Intervista tripla ai finalisti del Premio Urania Short 2018

novembre 17th, 2018 by Redazione

Abbiamo chiesto ai tre finalisti del Premio Urania Short 2018 di mettersi in gioco in un’intervista un po’ particolare, strutturata come una sfida a botta e risposta a distanza, una “intervista tripla”.

Gli intervistati non hanno dovuto fare i conti solo con limiti “di tempo”, ma anche “di spazio”. Leggete come si sono destreggiati magistralmente nelle loro risposte, sempre rimanendo entro i paletti imposti dalla tenzone.

Ricordatevi di correre in edicola per acquistare il n. 1660 di Urania, “Simbionti”, di Claudio Vastano, in cui troverete, per la prima volta nella storia della collana, la scheda per votare e quindi determinare il vincitore del Premio Urania Short! (solo nella versione cartacea)

Che vinca il migliore!

 

Massimiliano Giri,
“I polmoni del nuovo mondo”
 
  Caterina Mortillaro,
“Quid est veritas?”
 
  Valentino Poppi,
“Questioni d’onore”
 
Massimiliano Giri Caterina Mortillaro Valentino Poppi


Presentati in tre parole!

 

Mi chiamo Mork. Vulcanica, intelligente, tenace. Ciao! Sono Valentino.

 
Presenta il tuo racconto in tre frasi!

 

Due anziani cercano di godersi la pensione. Presto, però, capiterà loro qualcosa di spiacevole. La loro vita prenderà una piega inaspettata… Jack vive in un mondo ricco di emozioni e avventure estreme. La sua è una fuga dai limiti soffocanti della quotidianità. Con un solo rischio: non distinguere più la verità dall’illusione. Le leggi fisiche dell’universo non sono uguali per tutti. Qualcuno che ha la capacità di modificarle è appena arrivato nel nostro sistema solare.


Spiega in 333 caratteri perché i lettori dovrebbero votare per te!

 

Votate per me perché sono veramente alieno: provengo da una luna che gira attorno al pianeta Italia, con rotazione sincrona, popolata da 30.000 abitanti, un piccolo mondo. Qui dalle mie parti la fantascienza è davvero originale, diversa, e poi a San Marino (il nome della mia luna) si pagano meno tasse alla federazione galattica! Se volete volare, danzare, esplodere, tuffarvi in emozioni rutilanti, affascinanti, allucinanti; se volete provare un ottovolante di parole dure, veloci, crude, fin giù nell’abisso delle vostre illusioni; se osate chiedere all’uomo nello specchio: “Che cos’è la verità?”… Questo è il racconto per voi! Non potete votare nessun altro! La fantascienza del mio racconto è dura e cattiva. Contiene riferimenti e dettagli che a volte non sono immediatamente visibili, ma che arricchiscono la narrazione man mano che si riescono a cogliere. Se è un genere che vi piacerebbe vedere pubblicato più spesso, ora avete l’occasione per votarlo.

 

 

Posted in Interviste, Profili, racconti, Urania Collana

13 Responses

  1. Jimi Paradise

    Complimenti a tutti, bravissimi!

  2. stefano galliena

    Vorrei avere anche solo un bricciolo del vostro talento.
    Complimenti a tutti!

  3. Beppe

    Complimenti, mi sono piaciuti molto tutti e tre i racconti, diversissimi fra loro ma tutti godibili. Difficilissimo scegliere quale votare! 😉

  4. Massimiliano Giri

    Wow! Felicissimo di leggere questi commenti ragazzi! Grazie a tutti per avermi letto!

  5. Caterina Mortillaro

    Sono molto contenta di vedere tanta partecipazione. I vostri commenti sono una benzina inestimabile per farmi fare sempre meglio e sempre di più.

    E… W la fantascienza italiana!

  6. Valentino Poppi

    Grazie a tutti per i complimenti e soprattutto per avere letto i racconti. È bello vedere come la fantascienza continui a suscitare tanto entusiasmo.

  7. Gianfranco "Lucky" Lucchi

    Valentino, scrivo a Te, ma in realtà scrivo a tutti e tre.
    Scrivo a Te in quanto collega (ingegneria elettronica delle telecomunicazioni), con poco più di un quarto di secolo di anzianità…
    Ma in realtà scrivo a tutti e tre, che ho ascoltato con tanta soddisfazione a Stranimondi (ricordate quel piccolo distintivo che Vi donai?).
    Avevo ventilato la possibilità di comprare quattro numeri dell’Urania per poter premiare tutti, ma non lo farò; Vi leggerò (non l’ho ancora fatto) e poi voterò, ma so che non sarà un voto preferenziale.
    Complimenti e un abbraccio
    Gian

  8. Valentino Poppi

    Ciao Gianfranco,
    ricambio i complimenti perché quel piccolo distintivo UM è un segno tangibile della passione che tu e tutto lo staff di Urania Mania dimostrate per la fantascienza e per Urania in particolare.

  9. Massimiliano Giri

    Ciao Gianfranco! Ricordo benissimo te e il tuo omaggio, che custodisco con grande gelosia vicino alla mia collezione di Urania! Grazie ancora per la tua gentilezza e per averci fatto dono di una spilla così importante! Buona lettura e un abbraccio!

  10. Roberto Tamaro

    Salve a tutti,
    anche a me sono piaciuti i tre racconti finalisti, ciò che mi rende veramente difficile la scelta del “migliore”. Vorrei lanciare una proposta alla redazione (se non l’ha già fatto qualcun altro) e cioè: perché non riservare periodicamente (magari una volta all’anno) un numero di Urania ad un’antologia di racconti inviati dai lettori?
    Ah … dimenticavo, complimenti ai tre autori!

  11. Matteo Spoladori

    Ho letto i racconti voracemente, complimenti! Veramente. Ho una preferenza ma non voterò, è più forte di me, non riesco a deturpare un libro. In ogni caso, come avete già confermato voi a Stranimondi, l’essere uno dei tre finalisti è una vittoria di per sé.

  12. Redazione

    Ciao @Matteo Spoladori, ti capiamo. Qualcuno ha preso due copie proprio per questa ragione! 😉

  13. FabioDV

    Ciao, bravi a tutti gli autori (qualche parolaccia si poteva togliere), appoggio l’idea dell’antologia di racconti, o di pubblicate più racconti, non solo i 3 finalisti, perché sono fiducioso che avete ricevuto anche altre perle oltre questo 3 racconti
    Voterò anche se “deturpero” il libro, ma di nuovo vi chiedo continuate a pubblicare opere diverse tra loro, di generi diversi, come state facendo. Ottimo lavoro. Grazie

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free