Urania 1663: Ted Reynolds, Scontro finale

gennaio 25th, 2019 by Redazione

Ted Reynolds, “Scontro finale”, Urania n. 1663, febbraio 2019

Ted Reynolds, "Scontro finale", Urania n. 1663, febbraio 2019

Ted Reynolds, “Scontro finale”, Urania n. 1663, febbraio 2019

E se Dio fosse una pericolosa entità aliena?

Terra, Trentatreesimo secolo a.C. Gli esseri umani, dopo un lungo periodo di caos, hanno posto le fondamenta per un mondo utopico, basato sulla ragione. La storia inizia quando una progredita civiltà aliena fornisce ai terrestri delle navi spaziali in grado di arrivare fino ai confini del sistema solare, dov’è stata rilevata una presenza distruttiva. I nuovi alleati pretendono una sola cosa: trovare e distruggere un pericoloso nemico comune, un’entità a lungo dimenticata, che nel remoto passato del pianta portò il caos e quella che oggi chiamiamo “religione”.

 

Noto come prolifico autore di racconti brevi, Ted Reynolds stupisce con un romanzo provocatorio e avventuroso, un mix unico di ironia e accuratezza scientifica.
Nato in Wisconsin nel 1938, nel 1980 ha ricevuto due nomination agli Hugo Awards per il racconto breve Can These Bones Live? e per il romanzo breve Ker-Plop. The Tides of God (1998, titolo originale di “Scontro finale”), per il momento, è il suo unico romanzo. Attualmente vive in Michigan con i figli, la moglie e due gatti, dove, dopo molti anni di assenza dalle scene letterarie, è tornato a scrivere.

 

EBOOK DISPONIBILE A FEBBRAIO

Posted in Senza Categoria

5 Responses

  1. Viaggiatore Del Tempo

    Sono abbastanza incuriosito dalla trama di questo romanzo..qualcuno che l’ha letto e che me lo consiglia?

  2. Jimi Paradise

    Ted Reynolds non mi ha mai convinto… Cmq temi interessanti, visto il periodo “Ancella” che stiamo vivendo. Vorrei sottolineare che il buon Ted è nato nel 1938, gli auguro di arrivare fino a 200 anni ma secondo me difficilmente vedremo altri romanzi suoi. Poi magari ci stupirà tutti…

  3. luigi mingione

    Da comprare. Io ce l’ho gia’, e’ uscito tanti anni fa.

  4. Il Trasfigurato

    Consiglio assolutamente l’acquisto ai nuovi lettori di Urania.
    Se la memoria non mi inganna il 25 febbraio 1990 fu pubblicato su Urania 1121 il romanzo “Scontro finale” di Ted Reynolds, fu il primo Urania in cui fu stampato per la prima volta come Curatore il nome del compianto Giuseppe Lippi. Ho ripescato tra gli scaffali e trascrivo qui l’affascinante presentazione che ne fece Lippi : Nel trentatreesimo secolo parole come guerra fame e malattia sono state messe al bando insieme ai mali che rappresentavano. In quest’epoca illuminata l’uomo ha un solo nemico – irriferibile – il cui ricordo fa ancora accapponare la pelle, ma che sembra essersi ritirato per sempre. Eppure un giorno, ai confini del sistema solare viene intercettata una Presenza devastatrice che può avere un solo marchio, una Forza di distruzione che può appartenere ad un solo avversario. Ma stavolta l’umanità è pronta ad affrontare l’antico spauracchio, a restituire il colpo con la massima durezza possibile. Un’astronave parte per intercettare il nemico anche se nessuno sa esattamente a che cosa si troverà di fronte. L’unica cosa certa è che nel passato il nemico aveva un nome, e quel nome era Dio l’Onnipotente….

    Ci volle allora un bel po’ di coraggio per stampare questo autore, e complimenti anche al nuovo (sconosciuto!) Curatore che ne ha proposto la ristampa tra i Capolavori visti i tempi che, ora, di nuovo, corrono…

  5. ophiucus75

    Non escludo sia anche motivo per un doveroso ricordo e saluto del Curatore Maximo, saluto che -senza polemiche- dopo quasi una trentina d’anni avrebbe dovuto uscire al momento del suo abbandono della curatela.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free