Gli Speciali de Il Giallo Mondadori 89: Il nemico alla porta

febbraio 21st, 2019 by Redazione
R. Austin Freeman; C. Woolrich; E. L. White, Il nemico alle porte

R. Austin Freeman; C. Woolrich; E. L. White, Il nemico alle porte, Gli Speciali de Il Giallo Mondadori 89, marzo 2019

Ethel Lina White; R. Austin Freeman; Cornell Woolrich

Il nemico alle porte

Gli Speciali de Il Giallo Mondadori 89

Marzo 2019

Ogni investigatore è, a suo modo, un eroe che combatte contro un nemico occulto. Ladro, assassino, pluriomicida che sia, il “nemico alla porta” è sempre un temibile avversario da smascherare e fermare a ogni costo. Questo speciale del Giallo Mondadori contiene tre romanzi brevi di tre diversi autori vissuti nella prima parte del Novecento. Tre diversi stili polizieschi a confronto.

 

ETHEL LINA WHITE, “La vittima è presente” (1931)
La storia che apre il volume è il primo vero romanzo poliziesco di Ethel Lina White, giallista londinese nota per le numerose trasposizioni cinematografiche dei suoi racconti, come La signora scompare di Alfred Hitchcock. La vittima è presente presenta un’interessante variante sul tema della “damigella in pericolo”, rappresentata, in questo caso, da Anthea Vine, ricca zitella paranoica e odiata da tutti. Il romanzo è denso di situazioni angoscianti che vale la pena seguire fino all’ultimo torbido dettaglio.

 

R. AUSTIN FREEMAN, “La svista del signor Pottermack” (1931)
La svista del signor Pottermack è un poliziesco scientifico e un riuscitissimo esempio di inverted mystery: il lettore conosce fin dall’inizio l’identità dell’assassino e deve scoprire come farà l’investigatore a dipanare la complicata matassa.
Un ricattatore spinge il povero signor Pottermack a commettere un delitto. L’uomo, dal passato illibato, esegue l’omicidio con un’ingegnosità tale da riuscire a eludere ogni indagine. Purtroppo per lui a prendere in mano il caso sarà l’infallibile dottor Thorndyke, lo “scienziato del crimine”.

 

CORNWELL WOOLRICH, “Il pomeriggio di un truffatore” (1936)
Il truffatore Clip Rogers si ritrova a dover risolvere un caso di omicidio. La vittima è una donna, ritrovata morta in un hotel, l’unico testimone oculare è suo figlio, un bambino di sette anni, e l’indiziato principale sembra avere un alibi perfetto. Il pomeriggio di un truffatore è un bizzarro e brillante whodunit, in cui niente è come sembra. Un racconto praticamente introvabile di Cornell Woolrich.

 

In edicola a marzo, il volume contiene la terza puntata della Storia del Giallo Mondadori.

 

Buona lettura!

 

EBOOK DISPONIBILE A MARZO

Popularity: 14% [?]

Posted in 90 anni, Ebook, Gli speciali

3 Responses

  1. walter

    era ora che dopo 62 anni venisse riscoperto questo gioiello della white, anche la traduzione della Brinis è ancora valida. Mi chiedo se qualcuno a Segrate si ricorda ogni tanto di ripassare il catalogo per ricercare le tante perle sepolte e dimenticate ma validissime. questo romanzo è la conferma.il racconto di woolrich non è praticamente introvabile come detto sopra ma è stampato in appendice al giallo 2344,su questo racconto si poteva soprassedere visto che questo autore negli Speciali viene inflazionato al massimo.Chi è il suo grande estimatore? risposta facilissima.

  2. Zoidberg

    In effetti è stato pubblicato “solo” 25 anni fa tale racconto…

  3. giuseppe

    Ottima trilogia, da leggere assolutamente.Spero che i romanzi inediti di Ethel Lina White, come “The third eye” ed altri , vengano disseppelliti dall’oblio e proposti al lettore italiano. “La scala a chiocciola” e “La signora scompare” sono due capolavori. Leggere per credere!

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free