Urania Collezione 190: I giganti di pietra

ottobre 26th, 2018

Tags: , , , , , , , ,

Donald Wandrei, “I giganti di pietra”, Urania Collezione n. 190, novembre 2018

Donald Wandrei, I giganti di pietra

Donald Wandrei, I giganti di pietra, Urania Collezione n. 190,
novembre 2018

Visti dallo spazio i Megaliti di Stonehenge in Inghilterra e i Moai dell’Isola di Pasqua non sono poi così lontani. È quello che scopre a proprie spese Carter E. Graham, curatore museale e protagonista de “I giganti di pietra” di Donald Wandrei.

 

Un manufatto maledetto costringe Carter ad abbandonare la propria vita di studioso, trascinandolo in un’avventura degna di Indiana Jones, in cui non esiste soluzione di continuità tra archeologia e orrore. Il romanzo deve molto ai Miti di Cthulhu di Lovecraft. Il posto dei Grandi Antichi in questo caso è affidato ai Titani, alieni che dominavano il pianeta in tempi remoti, e che ora minacciano di tornare sulla Terra per giudicarla e distruggerla.
Un classico che segna una pietra miliare nel proficuo connubio fra la narrativa fantascientifica e il romanzo gotico.

 

Una curiosità. La prima stesura del libro, con il titolo “Dead Titans, Waken!”, fu scritta nel 1932 e rifiutata da tre diversi editori. Ci vollero quindici anni, un pesante lavoro di editing e la fondazione di una casa editrice da parte dell’autore, la Arkham House, perché finalmente l’opera fosse stampata con un nuovo titolo, “The Web of Easter Island” (1948). In traduzione italiana, comparve nel 1956 su Urania n. 120 e nella collana Classici Fantascienza n. 14 di Mondadori, nella nuova traduzione di Andreina Negretti nel 1978. A quarant’anni da questa data, proprio come il manufatto riesumato da Carter E. Graham, il romanzo torna a vedere la luce delle edicole italiane ai primi giorni di novembre.

 

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Ebook, Urania Collezione | commenti 31 Comments »

Urania Jumbo 4: Missione su Minerva

ottobre 26th, 2018

Tags: , , ,

James P. Hogan, “Missione su Minerva”, Urania Jumbo n. 4, novembre 2018

James P. Hogan - Missione su Minerva

James P. Hogan, “Missione su Minerva”, Urania Jumbo n. 4, novembre 2018

Abbiamo aspettato più di trent’anni per leggere il finale di questa saga. Riuscirà Victor Hunt a svelare il mistero dell’interconnessione fra gli infiniti universi paralleli e a salvare dalla distruzione Minerva, il pianeta da cui tutto ha avuto origine?

Con Urania Jumbo n. 4, in edicola da novembre 2018, Urania porta a compimento il primo ambizioso progetto di questa nuova collana, completare la pubblicazione integrale in lingua italiana di una grande serie della fantascienza internazionale lasciata interrotta.

Si tratta del “Ciclo dei Giganti”, monumentale space opera di James P. Hogan, inaugurata nel 1978 con “Lo scheletro impossibile” (Urania n. 739, tit. orig. Inherit The Stars, 1977), seguito da “Chi c’era prima di noi” (Urania n. 765, 1978, tit. orig. The Gentle Giants of Ganymede) e da “Le stelle dei giganti”, uscito nel 1982 (su Urania n. 931, e ristampato nel 2016 in Urania Millemondi n. 74). Dopo questa data, un lungo silenzio.

Il quarto volume della serie, “Endoverse”, (Urania Jumbo n.1) è stato pubblicato per la prima volta a gennaio di quest’anno, a 27 anni dall’uscita in lingua originale (1991) e a 36 anni dalla traduzione italiana del terzo volume (1982).

“Missione su Minerva” (Mission to Minerva, uscito in lingua originale nel 2005) è il quinto e (per ora) ultimo volume della saga. Stay tuned!

 

EBOOK PRESTO DISPONIBILE

Posted in Ebook, Grandi Saghe, Urania Jumbo | commenti 36 Comments »

Urania 1660: Claudio Vastano, Simbionti

ottobre 25th, 2018

Tags: , , , , , , ,

Claudio Vastano, “Simbionti”, Urania n. 1660, novembre 2018

Claudio Vastano, "Simbionti"

Claudio Vastano, “Simbionti”,
Novembre 2018, Urania n. 1660

Vota come leggi!
Se c’è un Urania che non devi perderti quest’anno eccolo qui.

Il n. 1660 non contiene soltanto il romanzo vincitore del Premio Urania 2017, “Simbionti” di Claudio Vastano, ma anche i tre racconti finalisti del Premio Urania Short 2018. Tre storie diversissime per sottogenere e cifra stilistica, ma tutte di nuovi autori italiani di valore.

E per la prima volta potrai dire la tua su chi debba essere il vincitore. Come? Utilizzando la scheda che trovi in allegato sul volume. Eccola qui, ma non perdere tempo a stamparla in cento copie: solo la pagina originale presa dal volume verrà presa in considerazione per il voto, scansioni e fotocopie sono bandite.

Scheda voto Premio Urania Short 2018

Scheda voto Premio Urania Short 2018

Alcuni potrebbero dire: “Strappare una pagina da Urania? Ma questa è iconoclastia!”
No, certo che no, ma di sicuro è un vero strappo, una rottura con il passato, come la prima volta in cui Fontana prese un coltello e incise una fenditura in una tela, per vedere che cosa c’era dietro, per aprire una strada, per trovare un futuro possibile alla fantascienza in lingua italiana.

Dai primi giorni di novembre troverai in edicola il romanzo “Simbionti” di Claudio Vastano e non uno ma ben tre racconti: “I polmoni del nuovo mondo” di Massimiliano Giri, “Quid est veritas?” di M. Caterina Mortillaro e “Questioni d’onore” di Valentino Poppi. E se sei stato a Stranimondi 2018, sai che ciascuna delle tre storie ha un quid unico. Non ci sei stato? Allora ti anticipiamo che “I polmoni del nuovo mondo” parla di terraformazione. Riesci a indovinare di cosa trattano gli altri due racconti? Scrivilo nei commenti.
Prenota in anticipo la tua copia di “Simbionti” per accaparrarti la tua preziosa scheda voto. E che vinca il migliore!

Chiunque sia, ci sarà comunque un’altra vincitrice: la fantascienza italiana.

 

EBOOK DISPONIBILE

 

Posted in Fantascienza, Premi e concorsi, racconti, Urania Collana | commenti 17 Comments »

Un’invasione di “Simbionti” da Stranimondi 2018

ottobre 12th, 2018

Tags: , , , , , , , , , , ,

Ian McDonald, Luna Nuova

Ian McDonald, “Luna nuova”,
Agosto 2018, Urania Jumbo n. 3

“Simbionti”, esseri che non possono vivere gli uni senza gli altri. Come gli scrittori di fantascienza e i loro lettori. Questo vale soprattutto per la fantascienza italiana che il 6-7 ottobre ha vissuto il suo festival a Milano. Stranimondi è ormai al quarto anno di vita e ha raggiunto più di 1.000 “visitatori unici”, come si dice in rete, con un incremento del 20% rispetto al 2017, nonostante l’ingresso quest’anno fosse a pagamento. Fra gli ospiti, per citarne solo due, Ian Mcdonald, autore del ciclo Luna in pubblicazione su Urania Jumbo, e Dario Tonani con “Naila di Mondo9” (Oscar Fantastica, 2018).
A proposito di McDonald, la statunitense CBS sta trasformando il ciclo Luna in una serie TV. Le premesse per un successo ci sono tutte, dato che “Luna Nuova”, il primo romanzo della saga, è stato già ribattezzato “Il Trono di Spade nello spazio”.
“Simbionti” sono anche le storie che convivono nel volume 1660 di Urania, che sarà in edicola ai primi di novembre, ospitando il vincitore del Premio Urania 2017, Claudio Vastano, e i tre racconti finalisti del Premio Urania Short 2018.

Saranno i lettori a decretare chi degli autori si aggiudicherà il premio, perché gli scrittori non possono vivere senza il loro pubblico e nell’epoca dei social abbiamo deciso di alimentare questa relazione simbiotica in modo virtuoso, inserendo nel volume una scheda per votare il vostro racconto preferito e farci sapere quale genere di fantascienza italiana vorreste vedere pubblicata in futuro.

I tre contendenti sono:

“I polmoni del nuovo mondo” – di Massimiliano Giri,
“Quid est veritas?” – di M. Caterina Mortillaro e
“Questioni d’onore” – di Valentino Poppi.

 

Claudio Vastano, "Simbionti"

Claudio Vastano, “Simbionti”,
Novembre 2018, Urania n. 1660

Ma non dimentichiamo “Simbionti”. Il romanzo di Claudio Vastano si inserisce nella tradizione della fantascienza “catastrofica”. La BioGen è una multinazionale che vuole sfruttare organismi artificiali per lo smaltimento dei rifiuti, ma i Simbionti si riveleranno molto più difficili del previsto da controllare. Inquietanti fenomeni cominciano a verificarsi nelle vicinanze degli impianti della BioGen: sta nascendo un’entità multiforme e terribile. Riuscirà la protagonista, la scienziata Melinda Perkins, a evitare il disastro?

 

LUNA NUOVA: EBOOK DISPONIBILE
SIMBIONTI: EBOOK DISPONIBILE

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Posted in Fantascienza, Premi e concorsi, Urania Collana, Urania Jumbo | commenti 13 Comments »

Urania 1659: Progetto Jennifer (seconda parte)

ottobre 1st, 2018

Tags: , , , ,

COP_urania_1659_cover Un’arma possente, appartenuta a un’antichissima civiltà, potrebbe spazzare via gli esseri umani dall’universo e Bob Howard, esperto informatico e agente sul campo della Lavanderia, la sezione dei servizi segreti di Sua Maestà che si occupa di minacce occulte, ha il compito di impedirlo. Ecco la mirabolante conclusione di The Jennifer Morgue, il secondo romanzo della serie della Lavanderia, iniziata con Rapporto sulle atrocità (The Atrocity Archives, “Urania” n. 1631).
 
CHARLES STROSS È uno dei più seguiti scrittori inglesi di science fiction. Nato nel 1964, Stross è diventato famoso con romanzi come Accelerando (id., 2005), Universo distorto (Missile Gap, 2007), Arresto di sistema (Halting State, 2007). I romanzi del ciclo di Bob Howard sono fanta-horror d’ispirazione lovecraftiana con un tocco alla James Bond.
 
All’interno, il racconto “Il karmaleonte” di Angelo Frascella.
 
EBOOK DISPONIBILE

 

 

Posted in Urania Collana | commenti 15 Comments »

Urania Collezione 189: La fortezza dei Cosmonauti

ottobre 1st, 2018

COP_urania_coll_189_coverMatt Cairns fugge dalla Scozia per approdare su una stazione spaziale; ha con sé informazioni cruciali fornite dagli alieni che darebbero agli esseri umani i mezzi per il viaggio interstellare. Duecento anni dopo, il biologo Gregor Cairns, un discendente degli esploratori che hanno colonizzato il pianeta Mingulay, si rende conto che navigare tra le stelle potrebbe essere alla portata degli umani… Una doppia trama sul viaggio umano nello spazio, Cosmonaut Keep (“Urania” n.1541), apre la trilogia degli Engines of Light cui appartengono anche Dark Light (Luce nera, 2002, n. 1545) ed Engine City (id., 2003, n. 1549).

KEN MACLEOD Scozzese, nasce nel 1954 ed è considerato uno dei maggiori scrittori britannici: finalista al premio Arthur C. Clarke, Nebula e Hugo e vincitore del BSFA e dell’Eurocon 2000 come miglior autore. Nelle sue opere convergono tre filoni: spaziale, come nella Fortezza dei cosmonauti, ipertecnologico, con i problemi connessi al “postumanesimo” (pur rimanendo cauto sui pericoli della cibernetica del futuro) e infine quello politico. Non è un caso che il titolo di questo romanzo faccia riferimento ai “cosmonauti”,
la dizione russa per astronauti.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 13 Comments »

Premio Urania 2018

settembre 25th, 2018

Posted in Premi e concorsi | commenti 2 Comments »

Il vincitore del Premio Urania Edizione 2017

settembre 5th, 2018

Posted in Premi e concorsi | commenti 3 Comments »

Urania Collezione 188: Il divoratore di mondi

agosto 31st, 2018

COP_urania_coll_188_cover Gregory Benford

Il divoratore di mondi

Urania Collezione 188

Settembre 2018

 

 

 

 

Channing, ex astronauta e ora astronomo, moglie dell’astrofisico Benjamin Knowlton, sta morendo. Proprio quando stavano per fare la loro più grande scoperta. Qualcosa, infatti, è comparso sul bordo estremo del Sistema Solare: un buco nero con massa paragonabile a quella della Luna e un diametro di appena pochi metri punta dritto sulla Terra, “consumando” tutto quello che trova sul suo cammino.
Sembra un’anomalia del cosmo, eppure i suoi segreti più grandiosi e devastanti devono ancora essere rivelati… e temuti.

GREGORY BENFORD Nato nel 1941, Benford è un fisico statunitense che ha scritto grandi romanzi di hard sf. Tra le sue opere più note, il ciclo del Centro galattico: Nell’oceano della notte, Attraverso un mare di soli, Il grande fiume del cielo, Maree di luce. Nelle nostre collane sono usciti: Tra dieci mesi la fine del mondo (Shiva Descending, con William Rotsler, “Urania” n. 890 e 891), Se le stelle fossero dei (If the Stars are Gods, con Gordon Eklund, “Urania Collezione” n. 168) e Città di stelle (Beyond Infinity, “Urania” n. 1512).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione | commenti 4 Comments »

Urania Collana 1658: Progetto Jennifer (prima parte)

agosto 31st, 2018

Tags: , , , ,

COP_urania_1658fb_cover Charles Stross

Progetto Jennifer (prima parte)

Urania 1658

Settembre 2018

 

 

 

 

Bob Howard è un esperto informatico e un agente sul campo della Lavanderia, la sezione dei servizi segreti di Sua Maestà che si occupa di minacce occulte. Ellis Billington, un miliardario che ha fatto
fortuna vendendo software con estensioni magiche, vuole recuperare dalle profondità dell’oceano un’arma appartenuta a un’antichissima civiltà, che potrebbe spazzare via gli esseri umani senza alcun problema. La Lavanderia incarica l’agente segreto dell’occulto di impedirglielo.

CHARLES STROSS È uno dei più seguiti scrittori inglesi di science fiction. Nato nel 1964, Stross è diventato famoso con romanzi come Accelerando (id., 2005), Universo distorto (Missile Gap, 2007), Arresto di sistema (Halting State, 2007). I romanzi del ciclo di Bob Howard sono fanta-horror d’ispirazione lovecraftiana con un tocco alla James Bond.

All’interno, il racconto “Eutanasia robotica” di Beppe Roncari.

 

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana | commenti 17 Comments »

« Previous Entries Next Entries »