Urania Collana 1648: Il sigillo del serpente piumato

ottobre 23rd, 2017

.
 Deciso a conquistare la cantante Jane Ross, Ivan Korvich cambia nome, lascia la città natale di Kiev e poi la Terra stessa. Il pianeta dove la ragazza si esibisce è Parvati, dove Ivan – ora Johnny – viene a sapere di una razza di giganti che terrorizzano tutti. È la sua occasione: se riuscirà a sconfiggere almeno un gigante, per Jane diventerà un eroe… Così avviene, ma Jane è a sua volta un’eroina fatta e finita, non crede alle favole e dopo un po’ se ne va per la sua strada, diretta al pianeta-prigione Apollo. Perché? Quali segreti nasconde il fosco mondo abitato soltanto da un migliaio di deportati? Da Sheckley a Jack Vance, esiste su “Urania” una lunga tradizione di romanzi fanta-cavallereschi, di avventure nello spazio che ricordano le canzoni di gesta in chiave paradossale e avveniristica. Oggi Piero Schiavo Campo si aggiunge alla schiera e questo romanzo – vincitore del nostro premio annuale – lo conferma come uno dei migliori esponenti della galassia fantascientifica di oggi.
PIERO SCHIAVO CAMPO Nato a Palermo nel 1951, è vissuto a Milano e a Bologna, occupandosi anche di astrofisica. È docente a contratto di Teoria e tecniche dei nuovi media all’Università di Milano Bicocca e risiede a Bregnano in provincia di Como. Ha già vinto il premio Urania nel 2013 con il romanzo L’uomo a un grado Kelvin.
All’interno, il racconto “Saltare avanti” di Linda De Santi, vincitore del premio Urania Short 2017

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 11 Comments »

Urania Short 2018 – Bando di concorso

ottobre 16th, 2017

Posted in Premi e concorsi | commenti 5 Comments »

Premio Urania Short 2017 – I vincitori

ottobre 16th, 2017

Posted in Premi e concorsi | commenti 1 Comment »

Premio Urania 2017

ottobre 11th, 2017

Mondadori Libri bandisce il premio Urania per il miglior romanzo di fantascienza italiano inedito.
IL CONCORSO SI SVOLGERÀ SECONDO LE SEGUENTI NORME:
1 Sono ammesse solo le opere in lingua italiana, inedite, mai pubblicate neppure parzialmente, né partecipanti ad altri concorsi nello stesso anno. I romanzi dovranno avere una lunghezza minima di 200 cartelle dattiloscritte e una massima di 300. La cartella dattiloscritta deve essere di 30 righe di 60 battute circa, fino a un massimo di 2000 battute, spazi inclusi.
2 È consentito partecipare con una sola opera.
3 Il contenuto dovrà essere strettamente fantascientifico. Non saranno accettate opere di fantasy o di horror.
4 È ammessa la partecipazione di autori già pubblicati in “Urania” o collane a essa collegate.
5 I romanzi dovranno essere inviati a mezzo plico raccomandato al seguente indirizzo:
PREMIO URANIA 2017 c/ URANIA – ARNOLDO MONDADORI EDITORE 20090 SEGRATE (MILANO)
o
entro e non oltre il 30 novembre 2017. Vale la data del timbro postale. Avvertiamo che non si accettano manoscritti e che
I DATTILOSCRITTI NON SARANNO RESTITUITI
Le opere dovranno essere inviate in due copie e i concorrenti dovranno indicare chiaramente le proprie generalità e il domicilio, nonché il numero di telefono e l’indirizzo e-mail. Sarà cura della redazione comunicare a tutti i partecipanti, esclusivamente via e-mail, i nomi dei finalisti, che saranno anche pubblicati sul blog (www. uraniamondadori.it). Non saranno fornite ulteriori informazioni sulle opere in concorso.
ATTENZIONE: per poter partecipare è indispensabile ritagliare e allegare al dattiloscritto copia in originale del Certificato di Partecipazione (CdP), che si trova nelle ultime pagine di “Urania” (triangolino da ritagliare a piede pagina).
6 Una giuria composta da esperti esaminerà i dattiloscritti, assieme alla redazione, e deciderà il vincitore, il cui romanzo sarà pubblicato su “Urania” nel prossimo anno.

Posted in Premi e concorsi | commenti 8 Comments »

Urania Collezione 177: I parassiti della mente

ottobre 1st, 2017

 Nello spazio viene trovata un’astronave alla deriva, in buone condizioni ma abbandonata dall’equipaggio. In Asia Minore due archeologi rinvengono i resti di una città ciclopica e sconosciuta che risale all’alba del tempo e che battezzano Kadath. Intanto, un esperto di psicologia industriale si è suicidato lasciando un misterioso messaggio: “Sono convinto che il genere umano sia stato attaccato da una specie di cancro della mente…”. La relazione fra queste varie tessere è semplice ma sorprendente: da due secoli l’umanità è assediata da creature che come parassiti erodono le energie mentali, impedendo il completo sviluppo delle nostre facoltà latenti (fra cui quelle parapsicologiche). Nel Pianeta proibito, il famoso classico del cinema, il pericolo veniva dai mostri dell’Id. In questo grande romanzo di Colin Wilson la minaccia è quella dei mostri dell’Io…
COLIN WILSON Nato in Inghilterra nel 1931 e morto nel 2013, Wilson è famoso per il saggio Lo straniero e per alcuni romanzi e studi sulla sessualità, i poteri della mente e le civiltà misteriose. Noto anche per i romanzi di sf Specie immortale (The Philosopher’s Stone, 1969) e I vampiri dello spazio (The Space Vampires, 1976) – da noi già ripubblicati – riprende alcuni spunti classici e li trasforma da par suo, offrendoci un’inedita visione del mito degli extraterrestri. The Mind Parasites è uscito per la prima volta nel 1967

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 5 Comments »

I Capolavori di Urania 1647: Il viaggio dello Star Wolf

ottobre 1st, 2017

 L’astronave LS-1187 è un incrociatore interstellare che non ha mai partecipato a una vera e propria battaglia. La sua prima missione (unirsi a un convoglio di mille navi per proteggere i mondi esterni da attacchi a sorpresa) finisce quasi in un disastro e l’astronave e il suo equipaggio si guadagnano una serie di nomignoli tutt’altro che simpatici, di cui “vigliacchi” è il solo ripetibile. Ma tutti, a bordo dell’incrociatore LS-1187, sono ansiosi di lavare la macchia, e per farlo non c’è che un modo: distinguersi in azione contro la Lega dei Morthan, la più pericolosa alleanza extraterrestre che i mondi dell’uomo abbiano dovuto affrontare.

DAVID GERROLD Nato nel 1944, è l’autore della notissima serie degli Chtorr: La guerra contro gli Chtorr (A Matter for Men, 1983; “Urania” n. 1194); Il ritorno degli Chtorr (A Day for Damnation, 1984; n. 1218); Il giorno della vendetta (A Rage for Revenge, 1987; nn. 1244-1245) e L’anno del massacro (A Season for Slaughter, 1991; “Urania Argento” n. 7). The Voyage of the Star Wolf è un romanzo del 1990.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Capolavori | commenti 12 Comments »

Urania Collezione 176: Sabbie , tempeste e pietre preziose

settembre 4th, 2017

Casher O’Neill è un avventuriero del cosmo con i suoi buoni motivi: trovare la gemma grazie alla quale potrà tornare sul mondo originario e fare giustizia dei soprusi subiti dal suo popolo. Per ottenere la gemma dovrà superare tre prove che consistono nella discesa su tre diversi pianeti. Ma il Mondo delle Gemme, delle Tempeste e delle Sabbie sono luoghi gelosi: Casher lo scoprirà a sue spese in questa triplice avventura, uno dei capolavori di Cordwainer Smith e di tutta la fantascienza americana.

CORDWAINER SMITH Pseudonimo di Paul Linebarger (1913-’66), scrisse il suo romanzo più noto, Norstrilia, all’inizio degli anni Sessanta (lo abbiamo ripubblicato in questa collana nel 2010, n. 86). Giudicato troppo lungo dagli editori dell’epoca, fu spezzato in due romanzi più brevi che uscirono separatamente anche in Italia: L’uomo che comprò la Terra (The Planet Buyer, 1964) e L’uomo che regalò la Terra (The Underpeople, 1968). Solo nel 1975 fu preparata la prima edizione del libro come Smith l’aveva intesa, cioè in volume unico. Molti suoi racconti fanno parte del ciclo della Strumentalità dell’uomo; Sabbie, tempeste e pietre preziose (Quest of the Three Worlds, 1966) raccoglie in un sol volume On the Gem Planet, 1963; On the Storm Planet, 1965; e On the Sand Planet, 1965.

All’interno, il racconto “Diversamente vivi” di Valeria Barbera.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 8 Comments »

Urania Collana 1646: Il razzo a orologeria

settembre 4th, 2017

In un remoto universo dove le leggi fisiche sono completamente diverse, ruota il pianeta su cui vive Yalda, aliena mutaforma con “generalmente sei membra simmetriche”, occhi sul davanti come sul retro della testa e in grado di emettere luce. Poiché in quell’universo la luce non ha velocità unifome e la sua generazione produce calore, Yalda è decisamente una creatura calda, ma l’ambiente si fa ancora più scottante quando cominciano a piovere gli stellanti, sorta di meteore roventi e distruttive. Il popolo di Yalda ha una tecnologia piuttosto arretrata, ma per reagire al pericolo decide di inviare nello spazio un razzo meccanico che raggiunga altri mondi e importi la scienza più avanzata. Il viaggio richiederebbe intere generazioni (tempo soggettivo sul razzo) ma solo pochi anni di tempo planetario e così la missione viene varata… Le altre sorprese di questo stupefacente romanzo sono all’interno del volume, che segna il ritorno di Greg Egan sulle pagine di “Urania”.

GREG EGAN Il più famoso scrittore australiano di sf è nato a Perth nel 1961. È ritenuto uno degli autori scientifici meglio preparati e i suoi romanzi sono vere e proprie avventure ai limiti della conoscenza. Di lui “Urania” ha già pubblicato Distress (1995, n. 1437), Axiomatic (1995, n. 1470), Diaspora (1997, n. 1460), i racconti di Luminous (1998, n. 1412) e La scala di Schild (prima ed. 2002, n. 1490). Il razzo a orologeria (The Clockwork Rocket) è uscito in inglese nel 2011.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 12 Comments »

Premio Urania Short 2017

settembre 1st, 2017

Finalisti Premio Urania Short 2017

Posted in Premi e concorsi | commenti 4 Comments »

Urania Collezione 175: Abisso del passato/ Alba eterna

luglio 31st, 2017

COP_urania_coll_175_coverIn questo volume speciale di “Urania Collezione” presentiamo il ciclo completo della Città eterna. Nel primo romanzo, il classico di L. Sprague de Camp Abisso del passato, un uomo del presente si trasferisce all’epoca della caduta dell’impero romano per vedere se sia possibile attenuare l’impatto catastrofico di quell’avvenimento. “Abbreviare il periodo di buio”, insomma, proprio come volevano fare gli psicostorici di Asimov. In Alba eterna, prequel di quell’avventura scritto da David Drake, torna il tema della civiltà romana ma questa volta non in decadenza, anzi all’epoca della sua fondazione. L’eroina, qui, è una giovane catapultata al tempo di Romolo e Remo, che hanno bisogno di una mano per compiere il loro destino di fondatori dell’Urbe. Ma come il lettore vedrà presto, né la fondazione né il crollo dell’impero sono esenti da aspetti decisamente fantascientifici.

L. SPRAGUE DE CAMP – DAVID DRAKE Nato nel 1907 e morto nel 2000, Lyon Sprague de Camp è stato una colonna della fantascienza americana fin dai tempi di “Astounding” e “Unknown” negli anni Quaranta. In seguito è diventato popolare con i racconti del ciclo dei “Viagens Interplanetarias” (Creatori di continenti, 1953; Il pianeta dei folli, 1966) e con il ciclo fantasy dell’Incantatore incompleto, raccolto ne Il castello d’acciaio (1941-’53). Abisso del passato è un romanzo del 1939, cui ha dato un prequel David
Drake, nato nel 1945 e autore di vari romanzi in proprio.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 8 Comments »

« Previous Entries Next Entries »