Una data per morire (3074)

dicembre 30th, 2012 by Moderatore

eberprev.png

Una cupa magione piena di nascondigli che un assassino non vuole vedere messa all’asta. Una partita a un innocuo gioco da tavolo che si rivela una sfida contro un avversario spietato. Un ricco assegno e misteriosi simboli matematici come unici indizi di un delitto. Tra lussuosi alberghi e balli eleganti, bottiglie di champagne e qualche dose di veleno, una fitta nebbia avvolge casi apparentemente insolubili, tanto oscuri da togliere il sonno. Casi pericolosi, che rischiano di togliere anche la vita a Susan Dare, giovane scrittrice di gialli, e a James Wickwire, anziano banchiere calatosi nei panni dell’investigatore. Nove racconti mozzafiato per la seconda parte di un’antologia che riunisce il meglio di una grande autrice.

 All’interno, il racconto “Il manutengolo” di Lorenzo Fontana

Popularity: 35% [?]

Posted in Giallo (serie regolare), Le collane del Giallo

3 Responses

  1. Marius

    Antologia veramente ottima. Oserei dire che la Eberhart dei racconti è migliore di quella dei romanzi, sempre un pò dispersivi.

  2. Gianluca Carinci

    Aspettavo da un po’ questa uscita , sin dai tempi della prima parte di questa antologia :-)
    Tra l’altro quoto pienamente quanto appena detto da Marius , la Eberhart si distingue per le perfette trame dei suoi racconti , non per i romanzi .

  3. Lorenzo Trenti

    Racconti molto gradevoli. Partono piano, con un tocco molto femminile (affascinante il caso risolto grazie alla conoscenza dei rimedi della nonna), ma poi non ti lasciano andare finché non li hai finiti. Che mi consigliate, fra i suoi romanzi?

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free