Urania 1697: Alastair Reynolds, “Diamanti e turchesi”

novembre 27th, 2021 by Redazione
Alastair Reynolds, “Diamanti e turchesi”, Urania n. 1697, dicembre 2021

Alastair Reynolds, “Diamanti e turchesi”, Urania n. 1697, dicembre 2021

Alastair Reynolds, “Diamanti e turchesi”, Urania n. 1697, dicembre 2021

 

A dicembre, doppio appuntamento con Alastair Reynolds! “Diamanti e turchesi” contiene infatti i suoi due romanzi: “Diamond Dogs” e “Turquoise Days”.

In “Diamond Dogs” siamo catapultati alla fine del XXV secolo. Davanti al lugubre monumento funerario degli Ottanta di Chasm City (aka “La Città del Cratere”), dove riposano anche i suoi genitori, Richard Swift incontra un vecchio amico… che credeva morto da un secolo e mezzo: Roland Childe.

Roland gli racconta di aver finto la propria dipartita al fine di portare avanti il Programma, un tentativo di esplorazione dello spazio profondo condotto in segreto dalla sua famiglia. Il vecchio amico vuole reclutare anche Richard per la squadra che sta mettendo insieme, che include: un esperto di cibernetica, una specialista in intrusioni, un Ultra con il proprio equipaggio… e l’ex moglie di Richard, a cui i Giocolieri hanno dato incredibili abilità matematiche.

La meta della spedizione è la Guglia di Sangue, sul lontano pianeta Golgota: una dedalica e labirintica struttura aliena, circondata dai resti dei poveretti che hanno provato a scoprirne il segreto. Un vero e proprio labirinto mortale a forma di torre fluttuante, con un percorso costellato di enigmi sempre più complessi man mano che vi si ascende.

Nessun appassionato di rompicapi potrebbe resistere alla tentazione di arrivare in cima… ma quale sarà il prezzo da pagare?

Nel secondo romanzo del volume, “Turquoise Days”, la scienziata Naqi Okpik e sua sorella Mina investigano su delle anomalie nel mondo acquatico di Turquoise, così chiamato per le sue acque turchesi…

Ma negli splendidi mari del pianeta, saturi di microrganismi microscopici, non mancano le insidie.

Oltre all’isolata colonia umana dove abita Naqui, Turquoise è uno dei pianeti abitati dai Giocolieri Cosmici, creature marine  dotate di poteri mentali straordinari e ancora in larga parte misteriosi, in grado talvolta di assorbire i ricordi e la personalità di coloro che nuotano con loro nelle acque del pianeta.

Quando la Voce della Sera, una nave sconosciuta, arriva sul pianeta con il proprio equipaggio allo scopo di studiare i suoi Giocolieri “incontaminati”, Naqui non si fida di loro.

E capirà ben presto che il suo intuito non la sta ingannando.

 

Alastair Reynolds. Astrofisico, è nato a Barry, in Galles, nel 1966. Dopo l’esordio nei primi anni Novanta con Revelation Space (“Rivelazione 1″ “Rivelazione 2″ , Urania nn. 1550 e 1553), pubblica decine di libri, che spaziano dalla hard sf alla space opera, in cui si riconosce la sua solida formazione scientifica. Tra le sue opere ricordiamo “Redemption Ark” (Urania Jumbo 41), “Absolution Gap” (Urania Jumbo 42), “La Città del Cratere” (Urania Jumbo 44), “Le cronache di Medusa”, scritto a quattro mani con Stephen Baxter (Urania Jumbo 18), seguito del racconto di Clarke A Meeting with Medusa, “Proiettili lenti” (Urania 1692), romanzo che nel 2016 gli è valso il premio Locus come Best Novella, e  “I fuochi di Elysium”, (Urania Jumbo 24).

“Diamanti e turchesi” (Diamond Dogs, Turquoise Days, 2005) riunisce due celebri romanzi brevi di grande efficacia, entrambi ambientati nell’universo narrativo della Rivelazione, e… collegati tra loro!

 

E all’interno, il racconto “Il giorno perfetto” di Italo Bonera. Ecco cosa ci anticipa l’autore:

C’è una parola talmente abusata che mi vergogno a scriverla, ma da qui devo partire: resilienza. Ovvero, adattamento alle avversità: concetto spesso declinato in positivo, come una virtù. E in certi contesti lo è. Sennonché si avvicina talvolta in modo pericoloso all’idea di docilità sociale. Si dovrebbe rivalutare il conflitto, lo scontro, il combattimento, la resistenza – e, sia chiaro, non mi riferisco agli strumenti ragionevoli e razionali adottati per difendere la salute bene comune: gli obiettivi, dovrebbero essere ben altri.
Durante il lockdown, mi è stato facile immaginare un mondo dove la resilienza fosse indispensabile alla conservazione della società – perché chi pratica la narrativa d’anticipazione, non inventa quasi mai nulla: prende la realtà e la stira in avanti fino alle estreme conseguenze.
Se inizierete a leggere il mio racconto, vi parrà di non trovare nulla di tutto questo: abbiate pazienza, arrivate in fondo: sarà un giorno perfetto.

 

EBOOK DISPONIBILE A DICEMBRE

Posted in Ebook, Urania Collana

11 Responses

  1. paolo f

    Che dire: ottima uscita.E’ auspicabile che anche nel programma del 2022 siano presenti alre opere di Alastair Reynolds.(magari “Inhibitor Phase”)

  2. Giampiero Mazzoni

    Essendo stati pubblicati in precedenza dalla Perseo in Nova Sf* 73 e 75 sarebbe stato meglio metterli nella collana Urania Collezione

  3. Bibliotecario

    Si chiude in bellezza un annata stratosferica.
    L’augurio è che il nuovo anno sia indirizzato nello stesso solco.
    Attendiamo fiduciosi il piano editoriale per il 2022

  4. Carlo

    Ottima uscita .A quando la pubblicazione negli Urania Draghi dei primi tre romanzi del Ciclo Rivelazione ? Se ne parla da tempo , più volte annunciata , siamo in molti a richiederla … ma … scomparsa dai radar ?!

  5. John Gordon

    E niente, vedo che avete l’obiettivo di rendermi felice. Ci state riuscendo.
    Adoro i romanzi di Reynolds, grazie

  6. reactor

    Magnifico, piano piano grazie anche alle uscite future potrò leggermi tutto Reynolds. Ho letto La Città del Cratere e mi è piaciuto. Online, informandomi, mi sono incurioso di due romanzi qua (credo) inediti, si tratta di House of Suns e Pushing Ice. Spero che per l’anno prossimo, magari in Urania Jumbo, possano uscire!

    Non vedo l’ora di leggere le anticipazioni per le pubblicazioni legate al 2022.

  7. L'Operatore Spaziale

    Vabbè, Reynolds è una garanzia!

    Vi prego, però, puntate anche su Peter Hamilton 😁

  8. Kronos H

    Felice di questa uscita!
    Per completare l’universo della Rivelazione mancherebbe ancora l’antologia Galactic North!

  9. Marco

    Grandissimi non vedo l’ora…. Mi raccomando, ci sono ancora tanto suoi romanzi non tradotti.. Confidiamo in voi 😅

  10. Carlo

    Una domanda ( già’ fatta , ma rimasta senza risposta) alla Redazione : a quando la pubblicazione del Drago Urania relativo ai primi tre romanzi del ciclo Rivelazione di Reynolds ?

  11. Redazione

    Ciao @Carlo,
    sui Draghi daremo anticipazioni prossimamente, segui il blog per rimanere aggiornato!
    Buon pomeriggio.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free