“Un angelo sotto la neve” di Mary Balogh – Classic 1140

CLASSIC_1140L’imprevisto più dolce,
il cuore che si scioglie

Prima di dire per sempre addio alla sua vita d’instancabile libertino e prendere moglie come si conviene a una persona del suo rango, Justin Halliday, conte di Wetherby, ha deciso di congedare la sua amante organizzando con lei una settimana di folle passione. Ma il fato ha in serbo per lui ben altre sorprese. Durante una tempesta di neve, infatti, Justin s’imbatte nella bella Rosamund, giovane vedova vivace e ribelle. Nonostante la tormenta, i due si accendono subito di ardente passione, consapevoli che ognuno presto tornerà alla sua vita. Finché un giorno, inaspettatamente…

 

Note:

UN ANGELO SOTTO LA NEVE ( Snow Angel ) è una delle prime opere di Mary Balogh, celeberrima autrice di oltre settanta romanzi storici, per la maggior parte di ambientazione Regency.

Tra le opere di Mary Balogh già pubblicate in precedenza da Mondadori, ricordiamo PRIMA, LE NOZZE ( First Comes Marriage ), CUORI RUBATI ( The Secret Mistress ), LA PROPOSTA ( The Proposal ), LA LUCE DELL’AMORE ( The Arrangement ) e DUE CUORI IN FUGA ( The Escape ), nella collana I Romanzi Emozioni; POI, LA SEDUZIONE ( Then Comes Seduction ), INFINE, L’AMORE ( At Last Comes Love ), COME UN ANGELO ( Seducing an Angel ), D’AMORE COME D’ACCORDO ( A Secret Affair ), CARO ANGELO INATTESO ( Dark Angel ), LA SPOSA DI LORD CAREW ( Lord Carew’s Bride ), UN AMORE INASPETTATO ( The Famous Heroine ), L’IDEALE DI MOGLIE ( The Ideal Wife ), UN GIOIELLO RARO ( A Precious Jewel ), SPOSA A NATALE (A Christmas Bride), SPOSA PER CONTRATTO ( The Temporary Wife ) e PURO INCANTO ( Only Enchanting ), nella collana I Romanzi Classic; UNA DOLCE CONQUISTA ( Gentle Conquest ), LA SPOSA OBBEDIENTE (The Obedient Bride), INCAUTA MA IRRESISTIBILE ( Lady with a black umbrella ) e MAGIA D’AMORE (A Certain Magic), nella collana I Romanzi Perle.

 

Ambientazione:

Inghilterra, 1815 circa ( periodo regency )

Commenti
  • Elena

    Bellissimo, sarà mio di sicuro. La copertina meravigliosa mi fa quasi venire la voglia di prenderlo in cartaceo…

  • Giorgia

    Lo aspettavo da moltissimo tempo. Lo prenderò di sicuro.

  • lucia f.

    Mio, mio, mio! La trama ricorda un po’ “Risveglio di passioni” dove i protagonisti si sono incontrati durante una bufera di neve. @Elena: è vero la copertina è bellissima e purtroppo il mio ebook è in bianco e nero, una tristezza…

  • Matesi

    Incomprensibile perché siate andati a ripescare questo vecchissimo romanzo, che forse avrebbe trovato migliore collocazione nelle Perle.
    Non capiamo più le vostre scelte. Dico vostre, ma immagino che la responsabilità risalga in più alto loco.

  • Luce

    @Matesi , un giudizio su questo romanzo? Ho notato che spesso abbiamo gusti affini (grazie a lei ho scoperto Maggie Osborne e”Tutto cambierà”) quindi mi affido un po’ alle sue recensioni. Ultimamente non trovo un romanzo decente.

  • Matesi

    @Luce
    Il romanzo non è ancora uscito, quindi non ne so niente.
    Anch’io sono molto insoddisfatta delle uscite: per 3,99, o anche meno, in giro si trova di molto meglio,comprese autrici lanciate proprio da Mondadori.

  • Luce

    @Matesi, non so perché ma avevo inteso l’avesse già letto. Ops.
    Sembra davvero che ultimamente non ci sia scelta, non ci siano proposte. Ho buttato via un bel po’ di soldi in questi mesi, 3.99 non sono pochi e decisamente comincio ad essere stufa.

  • Desi

    Balogh per me è sempre una garanzia e quindi un acquisto sicuro a scatola chiusa

  • Matesi

    Buono****
    Nel blog dei Romanzi Mondadori ci siamo chiesti perché la casa editrice abbia deciso di interrompere la saga dei Sopravvissuti per pubblicare finalmente questo vecchio romanzo del 1991. L’unica motivazione che ci è venuta in mente è che i diritti costassero poco.
    Più chiara è la ragione per cui probabilmente non è stato tradotto allora: una storia in cui una lady vedova perbene accetta con entusiasmo una breve relazione segreta di puro sesso era senza dubbio troppo audace per le lettrici rosa italiane dell’epoca.
    La trama è semplice, basata sullo scambio di coppie di matrice heyeriana, ma sviluppata con grande attenzione alla psicologia dei personaggi principali. Insomma un romanzo nel suo genere riuscito.
    Qualche refuso.

  • Marianna

    salve
    da voi sono usciti i cartacei? Grazie

  • Daniela

    Io ho trovato oggi i cartacei

  • maria teresa

    Ciao,
    come sempre io compro tutti i romanzi che pubblicano.
    Da me sono arrivati,gli Oro il Sabato,gli altri qualche giorno dopo.
    Li prendo sempre tutti in cartaceo.
    Anche se mi sto abituando alla lettura digitale,per me il cartaceo è sempre il migliore.
    Sinceramente a me basta che un libro sia scritto bene…
    Che sia di tanti anni l’importante è che sia bello.
    Tra l’altro la Balogh è una garanzia.Fino a ora mi sono piaciuti tutti i suoi libri.
    Certo,mi piacerebbe che si finisse la saga dei Sopravvissuti…
    A me è capitato raramente che non mi piacesse un libro letto.
    Per quanto riguarda la copertina MI PIACE MOLTO.
    Fortunatamente loro non hanno cambiato stile,basti vedere le altre copertine con persone senza faccia,per non parlare del resto…che per me sono incomprensibili.Che bellezza ci può essere a vedere metà corpo senza testa?
    Bhooo.
    Finalmente da me ormai le collane di libri arrivano tutte,grazie al mio amico edicolante che si è fatto in quattro per fare in modo che mi arrivassero.Con me ha davvero una grande pazienza.Prima dovevo andare in diversi paesi per trovarli tutti,a rischio di fare viaggi a vuoto,come mi è successo tante volte.
    Mi piacerebbe che noi appassionate parlassimo delle trame di questi romanzi,magari potremo fare una chat di gruppo su facebook…
    Sarebbe carino,no?
    Su facebook mi trovate con il nome:Mariateresa Parello.
    Luce,se vuoi puoi contattarmi,potrei consigliarti tantissimi libri bellissimi,almeno per me.Poi,ognuno ha i propri gusti…

  • Fabiola

    @maria teresa

    Sono d’accordo con te. Sono anni che aspetto. Una volta si faceva di più, poi è arrivato un vuoto totale, complice anche il lunghissimo rifacimento e l’interminabile restyling del sito Romanzi Mondadori, e relativo blog,
    Sarebbe bello che parlassimo tra di noi delle autrici, delle trame dei romanzi letti e di cosa ci è piaciuto e perché (o di cosa non ci è piaciuto e perché). Ma non vedo perché farlo su Facebook (o altro social). Io non sono iscritta e non lo farò mai, e conosco tante altre amiche e amici che fanno lo stesso. Non è indispensabile. Anzi…
    C’è già questo bel blog. Perché emigrare o isolarsi da un’altra parte? Dove, oltretutto, tante lettrici (come me) non ci leggerebbero e non parteciperebbero?

Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *