Gèrard de Villiers – SAS: Assedio a Budapest

marzo 31st, 2014

Tags: , , ,

Gèrard de Villiers – SAS: Assedio a Budapest – N°76 – Aprile 2014

SasBudapest

La giovane interprete, bruna e sensuale, ha fascino da vendere e il compagno Suslov, in visita ufficiale a Budapest, non resta insensibile. Avrà modo di pentirsi della propria leggerezza alla
fine della serata, quando la Mercedes su cui viaggia verrà intercettata da due uomini, il suo autista riceverà un paio di proiettili in testa e lui stesso troverà una sgradita sorpresa sul sedile accanto a sé. Una brutta avventura per un incauto turista qualsiasi? Purtroppo Suslov è nientemeno che il ministro degli Interni sovietico, e al Cremlino la notizia del suo sequestro non viene accolta molto bene. Da Mosca accusano la CIA ed esigono un immediato rilascio, minacciando gravi conseguenze. L’Agenzia, innocente una volta tanto, promette collaborazione, ma in realtà vorrebbe mettere le mani sul politico russo. E Malko Linge è il solo agente corazzato a sufficienza per una missione così scottante sullo scacchiere della Guerra Fredda. Al Principe delle Spie l’arduo compito di evitare che sia anche l’ultima.

DISPONIBILE IN EBOOK

 

Posted in Segretissimo SAS, Segretissimo SAS - ebook | commenti 4 Comments »

Jack Morisco: Banshee – Alba Rossa a West Papua

marzo 28th, 2014

Tags: , , , , , , ,

Jack Morisco: Banshee – Alba Rossa a West Papua – N°1610 – Aprile  2014

Albarossa

Quello dell’infiltrato è il peggior destino che possa capitare a un agente d’intelligence. Lo sa bene Oliver McKeown, nome in codice Banshee, ora che c’è da tirare fuori dai guai un collega dei servizi
di Singapore sotto copertura in una cellula della Jemaah Islamiya. L’infiltrato deve sapersi staccare dalla famiglia e dalla sua donna, lasciandosi alle spalle la vita passata per immergersi totalmente nella nuova. Massima aspirazione casomai venisse smascherato? Una morte rapida. Il volontario Jimmy ha avuto il coraggio di infilarsi in un nido di cobra e da troppo tempo non dà più notizie:
occorre un’azione di forza, per salvarlo. Ma quando Banshee e il suo team irrompono nel covo degli integralisti, la scena è da incubo. Poi sarà caccia spietata ai tagliagole, guidati da un nuovo capo a cui nessuno sa ancora dare un volto. La loro pista conduce a una miniera d’oro tra le foreste di West Papua, Indonesia. Ed è forse là che l’incubo potrà avere fine.
All’interno, il racconto “LEX – Operazione Spider” di Errico Passaro.

Posted in Segretissimo, Segretissimo - ebook, Segretissimo Foreign Legion | commenti 18 Comments »

Gèrard de Villiers – SAS: Shangai Express

marzo 3rd, 2014

Tags: , , , ,

Gèrard de Villiers – SAS: Shangai Express – N°75 – Marzo 2014

SASShangai

Marian Dutch, innocente studentessa belga nella Cina del dopo-Mao, ha commesso un solo grande errore: fare l’informatrice per il KGB. Un agente di Mosca l’ha sedotta e la usa per comunicazioni top secret, e ormai è troppo tardi per tirarsi indietro. Troppo tardi, perché il contatto cinese a cui lei ha appena trasmesso un messaggio era pedinato dai servizi di sicurezza. Impossibile, ora, tentare la fuga sulla sua bicicletta per le caotiche strade di Pechino. Marian sa che la prenderanno, la obbligheranno a confessare, e alla fine la uccideranno… Infatti è proprio quello che accadrà, svelando
l’esistenza di una rete di traditori estesa fino ai massimi livelli del potere. E quando la CIA interverrà per dare una mano a stanare la talpa sovietica, non potrà che inviare il suo uomo migliore, Malko Linge. Catapultato in un territorio sconosciuto e infido come le sabbie mobili, il Principe delle Spie dovrà tenere alta la guardia. Perché la sua visita di cortesia non si traduca in una permanenza eterna.

DISPONIBILE IN EBOOK

Posted in Segretissimo, Segretissimo SAS, Segretissimo SAS - ebook | commenti 39 Comments »

S. Gunn – Il Professionista: Missione White Tiger

febbraio 28th, 2014

Tags: , , , ,

S. Gunn – Il Professionista: Missione White Tiger – N° 1609 – Marzo 2014

WhiteTiger

Dove? Quando? Come? Le tre domande fondamentali per inchiodare White Tiger, leggendario criminale internazionale da anni scomparso nel nulla. Un carico di rubini recuperato in Africa è il chip d’ingresso per una letale partita di caccia. Kristara, regina della malavita dell’Est europeo, sembra l’unico collegamento per arrivare al bersaglio. Il Professionista deve infiltrarsi nel suo gruppo e seguire dagli impervi Carpazi Bianchi fino al cuore oscuro della giungla laotiana un sentiero minato. Missione di routine? Niente affatto, perché all’improvviso irrompe Antonia Lake, assassina a pagamento, sinistra dispensatrice di morte. Tra la donna dai capelli di fuoco e Kristara saranno scintille, e Chance Renard starà nel mezzo. Con una vendetta da compiere e un uomo da uccidere.
All’interno, il racconto “Un affare di donne” di Stephen Gunn.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Segretissimo, Segretissimo - ebook | commenti 45 Comments »

Visti con il Professionista/33 – Telefon

febbraio 20th, 2014

Tags: , , , ,

VISTI CON IL PROFESSIONISTA: I CLASSICI DEL CINEMA DI SPIONAGGIO

telefon

TELEFON

Don Siegel è una leggenda nel cinema d’azione. Specializzato in storie hard boiled di ambiente metropolitano(Dirty Harry e L’Uomo con la cravatta di cuoio sicuramente i più famosi) si cimenta con lo spionaggio nel 1977 realizzando una vicenda di altissima tensione con tutti gli elementi richiesti ma inserita in un panorama americano che distacca il film da prodotti simili dell’epoca. La fonte è un ottimo romanzo di Walter Wager che Segretissimo pubblico nel 1976 (n.699 Pronto? Qui KGB ) e la solida struttura della vicenda si vede. Siamo ancora in piena Guerra fredda anche se cominciano a vedersi i primi segnali se non di disgelo della volontà di disfarsi della rigida dottrina stalinista. Proprio da una purga in puro stile KGB ordinata dal generale Strelsky nelle strade gelide di Mosca comincia la vicenda. Nel giro di un giorno un gran numero di “falchi” della Guerra fredda trovano la morte più o meno accidentalmente. L’unico che sfugge di misura è Nicholai Dalmchinsky, luciferino personaggio che vive con la mamma ma progetta lo scoppio di una guerra mondiale. Il sistema è semplice e riporta d’attualità un vecchissimo tema dello spionaggio post bellico. Il lavaggio del cervello. Alla fine degli anni Cinquanta vuole la leggenda (che ha qualche fondo di verità) più di cinquanta agenti furono infiltrati in America. Preso il posto di cittadini americani morti in giovane età si sono integrati nel tessuto sociale americano tanto che dopo quasi trent’anni non ricordano neppure più chi sono e qual era la loro missione. Dalmchinsky rammenta tutto invece in quel suo taccuino in cui ogni nome, ogni numero e obiettivo sono segnati a mano. Basta una telefonata e i versi di una celebre poesia per risvegliare l’inferno. “Hai promesse da mantenere e strade da percorrere prima di dormire…” quando al telefono risuonano queste parole l’agente ‘dormiente’ entra in uno stato catatonico. Predispone la trappola e si schianta come un kamikaze contro il suo obiettivo. Se, come nel caso di una casalinga, si tratta semplicemente di far esplodere a distanza un impianto c’è una capsula di K-3, terribile veleno che evidentemente non ha perso la propria efficacia, pronta a essere inghiottita. Questi guerrieri dell’Apocalisse risvegliati d semplici telefonate sono persone normali, quasi tutti di mezza età. Gente comune che s’impala contro obiettivi spesso declassificati e non più vitali. Ma il piano di Dalmchinsky non è quello di colpire gli USA distruggendo vecchi bersagli. Il suo scopo portare alla luce della CIA il piano ‘Telefon’ e creare una crisi. Di questo se ne rende perfettamente conto il generale Strelsky che è uno dei pochi ancora a conoscenza del piano. Non può parlarne al segretario del Partito perché questi non ne sa nulla ed essersi lasciato scappare Dalmchinsky potrebbe rivelarsi mortalmente pericoloso. Viene a questo punto richiamato in servizio un gelidissimo Grigori Borzov, maggiore del KGB, ritiratosi a insegnare l’hockey a Leningrado (ancora si chiamava così). L’ordine è recarsi in America, eliminare Dalmchinsky e recuperare la lista e far sparire ogni traccia dell’operazione. Ovviamente c’è un risvolto che Borzov ignora. Barbara, l’agente di collegamento in America che deve assisterlo, ha l’ordine di chiudere la catena uccidendolo una volta portata a termine la missione. E anche per i russi c’è una sorpresa. Barbara da anni è un agente doppio della CIA.

A Langley una arguta analista, Evelyn Puttermann ,ha collegato la recente purga con gli attentati apparentemente senza logica che avvengono da un lato all’atro degli USA.

La vicenda non si perde in lungaggini e segue un suo canovaccio sempre efficace. Barbara sembra, in tutto e per tutto, una donna americana moderna. Bionda, affascinante, persino un po’ maliziosa. La tipica donna che Siegel oppone in un accenno di commedia ai suoi eroi duri e puri. Borzov, che ha il fisico di Bronson, sembra tutto dovere anche se, sotto i baffi, rivela una nota di ironia. Mentre l’indagine procede sulle tracce degli attentatori nella speranza di poter bloccare il loro controllo, i due battibeccano e, malgrado tutto, cominciano a provare stima e attrazione reciproca. Ma lo sguardo del regista è costantemente sull’evolversi della situazione. Uno degli agenti kamikaze è un prete che fallisce il suo attentato e viene ricoverato in coma. Perché i servizi segreti USA non scoprano cosa c’è sotto (dopotutto è questa la missione di Borzov) Barbara è costretta a fingersi infermiera e uccidere con un’iniezione letale il poveraccio. Un atto che compie con qualche ritrosia ma che crea un legame con Borzov che comincia a fidarsi realmente di lei. Tanto da rivelarle il nome di Dalmchinsky che Barbara comunica alla CIA. Qui, Puttermann elabora dal computer i dati necessari a far luce sulla catena di bizzarri attentati. Resta ancora un mistero l’ordine con cui gli agenti vengono risvegliati. Da una discussione tra Borzov e Barbara scaturisce la soluzione. Dalmchinsky sta semplicemente seguendo un ordine che lega le lettere del suo nome con le città di residenza dei kamikaze. Siamo arrivati alla H . A Houston, Bozov – che ha una lista dei 51 agenti kamikaze- elimina nei sotterranei di un grande albergo il suo bersaglio. Fuori Barbara scorge Dalmchinsky che si da alla fuga pronto ad attivare il successivo contatto nella sperduta cittadina di Halberville. Qui avviene lo show down finale. Borzov strangola senza tanti complimenti il gestore di un ritrovo sul lago e si trova faccia a faccia con Dalmchinsky. L’intempestivo intervento di due agenti di polizia permette però al russo di chiudersi nella cabina telefonica di un locale e cominciare a chiamare tutti i contatti per provocare l’apocalisse. Con l’aiuto di Barbara , Borzov scatena un putiferio liberando un crotalo da una teca e, finalmente, elimina Dalmchinsky con la famosa pillola di veleno. Adesso viene il difficile. Barbara che è innamorata del ruvido Borzov dovrebbe ucciderlo per mantenere la sua copertura nel KGB. Ma Borzov, che è sicuramente più scaltro di quanto la maschera di Bronson suggerisca, intuisce la trappola e, non solo, mostra di ricambiare i sentimenti di Barbara. Entrambi avvertono le rispettive centrali che il pericolo è stato eliminato ma che è prudente dimenticarsi sia di Barbara che di Borzov. Questi ha ancora la lista dei bersagli. Qualsiasi gesto ostile scatenerà l’apocalisse. Barbara e Borzov possono finalmente allottarsi liberi dei rispettivi impegni spionistici. Lui distrugge il taccuino ma Barbara gli chiede. “Non avresti intenzione di scatenare i killer,vero?” E Bronson che tiene tutto a memoria, si limita a sorriderle. Per il momento le indica le dieci miglia da percorrere per arrivare al Love Motel che li aspetta… Una vicenda serratissima, dei tempi in cui non esistevano i cellulari e neanche i PC. I computer di Puttermann sono macchine magiche dalla grafica antidiluviana che occupano interesse stanze, a detta dell’analista sono anche molto sensibili e non disdegnano, in linea con l’immagine che se ne aveva ai tempi, di fornire consigli e commenti sulla vita privata dei personaggi. Una piccola ingenuità riscattata da un ottimo cast perfettamente aderente alla sceneggiatura. Donald Plaseance piccolo e dimesso ma animato da uno sguardo folle fa veramente paura e se Bonson è la perfetta incarnazione dell’ufficiale del KGB, Lee Remick si conferma come una delle attrici più versatili e affascinanti del poliziesco anni ’70. Morì prematuramente pochi anni dopo ma il Professionista la ricorda con particolare affetto.

SCHEDA TECNICA: Genere: Guerra fredda

Telefon(Id)-USA1977- durata102’ regia di Don Siegel. Sceneggiatura di Peter Hyams e Stirling Silliphant dal romanzo omonimo di Walter Wager- interpreti: Charles Bronson: Borzov- Lee Remick: Barbara- Donald Pelasenace: Dalmchinsky- Tyne Daly. Puttermann-Patric Magee:il generale Strelsky- realizzato dalla Universal il film è di difficile reperibilità in italiano soprattutto. Ne esiste una versione con traccia inglese e sottotitoli olandesi pubblicata dalla A film in una collana che raccoglie tutti i film di Bronson. Il formato è in 4/3 e si tratta di un riversamento da cassetta con una relativa nitidezza dell’immagine. Vale però la pena di procurarselo.

Posted in Visti con il Professionista | commenti 1 Comment »

Gérard de Villiers – Panico a Bamako

febbraio 2nd, 2014

Tags: , , , , ,

Gérard de Villiers – Panico a Bamako – N°74 Febbraio 2014

SASFebbraioMali, Africa subsahariana. Il Nord del paese è caduto nelle mani di gruppi islamisti che ora avanzano verso la capitale Bamako. Ancora ottocento chilometri, prima che lo stendardo di un regime barbarico e oscurantista sventoli sulla regione. La CIA ha inviato sul posto il suo miglior agente per un tentativo estremo: scoprire i piani del nemico e fermarlo a qualsiasi costo. Ma la situazione è disperata. Non esiste più una forza militare in grado di opporsi a quell’orda selvaggia, l’esercito regolare è ormai evaporato. In una città sull’orlo del caos e infiltrata dagli integralisti, Malko Linge si trova a fronteggiare da solo la ferocia e l’astuzia dei fanatici capeggiati dall’AQMI, un’organizzazione legata ad Al Qaeda. E quando Boubacar Wagué, il suo contatto locale, viene imbottito di esplosivo sotto una corazza di cui non può liberarsi e trasformato in una bomba umana, destinata a dissolvere entrambi in un lampo di luce e calore, per il Principe delle Spie è la volta in cui tutto sembra perduto…

DISPONIBILE IN EBOOK

Posted in Segretissimo SAS, Segretissimo SAS - ebook | commenti 19 Comments »

S.Signoroni – I giardinieri di Herat

gennaio 29th, 2014

Tags: , , , , , ,

Secondo Signoroni – I giardinieri di herat – N°1608 Febbraio2014

HeratUna carica di esplosivo è il benvenuto dell’Afghanistan per il luogotenente Dario Costa. E dire che lui non dovrebbe nemmeno trovarsi lì. Da quando è in forza al Reparto Radiomobile dell’Arma a Milano,
con sporchi intrighi e giochi di potere non vorrebbe più avere niente a che fare. Ma l’indagine sullo strano suicidio di una giovane ricercatrice, impegnata nella traduzione di antichi manoscritti, ha convinto i servizi di sicurezza a richiamarlo in prima linea. Per inviarlo proprio laggiù, nel cuore dell’Asia centrale, sulle orme dei Giardinieri di Herat, misteriosi custodi di un segreto che fa gola a molti.
Una missione ai limiti dell’impossibile in un paese insanguinato da milizie talebane e signori della guerra, terroristi internazionali, spietati contractor e agenti dell’intelligence di mezzo mondo che si combattono senza esclusione di colpi. Una terra di nessuno dove, ormai, neanche il nemico del tuo nemico è più tuo amico.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Segretissimo, Segretissimo - ebook | commenti 16 Comments »

Gérard de Villiers – SAS: Vedi Malta e poi muori

gennaio 4th, 2014

Tags: , , , ,

Gérard de Villiers – SAS: Vedi Malta e poi muori – N° 73 – Gennaio 2014

Sas gennaio Quando il cadavere di John Fitzpatrick viene ripescato al largo di La Valletta, sono ben visibili i segni di una morte atroce. A Malta, Fitzpatrick stava collaborando con la CIA per una missione
molto delicata: recuperare da un banchiere i documenti comprovanti che la Libia sta tramando per mettere le mani sulle risorse petrolifere locali. Come se non bastasse, nel frattempo il banchiere è scomparso con il suo dossier esplosivo. Si sta nascondendo? Oppure i sicari libici hanno già tolto di mezzo anche lui? Per scoprirlo, l’Agenzia decide di calare subito l’asso inviando sul posto Sua Altezza
Serenissima Malko Linge. Niente di meglio di un agente “nero” per intervenire senza clamori nelle questioni interne di un paese sovrano. Qualcuno che, di fronte ad avversari spietati e disposti a tutto, sia pronto a togliersi i guanti e colpire duro. Un invito a nozze, per il Principe delle Spie.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Ebook, Segretissimo SAS, Segretissimo SAS - ebook | commenti 23 Comments »

Il Professionista Story – Braccato!/Lacrime di Drago

dicembre 28th, 2013

Tags: , , , ,

Il Professionista Story – Braccato!/Lacrime di Drago – N°6 – Gennaio 2014

ProfessionistaAvventura, azione, spionaggio, esotismo ed erotismo. Chance Renard, il Professionista. Agente di ventura, impegnato in ogni angolo del mondo in missioni impossibili contro nemici sempre più feroci, sempre più letali. Al suo fianco donne troppo belle e troppo pericolose. E una sola regola: nessuna regola. Tornano, a cadenza quadrimestrale, tutte le avventure del Professionista, a partire dalle origini e con romanzi inediti scritti appositamente per colmare le lacune nella storia di una vera leggenda di Segretissimo.

BRACCATO!

Davvero il Professionista può concedersi una vacanza? No, se la sua compagna è Sandra Castiglione, capo del più potente clan dell’Unione Corsa. Una battuta di caccia tra i monti si trasforma in un’esperienza da incubo. Questa volta, nel mirino del ferocissimo Pascal le Diable, killer a contratto,ŒChance da cacciatore diventerà preda.

LACRIME DI DRAGO

È venuto il momento per Sandra Castiglione di scoprire la storia della sua famiglia. Una guerra che ha schierato servizi segreti americani e russi, gang mafiose, signori della guerra thailandesi, gli uni
contro gli altri. Una storia che solo Chance conosce e solo lui può raccontarle. Una vicenda di intrigo e avventura, oggi legata strettamente alla saga del Professionista.

EBOOK DISPONIBILE

 

Posted in Segretissimo, Segretissimo Foreign Legion | commenti 90 Comments »

Alessandra C – Dodici miglia al largo

dicembre 28th, 2013

Tags: , , , ,

Alessandra C – Dodici miglia al largo – Segretissimo N°1607 – Gennaio 2014

AlessandraCMar Cinese meridionale. Teatro delle scorrerie di moderni predoni lanciati all’arrembaggio di imbarcazioni private, navi commerciali, petroliere. Una notte, in quelle acque, un cargo che ufficialmente trasportava pneumatici rigenerati è stato abbordato da uno yacht di quaranta metri. Gli assalitori miravano al carico segreto di casse contenenti microchip di ultima generazione. In qualche modo sapevano della sua esistenza: per Flavio, responsabile della sicurezza alla MatroxTec di New York, non ci sono dubbi. E adesso i guai grossi sono appena cominciati, perché il problema non sono più i chip ormai perduti, ma qualcos’altro che nessuno dovrebbe scoprire. Tantomeno un pirata come Ryan: il prezioso carico di silicio l’ha rubato lui, su commissione, insieme alla sua squadra di professionisti. E ora ha davanti agli occhi alcune ampolle di un misterioso liquido rosso, prelevate dal cargo per errore. Campioni di una nuova tecnologia dalle finalità sconosciute. E dall’enigmatico nome in codice. Rosso Infinito.

 

All’interno, il racconto “L’uomo che scambiò sua moglie con un cappello”
di Giovanni Zucca.

EBOOK NON DISPONIBILE

Posted in Segretissimo | commenti 7 Comments »

« Previous Entries