I Classici de Il Giallo Mondadori 1413: Orme sulla sabbia

ottobre 1st, 2018 by Moderatore

COP_1413.connington_orme_sulla_sabbia3_cover

J.J. Connington

Orme sulla sabbia

I Classici de Il Giallo Mondadori 1413

Ottobre 2018

Il custode di una grande villa viene trovato morto a seguito di un colpo apoplettico. O almeno così parrebbe, se non fosse per la presenza sui polsi di solchi sottili e profondi che mal si conciliano con una
causa naturale. Non è solo questo a destare i sospetti di sir Clinton Driffield, invitato dalla polizia a interrompere la sua vacanza per partecipare al sopralluogo. Osservatore minuzioso, avvezzo a catalogare
nella memoria le cose che catturano il suo interesse, coglie numerosi dettagli fuori posto sulla scena di quello che sempre più si configura come un delitto. E presto l’indagine, nata da una consulenza quasi
casuale, assume per lui i tratti di una sfida alla ragione. Di fronte a un altro omicidio, avvenuto sulla spiaggia, e a una serie di impronte che si interrompono bruscamente sulla sabbia, dovrà opporre la forza
dell’oggettività alla suggestione delle apparenze. Per non arrendersi all’inspiegabile.

J.J. Connington, pseudonimo di Alfred Walter Stewart (1880-1947), scrittore britannico. Chimico e accademico di fama, si cimenta con la letteratura poliziesca distinguendosi per l’approccio scientifi co alla detection e l’ingegnosità delle trame, tanto da suscitare l’ammirazione di John Dickson Carr. Tra gli investigatori protagonisti dei suoi romanzi, sir Clinton Driffi eld e il sovrintendente Ross.

EBOOK DISPONIBILE

Popularity: 12% [?]

Posted in I Classici del Giallo

14 Responses

  1. giuseppe

    Ringrazio Pietro per le preziose informazioni sul libro di John Dickson Carr, che ritengo inedito in Italia. Non conosco l’autore di questo mese, anche se appartiene alla folta schiera degli autori della Golden Age e del quale posseggo altri romanzi: Mi sembra tuttavia un autore valido e da conoscere, visto che suoi romanzi sono apparsi anche nella collana dei Bassotti dell’editore Polillo. Non so ancora quali autori appariranno nei classici di novembre e dicembre (spero in qualche inedito). Tanti saluti a tutti

  2. Pietro

    Prima di apparire nei Bassotti, apparirono in queste collane, tanti tanti tanti anni fa

  3. davide murari

    Spero che la traduzione sia diversa o rinfrescata almeno…

  4. Alessio

    Da tempo che non leggo un Connington.

    Ho visto anche le uscite del mese prossimo. C’è un Halter che sicuramente prenderò, anche se la trama mi sembra molto simile a “Dieci piccoli indiani”

  5. Pietro

    Non si tratta che di un’ennesima trasposizione in romanzo del Cluedo.
    MEURTRE DANS UN MANOIR ANGLAIS è un romanzo con delitto impossibile sulla neve. Mi fu annunciato 4 anni fa da Paul, che mi parò anche di un altro romanzo L’HOMME QUI AIMAIT LES NUAGES di cui anche gli risultava la Mondadori aveva acquistato i diritti. Ora anche quell’altro verrà pubblicato, probabilmente l’anno prossimo secondo dei rumors. Ma sarà l’ultimo Halter in Mondadori, a meno che Forte non riprenda in Mondadori, Igor Longo, fatto fuori 8 anni fa. Fu Igor a introdurre Halter in Mondadori, forte di un’amicizia personale, ed è stato lui nel tempo a scegliere i romanzi da comprare e per cui acquistare i diritti, direttamente da Paul in quanto loscrittore alsaziano, come sanno in pochi, non ha agenti. Quindi, nel caso si volesse puntare su altri romanzi, consiglierei Forte a riprendere Igor in Mondadori come consulente. Non solo per la letteratura francese, di cui non c’è nessun esperto ora, ma anche per certi autori di narrativa inglese.

  6. Gneo

    Il prossimo mese sarà memorabile. Non ci saranno bowen, Jennings, Perry, rendell. Un vero miracolo!

  7. marcor

    Un Halter è sempre da non perdere!!

  8. Carlo

    Grandissimo Pietro condivido tutto; ben venga un Halter. Gneo grazie per aver scritto bowen,etc,etc con la prima lettera non in maiuscolo…
    Non solo e’ ora di richiamare Igor,ma se vogliamo che il mitico Giallo Mondadori continui in gloria,cosi’ come questo blog, e’ un MUST pubblicare inediti (e anche non) ma di Autori diversi e di ben altro calibro rispetto a quelli ultimamente selezionati.

  9. giuseppe

    Davis Goodis è un maestro del cosiddetto noir e di lui ho letto solo l’ultimo romanzo,”L’altalena della morte” che mi era piaciuto molto. Comprerò sicuramente “Non sparate sul pianista” perchè come giallista Goodis è reputato anche dai critici superiore come stile a Jim Thompson e non per caso Truffaut ne trasse un memorabile film. Mi sembra che il romanzo in questione fosse apparso in altre edizioni con il titolo “Sparate sul pianista”. Allora che facciamo: spariamo o no sul pianista? Scherzo, naturalmente…Buone letture a tutti!

  10. ophiucus75

    Comunque la Rendell, a parte il genere femminile, fortunatamente non ha nulla a che spartire con le altre autrici citate sopra. “La morte non sa leggere” o “Paura di uccidere” o “La morte mi ama” sono splendidi suspense e non insulsi romanzetti giallo-rosa-storici.

  11. Alberto Minazzi

    Lancio un invito a tutti gli amanti del giallo classico come me: compriamo tutti (e “bruciamolo” subito nelle edicole appena esce, oltre a leggerlo subito e a postare su questo blog le proprie recensioni) il nuovo Halter: se non ci sarà nessuna resa dell’autore francese, mentre magari gli altri titoli, a partire dall’ennesimo Holmes, resteranno a “marcire” sulle mensole delle edicole prima di tornare al mittente, magari potrebbe essere un segnale sui gusti dei suoi lettori che forse la redazione potrebbe recepire…

  12. walter

    la redazione potrebbe recepire? penso proprio di no.il problema è solo economico, halter costa troppo per il misero budget a disposizione dell’editor, se la Bowen costa 10 halter (che è uno che vende)costa 30 o forse 60 ecco che Forte o chi per lui ha il cappio al collo: se sfonda il badget rischia la fucilazione, quindi avanti con autori low cost che siano belli o no, che piacciono ai lettori o no non importa, questa è la realtà, il che vuol dire che le vendite dei gialli Mondadori sono in affanno, il rischio chiusura scatterà al primo segno rosso, quindi per il 90° compleanno del GM che scatterà il prossimo anno non ci si deve aspettare nessun fuoco pirotecnico e pochissime soddisfazioni per i pochi lettori rimasti.

  13. signora Hudson

    Una domanda alla redazione, che forse può interessare anche altri lettori o lettrici: avendo scritto un apocrifo di Sherlock Holmes – prevedo una lunghezza di 60 -70 cartelle dattiloscritte – è possibile inviarlo in lettura alla redazione del Giallo Mondadori per un’eventuale pubblicazione nella collana a lui dedicata oppure bisogna inviare il dattiloscritto alla Delos Edizioni che pubblica regolarmente autori italiani ed una rivista specializzata dedicata al nostro eroe? Ringrazio in anticipo per la risposta

  14. Alberto Minazzi

    Spero che qualcuno della redazione smentisca Walter (che ringrazio comunque della riflessione), perché se le cose stanno così è davvero triste, la situazione! A questo punto, piuttosto che sprecare risorse con la collana Sherlock (che magari costa un decimo, ma che credo non faccia che aumentare il “rosso” dei conti…), meglio un’uscita sola, ma buona, al mese! E andare di riproposizione delle vecchie Palmine (che magari non hanno più diritti…) coi Classici.
    Ps: E sperare in una collana “da libreria” mid price (sui dieci euro) che consenta di continuare a fornire ai lettori gli altri Halter?

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free