Un’ombra sulla spiaggia (1225)

luglio 28th, 2009 by Moderatore

mcbain.JPG

Ralph Parrish, uomo tranquillo e rispettoso della legge, agricoltore dell’Indiana dai gusti semplici. Non condivide la vita sregolata di Jonathan, suo fratello minore, ma decide comunque di fargli visita per il suo quarantesimo compleanno, nella villa sull’esclusiva spiaggia di Whisper Key. Ciò che però si può sopportare a distanza, non può essere tollerato da vicino. Soprattutto nel momento in cui Ralph si ritrova circondato dagli ambigui amici del fratello. E il mattino dopo, quando Jonathan viene trovato morto con un coltello nel petto, RalphParrish è accusato di omicidio. In sua difesa si schiera Matthew Hope, l’avvocato di Calusa, che crede nella sua innocenza a dispetto di un oceano di prove schiaccianti.

 

ED McBAIN (1926-2005) è l’unico scrittore americano insignito del Diamond Dagger, il più alto riconoscimento conferito dalla British Crime Writers Association. Ha anche ricevuto l’ambito Grand MasterAward dei Mystery Writers of America. I suoi romanzi hanno venduto oltre cento milioni di copie, dal primo, Il seme della violenza (1956), firmato con il suo vero nome, Evan Hunter, fino ai romanzi delle serie più famose, quelle dell’avvocato Matthew Hope e dell’87° Distretto.

 

Popularity: 26% [?]

Posted in Giallo oro, Le collane del Giallo

8 Responses

  1. Fabio Lotti

    Direi non male http://www.thrillermagazine.it/libri/8410 (anche qui senza icona!). Già avvisato lo Smocovicce.

  2. AngoloNero

    Mi piace :)

  3. Rudy "Hobbes" F.

    Il romanzo lo stavo leggendo giusto ora, ma adocchiando le prossime uscite ho visto un romanzo che mi ha fatto correre qua per dividere il gaudio. Nientemeno che Kenneth Fearing. Gli 80 anni del GM li festeggerò con quello 😛 (sebbene tema che questo pugnale del destino non raggiunga i livelli di The big clock).

  4. Andrea Franco

    nella mia libreria già da qualche anno… eh, il mio caro Ed!! 😉

  5. esnaider

    beh evan hunter era il suo vero pseudonimo, come tutti sanno l’autore dell’87 si chiamava salvatore lombino.

  6. Andrea Franco

    Evan Hunter non era il suo pseudonimo. Salvatore Lombino ha cambiato nome a tutti gli effetti, diventando Evan Hunter. Quindi solo i vari Ed McBain, Ezra Hannon, Curt Cannon… sono degli pseudonimi. ciao

  7. esnaider

    però salvatore lombino è più simpatico di evan hunter…

  8. Andrea Franco

    be’… a modo suo! 😉

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free