12 Comments »

Urania Millemondi 76: Tutti i mondi possibili – Parte II

ottobre 19th, 2016

TUYT“Uno dei più riusciti tentativi di storiografia del futuro”, ha commentato l’Enciclopedia Galatticala nella sua CXVI edizione, diffusa a Terminus nel 1020 E.F. (Era della Fondazione). Con questa motivazione la serie The Year’s Best Science Fiction a cura di Gardner Dozois ha ricevuto le inarrivabili cinque stellette d’eccellenza nella categoria Cronache della galassia. Tutti i mondi possibili, nuova uscita della fortunata iniziativa, è la più vasta raccolta della miglior sf pubblicata in America e conta settecento pagine che abbiamo dovuto suddividere in tre Millemondi consecutivi. Il primo è stato pubblicato in luglio ed è ancora disponibile in ebook, il terzo uscirà prossimamente. In questo secondo volume scoprirete stelle in attesa e una mappa di Mercurio, Numeri Uno e omicidi sull’espresso Aldrin, oltre a una nuova carrellata di pianeti, invenzioni e dimensioni ai confini del reale. Per conoscere la grande sf del XXI secolo, un’antologia da non perdere.

GARDNER DOZOIS È nato nel 1947 ed è uno dei più famosi editor americani. Ha diretto per anni la “Isaac Asimov Science Fiction Magazine”, facendole vincere più premi Hugo di qualunque altra testata. The Year’s Best Science Fiction è un appuntamento con i lettori che si rinnova da più di trent’anni.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Millemondi | commenti 8 Comments »

Urania Collana 1636: Pulphagus® ; Fango dei cieli

ottobre 19th, 2016

coverIl corpo celeste a noi più vicino, un planetoide in orbita sublunare conosciuto come Erewhon, è un’entità semiorganica i cui vertiginosi panorami di liquami e acidi corrosivi sfidano la resistenza dell’uomo. Si può uscire alla superficie solo protetti da tute ultra-resistenti, a lavorare per la Pulphagus® o a guardare la Terra e la Luna che sembrano irraggiungibili. È qui che si svolge l’appassionante ricerca di una ragazza scomparsa, Mirea, che il pulphago Shevek deve ritrovare dopo sette anni. La caccia comincia per ordine di Raskal, potente emissario della società che controlla Erewhon. Ma è subito chiaro che a imporre le crudeli regole del gioco sarà la stella di fango, un mondo semivivo, gigantesco divoratore capace di uccidere anche solo con i suoi rifiuti… Una storia drammaticamente orchestratafra mondi estremi, dove vivere è difficile e anche le parole si pagano.

LUKHA B. KREMO È ben noto ai lettori della fantascienza e del fantastico sia come autore che come editore; si firma anche Lukha Kremo Baroncinij (al secolo Gianluca Cremoni Baroncini: Livorno, 20 giugno 1970). Kremo è il titolare della Kipple Officina Libraria, piccola ma combattiva casa editrice nata dopo un’esperienza formativa alla Shake. Ha pubblicato i romanzi Ilgrande tritacarne, originale esempio di fantascienza alla Samuel Delany, Storie di Scintilla, Gli occhi dell’anti-Dio, finalista al premio Urania nel 2007, e Trans-Human Express, nuovamente finalista al premio Urania nel 2009. Nel 2015 la raccolta personale L’abisso di Coriolis (Edizioni Hypnos) è stata finalista al premio Italia nella categoria Migliore antologia.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 12 Comments »

« Previous Entries