Urania Collana 1650: Paradiso remoto

dicembre 25th, 2017 by Moderatore


Questo romanzo affronta un tema delicato: la colonizzazione, da parte degli esseri umani, di pianeti abitati da creature ritenute inferiori. È quello che succede quando viene scoperto il pianeta Peponi, fertile e ricco di risorse naturali, che a causa dello sfruttamento ingordo e votato solo al profitto delle corporazioni umane, presto si riduce a una landa desertificata. Altre creature deportate da pianeti lontani innescano faide tribali per la sopravvivenza con la civiltà autoctona, che sembra destinata all’estinzione. I pochi esseri umani che si rendono conto del disastro che si sta compiendo hanno poco tempo per intervenire, prima che sia troppo tardi.
MIKE RESNICK Nato a Chicago nel 1942, cinque volte vincitore del premio Hugo e una del Nebula, ha curato la rivista “Galaxy’s Edge”. Di Resnick “Urania” ha pubblicato romanzi come Il killer delle stelle e il ciclo di Wilson Cole: Gli ammutinati dell’astronave (n. 1579), I pirati e l’astronave (n. 1591), Astronave mercenaria (n. 1614) e I ribelli e l’astronave (n. 1620). Questo Paradise: A Chronicle of a Distant World, insieme a Purgatorio: storia di un mondo lontano e Inferno (che stanno per tornare nella nostra collana), appartiene alla “Galactic Comedy”, una trilogia su come, durante l’espansione nello spazio, la razza umana non riesca a evitare di ripetere gli errori del più becero colonialismo.
All’interno, il racconto “Assistenza tecnica” di Fernando Nappo.

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collana

10 Responses

  1. Carianda

    che bello, finalmente si chiude la trilogia con la traduzione di paradise. Grazie mille!

  2. Jimi Paradise

    Un’opera molto interessante che meritava sicuramente una ri-pubblicazione: grazie!

  3. Jimi Paradise

    PS: non mi ero accorto del restyling-light del 2018, mi piace! 😉

  4. anacho

    Erano anni che aspettavo la pubblicazione di questo romanzo, bastava avere fede.
    In effetti non è mai stao pubblicato, al contrario dei due primi romanzi della trilogia, collegati solo per l’idea di base (trascrivere la storia di tre paesi africani in modi lontani) ma a tutti gli effetti tre romanzi a sé stanti.
    Una trilogia poco politically correct ma molto appassionante.

  5. Stefano-B

    Questo non è l’ultimo della trilogia, bensì il primo…

  6. Max

    Si ma è bello o no?
    Di che anno è?
    Da 1 a 5 che voto dareste?
    Grazie, ciao

  7. anacho

    In effetti sono tre libri legati solo dal rappresentare tre stati africani trasposti in lontani pianeti, leggibili tranquillamente in modo separato.
    Questo è il primo e racconta la storia del Kenya, forse la meno tragica della trilogia, comunque un gran bel romanzo.

  8. Raffaele

    Preso, ma peccato per il cambio grafico…spezza un pochino in libreria…

  9. luigi mingione

    Graficamente Urania,dopo un enorme giro di 25 anni circa, torna su se stessa. E’ un’ottima cosa. Non per rinnegare i cambiamenti estetici subiti, ma per rimarcare le radici. A me piace l’ Urania old style :-)

  10. Lucas

    Ma i prezzi degli ebook sono aumentati? Questo costa 4.99€ invece di 3.99€ come gli altri della collana.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free