Siamo Draghi sulle spalle di Giganti

gennaio 19th, 2020 by Redazione
Arthur C. Clarke, "Racconti"

Arthur C. Clarke, “Racconti”, Oscar Draghi Urania,
18 febbraio 2020

SIAMO DRAGHI SULLE SPALLE DI GIGANTI!

 

Cari amici appassionati di fantascienza, che emozione!

Dopo le tante novità già annunciate, oggi vi presentiamo la nuova collana da libreria “Draghi Urania”, una costola della collana Oscar Draghi che tanto si è già fatta apprezzare dai lettori (basti pensare ai “Draghi” del Trono di Spade, o a quelli di Lovecraft, di Sherlock Holmes, di Elric di Melnobonè, solo per citarne alcuni), interamente dedicata alla fantascienza.

Si parte con una delle colonne portanti di Urania e di tutta la science fiction internazionale, Sir Arthur C. Clarke, e si continuerà nel corso del 2020 con autori del calibro di Frank Herbert, Harlan Ellison e Iain M. Banks, che tanti di voi ci chiedono a gran voce. Altri autori di grandissimo profilo seguiranno in futuro, mentre possiamo anticipare che stiamo lavorando su un secondo importante progetto che riguarda il marchio Urania nel canale libreria e di cui speriamo di parlarvi presto in modo più approfondito.

Come potete vedere in una delle immagini in fondo di questo blogpost, l’iniziativa “Draghi Urania” guarda con devota ammirazione ai numi tutelari della fantascienza mondadoriana, nonché della nostra storica collana: Carlo Fruttero e Franco Lucentini, con cui tutti noi abbiamo contratto un inestinguibile debito culturale, prima che editoriale.


Così questi libri, scherzando ma non troppo, hanno l’ambizione di essere “draghi sulle spalle di giganti” e non poteva esserci battesimo più indicato per offrirsi ai lettori di fantascienza che frequentano le librerie (che non sempre coincidono con gli acquirenti di Urania edicola, come abbiamo verificato con la collana Oscar Fantastica) di questa sontuosa raccolta di racconti di Clarke, curata da Franco Forte, che qui pubblichiamo in una versione ancora più evoluta e completa rispetto a quella giù uscita in quattro volumi su Urania Collezione, e che per una questione di spazi (e di vincoli contrattuali) non ha potuto ospitare i materiali aggiuntivi che in questo “Drago Urania” riusciamo finalmente a offrirvi. Prima di tutto, le note ai racconti scritte di suo pugno da Arthur C. Clarke, e poi un corposo articolo d’appendice a firma Fabio Feminò con tutte le curiosità e gli approfondimenti sul grande autore inglese. E infine la bio bibliografia completa di Clarke a cura di Andrea Vaccaro.

Per chi ancora non lo sapesse, questo “Racconti” è la traduzione di THE COLLECTED STORIES di Arthur C. Clarke, la più completa raccolta organica delle opere brevi del maestro della fantascienza. Non sono inclusi nel volume solo una ventina di racconti, vincolati da contratti worldwide con alcune major cinematografiche, che non è stato possibile acquistare.

Per darvi un’idea più puntale dei contenuti, riportiamo nelle immagini l’indice completo. E anche l’introduzione di Clarke: un testo illuminante e divertente in cui, tra le altre cose, il Maestro scrive: “Ma quanto è lungo un racconto? Mi spiace che me l’abbiate chiesto. Il più breve che troverete in questo volume consta di 38 parole, il più lungo di più di 18.000.”

 

In libreria dal 18 febbraio 2020
#OscarDraghi
#arthurcclarke

Arthur C. Clarke, "Racconti"

FB_IMG_1579368592384

FB_IMG_1579368594936

FB_IMG_1579368597586

FB_IMG_1579368602680

FB_IMG_1579368600250

FB_IMG_1579368605172

Arthur C. Clarke, "Racconti"

Posted in Dispacci, Fantascienza, Fantasy, Grandi Saghe, Oscar Vault

30 Responses

  1. stefano galliena

    Grande Redazione
    questo 2020 promette benissimo, tanto più che il sottoscritto si rifornisce sia in edicola che in libreria.
    Sono curioso di leggere il commento di Jimi Paradise che attende Iain Banks e il suo ciclo della Cultura da tempo immemore. Non mi lascerò sfuggire nulla!

  2. Philip K. Dick

    @Redazione ma sono gli stessi che avete pubblicato tutti quanti voi in 4 volumi, ecetto 20 ancora inediti.. Giusto? Che se così posso evitare di prenderlo, avendo già gli Urania.

  3. Philip K. Dick

    Ho riletto bene ed essendo quindi questa edizione “più completa”, mi sono deciso e quindi convinto che la prenderò, @Redazione chiedo venia! :)

    PS: Poi onestamente parlando, anche se fosse uguale a quella dei 4 volumi usciti in edicola di Urania, questa edizione è graficamente spettacolare… principalmente per collezionisti, quindi assolutamente da avere!

  4. Gianfranco "Lucky" Lucchi

    I racconti sono TUTTI quelli dell’edizione originale. Nell’edizione Collezione ne mancavano 12

  5. Philip K. Dick

    Ti ringrazio @Gianfranco “Lucky” Lucchi, infatti come ho scritto sopra ho riletto e mi sono deciso a prenderla, anche per un fattore estetico che rende questo volume irresistibile. 😊

    W i Libri, W la Letteratura e W la Scienza e Fantascienza.

  6. Andrea

    Versione epub?

  7. Giuseppe Pinto

    Ma le note ai racconti, l’articolo di Fabio Feminò e la bibliografia di Andrea Vaccaro potevate inserirla nel 4 volume di Urania Collezione. Dal momento che i 4 volumi di Urania Collezione e il cartonato “Oscar Draghi” sono tratti da “The Collected Stories”. Sommando le pagine dei 4 volumi siamo intorno a 1370 , allora il volume cartonato ha dimensioni più grandi o caratteri più piccoli oppure ha lo stesso numero di pagine? Sono d’accordo con voi che chi frequenta la libreria non frequenta o raramente l’edicola e quindi abbiamo spesso 2 tipi di lettori diversi. La vostra è un’operazione che ha il merito di avvicinare alla narrativa di SF chi non ha mai letto nulla o poco di questo genere. Di Clarke ho tutto quello pubblicato da Urania e sorelle e tanto da altre case editrici e ho acquistato ugualmente i 4 volumi. Senza dubbio le note ai racconti sono stimolanti.
    Vi auguro buon lavoro.

  8. Jimi Paradise

    Ottima notizia che banks sia finalmente entrato nell’orbita Mondadori! Per quanto riguarda il progetto Urania in libreria (da me tanto auspicato) vi auguro un enorme in bocca al lupo, anche se esprimo una micro-riserva sul gemellaggio coi Draghi, dal sapore fantasy, forse era più affine la collana Oscar Fantastica….

  9. Punisher

    Seguo i Draghi e Urania.
    Sarà spontaneo fare altrettanto con questa collana!
    In bocca al lupo!

  10. Gianfranco "Lucky" Lucchi

    Non voglio togliere nulla a Fruttero e Lucentini, che hanno splendidamente diretto la collana Urania nel loro periodo, ma non posso non rivolgere un grato pensiero a Giorgio Monicelli, vero Creatore della collana, nonché del neologismo “Fantascienza”, come traduzione del termine anglosassone Science Fiction.

  11. Simone

    @Gianfranco “Lucky” Lucchi
    Veramente negli indici ho contato lo stesso numero di racconti: 104 nel Drago Urania; 23+21+26+34=104 negli Urania Collezione.

  12. Raffaele

    Scusate….in che senso Iain Banks? Mi stanno tremando le tempie….

  13. Mauro De Santis

    Sono molto felice dell’iniziativa, così come delle anticipazioni che ci sono state date in questi ultimi tempi. Come per tutte le pubblicazioni di fantascienza italiana, non farò mancare il mio sostegno anche in questa occasione, che mi ricorda molto la vecchia e splendida “MILLEMONDI” di tanto, tanto tempo fa… Mi pare che si possa dire che Urania -in tutte le sue multicolori varietà- stia finalmente dando il meglio di sè e che le iniziative in campo siano assolutamente valide e condivisibili da un gran numero di lettori, vecchi e nuovi, anche molto diversi fra loro…

    Personalmente, vorrei chiedere alla Redazione notizie di Peter J. Hamilton: fra le tante dichiarazioni d’intento è -per me- “il Grande Assente”. Quando scrivete ” Altri autori di grandissimo profilo seguiranno in futuro, mentre possiamo anticipare che stiamo lavorando su un secondo importante progetto che riguarda il marchio Urania nel canale libreria e di cui speriamo di parlarvi presto in modo più approfondito” intendete forse che per le opere più corpose ci sarà una ulteriore collana, in grado di ospitare (anche) Peter J. Hamilton?

    Vi ringrazio fin da adesso per la cortese risposta!

    @Raffaele: Dalle prime indiscrezioni, pare che uno dei nuovi Oscar Draghi Urania sia dedicato a Iain M. Banks (Prima Trilogia). Oltre ad essere una magnifica notizia di per sé, credo che tutti speriamo di vedere -a tempo debito- quegli ultimi volumi del Ciclo della Cultura che risultano ancora inediti nel ns. paese…. :-)

  14. Sissio

    @Raffaele:
    leggi il post…
    …Si parte con una delle colonne portanti di Urania e di tutta la science fiction internazionale, Sir Arthur C. Clarke, e si continuerà nel corso del 2020 con autori del calibro di Frank Herbert, Harlan Ellison e Iain M. Banks, che tan…

  15. Redazione

    Ciao @Mauro,
    per ora non possiamo anticipare di più, continua a seguirci per rimanere aggiornato.
    Buona giornata!

  16. Gianfranco "Lucky" Lucchi

    @ Simone
    Hai ragione, chiedo scusa a tutti
    12 sono i racconti inediti in Italia

  17. dkj

    ci sarà qualche annuncio per il capodanno lunare?

  18. Gianfranco "Lucky" Lucchi

    @ Redazione e Utenti tutti
    Sono veramente mortificato di apprendere che il mio post sulla consistenza dell’antologia di Clarke pubblicata su Urania Collezione ha avuto pessime reazioni da parte di molti appassionati.
    Non so davvero come rimediare a questo grave errore, se non chiedendo pubblicamente ancora scusa a tutti.
    Cosa volete, ad una età in cui si sentono fischiare le pallottole queste cose possono capitare e capitano.
    Vi prego, perdonatemi tutti, la Redazione soprattutto.

  19. Philip K. Dick

    Non importa che ci siano i stessi racconti di Urania Collezione, (io) personalmente prenderò comunque questo tomo su Clarke, sarà anche una tipica operazione di marketing.. ma comunque ben fatta, per collezionisti ed appassionati del genere, e la stupenda grafica che lo riveste (il tomo) la dice lunga.

    Mi auguro che ovviamente tra i già citati autori in uscita futura, ci saranno anche: Dick, Asimov, Heinlein, etc..

  20. Redazione

    @Gianfranco, nessun problema!

  21. Raffaele

    Si Sissio, ho capito, e su un altro sito ho letto che sarà pubblicata la prima trilogia di Banks, dunque nessun inedito purtroppo…e poi…ok, io lo prendo, ma quando esce???

  22. Redazione

    @Mauro
    di Iain Banks, come annunciato sulla pagina di Oscar Vault, uscirà “Il ciclo della Cultura”.

    @Raffaele
    una data di uscita ufficiale per ora non c’è, come sempre vi terremo aggiornati qui sul blog.
    Stay tuned!

  23. AJdPdR

    Stai di buon animo … Lucky …
    Non ti fucilerà nessuno … 😉

  24. Fabio

    Grazie per questa splendida iniziativa editoriale. Per chi, come me, è approdato al grande mondo della fantascienza dopo le varie collezioni Urania, ormai introvabili, riuscire finalmente a mettere le mani su questi capolavori cartacei significa molto.

    Ho già comprato altre edizioni Oscar Draghi, fra l’altro, e la qualità è assoluta (ad esempio il tomo che racchiude i romanzi scientifici di H.G. Wells).

    Ho solo una domanda (e se ne avessi due, la seconda sarebbe: “fra le iniziative della collana ci sarà anche una raccolta di racconti di Fredric Brown?”) ed è: Si sa che la prima uscita sarà a febbraio, ma le altre tre già annunciate in quali mesi sono previste, all’incirca?

    Grazie

  25. Philip K. Dick

    Il tomo su H.G. Wells (che contiene anche le illustrazioni al suo interno) l’ho preso anche io, ma sono usciti anche autori come:

    -H.P. Lovecraft (tutti i racconti, Necronomicon, Cthulhu: i racconti del mito)

    -Arthur Conan Doyle (tutti i romanzi e tutti i racconti, illustrati)

    -Edgar Allan Poe (tutti i racconti)

    -Ray Bradbury (Cento Racconti)

    -James Blish (con i racconti basati sugli episodi delle tre stagioni classiche di Star Trek)

    -George Lucas, Donald F. Glut e James Khan (con la storica trilogia “romanzata” di Star Wars)

    -Robert E. Howard (con i racconti e romanzi brevi su Conan il Barbaro, tomo-pilastro del fantasy)

    -Bram Stoker (recentemente con il suo “Dracula”)

    -Dan Simmons (sempre recentemente con Hyperion ed Endymion, nella collana: Titan Edition)

    La Mondadori sta facendo le cose in grande, ma che adesso nel progetto ci sia anche Urania c’è da leccarsi i baffi.

  26. Giuseppe Pinto

    Sarà un bel volume di 1008 pagine.

  27. Giuseppe

    La comprerò sicuramente!

  28. Il Trasfigurato

    @La Redazione
    Sono d’accordo che chi frequenta la libreria non frequenta o raramente l’edicola, e quindi abbiamo spesso 2 tipi di lettori diversi. Ma, secondo me, c’è anche il viceversa!
    Non vi nascondo che da quando a Palermo la Mondadori ha chiuso il suo grande store di via Ruggero Settimo (4 piani per circa 2000mq. a piano…), non si è molto motivati ad andare in una delle sparute, piccole, librerie ormai rimaste, dove, se chiedi Fantascienza, ti si indirizza verso gli scaffali del fantasy, o , se va bene, verso gli Oscar Draghi, che ne sembrano un sinonimo.
    OTTIMA, quindi l’idea di marketing, di chiamare la collana con il nome STORICO della SF in Italia: URANIA. Personalmente starò in futuro più attento alle edizioni, specialmente di “classici” ormai introvabili. Ancora complimenti per il Responsabile Marketing ed al Dottore Maximo, Forte.

  29. Philip K. Dick

    Qualche tempo fa, purtroppo, ha chiuso anche una libreria della Feltrinelli (tra le tante), questo perchè in Italia è diminuita la percentuale di lettori.. o di lettori ma che puntano più sul digitale e meno sul cartaceo.

    Che l’Italia Culturalmente rispetto agli altri Paesi non stia evolvendo, purtroppo è risaputo, ma bisognerebbe modificare questa traiettoria.. non oso, e non voglio immaginare un paese o un mondo senza libri e senza cultura.

  30. Giuseppe P.

    Oscar Draghi può benissimo ospitare tutti i racconti di Asimov o tutto il Ciclo di Fondazione (7 volumi) forse in 2 parti.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free