Urania Jumbo 3: Luna nuova

agosto 1st, 2018 by Moderatore

COP_977811823436580003_mcdonald_ian_luna_nuova_coverIan McDonald

Luna nuova

Urania Jumbo 3

Agosto 2018

Anno 2110. Il nostro satellite è stato colonizzato e industrializzato,
e cinque potenti famiglie, i “Cinque Draghi”, detengono il potere
sulle preziose risorse che vengono estratte ed esportate sulla Terra: l’elio-3,
il carbonio, il ghiaccio e i metalli rari. Ma il modello di governo ha riportato
la società spaziale al feudalesimo, perciò ciascuno deve combattere per
conquistare il proprio posto. Adriana Corta, a capo di uno dei “Cinque Draghi”, ci era riuscita sottraendo il controllo dell’elio-3 alla Mackenzie Metal Corporation. Adesso, ormai anziana, deve difendere la florida azienda di famiglia da tutti i nemici che si è fatta negli anni. Per sopravvivere, però, dovranno essere i suoi cinque figli a scendere in campo contro i numerosi
avversari. E per difendersi da loro stessi…

IAN McDONALD Metà scozzese e metà irlandese, Ian McDonald è nato nel 1960 e vive a Belfast. Con il romanzo King of Morning, Queen of Day ha vinto il premio Philip K. Dick (1991) e con il racconto La moglie del djinn lo Hugo (2007). I suoi libri più noti in Italia sono Necroville (un horror del 1994), Forbici vince carta vince pietra (1994, “Urania Collezione” n. 138), I confini dell’evoluzione (1995) e Il fiume degli dei (River of Gods, 2004, supplemento “Jumbo” n. 40), premiato dalla British Science Fiction Society e finalista allo Hugo. Luna nuova (Luna: New Moon, 2015) è il primo libro della celebrata
serie Moon, a cui seguiranno Luna piena (Luna: Wolf Moon, 2016) e Luna crescente (Luna: Rising Moon, 2017) che usciranno nei prossimi fascicoli di “Urania Jumbo”.

All’interno, il racconto “La guerra di Ain” di Enrica Zunic.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Jumbo

17 Responses

  1. Viaggiatore Del Tempo

    Finalmente!..e sapere oltretutto le prossime due uscite è stata una cosa gradita

  2. Jimi Paradise

    Non vedo l’ora di averlo tra le mie mani…

    Ps: forse per l’immagine della copertina avrei tenuto l’originale…

  3. Luca

    Acquistato subito e già iniziato. Il livello della collana è decisamente alto; purtroppo non si può dire lo stesso delle copertine: questa è quasi brutta quanto quella del volume precedente. Copertine così (scure, cupe e incomprensibili) vanno bene per un videogioco di guerra, non per un romanzo di fantascienza.

  4. Irnthi

    Finalmente! Titolo (da me) molto atteso, come lo sarebbe del resto ogni romanzo di McDonald (spero che questo e i suoi seguiti vadano bene, in modo da avere più possibilità di leggere gli inediti Brasyl e Dervish House… Il fiume degli dei mi era piaciuto tantissimo). Lo leggerò il prima possibile. Bellissima la copertina, posso chiedere chi è l’autore?

  5. Paolo

    preso stamattina

  6. LINO

    Una bomba! Mi trovo a metà e non riesco a staccarmi!

  7. Giuseppe Pinto

    Qualcuno l’ha letto in inglese???
    Sto decidendo l’acquisto.

  8. AJdPdR

    Circa le copertine … mi dichiaro perfettamente d’accordo con Luca.
    Eccessivamente cupe.
    Non so se la scelta del Signor Adam Burn per realizzarle sia stata particolarmente azzeccata.

    https://www.artstation.com/adamburnart

    http://www.isfdb.org/cgi-bin/ea.cgi?200369

    E, mi duole dirlo, non è che le ultime del Signor Brambilla siano fra le sue migliori.

  9. Stefano-B

    @Irnthi:
    credo che le copertine di questa collana siano tutte di Adam Burn

  10. Giuseppe Pinto

    Per quanto riguarda le cover di Jumbo: non mi piacciono. D’accordo sulla critica delle copertine con l’analisi di Luca.

  11. Filippo

    Anche a me le copertine non piacciono. In generale troppo fredde e cupe.
    Cheris Foss e Michael Whelan per esempio sono ben altra cosa ma non penso che alla redazione di Urania importi più di tanto.

  12. Stefano-B

    A me piacciono di più di quelle di Brambilla invece.

    @Giuseppe Pinto:
    prova a leggere qualche recensione su goodreads.com (oppure su Amazon)

  13. Jimi Paradise

    COPERTINE: sono stato il primo a criticarle in questo post, soprattutto quando hai una serie già così “riconoscibile” come New Moon, però vedo ora i lavori di Burn che avete girato qui e devo dire che è molto bravo, mi ricorda Martinière (serie “Three body” Cixin Liu, etc…). Evidentemente non è adatto per le copertine di Urania, ma per delle copertine a tutta immagine!

    Poi, conscio che sia molto più banale, ma speravo la banda cambiasse di colore a ogni uscita…

  14. arlux41

    È una bellissima prima parte di una storia che si interrompe in una situazione molto dura, triste e piena di sangue e la copertina ne doveva tener conto. Inoltre questa copertina vista in alta risoluzione al pc do in tv con i cavi ed i particolari del lanciatore ma soprattutto con i particolari e la resa della luna mi sembra molto bella, quasi un quadro.

  15. Paolo

    Aspettare tre mesi è impossibile, vogliamo Urania Jumbo mensile.

  16. Riccardo75

    Cari ragazzi della Redazione, si può pubblicare qualsiasi capolavoro passato presente o futuro. Ma se poi questi libri non vengono adeguatamente distribuiti sul territorio, non li venderete… Qui in zona Adriatica, Bari, Andria, Trani, Barletta, giro da giorni ma di Jumbo nemmeno l’ombra. E pensare che é la srconda volta che lo richiedo presso almeno due edicolanti e non lo hanno mandato a nessuno dri due.

  17. Gianfranco "Lucky" Lucchi

    Sono contento di questa collana e delle relative scelte editoriali, pur non auspicandone una pubblicazione troppo frequente; per me sei numeri all’anno basterebbero. Piuttosto aumenterei le uscite di racconti (Millemondi).
    Non sono contento delle copertine, che mi sembrano completamente estranee ai contenuti e che rompono l’importante tradizione Brambillesca delle opere Urania, degnissima continuazione degli illustratori più amati ed apprezzati

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free