Urania Jumbo 1: Entoverse

gennaio 31st, 2018 by Moderatore

COP_urania_jumbo_1_coverSul pianeta Jevlen la società umana, affidata ai pacifici e illuminati Ganiani, è allo sbando: l’incuria e l’irresponsabilità dei nativi li sta trascinando verso un inesorabile degrado morale e materiale. E tutto sembra dovuto a Jevex, il super computer che gestisce per intero gli affari jevleniani. Eppure, la situazione non migliora quando il cervellone viene spento… Nel frattempo, in un universo molto diverso, dove la magia funziona e niente è già deciso, sette mistiche e para-religiose conquistano sempre più adepti e preparano un piano per rovesciare il governo. Perché quando il cuore è puro, la mente allenata e le circostanze quelle giuste, alcune anime fortunate possono fare il passaggio all’altro universo. Se solo potessero riuscirci tutti…

JAMES P. HOGAN Nato a Londra nel 1941 da padre irlandese e madre tedesca, Hogan è scomparso nel 2010. Entoverse è il quarto capitolo del Ciclo dei Giganti, preceduto da Lo scheletro impossibile (“Urania” n. 739), Chi c’era prima di noi (n. 765) e La stella dei giganti (n. 931), tutti di recente raccolti nel “Millemondi” n. 74. Chiude il ciclo Mission to Minerva (1995).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Jumbo

25 Responses

  1. Langley

    E’ già in edicola?

  2. Jimi Paradise

    Bellissime le nuove copertine, complimenti! Ma saranno sempre blu o cambieranno colore a seconda dell’illustrazione?

  3. Pietro Paolo Pollio

    Di preciso in quale giorno di Febbraio esce Urania Jumbo?

  4. Andrea Vallieri

    Finalmente, ed ora Mission to Minerva

  5. Randolph Carter

    Noto che il prezzo in edicola è rimasto invariato, mentre non si può dire lo stesso per la versione digitale che, se per Urania Collana e Collezione ha subito un rialzo di 1 euro, con Jumbo invece è salito di due.
    Mi pare di capire che la politica sia quella di continuare a perdere lettori.

  6. Mario

    Ciao!
    Qualcuno sa se e dove sia possibile trovare Urania a Parigi? Grazie!

  7. Il Trasfigurato

    Spero, come si faceva una volta con i Classici, di trovarlo in libreria. Le edicole, (peggio delle librerie ! ) chiudono a ritmo incessante. Nel mio quartiere (Noce di Palermo) sino agli anni ’90 ce n’erano 5, ora sono rimaste in due, ed una è una edicola-libreria …..

  8. Lucas

    Che senso ha aumentare tanto il prezzo degli ebook? Già era alto ma adirittura 8€ quando la controparte cartacea viene 10€… È ridicolo.

  9. Steve Rizzo

    Urania a Parigi non so se si può trovare, c’è una libreria italiana storica ma dovrebbe trattare solo libri. Però puoi abbonarti se non erro!

  10. Steve Rizzo

    Ma secondo voi Mondadori vuole perdere lettori??? Se il prezzo è questo è ovvio che è quello che viene ritenuto corretto commercialmente. Sono novità molto più appetibili e corpose, e i prezzi sono allineati agli ebook di questo genere. Se conviene il cartaceo comprate il cartaceo che è bellissimo, no?

  11. Randolph Carter

    Steve Rizzo, ma ti pare normale che il prezzo di un ebook venga fissato a 8 euro, ovvero a due euro in meno del cartaceo? Lo sanno anche i bambini che, levate le spese di stampa, distribuzione e altro, non si va oltre i 4 o 5 euro.
    Su, per favore, non difendere l’indifendibile.

  12. Federico

    Ciao, sapete se è leggibile autonomamente dal resto della serie?

  13. Andrea

    Vista la crisi delle edicole e la distribuzione saltellante sarebbe utile comunicare anche le date d’uscita seppur indicative (io per trovare alcuni volumi devo “cacciarli” edicola per edicola dato che dove vado di solito non arrivano)

  14. Lucas

    @Steve Rizzo io compravo il cartaceo però poi nella mia città Urania è diventato introvabile, il distributore non lo consega più a nessuno. Mi ero abbonato ma arrivavano sempre rovinati e gli ultimi tre mesi non mi è arrivato nulla nonostante avessi pagato e sollecitato. Rivedessero un po’ a chi si affidano per la distribuzione e per gli abbonamenti. L’ebook era una soluzione ma non a questi prezzi.

  15. Stefano-B

    Sembra che questa saga abbia dato il meglio con la prima trilogia (anche se già il terzo era un po’ sottotono rispetto ai primi due, quindi forse sarebbe meglio parlare di un ottimo dittico).

  16. Langley

    A Firenze, dove inizia ad esserci penuria di edicole, non l’ho ancora trovato… :-(

  17. pietro paolo

    il volume è uscito stamattina in edicola. Comunque la Mondadori dovrebbe cambiare sistema per la distribuzione. Le edicola sono sempre di meno, per cui anche a garanzia di un incremento delle vendite, urania dovrebbe uscire oltre che nelle edicole, anche nelle fumetterie, nelle grandi catene dei centri commerciali, nelle librerie ecc ecc.Con questo sistema si avrebbero almeno senza fare troppi sforzi un 30% di vendite in più.

  18. pietro paolo

    preso stamattina in provincia di Napoli

  19. Steve Rizzo

    @Randolph Carter
    Credo che siano questi romanzi a costare di più di diritti. E poi è Urania cartacea ad avere prezzi più bassi, quindi l’ebook non può essere proporzionale. Sarebbero libri da 20 euro e quindi 8 mi sembra corretto. L’ultimo di Fabio Volo costa 9,99 in kindle e i titoli Adelphi anch’essi 9/10 euro…

  20. Giuseppe Pinto

    La cover e la grafica di questo 1° Jumbo non mi piace. Aspettiamo la seconda.

  21. ophiucus75

    Sì, ma più che il costo conta il rapporto proporzionale col cartaceo, fino al 50-60% accettabile, oltre a mio avviso no: in questo caso è comodo per chi non trova la copia in edicola, ma per due euro di differenza… cartaceo tutta la vita!

  22. Simmar

    Ottima iniziativa il jumbo,spero vada bene. Purtroppo il problema delle edicole peggiora sempre piu, i distributori non consegnano piu Urania come una volta ,fino a dieci anni fa lo trovavo anche nelle edicole di paese. Purtroppo molte edicole chiudono e le restanti offrono sempre meno.Bisognerebbe cercare altri canali di distribuzione, ad esempio gli ipermercati.

  23. Matteo

    Sono d’accordo con Steve Rizzo. Oltre che presumere che chi fa questo lavoro di mestiere ce ne sappia un po’ più di me, mi pare evidente che il rapporto proporzionale col cartaceo ha un senso nell’immediato (e infatti compro pure io il cartaceo), ma nell’editoria digitale e del copyright il prezzo deve essere parametrato nel medio/lungo corso. Anche perchè un epub di una libro economico è dui fatto uguale di un epub di un libro costoso, sia in termini di fruizione del lettore che di diritti.
    Su questo blog non scrivo mai ma leggo spesso, e il 90% dell polemiche più o meno velate che vi leggo mi evocano un “mah” grosso come una casa …

  24. Matteo

    Dimenticavo la cosa più importante. Hogan superfigo.

  25. Randolph Carter

    Matteo, la faccio semplice: il digitale, rispetto al carteceo, dovrebbe costare meno perché vengono abbattute le spese di stampa e distribuzione.
    Se vuoi giustificare l’aumento di spese per i diritti, traduzione, revisione, copertine e altro, allora prendi e alzi il prezzo di entrambi. Ma rifarsi solo su una fetta di lettori è, per quanto mi riguarda, una mossa a dir poco scorretta. Soprattutto se il divario tra le due edizioni (nel caso di Jumbo) è di soli due euro.
    Questo per dire che non è per niente una polemica sterile, come affermi tu, ma un semplice dato di fatto.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free