Il Giallo Mondadori Sherlock 19: Sherlock Holmes e la peste di Londra

febbraio 18th, 2016 by Moderatore

cover_2

Il cadavere di un uomo viene ripescato dalle acque del Tamigi. Gola tagliata, nessun segno identificativo. Ritrovamento non certo straordinario, la polizia fluviale recupera due o tre corpi a settimana, fra suicidi e piccoli criminali. Perché allora l’ispettore Lestrade convoca d’urgenza Sherlock Holmes? Perché questo caso è diverso da tutti gli altri. Lo dimostra l’esame della salma, nell’obitorio di Scotland Yard. Sul tavolo autoptico giace una sagoma rigonfia ormai solo vagamente umana, dai lineamenti sfigurati, costellata di orrendi bubboni. Non ci sono dubbi: prima di essere assassinata, la vittima era stata infettata dalla peste.
Com’è possibile, secoli dopo l’ultima devastante epidemia? Cercare una risposta potrebbe costare la vita al grande investigatore e al suo fedele compagno di avventure. Mentre qualcuno minaccia di diffondere il morbo nella metropoli, si profila il mistero della nave Matilda Briggs e dello spaventoso ratto di Sumatra. Una storia alla quale, parola di Sherlock Holmes, il mondo non è ancora preparato.

 

EBOOK DISPONIBILE

Popularity: 27% [?]

Posted in Le collane del Giallo, Sherlock

7 Responses

  1. Gunnar

    Sono Svedes e non parlo molt italiano. Mi piacciono i libri gialli.

    Ho letto tutti i libri Sherlock Holmes

  2. Primo Prandoni

    Veramente un bellissimo giallo! E’ talmente ben fatto che si possono perdonare alcune forzature sulle caratteristiche dei comprimari (Watson molto intraprendente; Mycroft quasi dinamico; Lestarde ammiratore di Holmes).

  3. Primo Prandoni

    E’ veramente un bellissimo giallo, tanto che si possono perdonare all’autore alcune forzature sul carattere dei comprimari (Watson acuto ed intraprendente; Mycroft dinamico; Lestarde ammiratore di Holmes).

  4. Desby

    Davvero bello! L’ho letto questo fine settimana… Forse uno tra i migliori scritti da questo autore.
    Collana grandisisma!

  5. Stefania Grandi

    E’ una collana stupenda, ci vorrebbe un Sherlock a settimana. In attesa della sospirata uscita in edicola,leggo Nero Wolfe ed Hercule Poirot, ma Sherlock è unico. Gli autori sono tutti bravissimi e non fanno certamente alcun torto a Conan Doyle. Grazie
    Stefy

  6. Stefano

    si possono perdonare alcune forzature sul carattere ma a mio avviso non si può perdonare l’espediente della telepatia…non c’era nessun altro modo di avere un indizio? bisognava per forza aprire un canale tra le menti?? per favore… a mio avviso è un particolare grave (come avere dei vampiri nella storia, già visto…), che dovrebbe esulare dal mondo di Holmes

  7. Stefano

    molto bello!

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free