Urania Collezione 172: Il Signore della svastica

aprile 25th, 2017 by Moderatore

COP_urania_coll_172coverCome nell’Uomo nell’alto castello, la serie tv tratta da Philip K. Dick, anche in questo mondo alternativo si fannola guerra e altre attività normali del XX secolo. Abbandonata la carriera di pittore ed emigrato in America, Adolf Hitler continua a essere un modesto artigiano, pur nutrendo sogni di gloria. Ha pubblicato un romanzo di science fiction, Il signore della svastica, vendendolo sul mercato dei pulp: una storia a base di supermen e missili che conquisteranno l’universo con la forza propulsiva delle V2 tedesche. Ma per quanto inossidabile il sogno, fuori c’è il mondo reale e anche il Signore della svastica dovrà fare i conti con la sua forza e le sue inesorabili catene: l’Uomo in motocicletta avanza su gomme che presto bruceranno…

NORMAN SPINRAD Nato a New York nel 1940, è vissuto a lungo a Parigi. I suoi romanzi famosi sono Jack Barron e l’eternità (Bug Jack Barron, 1969,già ripubblicato in questa collana), Il signore della svastica (The Iron Dream, 1972), ambientato in un universo parallelo, Deus X (id., 1993), in cui il papa affronta l’era del cyberspazio, Ore 11: sequestro in diretta. Come occupare una stazione tv e vivere felici (Pictures at 11, 1994). “Urania” ha pubblicato la sua raccolta Vamps (id., 1994) e il romanzo Condizione Venere (Greenhouse Summer, 1999), un libro catastrofico sulla Terra del futuro sconvolta dai cambiamenti ambientali. “Urania Collezione” ha ristampato nel 2015 Capitan Abisso (The Void Captain’s Tale, 1983). Il suo ultimo romanzo, appena
uscito in America, è The People’s Police (2017).

EBOOK DISPONIBILE

Posted in Urania Collezione

13 Responses

  1. marsun90

    Romanzo che pare molto interessante e da acquistare.

  2. John Gordon

    Ricordo d’aver letto parecchi anni fa un libro dal titolo simile (i cavalieri della svastica, forse) con protagonista un tale Feric Jaggar che dal nulla instaurava il suo impero su un mondo rovinato dal conflitto atomico. Aveva le stesse premesse. Ripercorreva la storia del terzo Reich in modo “alternativo” e sembrava veramente scritto dalla penna di Hitler. Sarà lo stesso libro? Lo rileggerei volentieri

  3. VittorioC

    Splendido romanzo, letto diversi anni fa. Acquisto sicuramente, vista anche la nuova traduzione.

  4. Stefano Rizzo

    Grande recupero! Interessante perchè il romanzo è molto bello, è una nuova traduzione ed è un titolo fuori dal catalogo Mondadori.

  5. Massimo Luciani

    John Gordon, il romanzo è quello ma che io sappia in Italia è sempre stato pubblicato come “Il signore della svastica”.

  6. Fabri

    Lo aspettavo da tempo, lo acquisterò sicuramente!
    (…poi, però, qualcuno mi spiegherà perchè cambiano i titoli, potrebbero almeno mettere il titolo originale tradotto….)

  7. Silver Apple

    Io penso invece che sia un romanzo orribile, filofascista e scritto in maniera volutamente rozza con uno stile mimetico del tipo di fantascienza e di ambiente che evidentemente Spinrad disprezza. Diventa un capolavoro grazie alle note di copertina finte. E’ una fantastica presa in giro che se uscisse oggi vincerebbe seriamente il premio Hugo. Adesso lo sanno tutti di chi è ma originariamente era stato pubblicato come romanzo di fantascienza di Hitler presentato da “Norman Spinrad, come se potessimo leggere “La cavalletta si alzerà” proveniente dal mondo alternativo di “L’uomo nell’alto castello”. Il romanzo in sé è un cassonetto ma l’operazione è raffinatissima.

  8. heropass

    È in programma qualche Jack Vance o i diritti sono ancora della Nord?

  9. Gianfranco "Lucky" Lucchi

    Si potrebbe conoscere il titolo del Collezione di giugno?
    Su quello di questo mese di maggio non c’è.
    Grazie

  10. Viaggiatore Del Tempo

    Abbastanza insoddisfatto per questa uscita..aspetto speranzoso Giugno

  11. luigi

    Buongiorno, per caso pensate di tradurre qualcosa di Neal Stevenson in futuro? Sono anni che Snow Crash non è disponibile…

  12. Armando

    Mi associo alla richiesta del Signor Gianfranco “Lucky” Lucchi ed auspico che questa Redazione, che desidero ringraziare anticipatamente per la cortese attenzione che vorrà prestarci, possa anticiparci il titolo di ‘Urania Collezione’ che verrà pubblicato a Giugno.

  13. Luca

    Collezione di giugno dovrebbe essere “L’ orbita spezzata” di John Brunner.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free