Le anticipazioni di Urania per il 2022

dicembre 20th, 2021 by Redazione

Cari lettori,

con il 2022 entriamo nei settant’anni di vita della nostra storica testata, nata nel 1952 per volere di Giorgio Monicelli e del suo patrono di allora, Arnoldo Mondadori. Per celebrare questo piccolo evento troverete sui volumi in edicola di Urania e “sorelle” un bollo grafico che ci ricorderà l’età della vecchia signora della fantascienza e la storia a puntate, una per ogni mese dell’anno, del Premio Urania e degli autori che se lo sono aggiudicato, a cura di Mauro Gaffo.

Oltre a questo ci saranno mostre (come quella inaugurata il 26 novembre a Mestre presso il Centro Culturale Candiani, dal titolo “Invasion”, che chiuderemo il 27 febbraio con la presenza del sottoscritto e di Carlotta Fruttero, figlia di Carlo Fruttero del mitico duo Fruttero & Lucentini) e tutta una serie di novità che è prematuro anticipare adesso ma che, ve lo posso assicurare, faranno parlare molto di Urania, e non solo all’interno del mondo degli appassionati e dei lettori abituali. Anzi!

Per quanto riguarda invece il programma di uscite per il 2022, come già avevo spiegato l’anno scorso si tratta di un esercizio piuttosto complicato, perché pianificare un intero anno di pubblicazioni è facile, un po’ meno avere la certezza che i libri previsti poi riusciranno a raggiungere le edicole nei tempi previsti, a causa delle solite problematiche (contrattuali, tecniche, organizzative ecc.) che potrebbero inficiare in ogni momento la nostra programmazione.

Per cui considerate queste anticipazioni come una sorta di assaggio per cominciare a capire quali saranno le portate del succulento menù che cercheremo di approntare per voi, ma tenetevi pronti a possibili cambiamenti nel corso dell’anno, in qualsiasi momento.

E ora diamo il via alle danze, sperando che questo programma possa incontrare il vostro gradimento.

 

URANIA

 
– Gennaio prevede l’uscita del terzo romanzo della serie Transcendental di James Gunn, intitolato Transformation, che abbiamo declinato in “La trasformazione”.

– A febbraio sarà il turno di un altro capitolo conclusivo di una trilogia, quella intitolata The Eternal Wars di Ken MacLeod. Il romanzo che chiude questa serie è The Corporation Wars: Emergence.

Jack Campbel, “Corageous”l

– Marzo vedrà arrivare in edicola Courageous di Jack Campbell, per la gioia degli appassionati della saga Lost Fleet che sta raccogliendo grandi consensi tra i nostri lettori.

– Aprile sarà dedicato a Ian R. MacLeod, di cui proporremo il romanzo Song of Time, vincitore dell’Arthur C. Clarke Memorial e del John W. Campbell Memorial Award nel 2009.

– Maggio è dedicato a uno splendido ritorno, quello che l’acclamato Ian McDonald fa nell’universo di “Luna” (solo come ambientazione, il libro è uno stand alone a tutti gli effetti), con un romanzo dal titolo The Menace from Farside.

– A giugno, insieme all’estate, arriverà in edicola un inedito di una coppia straordinaria della fantascienza, i russi Arkadij e Boris Strugatskij (gli autori di Stalker, per intenderci), il romanzo The Final Circle of Paradise.

Alastair Reynolds, “Permafrost”

– Luglio è dedicato a una nuova opera di Alastair Reynolds, Permafrost, forse il suo romanzo più breve ma anche uno dei più intensi.

– Ad agosto sarà il turno di un nuovo autore per le pagine di Urania, Will McIntosh, già vincitore del premio Hugo e finalista al Nebula con opere brevi. Vi proporremo il romanzo Soft Apocalypse, che siamo certi non vi deluderà.

– Settembre è dedicato anche nel 2022 all’appuntamento con la saga più celebre di Valerio Evangelisti, con il romanzo “Il fantasma di Eymerich”, l’ultimo, al momento, della serie.

– Ottobre ospiterà il vincitore del Premio Urania, che da quest’anno anticipiamo di un mese per poter cogliere l’opportunità di presentare il vincitore o la vincitrice durante le principali kermesse del settore, con il libro in edicola.

– A novembre crediamo di poter fare felici molti lettori con un gradito ritorno, quello di Larry Niven, Jerry Pournelle e Steven Barnes con il romanzo Starborn and Godsons, terzo e conclusivo titolo di una trilogia (almeno come scenario, perché i libri sono leggibili in modo del tutto indipendente) di cui Urania aveva già presentato i primi due romanzi, ovvero “L’incognita dei Grandel” e “I figli di Beowulf”.

– Infine a dicembre pubblicheremo The Apocalypse Codex,  un grande romanzo di Charles Stross, autore molto amato dai nostri lettori, che può essere identificato come quarto libro dello straordinario e stravagante scenario della Lavanderia.

 

URANIA COLLEZIONE

 
– Si parte a gennaio con “Nati dall’abisso” di Hal Clement, un romanzo anticipatore dei grandi problemi energetici che stiamo patendo sul nostro pianeta.

– A febbraio sarà la volta del buon Dottore, Isaac Asimov, che torna su Urania con la riproposizione di “Abissi d’acciaio”.

– Marzo vedrà in edicola “L’uomo che possedeva il mondo” di Charles Eric Maine.

– Aprile sarà dedicato a “Orbitsville” (Sfera orbitale) di Bob Shaw.

– Maggio celebrerà un piccolo evento: la pubblicazione della versione inedita del dattiloscritto originale di The Thing di John W. Campbell, intitolato “Frozen Hell”, venuto alla luce qualche anno fa. Una vera riscoperta che Urania non poteva mancare di offrire ai cultori del genere.

– Giugno riporterà in edicola James Blish, con uno dei suoi romanzi più belli, “Le mappe del cielo”.

Anome di Jack Vance

Jack Vance, “Anome”

– A Luglio sarà Jack Vance a mitigare il calore estivo con lo straordinario primo capitolo di una delle sue saghe più celebri, quella di Durdane. Potrete leggere (o rileggere) Anome, storicamente tradotto come “Il mondo di Durdane”. Gli altri due romanzi della trilogia seguiranno in tempi abbastanza brevi.

– Agosto proporrà un altro grande classico: “Rotta di collisione” di Barrington J. Bayley.

– Settembre vedrà la versione ritradotta di “Il segno dei due mondi” di Keith Laumer, romanzo che merita una riscoperta.

– Ottobre ci darà la possibilità di ripubblicare un autore diventato molto celebre negli ultimi anni, dopo la serie televisiva “La regina degli scacchi”. Parliamo di Walter Tevis Jr, che riavremo su Urania con il romanzo “A pochi passi dal sole”.

– Novembre e dicembre, infine, ospiteranno due romanzi di Walter Jon Williams che compongono in realtà un unico universo, quello di City on Fire. Il primo libro sarà “Città di fuoco”, il secondo “La città e l’abisso”.

 

URANIA JUMBO

 

Radicalized, Cory Doctorow

Cory Doctorow, “Radicalized”

– A gennaio vi offriamo uno dei libri più controversi e celebrati degli ultimi anni, Radicalized di Cory Doctorow.

– Febbraio vedrà approdare nel Jumbo un’antologia personale di grande qualità di Ian McDonaldCyberabad Days, con racconti che appartengono alla serie India 2047, di cui fa parte anche River of Gods (“Il fiume degli dei”), che i nostri lettori hanno potuto apprezzare come numero 1 della vecchia collezione Jumbo.

– Marzo sarà dedicato al terzo romanzo della trilogia The Broken Earth di N.K. Jemisin vincitrice dei premi Hugo, intitolato “Il cielo di pietra”.

– Ad aprile il secondo capitolo della trilogia Salvation di Peter F. Hamilton, dal titolo “Salvation: La rovina dei mondi” (in originale Salvation Lost).

– Maggio accoglierà lo sconvolgente romanzo del cinese Chen Quifan, “Marea tossica”, celebrato in tutto il mondo.

– Giugno vede il ritorno di Francesca Cavallero, già vincitrice del Premio Urania 2018 con “Le ombre di Morjegrad”, con un’opera che la consacra definitivamente come una delle voci più interessanti della science fiction nazionale. Il romanzo che proporremo si intitola “Il sangue delle madri”.

The Saints of Salvation, Peter F. Hamilton

Peter F. Hamilton, “The Saints of Salvation”

– Luglio è dedicato alla conclusione della saga di Peter F. Hamilton Salvation, con il terzo libro della serie, “Salvation: La fine dei tempi” (in originale Saints of Salvation).

– Agosto ci porterà un’opera molto attesa dagli appassionati: The Oppneheimer Alternative di Robert J. Sawyer.

– Settembre vedrà pubblicato il secondo capitolo della trilogia di Linda Nagata Red, di cui avevamo pubblicato tempo fa il romanzo d’esordio. Questo libro si intitola The Trials. Il terzo romanzo della serie seguirà nel 2023.

– A ottobre celebreremo il ritorno in Urania di Kim Stanley Robinson con il romanzo “La costa dei barbari” (The Wild Shore) appartenente alla celebre trilogia di Orange County, per quanto leggibile (come gli altri libri della serie) come stand alone. Gli altri due romanzi seguiranno in tempi brevi.

– Novembre ospiterà il celebratissimo “Ready Player One” di Ernest Cline, da cui è stato tratto l’omonimo film.

– Infine chiuderemo l’anno, a dicembre, con un altro libro di Alastair Reynolds, l’antologia “Galactic North”, che contribuisce ad arricchire lo scenario della saga della Rivelazione e che dimostra l’abilità di questo autore a lavorare non solo sui romanzi ponderosi a cui siamo abituati, ma anche sulla dimensione breve del racconto.

 

MILLEMONDI

 
– A marzo ci sarà il secondo e conclusivo volume della nuova Year’s Best Science Fiction curata da Jonathan Strahan, l’erede acclarato di Gardner Dozois.

– A luglio ospiteremo la nuova raccolta del meglio della narrativa breve italiana dell’anno, questa volta dedicata al tema del primo contatto.

– Infine a dicembre sarà la volta di Nancy Kress e della sua avvincente “Trilogia dei Mendicanti”, qui riunita in un unico imperdibile volume.

 

House Corrino, Brian Herbert & Kevin J. Anderson

Brian Herbert, Kevin J. Anderson, “House Corrino”

Ma il nostro lavoro non finisce qui: per celebrare al meglio i 70 anni di Urania continueremo in libreria a proporre nuovi titoli della collana Draghi Urania, che al momento conta queste proposte (come detto, sempre soggette a possibili cambiamenti):

– A febbraio/marzo uscirà “Preludio a Dune” di Brian Herbert e Kevin J Anderson, che comprenderà la trilogia composta dai romanzi “Casa Atreides” e “Casa Harkonnen”, già usciti in passato per Mondadori, e l’inedito “Casa Corrino”.

– A maggio/giugno sarà la volta della riproposizione, in questi volumi di grandi dimensioni, della trilogia originale, storica, del ciclo Revelation di Alastair Reynolds, che comprende i romanzi “Rivelazione”, “Redemption Ark” e “Absolution Gap”, che i lettori ci chiedevano a gran voce.

– Per fine anno, invece, riuniremo tutto il ciclo di Rama di Arthur C. Clarke, offrendovi in un unico volume i romanzi “Incontro con Rama”, “Rama II”, “Il giardino di Rama” e “Il segreto di Rama”, questi ultimi tre scritti con Gentry Lee.

 

Buone letture a tutti.

Franco Forte

Posted in Dispacci, Fantascienza, Grandi Saghe, Millemondi, Urania Collana, Urania Collezione, Urania Jumbo

73 Responses

  1. stefano galliena

    Carissima redazione, lavoro eccellente come sempre che premierò con i miei acquisti.
    Approfitto di questa occasione per augurare a tutti voi buone feste ed un felicissimo compleanno alla nostra amatissima musa dell’astronomia.
    Mille di questi giorni cara Urania.

  2. Rinaldo Aluffo

    Asimov, Hamilton e Reynold…che nomi…Bravissimi.

  3. Kronos H

    Ottime scelte,
    le mie preferenze oltre ai diversi classici che già possiedo (Vance, Clement…) vanno a Sawyer, Reynolds e Strugatsky

  4. Irnthi

    Mi unisco ai complimenti e agli auguri e applaudo anche per il ritorno su Urania del grandissimo Kim Stanley Robinson!

  5. Vincenzo Marmo

    Che bello non vedo l’ora di poterli avere tra le mani. Grazie Urania peccato non esserci per il centenario. Chissà di che sarete capaci…
    Vinmar

  6. Vincenzo Marmo

    Ah Buon Natale e Buon Anno nuovo

  7. Sebastiano

    Grazie per il Vostro contributo alla divulgazione della buona fantascienza, continuate così!!
    Approfitto per porgere alla Redazione ed a tutti i Lettori, che come me Vi seguono, un sereno Natale.

    Sebastiano

  8. Andrea

    Finalmente il secondo capitolo di Red.
    Grazie mille!!!

  9. TralfaRalfa

    Grazie infinite per il vostro lavoro. Se non ci foste dovremmo … crearvi!! Per me il top, per la rilevanza e perché del tutto inaspettati, è rappresentato da Cyberbad Days, da Ian McLeod, dai 2 Reynolds di Permafrost e Galactic North. Poi tantissime cose belle. Dispiace solo la mancanza della seconda parte della serie di Octavia Butler iniziata con Ultima genesi: speriamo in futuro.

  10. Paolo C.

    Questa anteprime mi fanno salivare come un cane di Pavlov quando sente il campanello… Auguri di buone feste!

  11. Steve Rizzo

    Per quanto riguarda Urania collezione solo Keith Laumer sarà ritradotto?

  12. lasec

    Nessuna news sulla “seconda trilogia” di Banks. Peccato…

  13. L'Operatore Spaziale

    Ma grandissimi! Quanta Space Opera!!!

    Apprezzabilissima la ripubblicazione del ciclo Revelation Space.

    @Iasec

    Credo che quello verrà pubblicato su Oscar Fantastica..

  14. ezio

    Se ben ricordo Franco Forte nella intervista rilasciata tempo fa alla tv parlava di un volume speciale dedicato all’anniversario di Urania.A cosa si riferiva? Ora potete svelare il mistero.

  15. Marco Landi

    grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie …. ottimi titoli… ian mcdonald e Alastair reynolds su tutti, ma anche tutto il resto.. grazie ancora!!!

  16. Rinaldo Aluffo

    Non sono un lettore di Urania (acquisto Jumbo e Collezione) ma l’inedito di Arkadij e Boris Strugatskij devo assolutamente averlo.

  17. Marco Tennyson

    Ottimi titoli, un buon mix. Ne ho già appuntati una dozzina. Buon 2022

  18. Bibliotecario

    Non pensavo si potesse fare un piano editoriale così splendido.
    Non posso che ringraziare
    e augurare a tutta la “Redazione Urania”, ai curatori di questo Blog e a tutti i lettori un sereno Natale.
    Grazie.

  19. Redazione

    Grazie a @Gianfranco “Lucky” Lucchi per la segnalazione, refuso sistemato.
    Buona serata, buone letture e buone feste!

  20. Giuseppe Dabraio

    Ottimo programma!
    Sono curioso riguardo le novità che faranno parlare di Urania anche al di fuori della nostra cerchia.
    Buone feste alla redazione e a tutti gli amici lettori di Urania!

  21. Andrea

    Tante ottime conferme e alcune meravigliose sorprese. Ogni giorno Urania migliora sempre di più.
    Dispiace soltanto per i draghi Urania che escono con il contagocce e non ce la faccio più ad aspettare reynolds e il ciclo di Rama.

  22. Valentino

    Un programma con i fiocchi che sicuramente farà la gioia di tanti lettori. Aspettavo da tempo il ciclo di Orbitsville, il ritorno di Kim Stanley Robinson poi è un’altra grande sorpresa. Grazie, davvero.
    Per Urania Jumbo vi consiglio di considerare “Agency” di William Gibson, ideale seguito di “Inverso”.
    Deluso nel vedere che il volume di Simak è uscito fuori rotta, idem per Ian Banks (ha venduto così poco?) e Le grandi storie della fantascienza. Il dramma forse è che si iniziano tanti cicli ma pochi in realtà vengono portati a termine. Non si può avere tutto, ma confido in ulteriori sorprese/aggiustamenti nel corso del 2022. Tanti auguri di buone feste a tutti.

  23. Raffaele

    Peccato però non si pubblichi nulla di nuovo di Banks. Davvero incomprensibile.

  24. Antonio

    Alla Redazione chiedo: 1) della Connie Willis non pubblicherete più nulla? 2) Di Sawyer mi aspettavo prima che pubblicaste l’inedito Quantum Night”.
    3)Incontro con Rama sarà ritradotto per l’occasione?

    Trovo ottimi gli inediti di Reynolds, John W. Campbell, Hamilton, MacLeod e Sawyer.

  25. Andrea

    @valentino

    Anche a me interesserebbe molto sapere che fine hanno fatto il secondo volume di Ian Banks, Simak e il progetto in 5 volumi di Asimov. Mi auguro vivamente non sia stato cancellato tutto.

  26. Silver Apple

    Queste anticipazioni vanno oltre le mie più rosee aspettative.
    La collana è composta praticamente per intero da fuoriclasse e l’inedito degli Strugatskij è un colpo da maestro.
    “Collezione” fa vere riscoperte, celebrare Walter Tevis con un titolo poco conosciuto e fuori catalogo da trent’anni denota una certa classe ed il manoscritto di John Campbell è un fiore da mettere all’occhiello.
    Nei Jumbo solo bombe: sono sparite le trilogie young adult e le americanate, la serialità non è così esasperata, è stata ridimensionata la portata dei premi letterari e delle novità per forza.Meglio un McDonald colto al massimo del suo splendore o un K.S. Robinson invecchiato in botte trent’anni.
    In generale non ci sono tantissime novità ma preferisco mille volte così e infatti quest’anno porto a casa pure l’espositore dell’edicolante.

  27. ophiucus75

    Strugackij, Stross, Reynolds = un abbonato in più!!! Ottimo programma e ottima ripartizione tra le collane, grazie e auguri!

  28. Carlo

    Complimenti alla Redazione per le eccellenti proposte relative al 22. Finalmente l’annuncio della ripubblicazione nei Draghi della trilogia storica del Ciclo Rivelazione di Reynolds richiesta da moltissimi lettori. Grazie e buone feste a Tutti.

  29. Mattia

    Salve, grazie per tutto ciò. Una domanda: l’anno scorso avete parlato di un Drago dedicato a Simak, che fine ha fatto? Grazie

  30. Redazione

    Cari lettori,
    per altri autori importanti, e altre opere degli autori presenti che non sono per ora rientrati nel programma, siamo come sempre al lavoro e non mancheremo di tenervi aggiornati.

    @Ezio,
    la tua domanda riguarda una delle “sorprese” citate a inizio annuncio, che verranno svelate prossimamente, quindi… Stay Tuned! 😉

    @Valentino,
    il Drago su Simak si farà, è solo stato spostato per esigenze tecniche e di programma.

    @Valentino, @Raffaele, @Andrea,
    Banks tornerà, siamo al lavoro su questioni relative ai diritti.

    @Andrea,
    i volumi con le antologie curate da Asimov usciranno nel corso dell’anno, ma non all’interno dei Draghi Urania.

    @Antonio,
    su Connie Willis stiamo lavorando.

    @Valentino,
    “Agency” di William Gibson arriverà anche in Urania, in futuro.

    @Andrea,
    riguardo alle uscite dei Draghi Urania, la programmazione per il momento è questa e potrà rinforzarsi solo nel caso in cui questi libri incontrino abbastanza favore da rendere possibili altre uscite fra quelle che proponiamo ogni giorno.

    Vi auguriamo delle feste… spaziali!

  31. Kronos H

    Un classico che ultimamente è uscito dai sensori spazio-temporali (per non utilizzare il termine abusato dei “vostri-radar”) sarebbe il grande Robert Silverberg. A mio parere i suoi romanzi sono uno più bello dell’altro senza dimenticare anche i libri “minori” e mai ristampati come “Domani l’apocalisse” che mi sto gustando adesso, “I viaggiatori di Jespodar”, “Il volto delle acque” o “Gilgamesh” e ancora il dittico “Alla fine dell’inverno/La nuova primavera”

  32. Valentino

    @ Redazione

    Grazie per le risposte sempre attente e puntuali, aspetto che rende questo blog davvero speciale.
    Vi rinnovo gli auguri di buone feste!

  33. Diego

    Ciao Redazione, innanzitutto Augurissimi di Buone Feste, a voi e agli altri lettori. Complimenti per le uscite del prossimo anno, io sotto l’albero ho messo la letterina per la pubblicazione(al momento rinviata) del Ciclo della Frontiera di Chandler e di un nuovo volume con riuniti i quattro romanzi del ciclo dei Robot di Asimov… :-)
    Auguri quantistici a tutti!

  34. Diego

    Ri ciao Redazione,
    altra letterina sotto l’albero riguarda una trilogia di Robert Charles Wilson che ha come primo romanzo Spin. Scoperto per caso, pubblicato da un piccolo editore, l’ho letto e l’ho apprezzato molto ( ho trovato strano che non sia entrato nella sfera di interesse di case editrici maggiori). Ma adesso ci vorrebbero gli altri due del ciclo… c’è qualche speranza?
    Ciao!

  35. VergaG

    Due sole parole. Grazie. E complimenti.

  36. Walter

    Concordo e mi associo alla “richiesta” di Diego: Spin di Wilson è un romanzo stupendo. Cercate di non perdere l’occasione di ripubblicarlo con tutti gli onori e poi di pubblicare i seguiti ad oggi ancora inediti qui da noi. Buone Feste.

  37. Giancarlo

    Gentile redazione ,
    buona sera e buone feste .
    Vi ringrazio per aver ” vampirizzato ” il mio portafogli per il 2022 .
    Ma il ciclo della frontiera di Chandler che doveva uscire a novembre e poi posticipato al 2022 senza però che ci sia traccia della quadrilogia nella succulenta anteprima che fine ha fatto ?
    Finalmente il secondo volume della trilogia di Nagata . Completiamolo però in tempi umani nel 2023 come annunciato. Sullo stesso piano il ciclo della terra morente di Jack Vance di cui nel lontano 2017 numero 178 di urania collezione è apparso il primo capitolo .
    Gli altri ? A quando la serie jumbo collezione dedicata solo alle ristampe ?
    Lo so sto esagerando . Magari però si potrebbe bimestralizzare millemondi .
    Inoltre abbracciate definitivamente ed esclusivamente le pubblicazioni integrali . A questo proposito per le uscite previste della serie collezione : Isaac Asimov ( abissi d’acciaio), Keith Laumer ( il segno dei due mondi ) , Charles Eric Maine ( l’uomo che possedeva il mondo ) e Walter Tevis Jr. ( a pochi passi dal sole ) trattasi solo di un’ammodernamento della traduzione o semplici ristampe ?
    Per la sezione draghi riguardo ai preludi di dune ( complimenti )di Brian Herbert e Kevin J. Anderson : casa corrino potrà vedere la luce anche in urania ?

    Saluti e di nuovo boene feste .

  38. Antonio

    Cerco di contribuire anche io segnalando che dal 2011 la Mit Press ha pubblicato sette antologie (e ne sta preparando una ottava per il 2022) intitolate 12 Tomorrows, che con 12 racconti di autori di livello buono o eccellente raccontano come immaginano il futuro. Le ho lette negli anni e il livello è veramente molto alto (le antologie poi sono arricchite da interviste agli autori e brevi introduzioni, cosa che le rende secondo me ancora più gustose).

    mitpress.mit. edu/books/series/twelve-tomorrows

  39. Francesco

    Pensate di tradurre altri romanzi di Cixin Liu, oltre alla trilogia del Passato della Terra?
    Grazie per tutto e auguri di buon Natale

  40. Jeve

    Ragazzi, a questo punto astraggo ancora di più: e un ritorno dell’horror e del weird in urania? Cominciai a comprare le vostre collane proprio negli anni de I Vermi Conquistatori, Redemption Ark, Etc… bei tempi.

  41. Gianle

    Bene, si prospetta un’altra grande annata! Sono contento del ritorno di Robinson, Mc Donald, Niven…e mi unisco al coro di chi chiede (se possibile) altre opere di Connie Willis e di Liu Cixin. Buone feste e grazie per l’ottimo lavoro che svolgete

  42. dkj

    Una decina di uscite sono molto interessanti e le prenderò quasi sicuramente. Aspetto però anche le antologie curate da Asimov (quei 5 volumoni) e il ciclo dei robot che è probabilmente la saga che più chiede una riedizione ora.

  43. Kronos H

    @jeve
    horror e weird lasciamoli ad altre collane (e altri blog) per piacere, c’è troppa fantascienza ancora che non riesce ad essere pubblicata.

  44. Redazione

    Grazie a tutti per le richieste e le segnalazioni.

    @ Diego e @Walter;
    di Robert Charles Wilson stiamo trattando importanti acquisizioni che speriamo di poter annunciare presto.

    @Giancarlo,
    le traduzioni sono sempre nuove e integrali oppure riviste con cura in redazione;
    il ciclo della frontiera di Chandler è stato posticipato, daremo notizie in merito più avanti;
    per il resto, segui il blog per restare aggiornato! 😉

    @Francesco,
    Liu Cixin è un autore sempre nei nostri radar.

  45. AJdPdR

    I vostri radar, a questo punto, dovrebbero essere bollenti! 😉
    Comunque sia … ottime scelte!!!
    Tanti, tanti auguri di Buone Festività a tutti voi …
    :)

  46. daniele

    Un’altra grande annata da seguire con attenzione. Grandi autori, grande opere, grandi idee in generale.
    Una proposta: perché non fate antologie dedicate ai premi Hugo per le opere brevi, come faceva il Buon dottore?
    Auguri a tutti di un buon anno, ci vediamo sulle pagine di Urania.

  47. Daniele

    Io sono felicissimo per la traduzione di Soft Apocalypse che è un romanzo molto spesso citato nei forum stranieri.
    Ahimè speravo in Blindsight di Watts ma comunque ottime anticipazioni, avanti così))

  48. dylan

    saluti e auguri a tutti
    sono nuovo qui e da poco rientrato nel mondo della fantascienza, per cui risulto abbastanza “spettinato” da tutto ciò che è successivo al cyberpunk o alla hard-sf (non so nemmeno se si dica ancora così), però mi sto ambientando.
    per ora ho due certezze:
    -i fratelli Strugatskij
    -Rama

    volevo approfittare del gran traffico legato a questo post per chiedere, soprattutto ai lettori, se c’è qualche interesse nel rivedere in giro il nome di Juan Abreu…dopo Garbageland di tanti anni fa e primo di una trilogia è andato perso, e a me era piaciuto proprio tanto

  49. connatic

    Vedo che noi lettori siamo incontentabili ,io non posso che farvi i complimenti.
    Mi accodo alla richiesta di poter avere lo splendido Spin e i suoi seguiti tra i romanzi pubblicati, e anch’io ho avuto la piccola delusione di non vedere banks tra i romanzi del 2022.
    Bravi

  50. alexmax

    Saluti e auguri a tutti
    Un programma per il 2022 davvero ottimo, tra classici, riproposizioni, novità, chicche, ecc. Su tutti i nomi di Asimov, Sawyer, Campbell, Reynold, Strugatskij.A proposito di Abissi d’acciaio di Asimov, spero che non passino anni prima di vedere gli altri volumi del ciclo dei robot, come è successo per Paria dei cieli (pubblicato su U.C. nel 2012 senza che siano stati pubblicati gli altri volumi del ciclo di cui fa parte). Lo stesso dicasi per il ciclo di Rama di Clarke, pubblicato su Urania collezione nel 2012 senza avere un seguito. Ho visto che tutto il ciclo verrà inserito in un Jumbo per fine 2022 rendendo così inutile il volume di Urania collezione. Non è possibile pubblicare i cicli a distanza ravvicinata o addirittura di seguito, mese dopo mese? Lo stesso accadde per Orion di Ben Bova sempre su Urania collezione che poi non ha avuto un seguito

  51. Redazione

    @daniele
    grazie per la proposta.

    @alexmax,
    il ciclo di Rama di Arthur C. Clarke uscirà nei Draghi Urania. La pubblicazione dei cicli di romanzi è un meccanismo complesso, ma grazie alla sinergia tra edicola e libreria stiamo riuscendo a portare in Italia romanzi che difficilmente avrebbero potuto vedere la luce e a migliorare le tempistiche di uscita dei volumi di cicli e saghe.

    @connatic, @Diego, @Walter,
    il ciclo di Spin è molto voluminoso (il primo volume conta più di 400 pagine), dunque potrebbe entrare solo nel Jumbo. È uno dei tantissimi cicli che stiamo valutando. Vorremmo pubblicare tutto, ma avendo a disposizione solo poche uscite l’anno dobbiamo fare delle scelte.

    Buona serata e buone feste!

  52. Stefano-B

    Non per essere polemico, ma Spin di Wilson non è già pubblicato da un altro editore? O forse i diritti sono all’asta?

  53. capitanklutz

    Ma si, buttiamola lì : ma un magnifico romanzo, premio Nebula 1995 , come Slow River, di Nicola Griffith, non lo vogliamo proprio pubblicare a 27 anni dalla sua uscita ?

  54. Michela

    Salve, sapete se è possibile in qualche modo acquistare urania collezione dal 2003? Grazie

  55. Redazione

    Ciao @kapitanklutz,
    grazie per la segnalazione.

    @Michela,
    puoi provare a rivolgerti al servizio arretrati scrivendo a collez@mondadori.it
    o chiamando il numero 045-8884400.
    Molti vecchi numeri, in alternativa, sono venduti dai rivenditori di libri usati.

  56. Luca

    Pubblicherete mai “The Man who folded himself” di David Gerrold? Finalista Nebula e Hugo del’74 e a quanto mi risulta inedito in Italia.

  57. Redazione

    Ciao @Luca,
    grazie per la segnalazione. David Gerrold è un autore importante, per cui stiamo trattando acquisizioni che speriamo di poter annunciare presto.
    Buon pomeriggio!

  58. sal

    pubblicherete mai the shores of tomorrow terzo volume delle cronache di solace di roger macbride allen atteso dai lettori di urania dal 2005?

  59. Francesco

    Salve, ho preso urania draghi “il ciclo della cultura”(bellissimo volume che fa la sua figura in libreria) e prenderò anche “il preludio a dune” e “il ciclo della rivelazione” e appena uscirà anche il prossimo di Banks, ma non è per questo che vi sto scrivendo, lo solo scritto sperando di invogliare anche altri a comprare gli urania draghi che meritano veramente attenzione, in realtà volevo segnalarvi, dopo avervi fatto anch’io i complimenti per il programma fantastico delle uscite annunciate per il 2022, se vi sarebbe possibile pubblicare i tre titoli mancanti della “biografia di un tiranno spaziale” di Piers Anthony dopo che avete già pubblicato le prime tre, la prima in urania n.1240 del 1994 (biografia di un tiranno) la seconda in urania argento n.8 del 1995 (mercenario) e la terza in urania n.1331 del 1998 (il gioco del tiranno).
    Mancherebbero EXECUTIVE del 1985, STATESMAN del 1986 e THE IRON MAN DEL 2002, tuttora mai pubblicate in Italia.
    A me sembra una saga che meriterebbe considerazione, ma forse è piaciuta solo a me.
    In ogni caso mi è sembrato, sperando che sia lo spazio adatto per delle segnalazioni di mettervi una pulce nell’orecchio visto che Piers Anthony è stato un autore che avete spesso pubblicato su urania.
    Grazie dell’attenzione e grazie del programma annunciato di pubblicazioni.
    Cari saluti
    Francesco

  60. Jen84

    Sono in ritardo! Ottimi titoli, soprattutto il preludio a Dune che aspettavo da tanto tempo, ma mi piacerebbe leggere i due volumi che mancano del ciclo di Tiamat di Joan D Vinge del quale avevate pubblicato il primo 30 anni fa (ne ho due copie….)

  61. Maurizio Sacchi

    Gentile redazione, una domanda: “La trilogia dei Mendicanti” di Kress verrà pubblicata con anche il (credo) racc. “Cani dormienti” (forse solo “Dogs” in Inglese)?

  62. Redazione

    Ciao @Maurizio,
    la trilogia dei Mendicanti conterrà: “Mendicanti di Spagna”, “Mendicanti e superuomini” e “La rivincita dei mendicanti”.
    Buon pomeriggio e buon weekend!

  63. Annarita

    Non ci sono molte donne appassionate di SF. Io ho 50 anni e dai 13 divoro tutto ciò che sa di SF. Urania… Quanto mi hai aiutata e quanto ho viaggiato grazie a te…. Continuate così. Grazie e con 2500 libri di SF a casa si viaggia ancora…

  64. Andre

    Buongiorno redazione, è prevista la riedizione di Futuro in trance di Tevis? È irreperibile da tempo…grazie.

  65. Redazione

    Ciao @Andre,
    Walter Tevis è un autore importante, a cui teniamo molto, e per cui stiamo trattando acquisizioni importanti che speriamo di poter annunciare presto.
    Buon pomeriggio!

  66. Tiziano

    Arrivo un po’ in ritardo, ma volevo complimentarmi per le scelte. Non vedo l’ora di leggere. Soprattutto grazie per riportare Kim Stanley Robinson in urania.
    Colgo l’occasione per domandarvi se c’è la possibilità di vedere tradotti i romanzi del ciclo The Foreigner Universe della Cherryh o altri suoi romanzi.

  67. Marco Landi

    una informazione per favore.. “A febbraio/marzo uscirà “Preludio a Dune” di Brian Herbert” questo era in programma ma vedo che per ora non è stato annunciato nulla.. ci saranno ritardi? anche per Rivelazione? grazie mille

  68. Redazione

    Ciao @Marco,
    “Preludio a Dune” uscirà a breve, a inizio aprile, stiamo rifinendo le ultime cose prima di mandarlo in stampa. Reynolds è invece previsto per metà giugno.
    Buona serata!

  69. Marco Landi

    grazie mille…. grande attesa

  70. MAURO PACELLA

    Buon giorno, è prevista in tempi brevi una ristampa (o una riedizione) del romanzo “Il segreto di Rama” di A.C.Clarke?

  71. Redazione

    Ciao @Mauro,
    come riportato nell’articolo sulle anticipazioni per il 2022, per fine anno è prevista la pubblicazione del ciclo di Rama in un unico volume all’interno del Millemndi.

    Nel frattempo, “Il segreto di Rama”, che è stato pubblicato su Urania Jumbo n. 43, ed è disponibile in ebook.

    Buona giornata!

  72. Mauro

    Buongiorno, il romanzo conclusivo di Hamilton della trilogia salvation che qua scritto in uscita a Luglio 2022 è stato sostituito in uscita da ready player One che era previsto a novembre?!

    Sapete mica la data di uscita per Salvation ?

    Grazie e buona giornata.

  73. Redazione

    Ciao @Mauro,
    l’ultimo volume della trilogia Salvation di Peter Hamilton è in previsione per settembre.
    Buona giornata e stay tuned!

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free