Urania Collezione 211: Richard Matheson, “Tre millimetri al giorno”

luglio 27th, 2020 by Redazione
Richard Matheson, “Tre millimetri al giorno”, Urania Collezione n.211, agosto 2020

Richard Matheson, “Tre millimetri al giorno”, Urania Collezione n.211, agosto 2020

Richard Matheson, “Tre millimetri al giorno”, Urania Collezione 211, agosto 2020

 

Tutta colpa di una strana ondata di schiuma bianca, arrivata a tradimento mentre era in barca con il fratello.

La vita di Scott Carey non è più la stessa da quando, in seguito alla collisione con una nube radioattiva, ha iniziato a rimpicciolirsi di tre millimetri al giorno.

E se all’inizio a sbiadire inesorabilmente è il suo ruolo di padre e di marito, ben presto Scott si rende conto di come sia la sopravvivenza stessa a diventare giorno dopo giorno sempre più difficiltosa. L’ansia cresce di pari passo alla diminuzione di statura: a ogni mostruoso ragno che incontra sul proprio cammino, a ogni gradino troppo grande, in quelle che diventano le sfide sempre più insormontabili di un processo inesorabile.

Cosa succederà quando avrà raggiunto gli zero millimetri?

Scomparirà per sempre? O forse… esiste qualcosa di ancora più piccolo oltre lo zero?

 
Curiosità: questo romanzo è stato scritto da Matheson di notte, in cantina, dopo le giornate passate fuori al lavoro. Inoltre, ne esiste anche un seguito al femminile, sotto forma di sceneggiatura per un film intitolato The Fantastic Shrinking Girl, che tuttavia non ha mai visto la luce.

 
Richard Burton Matheson (1926-2013) è stato uno degli scrittori e sceneggiatori statunitensi di maggior successo del ventesimo secolo. Dopo l’esordio nel 1950 con il racconto “Nato d’uomo e di donna” su «The Magazine of Fantasy and Science Fiction», ricordiamo il celebre “Io sono leggenda” (1954), da cui è stato tratto l’omonimo film del 2007 e altre due precedenti trasposizioni cinematografiche. Nel 1956 vede la luce “Tre millimetri al giorno” (The Shrinking Man), da cui, nel 1957, venne realizzato il film “Radiazioni BX: distruzione uomo”, con sceneggiatura a firma dello stesso Matheson.

In appendice un approfondimento sull’autore dal titolo: “Richard Burton Matheson. Un gigante di tre millimetri” e la seconda parte dell’intervento “E su Marte domineremo” a cura di Fabio Feminò

 

Inoltre, a seguito di un problema tecnico indipendente dalla nostra volontà, nel volume di Walter Jon Williams “Aristoi – Parte seconda”, uscito a giugno 2020, mancavano alcune pagine. Scusandoci con i lettori, riproponiamo il testo sfuggito alla stampa (pp. 71-80) nelle ultime pagine di questo volume.

 

Buona lettura!

 

EBOOK DISPONIBILE AD AGOSTO

Posted in Cinema, Ebook, Fantascienza, Urania Collana

18 Responses

  1. Jimi Paradise

    Bhe, scusate, però a me non interessa questo volume: quindi dovrei prenderlo per avere la conclusione di Aristoi 2?…

  2. Redazione

    Caro @Jimi,
    puoi mandare una email a urania@mondadori.it, e cercheremo di sopperire in altri modi.

    Buona serata!

  3. claudio

    Cara Redazione,

    non sarebbe il caso di informare i lettori con un post dedicato, magari fornendo le pagine mancanti in download gratuito?

    Già dividere Aristoi in due volumi ha creato malcontenti… averli anche non completi è la beffa al danno!

    Con affetto e simpatia,
    Claudio

  4. Redazione

    Grazie @Claudio per il suggerimento, abbiamo spiegato anche in calce al post dedicato ad “Aristoi. Parte seconda”, come per le pagine mancanti si possa scrivere via email a urania@mondadori.it, o in alternativa siano presenti in appendice al volume di agosto.
    Buona giornata e Stay Tuned!

  5. luigi mingione

    Grazie, Redazione, l’aggiunta delle pagine corrette di Aristoi è la soluzione migliore. Trovero’ il modo di attaccarle all’UC difettato. In un altra vita ero tipografo;-)
    Riguardo a questo doveroso UCollezione di agosto, io ho letto l’edizione Urania del 1979 che però mi dicono fosse leggermente tagliata. E’ vero? Questa traduzione è integrale? Grazie

  6. Redazione

    Ciao @Luigi, e grazie. La traduzione di “Tre millimetri al giorno” è quella storica di Eladia Rossetto.
    Buona giornata e Stay Tuned!

  7. Roberto Tamaro

    Anch’io avevo il sospetto che l’edizione del 1979 fosse tagliata. La risposta a Luigi Mingione (che la traduzione è quella storica) mi pare un po’ ambigua…

  8. Ilpunitore@libero.it

    Capolavoro. Peccato però, possiedo l’edizione pubblicata da Fanucci.

  9. Gianfranco "Lucky" Lucchi

    Da fedele Uraniamaniaco, sono contento della risoluzione per le pagine fallate di Aristoi

  10. Antonio Rizzuti

    Prima Heinlein ora Matheson…Urania dei vecchi tempi, grandi autori, bei ricordi e una gran bella vista sul futuro.
    Continuate cosi.

  11. Francesco Forino

    @Roberto Tamaro se è la traduzione di Eladia Rossetto, risale al 1962…

  12. Diego

    Altro grande classico…evviva URANIA COLLEZIONE !!!!

  13. Roberto Tamaro

    @Francesco Fiorino, nell’edizione del 1979 non è precisato il nome del traduttore, ma essendo una ristampa del n.277 del 1962, è probabile che la traduzione sia quella. Ed è un peccato, si poteva cogliere l’occasione per una edizione nuova e integrale di questo caposaldo della SF di un autore che è tra i miei preferiti.

  14. Redazione

    @Diego e @Gianfranco,
    ne siamo felici, grazie per il supporto!

    @Roberto, @Francesco e @Luigi,
    è stata fatta un’attenta rilettura redazionale e non resterete delusi.

    Buona giornata e… Stay Tuned! :)

  15. Maurizio

    Comunque per chi vuole saperne di più sulle varie edizioni italiane e traduzioni del romanzo la scheda wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Tre_millimetri_al_giorno riporta l’elenco in fondo

  16. Giuse

    Buongiorno,
    anche io ho segnalato il problema di Aristoi ma nessuno ha risposto.

  17. Redazione

    Ciao @Giuse,
    un po’ di pazienza e la redazione risponderà a tutti, intanto segnaliamo anche noi.
    Buona giornata!

  18. Roberto Tamaro

    Maurizio, secondo quanto riportato da wikipedia la traduzione è di Paolo Prezzavento, e non di Eladia (o Elasia) Rossetto come invece comunicatoci dalla Redazione. Il mistero si infittisce!

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free