Classici del Giallo 1440, Anna Katharine Green, “Il mistero delle due cugine”

dicembre 23rd, 2020 by Redazione
Anna Katharine Green, "Il mistero delle due cugine", I Classici del Giallo n.1440, gennaio 2021

Anna Katharine Green, “Il mistero delle due cugine”, I Classici del Giallo n.1440, gennaio 2021

Anna Katharine Green, “Il mistero delle due cugine”, I Classici del Giallo 1440, gennaio 2021

 

Il ricchissimo signor Leavenworth viene ritrovato seduto composto sulla sua poltrano nella biblioteca della sua sontuosa residenza di New York, così come lo avevano lasciato alla sera precedente… ma con un foro in testa.

Nessun movente, nessuna arma del delitto, e nessun vero e proprio sospettato. Presenti in casa la notte dell’assassinio insieme al maggiordomo c’erano la cuoca, la cameriera, il segretario personale del padrone di casa, che è anche colui che ne ha scoperto il cadavere… oltre alle due affascinanti nipoti della vittima, Mary ed Eleanore,

Le ragazze, rimaste orfane, erano state entrambe adottate dalla vittima. Tuttavia, Mary era stata di recente designata erede universale, mentre Eleanore era stata esclusa dal testamento.

Non stupisce quindi che le cugine si trovino fin da subito al centro delle indagini, tanto da invocare l’aiuto del giovane avvocato Everett Raymond.

Ma starà all’ispettore Ebenezer Gryce, con il suo fare placido e la sua attenzione ai dettagli, sbrogliare la matassa di un caso molto più complesso e velenoso di quanto appaia a prima vista.

Dalla “madre del poliziesco”, un classico imperdibile per gli amanti del brivido, a gennaio nelle migliori edicole!

Anna Katharine Green (1846-1935), statunitense, considerata una pioniera del genere poliziesco, è stata la prima autrice a introdurre nei propri romanzi dei personaggi seriali, nonché la prima donna a dedicarsi interamente al giallo e a firmarsi con il suo vero nome. Creando una ben dosata commistione tra detective story e melodramma, la Green ha saputo sdoganare le indagini criminali dal mondo della nobilità alto locata per farle approdare in quello della borghesia, guadagnandosi così l’ammirazione di illustri colleghi come Wilkie Collins, Arthur Conan Doyle e Agatha Christie. I suoi personaggi principali sono Ebenezer Gryce, Amelia Butterworth e Violet Strange.

 

E all’interno, il racconto “Fugu” di Francesca Santi, vincitrice del Premio Scerbanenco @Lignano 2020. Ecco come ce lo racconta l’autrice:

Ci sono svariati modi per annientare una persona: la violenza fisica è il più rozzo e immediato, quella psicologica è il più subdolo e si consuma con lentezza, logorando la vittima giorno dopo giorno, fino a ridurla a uno stato di totale dipendenza dal suo aguzzino. C’è poi chi non disdegna l’utilizzo di entrambi i metodi, come Giorgio, il marito della protagonista di questa storia: a suo avviso, sua moglie Saeko “manca di grazia” perciò non perde occasione di farle notare le sue presunte mancanze e non soltanto a parole. “Fugu” è nato da una bizzarra commistione di elementi, ovvero, una lista di sostanze letali che stilai per una storia che non ha mai visto la luce e un commento colto per caso riguardo a un articolo di cronaca sull’uccisione di una giovane donna da parte del compagno: “Per certi amori non c’è antidoto”. Questa considerazione mi riportò alla mente il primo punto del mio elenco: c’è un’altra cosa per cui l’antidoto non esiste… il veleno del pesce palla. 

 

In appendice, infine, in occasione dei 40 anni del nostro premio letterario (19402020), troverete anche il primo articolo della nuova rubrica “La storia del Premio Tedeschi”, con un approfondimento dedicato a “I vincitori 19801982″, a cura di Vincenzo Vizzini.

 

Buona lettura e buone feste!

 

EBOOK DISPONIBILE

Popularity: 32% [?]

Posted in Ebook, I Classici del Giallo

5 Responses

  1. Raymond West

    Era un bel pezzo che volevo procurarmi questo titolo di Green; finalmente ho l’occasione buona per farlo! Come ogni mese, lascio qui il link dei consigli letterari tra i quali ho incluso “Il Mistero delle Due Cugine”, per chi fosse interessato: https://threeapenny.blogspot.com/2021/01/aggiornamenti-approvvigionatore-gennaio-2021.html

  2. Alexios

    Sarebbe stato carino anche inserire la prefazione che ne fece S. S. Van Dine, il quale considerava questo romanzo una pietra miliare del genere giallo

  3. ophiucus75

    In arrivo, Poste permettendo. In vena di ripescaggi d’autore: Gobineau e un’ampia raccolta di Jacques Futrelle potranno mai (ri)vedere la luce? Il primo lo conosco solo di fama, mentre il secondo si difende ancora bene, e dopo aver letto della sua eroica fine sul Titanic lo stimo ancora di più!

  4. Redazione

    Ciao @ophiucus75,
    raccogliamo la segnalazione.
    Buona giornata!

  5. Giordano

    Un classico forgotten, ottima stavolta la riproposta.
    Penso di prenderlo senz’altro.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free