Urania Jumbo 13: Arthur C. Clarke e Gentry Lee, “Il giardino di Rama”

agosto 29th, 2020

Tags: , , , ,

Arthur C. Clarke, “Il giardino di Rama”, Urania Jumbo n. 13, settembre 2020

Arthur C. Clarke, “Il giardino di Rama”, Urania Jumbo n. 13, settembre 2020

Arthur C. Clarke e Gentry Lee, “Il giardino di Rama”, Urania Jumbo n. 13, settembre 2020

 

Urania Jumbo di settembre vi dà il benvenuto a bordo di una delle astronavi più famose della fantascienza.

Per chi non la conoscesse, Rama è una mastodontica astronave cilindrica arrivata nel Sistema Solare nell’anno 2130. Ruotando attorno al proprio asse, la nave è capace di ricreare al suo interno un’illusione di gravità, oltre alle altre condizioni compatibili con la vita umana: è dotata di due poli, un mare interno e… numerosi segreti.

È a bordo di questa nave che avviene la prima nascita di un bambino nello spazio, la piccola Simone. Tutto sembra andare per il meglio, fin quando non hanno inizio una serie di anomalie.

Sulle rive del Mare Cilindrico, si stava svolgendo un incredibile spettacolo di luci. Per ore e ore, luminosi archi variopinti hanno illuminato le gigantesche spirali della calotta meridionale. Persino Simone era affascinata dalle lunghe colate gialle, blu e rosse che rimbalzavano tra le spirali creando mille arcobaleni nel buio.

I tre adulti a bordo, Nicole des Jardins, suo marito Richard Wakefield e Michael O’Toole, rimasti su Rama dalla precedente spedizione, capiscono ben presto di essere in viaggio verso una destinazione ignota, sempre più lontano dal Sistema Solare. Conosceranno finalmente i creatori di Rama? Scopriranno a quale scopo è stata creata la gigantesca nave, e soprattutto perché – fra tutti i possibili angoli del cosmo – si sia venuta a trovare proprio nelle vicinanze della Terra?

Ben presto, alcune delle loro domande trovano risposta, e una nuova sfida si prospetta per l’umanità: duemila persone verranno selezionate dalla Terra per essere portate su Rama insieme ai primi cosmonauti e la loro progenie, e dare vita a una nuova comunità.

È qui che le domande dell’equipaggio cambiano, e la nuova scommessa è questa: vinceranno gli alti ideali, o le bassezze del genere umano?

Preparatevi a un’entusiasmante avventura nel cuore dell’Universo e nel quazzabuglio dell’animo mano. Il tutto concepito dalla mente di uno dei padri della fantascienza, affiancato dall’esperto della NASA Gentry Lee.

Leggi tutto »

Posted in Ebook, Fantascienza, Grandi Saghe, Urania Jumbo | commenti 45 Comments »

Arthur C. Clarke “Racconti” – Oscar Draghi Urania

febbraio 7th, 2020

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Oscar Vault logo

Oscar Vault

a cura di Beppe Roncari

“Racconti” di Arthur C. Clarke

 

Arthur C. Clarke, "Racconti"

Arthur C. Clarke, “Racconti”, Oscar Draghi Urania,
11 febbraio 2020

“I tentativi di distinguere la fantascienza dal fantasy hanno fatto scorrere molto sangue. Io ho suggerito una definizione operativa: la fantascienza è qualcosa che potrebbe accadere, ma che di solito preferireste di no. Il fantasy è invece qualcosa che non potrebbe accadere, anche se spesso lo desiderereste.”

È questa l’ingegnosa distinzione suggerita da Clarke nella Prefazione dei suoi “Racconti”, già usciti in edicola in quattro volumi su Urania Collezione sotto il titolo di “Terra e Spazio” e ora per la prima volta raccolti in un unico volume su Oscar Draghi Urania, a cura di Franco Forte, primo libro di questa nuova collana, impreziosito da molti materiali inediti, che non avevano trovato spazio nei fascicoli di Urania.

Clarke, agnostico ma appassionato di filosofia, non si offenderebbe se applicassimo una distinzione dello stesso genere fra scienza e metafisica. La scienza indaga ciò che può accadere: la matematica, la fisica, la chimica, la struttura stessa della realtà. La metafisica affronta il sovrannaturale, l’inspiegabile, ciò che di per sé non potrebbe accadere, e che tuttavia è sommamente desiderabile.

Leggi tutto »

Posted in Dispacci, Fantascienza, Oscar Vault, racconti | commenti 25 Comments »

Urania Collezione 204: Arthur C. Clarke, “Le porte dell’oceano”

dicembre 19th, 2019

Tags: , , , , , , ,

Arthur C. Clarke, "Le porte dell'oceano", Urania Collezione n. 204, gennaio 2020

Arthur C. Clarke, “Le porte dell’oceano”, Urania Collezione n. 204, gennaio 2020

Arthur C. Clarke,

“Le porte dell’oceano”

Urania Collezione 204

Gennaio 2020

 

Chi, da ragazzo, non ha mai sognato di scappare di casa e partire per una lunga avventura?

Il giovane Johnny Clinton decide di farlo davvero, e di montare su un “transatlantico”, futuristico treno merci che viaggia su cuscini d’aria, per fuggire dalla sua infelice vita da orfano in Australia.

Quello che Johnny non immagina neanche lontanamente, è dove questo incredibile viaggio lo porterà.

Pronti a immergervi in un’avventura che vi farà tornare ragazzi?

Leggi tutto »

Posted in Ebook, Urania Collezione | commenti 7 Comments »

Urania Collezione 200: Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – volume 4

agosto 28th, 2019

Tags: , , ,

Arthur C. Clarke, "Terra e Spazio" - volume 4

Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – volume 4, Urania Collezione 200, settembre 2019

Arthur C. Clarke

“Terra e Spazio” – Volume 4

Urania Collezione 200

Settembre 2019

 

“Terra e Spazio” Volume 4 conclude la pubblicazione in italiano di The Collected Stories of Arthur C. Clarke, portando la collana al numero 200!

I precedenti volumi sono usciti su:
Urania Collezione 197 (vol. 1, giugno 2019)
Urania Collezione 198 (vol. 2, luglio 2019)
Urania Collezione 199 (vol. 3, agosto 2019)

Leggi tutto »

Posted in Ebook, Fantascienza, racconti, Urania Capolavori, Urania Collezione | commenti 8 Comments »

Urania Collezione 199: Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – volume 3

luglio 24th, 2019

Tags: , , ,

Arthur C. Clarke, "Terra e Spazio"

Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – volume 3, Urania Collezione 199, agosto 2019

Arthur C. Clarke

“Terra e Spazio” – Volume 3

Urania Collezione 199

Agosto 2019

 

“Terra e Spazio” Volume 3 è la terza parte su quattro dell’enciclopedica raccolta di racconti comparsa in lingua originale sotto il titolo di The Collected Stories of Arthur C. Clarke. I primi due volumi sono usciti su Urania Collezione 197 (giugno) e 198 (luglio) e sono attualmente disponibili in formato ebook.

In questo ricco volume, che consta di ben 22 titoli, troverete anche due racconti ancora inediti in Italia.

Leggi tutto »

Posted in Ebook, Fantascienza, Urania Collezione | commenti 10 Comments »

Urania Collezione 198: Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – volume 2

giugno 22nd, 2019

Tags: , , ,

Arthur C. Clarke, "Terra e Spazio" 2

Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – volume 2, Urania Collezione 198, luglio 2019

Arthur C. Clarke

“Terra e Spazio” – Volume 2

Urania Collezione 198

Luglio 2019

 

“Terra e Spazio” Volume 2 è la seconda parte di quattro di un’enciclopedica raccolta di racconti di Arthur C. Clarke. In questo ricco volume che consta di ben 21 titoli, sono quattro i racconti ancora inediti in Italia.

Leggi tutto »

Posted in Ebook, Fantascienza, Grandi Saghe, racconti, Urania Collezione | commenti 25 Comments »

Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – Introduzione di Franco Forte

giugno 2nd, 2019

Tags: , , ,

Arthur C. Clarke, "Terra e Spazio" - vol. 1

Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – volume 1, Urania Collezione 197, giugno 2019

TERRA E SPAZIO – VOLUME 1

 

Inizia a giugno la pubblicazione di un’opera davvero monumentale, a cui noi di Urania teniamo molto. Si tratta di “The Collected Stories” di Arthur C. Clarke, un libro che ha fatto storia e che ci pregiamo di proporre ai lettori suddiviso in quattro ponderosi volumi in Urania Collezione (questo è il primo), con uscite consecutive durante l’estate (luglio il secondo, agosto il terzo e settembre il quarto e ultimo), in modo da non lasciar passare i soliti tempi biblici prima di poter avere tutta l’opera al completo. Qualcuno si chiederà perché una suddivisione addirittura in quattro volumi. Il motivo è semplice: l’originale si compone di ben mille pagine in inglese, che nella traduzione italiana superano le 1500 cartelle dattiloscritte, un’opera, come detto, davvero monumentale. Non avevamo altro modo per proporla in Urania, se non suddividendola in più uscite.

Leggi tutto »

Posted in Dispacci, Fantascienza, Urania Capolavori, Urania Collezione | commenti 17 Comments »

Urania Collezione 197: Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – volume 1

maggio 22nd, 2019

Tags: , , , ,

Arthur C. Clarke, "Terra e Spazio" - vol. 1

Arthur C. Clarke, “Terra e Spazio” – volume 1, Urania Collezione 197, giugno 2019

Arthur C. Clarke

“Terra e Spazio” – Volume 1

Urania Collezione 197

Giugno 2019

“Terra e Spazio” Volume 1 rappresenta la prima parte di una monumentale raccolta di racconti di Arthur C. Clarke, che pubblicheremo in quattro volumi. Come spiega bene la quarta di copertina, in questa prima uscita, in edicola a giugno 2019, troveremo: “Da “Spedizione di soccorso” a “Passeggero del silenzio”, ventitré spettacolari racconti con otto inediti per il nostro Paese.”

Leggi tutto »

Posted in Ebook, Fantascienza, Grandi Saghe, racconti, Urania Collezione | commenti 31 Comments »

Lo spazio è la mia patria: Arthur C. Clarke

maggio 21st, 2012

 arthur-clarke-young.jpg

 

Incontro con Rama (Rendez-vous with Rama, 1973) è uno dei romanzi più affascinanti di Clarke e, probabilmente, di tutta la fantascienza.

E’ un libro che va al di là delle mode e dei calcoli di convenienza; è un capolavoro dell’avventura moderna e uno dei pochi romanzi ad aver generato tre seguiti che, per ricchezza inventiva, stanno ben alla pari con il testo originario. Questi seguiti, scritti in collaborazione con Gentry Lee, sono: Rama II, The Garden of Rama e Rama Revealed.

Il successo del libro si deve a molti fattori: le accurate ipotesi scientifiche di Clarke, oggi tornate alla ribalta con la paura degli asteroidi minacciosi vaganti nello spazio; la grandiosa immagine di un manufatto exraterrestre – di fatto, un’astronave – che tuttavia è così grande da potersi definire un mondo autonomo e misterioso; il fascino delle civiltà perdute, di cui quella ramana costituisce un perfetto aggiornamento. E naturalmente, l’emozione del primo contatto con un’altra forma di vita intelligente. Ma ci sono altre ragioni, che fanno di Incontro con Rama un nuovo tipo di avventura nello spazio paragonabile a ben pochi altri testi degli anni Settanta o anche successivi (uno di essi è il ciclo di Ringworld di Larry Niven).

I vari elementi del romanzo sono fusi con maestria nel racconto dell’esplorazione che una squadra scientifica umana intraprende a bordo dell’oggetto Rama, arrivato dai confini dello spazio e diretto verso il nostro sistema solare. Questa parte del libro è anche la più vicina allo spirito avventuroso – nel senso di avventura intellettuale – che contraddistingue il Clarke degli anni Settanta, cioè l’uomo che è da poco emerso dalla grande odissea di 2001. Il film di Stanley Kubrick, da Clarke in parte ideato, si poneva nel 1968 come un ponte gettato fra una concezione provinciale del racconto di fantascienza e la sua nuova, più complessa dimensione “multimediale”. Rendezvous with Rama continua, nel 1973, quel discorso e illustra l’idea di pluralità dei mondi, così cara alla sf come alla filosofia, da un punto di vista “alieno”, cioè dall’interno di un’architettura definitivamente estranea all’uomo. La misteriosa, impenetrabile natura di Rama è l’equivalente dell’appartamento rococò in cui è arrivato Dave Bowman in 2001: una volta, naturalmente, che siano state tolte le tende e smontati i baldacchini.

Per la fantascienza d’ambiente spaziale è una sorta di rinascita, ma su basi completamente nuove; basi che devono la loro robustezza, e certo tutta la loro originalità, al penchant metafisico di Arthur C. Clarke, già visibile nelle premesse di 2001 – e cioè nel racconto “La sentinella” – ma anche in altre opere, da “I nove miliardi di nomi di Dio” in avanti.

È accaduto così che un autore ingiustamente tacciato di arido tecnicismo si aprisse a un’esplorazione di orizzonti cosmici impensati, a visioni dell’universo che non sono per nulla aride o tecnicistiche, ma anzi ci riportano alle radici stesse della ragion d’essere della fantascienza.

Leggi tutto »

Posted in Antigravità | commenti 13 Comments »

Arthur C. Clarke, sogno imperiale

gennaio 14th, 2011

Tags:

cattura.PNG

Arthur Charles Clarke è nato a Minehead, una piccola città del Somerset (nell’Inghilterra sudoccidentale) il 16 dicembre 1917. La scienza e le sue applicazioni lo avevano sempre affascinato: suo padre, contadino, l’aveva mandato alla vicina scuola elementare di Taunton e Arthur si era appassionato all’enigma dei dinosauri ma anche al misterioso alfabeto Morse. Difficile immaginare che da quelle semplici premesse sarebbe nata la brillante carriera scientifico-letteraria del futuro autore di 2001 Odissea nello spazio.

Leggi tutto »

Posted in Profili | commenti 9 Comments »

« Previous Entries