Urania Collezione 230: Charles Eric Maine, “L’uomo che possedeva il mondo”

febbraio 27th, 2022 by Redazione
“L’uomo che possedeva il mondo”, Charles Eric Maine, Urania Collezione n. 230, marzo 2022

“L’uomo che possedeva il mondo”, Charles Eric Maine, Urania Collezione n. 230, marzo 2022

“L’uomo che possedeva il mondo”, Charles Eric Maine, Urania Collezione 230, marzo 2022

L’astronauta Robert Carson perde la vita nel drammatico tentativo di diventare il primo uomo a raggiungere la Luna.

Quando la sua navicella spaziale, la Wanderer II, fallisce una delicata manovra, Carson si ritrova a vagare nel vuoto cosmico su un’orbita sbagliata, destinato a una lenta agonia. Decide di restare vivo il più a lungo possibile e continuare a parlare con il suo registratore fino all’inevitabile, che non si fa attendere.

Ottomila anni dopo, Carson si risveglia.

Riapre gli occhi in una stanza dalla luce incandescente, con il corpo avvolto in una rete di cavi, e scopre di essere stato riportato in vita su Marte, in un mondo in cui la morte è ritenuto un “male curabile”, specialmente se avviene nello spazio, come nel suo caso. E specialmente se c’è un motivo importante per riportarlo in vita.

Sono stati gli scienziati marziani a risvegliarlo, e la loro motivazione non è da poco: a causa di una serie di avvenimenti storici, come beneficiario postumo di una fondazione a suo nome e di un mastodontico fondo fiduciario che nei millenni ha finanziato i grandi cambiamenti del mondo… Robert Carson si ritrova di fatto a essere il padrone di tutto il pianeta Terra!

C’è solo un problema: giù sulla Terra, dentro un mastodontico mausoleo, in una teca di cristallo… giace ancora il suo corpo, recuperato millenni dopo la morte proprio dalla fondazione che porta il suo nome.

Chi sarà dunque il vero Robert Carson?

E quali motivi potrebbero avere, i coloni marziani, per mandare un Robert Carson fasullo a reclamare il loro antico pianeta natale, con cui sono ormai in conflitto da tempo?

Preparatevi a immergervi He Owned the World (1960), un gioiello della Golden Age della fantascienza, in una nuova traduzione integrale!

 

 

Charles Eric Maine (Liverpool 1921 – Londra 1981) pseudonimo di David McIlwain, è stato uno scrittore e sceneggiatore britannico. Autore di Timeliner (1955), Crisis 2000 (1955) e The Isotope Man (1957), ha iniziato a interessarsi alla fantascienza in giovane età, frequentando associazioni di appassionati del genere insieme a John Burke e Sam Youd. Autore per radio e tv, ha trasposto molte delle sue storie sulla carta stampata.

Fra i numerosi romanzi dell’autore comparsi su Urania ricordiamo “Delitto alla base spaziale” (Urania n. 657), “Mondo di donne” (Urania n. 415), “Senza traccia” (Urania n. 560),  “Il grande contagio” (Urania Collezione n. 72) e “Luna chiama Terra” (Urania Collezione n. 221).

 

E all’interno, i racconti: “Lotteria” di Davide De Boni; “Electric Jailbreak” di Lorenzo Fontana; “L’arciere della domenica” di Liudmila Gospodinoff; “L’inversione dei fattori” di Paolo C. Leonelli e “Didattica a distanza” di Beppe Roncari.

 

Abbiamo chiesto agli autori un indizio sulle loro storie, ecco cosa ci hanno risposto:

“In un mondo in cui l’accesso alle cure dipende da un’estrazione a sorte, per guarire la figlia malata un uomo deve essere disposto a tutto.” (Davide De Boni)

“Se la tecnologia imperversa e tutto è ipersorvegliato, anche rubare un’auto può diventare un’impresa. E se a provarci sono un paio di ladruncoli…” (Lorenzo Fontana)

“Dopo una settimana di lavoro è rilassante trascorrere una giornata espugnando castelli, azionando catapulte, abbattendo portali, uccidendo, torturando…” (Liudmila Gospodinoff)

“Davanti allo specchio fissò la sua immagine: un viso scavato, occhiaie mostruose e sguardo distrutto. Quella che aveva davanti era l’immagine di un uomo di novant’anni invece che di trenta.” (Paolo C. Leonelli)

“Nessuno si aspettava la didattica a distanza. Almeno… non a distanza interplanetaria!” (Beppe Roncari)

 

All’interno, vi attende anche un approfondimento sull’autore: Charles Eric Maine. Da Liverpool al futuro, la British Science Fiction di Maine di Salvatore Proietti.

 

Inoltre, per i 70 anni di Urania (1952-2022), “La storia del premio Urania, i vincitori 1994-1995”, di Mauro Gaffo.

 

Buona lettura!

 

EBOOK DISPONIBILE A MARZO

Posted in Ebook, Urania Collezione

10 Responses

  1. Capitan Futuro

    Questo lo prendo sicuramente. A dir la verità è il primo Urania di quest’anno. I romanzi della Golden Age hanno sempre il loro fascino.

  2. Grisu

    Era da dicembre 2020 che lo aspettavo!
    Grazie per questa splendida uscita, per giunta con una nuova traduzione! Non vedo l’ora di andare a ritirarlo in edicola!

  3. Federico

    Anche per me acquisto sicuro. Lo aspetto da tempo.

  4. Sandman

    @Redazione: è possibile sapere chi ha curato la nuova traduzione?
    Su ISFDB risulta che la prima edizione di He Owned the World sia del 1960 (Avalon Books) con la copertina di Ed Emshwiller.

  5. Massimo Luciani

    L’anno scorso mi era dispiaciuto quando avevate rimandato questa ristampa perché secondo me si tratta di uno dei migliori romanzi di Charles Eric Maine. Ora il tempismo di questa ristampa è drammaticamente perfetto!

  6. Redazione

    Ciao @Sandman,
    la nuova traduzione è a cura di Francesca Noto.

    Riguardo alla data del romanzo chiediamo scusa: l’anno di uscita del romanzo è il 1960, come riportato all’interno della postfazione di Salvatore Proietti.

    Buona serata e… stay tuned!

  7. L'Operatore Spaziale

    Da riscoprire assolutamente!!

  8. Federico

    @redazione Ho cercato il volume in edicola (Milano), essendo il primo mercoledì del mese, ma non ho visto nessun volume. Tarda per caso a settimana prossima? Non che sia un problema, solo per evitare di andarci tutti i giorni perché ho notato da qualche mese che nelle edicole urania esaurisce presto.

  9. Redazione

    Ciao @Federico,
    il giorno di uscita previsto per gli Urania sarebbe oggi, primo mercoledì del mese, tuttavia potrebbe essersi verificato un leggero ritardo nella distribuzione.
    Per sabato 5 marzo la distribuzione dovrebbe essere effettiva.
    Buona serata!

  10. Maurizio

    Avevo letto la vicenda di Carson che ero poco più che un ragazzino. Mi era piaciuto il personaggio, il libro e il finale. Ora lo rileggo volentieri. Tanto più in una nuova traduzione e integrale. …Che dire: “Robert Carson è tornato! Un piacere re-incontrarlo!”

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free