Classici del Giallo Mondadori 1428: Lilian Jackson Braun, “Il gatto che leggeva alla rovescia”

dicembre 22nd, 2019 by Redazione
Lilian Jackson Braun, "Il gatto che leggeva alla rovescia", Classici del Giallo Mondadori n. 1428. gennaio 2020

Lilian Jackson Braun, “Il gatto che leggeva alla rovescia”, Classici del Giallo Mondadori n. 1428. gennaio 2020

Lilian Jackson Braun

“Il gatto che leggeva alla rovescia”

Classici del Giallo Mondadori 1428

Gennaio 2020

 

Il genere giallo è costellato di celebri investigatori baffuti, come il celebre Poirot, e il protagonista di questa vicenda non è da meno: i vibranti baffi sale e pepe del giornalista Jim Qwilleran sono sempre pronti a guidare il suo intuito, che si tratti delle ricerche per un articolo di giornale oppure… delle indagini per un caso di omicidio.

Tuttavia, saranno altri baffi o, per la precisione, vibrisse ad aiutarlo a scoprire l’assassino, in questo primo volume delle sue avventure nate dalla penna di Lilian Jackson Braun.

Ex cronista di nera dal passato travagliato, Jim Qwilleran viene assunto dal “Daily Fluxon” per scrivere d’arte, argomento di cui è praticamente digiuno. Si ritrova così proiettato nel bizzarro ambiente artistico di una cittadina senza nome, tra i successi, le invidie, i rancori e… gli inevitabili omicidi.

Quando il gallerista Earl Lambreth viene trovato con uno scalpello conficcato nella gola, tra quadri squarciati e statue ridotte in polvere, i sospetti di Jim si concentrano sulle personalità di spicco in quell’ambiente. Proseguendo nelle indagini, Jim scopre maggiori dettagli sui violenti retroscena di un mondo che credeva puro e scevro di ogni bruttura.

Nel bel mezzo delle indagini arriva un aiuto inaspettato: Kao K’o-Kung, alias Koko, un gatto siamese dotato di spiccata intelligenza, gusti raffinati e capacità di solito esclusivo appannaggio dei bipedi umani. Sì, perché Koko sa “leggere il giornale”, a modo suo, ma soltanto se le notizie sono fresche. Koko accompagnerà Qwilleran come un tenero dottor Watson, aiutandolo nelle indagini con il suo linguaggio fatto di grattatine, code arruffate e miagolii.

Riuscite anche voi a capire la lingua segreta dei gatti? State attenti, perché a un attento osservatore potrebbero rivelare i vostri segreti più reconditi…

 

Lilian Jackson Braun (1913-2011), giornalista e giallista statunitense, è celebre per i romanzi della serie “Il gatto che…”. Dopo  “Il gatto che leggeva alla rovescia” (The Cat Who Could Read Backwards, 1996), episodio d’esordio, ha pubblicato una trentina di storie sulle vicende di Qwilleran e del gatto Koko, a cui poi si aggiungerà anche un secondo felino di nome Yum Yum

Fra i romanzi già pubblicati sulla nostra collana potete trovare: “Il gatto che parlava ai fantasmi” (Il Giallo Mondadori n. 2273) e “Il gatto che aveva sessanta vibrisse (Il Giallo Mondadori n. 2956), ultimo episodio della serie.

 

All’interno, il racconto “Maresciallo, io la odio” di Alessandro Maurizi, vincitore del Premio Nero su Ghiaccio 2019.

 

Buona lettura!

 

EBOOK DISPONIBILE A GENNAIO

Popularity: 18% [?]

Posted in Ebook, I Classici del Giallo

One Response

  1. giuseppe

    Bellissimo micio in copertina, vien proprio voglia di accarezzarlo. Il romanzo ce l’ho nella prima edizione e lo metterò in lettura, ma prima leggerò Anne Perry e Amy Thomas (molto intriganti le trame dei due romanzi)

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free