“Intrigo e seduzione” di Mathilda Blake – Passione 182

PASSIONE_182Tutta la sensualità di un’epoca
in grande fermento

Per una ballerina del Moulin Rouge come Gigì Letouche il fascino è un’arma indispensabile. È proprio grazie alla sua innata sensualità che Gigì, seppure in maniera non del tutto lecita, riesce a guadagnare qualche soldo in più. Mai avrebbe immaginato, però, che nell’orologio da lei sottratto a un barone inglese si nascondesse un messaggio capace di provocare uno scandalo internazionale, con la regina Vittoria al centro. E quando l’incarico di recuperarlo viene affidato all’intrigante Drake Carson, ispettore di Scotland Yard, Gigì scoprirà che l’amore non è solo desiderio, ma che possiede regole ineludibili…

 

Note:

INTRIGO E SEDUZIONE è l’ultimo, avvincente romanzo di Mathilda Blake, una delle più apprezzate nuove voci del romance italiano.

Tra le altre opere dell’autrice già pubblicate da Mondadori nella collana I Romanzi Passione, ricordiamo L’IRRESISTIBILE, L’INDIMENTICABILE e SULLE ORME DELLA PASSIONE.

 

Ambientazione:

Francia, Parigi, 1891

 

Commenti
  • Michela

    Non vedo l’ora di immergermi di nuovo nella meravigliosa scrittura di Mathilda!

  • Daniela Cavallaro

    Molto bella la cover❤
    rispetto ad altre che sono inguardabili
    È la trama fa percepire un intrigo e seduzione che non sì vede l’ora di scoprire❤❤❤❤
    Grande Mathilda Blake❤

  • Silvia

    Una trama intrigante e una copertina seducente! Non vedo l’ora di trovarlo in edicola!!!

  • Barbara

    Mathilda scrive molto bene, sa coinvolgere ed emozionare. Sono curiosa di leggere questo ultimo romanzo!

  • ELENA

    Sono felice di trovare un nuovo romanzo di questa autrice che ho iniziato a adorare. Non ho commentato gli altri titoli di lei ma mi sono piaciuti assai. Mi piacerebbe trovare piu’ titoli di lei . Comunque in edicola non arriva mai niente e di sicuro mai i giirni dell’uscita. Perche’ su amazon non ci sono tutti? Grazie.

  • Chiara Cipolla

    Nuovo romance di questa bravissima ed eclettica autrice che qualsiasi argomento o ambientazione tratta riesce a farlo in maniera ineccepibile, con studio approfondito e con una passione genuina al punto da far vivere le storie nel cuore di chi legge.
    Premetto che non sono mai stata appassionata dell’Ottocento francese, del Moulin Rouge, del ballo e nemmeno della vita circense eppure questa storia, così come è stata architettata, mi ha saputa colpire.
    Nei romance poi in genere mi innamoro del protagonista maschile e qui l’affascinante ispettore di Scotland Yard Drake Carson veste perfettamente i panni dell’uomo ideale: bellissimo, forte, coraggioso e anche con dei valori e dei principi sui quali non fa sconti. Eppure Gigi, la protagonista femminile, la fa da padrona indiscussa. È una ragazza che nella vita ha vissuto tanti, troppi, drammi. Un’altra al posto suo si sarebbe arresa soccombendo alla vita, Gigi invece ha saputo crearsi una vita indipendente, ha saputo sfruttare le sue passioni, il suo amore per il ballo, trovare un lavoro e vivere in maniera dignitosa. Certo qualche errore è costretta a commetterlo ma, nonostante le apparenze, mantiene alta la testa, aiuta chi è più in difficoltà di lei e ha sempre il sorriso sulle labbra.
    Una bellissima storia d’amore e di passione ma anche di fiducia e di riscatto, immersa in un’avventura e in un intrigo politico costruito ad arte. Personaggi stupendi, soprattutto Gigi, ma anche Drake, per non parlare di alcuni di contorno. Infine una scrittura perfetta, fluida e veloce ma densa di particolari storici e non solo, commovente e ironica al tempo stesso e sempre coinvolgente.
    Superconsigliato!!!

  • Maika

    Un “cipollotto” perduto e rubato, che oltrepassa inosservato la manica. Un segreto celato nel suo interno che potrebbe rovinare definitivamente la reputazione della regina Vittoria, non proprio ligia alle regole e poco rispettosa di quel lutto, che però ostenta nel perenne nero che indossa. Un monile da recuperare per il bene dell’intera Inghilterra, e solo un uomo è capace di farlo: Drake Carson.

    Le ricerche lo portano dritto al Moulin Rouge, ove il presunto possessore ha trascorso la serata precedente… e una nottata che non ha riservato il giusto epilogo. Il barone non è più in possesso dell’orologio che come per magia, si è volatilizzato, per la seconda volta.

    Ma in quel luogo di perdizione, sembra nascosto ben più di un indizio, ed è da lì che partono le vere ricerche dell’ispettore inglese, che subiscono un arresto momentaneo, alla visione di…

    “Touché, devo ammetterlo. Brillate come una perla. E’ impossibile non guardarvi. E avete degli occhi incredibili. Pervinca.”

    Chi è colei che per un istante, ha fatto abbassare la guardia al temibile Drake? Imponente per fisicità, affascinante e schivo, sente all’istante l’animo in subbuglio, che lotta con l’amabilità e la schiettezza di lei, e con una diffidenza nei suoi confronti che cresce, anche di fronte all’evidenza dei fatti…

    “Posso chiedervi come vi chiamate? – Gigì Letouche. -Nome d’arte? – Il mio vero nome è Jynell, ma Gigì è più… familiare, non credete?”

    Civettuola e disinibita, fa del suo fascino e del potere seduttivo, un arma letale. Gli uomini cadono letteralmente ai suoi piedi, per il suo modo di ballare e di intrattenerli nel dopo spettacolo, scaldando a volte, anche i letti…

    “Ma Gigì Letouche era un’assassina corrotta, bugiarda e truffaldina. Il barone Mildmay doveva averle detto in qualche modo che l’orologio apparteneva alla regina, magari sotto l’effetto dell’alcol e o dell’assenzio”

    Ma se Gigì non fosse quello che sembra? In fin dei conti è una fanciulla sensibile, attenta ai bisogni del prossimo più che a se stessa. Lei che è dovuta crescere da sola, con una madre “improvvisata” sotto il tendone di un circo… è grazie ad Arabella, con cui divide gioie e dolori, se non è sola al mondo.

    Ora arriva quest’uomo, a scombinare ogni certezza, cancellando le parole di Papush che per anni hanno risuonato nella sua testa. L’amore fa soffrire ed è meglio evitarlo. Gigì lo sa, eppure il corpo e il cuore hanno dichiarato guerra a quella ragione che per anni l’ha preservata e protetta. I sentimenti si intrecciano alla dura realtà, fatta di sospetti e accuse, di ricerche estenuanti e pericolose, ma che conducono per fortuna alla verità.

    “Dobbiamo parlare di tante cose e avremo tutto il tempo del mondo.”

    Ancora a sorprenderci, e non può essere diversamente, quando ci si imbatte con la penna di Mathilda Blake. Se ricordate bene, siamo stati già in Francia e in Inghilterra durante la presa della Bastiglia e il predominio di Napoleone, con Belle e Démon (L’irresistibile e L’indimenticabile). Successivamente – in ordine cronologico per narrazione e pubblicazione – in Madagascar con Andrea e Derek, “Sulle orme della passione”… ed eccoci in una Parigi industrializzata e libertina, in piena Belle Epoque, che a sentir Gigì “Ma bella per poi, chi? Certo, i ricchi si godevano la vita. Tuttavia i poveri… continuavano a essere poveri.” Una Francia aperta e in contrapposizione l’Inghilterra, perbenista, bigotta e conformista, nel periodo Vittoriano.

    L’ambientazione è uno dei punti di forza di questo romanzo e non poteva esserlo senza le indiscutibili capacità dell’autrice, che con naturalezza, inserisce nel contesto fatti storici, importanti scoperte e personaggi più o meno di spicco, ma comunque esistiti. Dopo l’illuminazione pubblica, arriva l’elettricità nelle case dei francesi. Le due ruote assumono la stessa dimensione anche se quel mezzo strano ancora non si chiamerà bicicletta. Le distanze si accorciano con i primi telefoni, l’ipnosi non è magia o il frutto della pazzia… ma soprattutto un ammasso di ferro svetta su Parigi, assumendo il nome di Tour Eiffel, segnando l’inizio di una nuova era.

    Lo studio e la cura per i dettagli – per i dettami del tempo – si notano anche nella descrizione degli abiti, che mettono a confronto anche la sperequazione sociale, che è sempre la stessa: ricchi e poveri. Gigì fa parte della seconda categoria, è abituata a lottare per sopravvivere, giungendo anche a piccoli espedienti. Drake, oltre ad essere un poliziotto, è di buona famiglia. Vedete bene, quanto sia marcata, precisa e puntuale la caratterizzazione dei personaggi, che mette completamente a nudo i due protagonisti, svelandone problematiche e pensieri. Opposti ma simili, si scoprono completamente in sintonia, cuore corpo e mente, solo quando sono veramente soli, spogliati di ogni tipo di pregiudizio. Complimenti a Mathilda Blake, capace di dosare suspense, sentimenti e passione, per donarci ancora un altro capolavoro. Un altro gioiellino nella sua bibliografia, che forse brilla di una luce diversa…

  • Bibi

    L’ho finito adesso adesso!! Non sono riuscita a staccarmi. Purtroppo non l’ho trovato in edicola e ho dovuto acquistare il digitale, che detesto, ma per la Blake, non ho voluto aspettare. Sono stata ripagata perché è bellissimo! Atmosfera pazzesca: sembra di essere nella Parigi di fine ‘800. La storia d’amore da batticuore. Grazie per questa uscita!! Grazie Mathilda Blake.

  • Mariella

    Siamo al 10 dicembre e qui a Capri non sono ancora arrivati. Speriamo di non perdere le pubblicazioni. Mi dispiacerebbe davvero tanto.

  • Carla64

    Evviva finalmente questa mattina ho trovato in edicola a Roma, sia i Passione che gli Introvabili.
    Per fortuna che il mio edicolante mi conosce e quando ci sono ritardi nelle consegne me li tiene da parte. Mi dispiace dirlo ma la vostra distribuzione è davvero pessima.
    Comunque mi consolo con la lettura. Colgo l’occasione di augurare buone feste a tutte le amiche lettrici e a voi della redazione. Un saluto Carla

  • Mariella

    Arrivati oggi e presi tutti. Grazie

  • Silvia

    Un romanzo davvero entusiasmante, all’insegna dell’amore, con tinte gialle che ammaliano quanto le luci scintillanti del Moulin Rouge! Bellissimi personaggi e meravigliose ambientazioni.
    Ho apprezzato molto la ricostruzione storica. La storia si snoda in modo scorrevole e accattivante, l’intrigo va di pari passo con una seduzione sapiente eppure tenera, in un connubio che fa sognare!
    Consigliatissimo!

  • Daniela Cavallaro

    Come tutte i precedenti romance scritte
    da questa meravigliosa perla di autrice quale è Mathlida Blake❤
    questo suo ultimo romance ❤Intrigo e Seduzione❤ che sì svolge sullo sfondo di una Parigi che stá cambiando rispetto al secolo passato,tra tempi più moderni come il simbolo che i cittadini parigini cominciano ad abituare a vedere della colonna portante che sarebbe divenuta come Torre Effel
    Ed è lì che iniziano le indagini che un bellissimo tenebroso ispettore inglese dagli occhi stupendamente azzurro cielo è un corpo mozzafiato Drake Carson❤dovrà svolgere per stanare un
    pericoloso misterioso uomo che vuole imposessarsi con ogni malvagio mezzo un’orologio prezioso di cui precedentemente è stato rubato alla Monarca inglese,la Regina Vittoria
    È qui il fato vuole che l’affascinante Drake indagando dentro un bellissimo sfavillante stabile con titolo il Moulin Rouge con affianco come ornamento un architettonico mulino rosso,in cui all’interno si esibiscono delle ragazze ballando seduziosamente e senza alcun pudore balli come il tran tran mostrando la perfezione dei loro corpi più un po’ più del dovuto,incrocia i suoi occhi con quelli ammaliatrici della ballerina più ammirata e desiderata del locale Gigì Letouche
    Dal quel momento in poi per entrambi i protagonisti tutta cambia irrimediabilmente
    Tra Drake che cerca di proteggere nel suo ruolo di poliziotto,Gigì dall’individuo pericoloso di cui lei è la principale sospettata di avere l’orologio della regina,dall’altro la passione travolgente e il sentimento che inevitabilmente prova per quell’angelo caduto che con le sue languide movenze di seduzione,è con l’anima dentro di una ragazza con principi e valori di una romantica principessa che sogna il suo cavaliere che le fa vivere una favola ha lieto fine❤le farà capitolare il cuore subdolamente❤
    Che dire come sempre Mathlida Blake non delude mai❤Anzi appena sì finisce di leggere un suo romance,non vedo l’ora che ne scriva un’altro per continuare a sognare nel romantico magico storico mondo degli amori del secolo passato❤❤❤❤
    Grazie Grandissima Insuperabile Scrittrice preferita❤
    Alla prossima,è spero al più presto lettura!!❤

  • ARIANNA

    Ho letto questo Libro aspettandomi i soliti romanzi, con le trame simili ..invece mi ha stupita piacevolmente!!
    Non mi aspettavo tanta roba dal punto di vista storico e ben dettagliato, cosa che mi ha fatto apprezzare questo romanzo!! Devo dire che ho imparato cose nuove sulla Parigi dell’Ottocento e dell’affascinate Moulin Rouge!!!

    Intrigo e Seduzione è la prima opera che ho letto di Mathilda Blake, e non mi ha delusa!
    Scrittura ben dettagliata dove serve, ma scorrevole, quindi non risulta pesante, ma bensi’ una lettura piacevole e intrigante, un Mix di poliziesco e passione.

    La storia è molto bella e soprattutto ho molto apprezzato la forza della protagonista femminile, Gigi, una ragazza con un passato difficile, ma determinata e scaltra.
    Per Gigi il ballo è una grande passione e lo sfrutta a suo vantaggio, riuscendo ad entrare a Moulin Rouge dopo un’infanzia non facile vissuta nel mondo circense.
    Riesce a trovare il suo equilibrio nella vita, ma tutto cambia quando un giorno trova un misterioso orologio che preleva da un barone.. (non faro’ molto spoiler!) .

    Drake Carson , beh..che dire di Lui?? Bello, affascinate, forte… e incaricato nell’indagine di cui viene sospettata Gigi, dopo la morte del barone. Ecco che inizia la loro Storia, un mix di giallo e di amore… un amore che entrambi non cercavano. Drake si fida del suo istinto e conoscendo la ballerina, capisce che è una ragazza intelligente, generosa e molto bella..non puo’ sfuggire ai sentimenti che inizierà a provare per Lei.
    La forza della passione vince su ogni cosa e mistero!!!

    Un Romanzo splendido e ben equilibrato, avvincente ! Direi che è una buona alternativa a chi ama il mistero e l’intrigo, ma anche lo storico romance.. una buona variante per le appassionate di Romance!!! Da Leggere!

  • paola

    Gran bel romanzo. Pieno di passione e di risvolti interessanti che lo rendono uno di quei rosa per niente scontati. Da non perdere.

  • Simona

    Intrigo e seduzione
    Parigi, il Moulin Rouge, la Belle Époque… L’ambientazione perfetta per un romanzo molto coinvolgente. Lo stile dell’autrice, chiaro e fluido, rende la lettura scorrevole e i momenti di suspence si intrecciano ad altri pieni di passione. Gigì e Drake sono due personaggi molto affascinanti che ho amato sin dalle prime pagine. Consigliato a chi cerca le storie d’amore di ambientazione storica e con il giusto tocco di intrigo.

  • ROSANNAS

    RECENSIONE
    Per una pigrona come me non c’è nulla di più bello che poter viaggiare nel tempo e in luoghi meravigliosi standomene distesa su un divano con un buon libro. Questa volta sono finita nella Parigi di fine 800 in mezzo ad un intrigo internazionale e una storia d’amore proibita e travolgente.
    La bellissima Gigi Letouche è uno dei personaggi femminili più deliziosi mai letti. Una donna indipendente, intraprendente che ha vissuto mille vite ma che nel cuore resta di un candore sorprendente. Abbandonata in un orfanotrofio ha trovato il suo rifugio mentre balla per un violinista di strada, quando per qualche minuto sfugge alla sua realtà. Grazie a questo violinista ha l’opportunità di approdare al circo dove impara acrobazie e l’arte di arrangiarsi, finchè dopo mille peripezie arriva al Moulin Rouge. Per donne come lei non c’è possibilità di riscatto sociale o di esser ben viste e Gigi lo sa bene e non si nasconde. Sa bene che per sopravvivere si dev’esser disposti a tutto anche a mettere da parte i sogni.

    “La sua trasparenza, ancora una volta, lo sorprese; in qualche modo lo infastidì, anche. Drake avrebbe preferito che gli mentisse, che accampasse qualche stupida giustificazione: almeno avrebbe avuto una scusa per punirla, anche se il genere di punizione che gli veniva in mente in quel momento era di natura molto… discutibile.”

    Una sera, in quello che doveva essere uno spettacolo come tanti, si trova ad andar via con un barone, ma quello è solo l’inizio del casino in cui si è cacciata.
    Drake Carson è un uomo che vi catturerà nel profondo, E’ un ex lottatore che viene assunto da Scottland Yard dove diventa ispettore ed è chiamato ad indagare in un caso che coinvolge la regina Vittoria e che lo porta proprio al Moulin Rouge da Gigi.

    “— State iniziando un gioco più pericoloso per voi che per me. Gigì pensò fra sé che doveva rispondere, altrimenti sarebbe stato come dichiarare sconfitta. — Ah, sì? Pericoloso per me? E perché mai? — Perché siete voi quella ammanettata al letto. —

    Tra i due sono scintille fin dal primo incontro perchè il fascino seduttivo della nostra ballerina colpisce il bel ispettore che non può abbassare la guardia essendo una sospettata.
    Gigi deruba l’anima e non solo degli uomini che avvince con la sua bellezza dalle mille promesse ma Drake è diverso da ogni uomo che abbia mai incontrato. La sua indole la farebbe fuggire via perchè a quelle come lei non è concesso di legarsi a nessuno.

    “Lo sentì gemere come se non potesse più aspettare. E così era, perché, senza ulteriore indugio, Drake la spinse sul letto che le stava alle spalle e le fu addosso. Gigì avvertì il suo peso su di sé e le piacque. La faceva sentire sua. Lei, che non era mai appartenuta a nessuno, che non aveva mai avuto né una famiglia né una casa, sentiva di appartenere a qualcuno per la prima volta in vita sua, ed era bellissimo.”

    Come può un uomo sempre dedito alla legalità e al senso della giustizia sentirsi vivo e catturato da una potenziale assassina, ladra che oltre a ballare si concede ai clienti per notti indimenticabili? Come può aver risvegliato in lui un desiderio così cocente da travolgerlo? Come mantenere la lucidità quando la voglia di farla sua travolge tutto?
    Il destino beffardo si mette in gioco in questo romanzo dalle note suspance molto avvincenti ed emozionanti. Passioni, bugie, segreti, vi catturano dalla prima all’ultima pagina rendendovi protagonisti delle indagini in questa commedia degli equivoci dove è impossibile fidarsi di nessuno,
    Parigi farà da sfondo a queste vicende appassionanti ma ne è una protagonista indiscussa grazie all’abilità dell’autrice di descriverla sapientemente come delle pennellate di quei quadri impressionisti. Potrete quasi respirare il profumo salmastro della Senna o la fragranza gustosa della baguette. Vi perderete in inseguimenti, sentirete il brivido della paura nel non sentirvi al sicuro che tra le braccia del bel Drake, braccia che sapranno regalarvi attimi d’amore indimenticabili.
    Chi ha scritto queste pagine ha un uso della penna sublime con scelte linguistiche appropriate che ben si sposano con l’alternanza delle sensazioni che leggere questa storia vi darà.
    Che dire di più se non di buttarvi in questo romanzo intrigante ed accattivante in un viaggio emozionante al Moulin Rouge dove la tutto è possibile anche gli amori più incredibili.
    Alla prossima lettura da Rosanna.

  • Maria Teresa

    Buongiorno
    Intrigo e seduzione.
    Recensione:
    Ho letto questo libro molti giorni fa,volevo scrivere subito la recensione però ho avuto dei problemi,ancora adesso di salute.
    Questo romanzo mi è piaciuto molto.La protagonista,Gigì Letauche è una ballerina del Mouling Rouge con una vita difficilissima alle spalle.Lei è il sogno di ogni uomo.E’intelligente,furba…è una donna che una ne pensa e cento ne fa.
    Trovo straordinaria la sua abilità nel mettersi nei guai.
    Gigì infatti si trova in grossi guai dopo avere rubato,al ladro,l’orologio che aveva con se.Ovviamente lei voleva solo ricavarne un po di soldi per potere vivere visto che con lo stipendio che le danno al Moulin Rouge non riesce a pagare tutti i conti.
    Gigì inoltre ha la bella pensata di rubare addirittura a un agente di Scotland Yard incaricato di ritrovare l’orologio,Drake Carson.
    Gigì nonostante il posto dove lavora e il mestiere che fa è ingenua,sogna il vero amore.
    La trama è un susseguirsi di colpi di scena,lascia con il fiato sospeso anche perchè Gigì,come dicevo,non fa che mettersi nei guai.
    Misteri,omicidi,indagini,seduzione,avventura…In questo romanzo c’è di tutto. Sono presenti molti personaggi interessanti.
    Le scene d’amore sono emozionanti,bellissime🥰
    Ho letto anche gli altri romanzi di Mathilda Blake e mi sono piaciuti moltissimo.Sa dosare bene i momenti di mistero,passione,battutine…fra i due protagonisti.
    A me piace molto quando fanno battutine😊
    Ho sempre trovato assurdo il fatto che agli uomini quando si dice loro bugie quasi ti credono,invece quando dici loro la verità dubitano fortemente non fidandosi…
    Drake Carson mi piace molto come uomo😍
    Gigì ha un altro talento oltre al sapere ballare,non dico quale per non svelare troppo della trama.
    Spero di leggere al più presto altri romanzi di Mathilda Blake😊

  • Michela

    Suggestivo e originale!

    Adoro lo stile di Mathilda Blake e la compro a scatola chiusa. Anche questo romanzo è una perla preziosa: scritto in modo fluido e intrigante, mescola con sapienza i personaggi inventati con quelli realmente esistiti.
    Davvero ben costruita e originalissima la trama investigativa, seducente e accattivante la storia d’amore.
    Gigì è adorabile, impossibile non stare dalla sua parte e non sperare trovi l’amore! E Carson, così tutto d’un pezzo ma dal cuore grande, è irresistibile.
    Consiglio questa lettura a tutti i sognatori che desiderano un romance diverso dal solito, ambientato nella suggestiva Parigi della belle epoque

  • Leggi&Sogna by Mary

    Francia 1889

    Al Moulin Rouge una ballerina tra tutte si distingue per bellezza e sensualità, Gigì Letouche.
    Gigì non è una ragazza qualunque, è una giovane donna che nella sua vita ha dovuto faticare per arrivare a ballare sul palco del Moulin Rouge, ma le luci e tutto ciò che gira intorno ad esso non bastano alla ragazza per arrivare a fine mese. Le sue colleghe si intrattengono dopo gli spettacoli con qualche uomo facoltoso per guadagnare qualche soldo in più e Gigì grazie alla sua bellezza e al fatto di aver lavorato in un circo imparando un arte, adesso le torna davvero utile, ogni tanto anche lei è costretta a “dare scandalo” e a passare da un letto a l’altro.

    La sua vita scorre lenta la sera si esibisce al locale, nella sala semibuia, Gigì percepisce ogni volta qualcosa di diverso,le occhiate insistenti e la bramosia sulle sue gambe e sul suo seno, il pubblico applaude, acclamava e Gigì quando sale su quel palco si sforza di comportarsi sempre uguale, sorride, seduce, ammalia, anche se vorrebbe scappare, se vorrebbe un’altra vita , perchè??
    Ma quella sera, tutto cambia, i suoi occhi incontrano quelli di un uomo, che si teneva in disparte , a uno dei tavoli laterali della sala. La sua sagoma restava nell’ombra ma Gigì ne era attratta, intuiva la corporatura imponente, ma,per uno strano gioco di luci e ombre,solo la porzione centrale del suo viso era illuminata e le sue iridi azzurro ghiaccio hanno ipnotizzano la bella ballerina. Chi è l’uomo e perchè continua a fissare Gigì?
    “Touché, devo ammetterlo. Brillate come una perla. E’ impossibile non guardarvi. E avete degli occhi incredibili. Pervinca”
    Drake Carson, è l’ispettore di Scotland Yard, che viene mandato in Francia per recuperare un monile appartenente ai gioielli della Corona.
    Lui sembra l’unico in grado di risolvere il caso e la pista che segue porta dritta al Moulin Rouge,l’uomo che sembra esserne in possesso frequenta il locale e dalle informazioni ottenute si intrattiene con una ballerina sarà questa splendida meraviglia che ha con un solo ballo stregato l’ispettore?
    “Ma Gigì Letouche era un’assassina corrotta, bugiarda e truffaldina. Il barone Mildmay doveva averle detto in qualche modo che l’orologio apparteneva alla regina, magari sotto l’effetto dell’alcol e o dell’assenzio”
    Ma davvero Gigì ha potuto fare questo? Ladra, bugiarda ma adesso anche un assassina? L’arrivo inaspettato dell’ispettore mette in subbuglio il cuore della dolce Gigì, che agli occhi di tutti si mostra forte, disinibita e spesso perchè no senza scrupoli ma se non fosse così?
    Per anni ha tenuto blindato il suo cuore, per anni ha creduto alle parole della donna che l’ha cresciuta Papush,l’amore fa soffrire, meglio evitarlo è così ha fatto.
    Ma adesso non sa spiegarsi come mai con lui è diverso, per lui cambierebbe vita!
    Ma la verità è un’altra: lui accetterebbe il suo passato, il suo presente e un futuro incerto? Lui un uomo brillante di buona famiglia si lascerebbe andare ai sentimenti o vivrebbe con lei solo notti di passioni e poi tornerebbe in Inghilterra?
    Wow readers che storia, non posso più andare avanti rischierei di svelare troppo… vi ho lasciato un bel pò di domande adesso tocca a voi trovare le risposte.
    Anche questa volta Mathilda è riuscita a farmi fare un meraviglioso viaggio leggendo le sue storie, al Molulin Rouge mi sono innamorata di Drake e del suo cuore è stato colpo di fulmine forse come lo è stato per Gigì ma ammetterlo è stato veramente difficile.
    Il suo è stato un corteggiamento se vogliano definirlo “sotto copertura”, ho amato i loro battibecchi, i momenti di resistenza, non cedere e darla vinta a Gigì, momenti di passione e batticuore e poi…anche qualche lacrime.

    Gigi, la sua storia,mi ha colpita una bambina che trova la forza e il coraggio di fuggire, la musica è la sua salvezza. Il ballo e la seduzione le sue armi di protezione durante gli anni per vivere e andare avanti. Ma quando arriva l’amore ecco che ogni cosa si scioglie come neve al sole, che ogni certezza, ogni muro costruito per non soffrire crolla…

    Una storia che ho letto e apprezzato , una trama ricca di amore, passione e suspense che tiene il lettore incollato fino all’epilogo finale.
    Complimenti a Mathilda per le descrizioni dei luoghi e le accurate informazioni storiche che catapultano il lettore dentro la storia, ho immaginato di camminare con Drake, di essere nei camerini del Mouin Rouge con Gigì, il lettore comprende meglio tutto il quadro storico e ogni retroscena apprezzando ancora di più la storia.
    Felice di averlo letto anche se in ritardo, ringrazio Mathilda per la fiducia, spero di leggere ancora e presto una sua storia e voi readers se ancora non conoscete la penna di questa bravissima autrice questo è il momento giusto per farlo!
    Se amate i romance ricchi di suspence, passione, amore, se amate gli storici ma ancora non li avete letti, io ho iniziato proprio con Mathilda, con Belle e Démon L’irresistibile, allora leggete “Intrigo e Seduzione” Drake e Gigì non passeranno di certo inosservati fidatevi
    Cinque farfalle tutte meritate, buona lettura e alla prossima Mary!

  • Cristina

    Recensione per il blog Opinione Librose

    Buongiorno lettori, inizio l’anno nuovo con la recensione del romanzo “Intrigo e seduzione” di Mathilda Blake edito da Mondadori, una storia intrigante che unisce il romance al giallo. Vi dico subito che ho adorato il modo con cui l’autrice è riuscita a fondere questi due generi.
    La storia è ambienta a Parigi nel 1891, nel periodo della Belle Époque. Jynell Letouche, detta Gigì, è una seducente ballerina del Moulin Rouge. Gigì, oltre a essere una ragazza bella e sensuale, è sveglia e intelligente. È vissuta in un orfanotrofio e la danza è la sua grande passione. Da ragazzina si è unita a un circo, imparando ben presto a cavarsela da sola.

    “Quando ballava, non era più una ragazza comune con un passato di miseria, non era più la sparuta orfana pelle e ossa: era la principessa delle favole. E questo era esattamente ciò che vedevano anche gli altri: un sogno di bellezza e sensualità.”

    Per mantenersi, oltre a ballare, è solita sottrarre oggetti preziosi ad alcuni clienti che seduce con il suo fascino. Quando ruba un orologio a un barone inglese, le cose per lei si complicano. Si ritroverà non solo in pericolo, ma sospettata di un crimine che non ha mai commesso.
    All’interno dell’orologio è nascosto un bigliettino che potrebbe trascinare la Regina Vittoria in uno scandalo e per questo motivo l’indagine viene affidata all’ispettore di Scotland Yard Drake Carson.
    Drake è un uomo incorruttibile, cresciuto in una famiglia rispettabile. Il padre è un giudice importante e Drake è entrato a Scotland Yard come “picchiatore”, incaricato a partecipare a operazioni di polizia in cui era previsto l’uso della forza. Ma alla sua prima missione, invece di estorcere informazioni a un criminale con le botte, ha usato la sua arte retorica e da quel momento, in poco tempo, è diventato uno degli ispettori più apprezzati di Scotland Yard.
    L’incontro con Gigì è qualcosa di inaspettato. Ne rimane folgorato, ma è molto confuso dall’atteggiamento della ragazza e non si fida di lei.

    “Oh, certo, era una ballerina del Moulin Rouge, era avvezza agli uomini e a discutere di sesso, eppure, nonostante la sfacciataggine, nel modo in cui lo faceva c’era un’eleganza inaspettata per una donna da cabaret. Gigì Letouche era appariscente ma non volgare, parlava con un’arguzia stuzzicante e gli teneva testa, a volte addirittura spingendolo a provocarla come non aveva mai fatto prima.”

    Ma Gigì, oltre che a essere irresistibile, è anche bugiarda e riuscirà il bell’ispettore a fidarsi di lei? E Gigì saprà resistere al fascino di un uomo bello e intelligente, che non è disposto a farsi sedurre da lei?

    “Doveva riuscire ad adescare quell’uomo, anche se si stava dimostrando uno di quei perbenisti britannici di cui spesso spettegolavano le sue colleghe. Le sarebbero bastati pochi minuti al suo tavolo e lui sarebbe caduto nella sua rete. La cosa che la stuzzicava di più era che fosse così bello. Sembrava il principe delle favole. Ma era al Moulin Rouge, dove nulla mai era una favola…”

    Entrambi i personaggi sono ben costruiti. Hanno due personalità diverse, conducono vite differenti e sembrano incompatibili, in realtà poi si scopre che non è così. Mi è piaciuto molto il modo con cui l’autrice ha sviluppato la loro storia d’amore, intrecciandola con le indagini che si svolgono per risalire al colpevole. C’è il giusto equilibrio, ed è riuscita a dosare e mescolare bene tutti gli ingredienti: suspense, azione, scene sensuali (molto coinvolgenti ed eleganti) e romanticismo.
    L’ambientazione è curata e l’uso della terza persona permette di conoscere bene i pensieri e le emozioni dei personaggi.
    Le loro personalità si scoprono lentamente durante la lettura e in questo modo si riescono a capire meglio certe scelte di vita. Entrambi hanno sofferto e i dubbi, gli atteggiamenti e le reazioni che hanno sono comprensibili, soprattutto quelli di Gigì che si sente inferiore a Drake. Sono due personaggi che ti entrano nel cuore e inevitabilmente ci si ritrova a sperare che l’amore riesca a trionfare su tutto.
    Questa lettura mi ha letteralmente stregato e la consiglio a tutte le persone che amano il romance e il giallo classico, sono certa che la storia d’amore di Gigì e Drake stregherà anche voi.
    Buona lettura!

  • Fanja

    È una delle mie autrici preferite, in questa storia ti prende dall’inizio alla fine poi finalmente un salto nella Parigi del Moulin rouge… Se non avete letto nulla di lei fatelo perché merita tutto il meglio! Complimenti

  • Arianna

    Un libro veramente fantastico che ti tiene incollato dall’inizio alla fine, sono veramente senza parole, è eccezionale, il periodo storico è stupendo e ci sono moltissimi riferimenti sia alla storia che alla storia dell’arte, perfetto anche per imparare anche un po’ di cultura e di ciò che è stato nel passato, della vita del passato! La storia d’amore è veramente stupenda, particolare e da toglierti il fiato, appena finito e lo consiglio vivamente a tutti! Buona lettura!!

  • Denise

    Siamo nell’anno del giubileo e una storia interessante si apre nella città più romantica del mondo, Parigi.

    Parigi che, con la Tour Eiffel appena costruita e il Moulin Rouge che fa da padrone per attrattiva e interesse, funge da scenario intrigante per la storia della ballerina Gigì Letouche che si ritrova nei guai quando il barone Mildway viene ucciso e chiunque pensa che sia lei a essere la colpevole. Toccherà a Drake Carson, ispettore di Scotland Yard scoprire la verità.

    Il personaggio di Drake, devo dire, mi è molto piaciuto perchè è un personaggio maschile molto pacato, intelligente e misurato. Non è il classico uomo dal passato dissoluto che miracolosamente trova la sua anima gemella e cambia per lei. E’ un personaggio solido, per la sottoscritta molto affascinante nella sua risolutezza e razionalità.

    Gigì mi è piaciuta perchè è una donna di mondo che per vivere e sopravvivere deve lavorare. Novità assoluta, per me, in uno storico che mi ha molto entusiasmato.

    Lo stile scorrevole e la buona caratterizzazione dei personaggi che si muovono in un ambiente nuovo, inesplorato ma sinuoso rende il libro molto gradevole e interessante. Notevole anche la base di ricerca storica inserita all’interna della storia (riferimenti alla Regina Vittoria, patti economici) e la menzione dell’ipnosi.

    Mathilda non mi ha affatto delusa, perciò sia che abbiate letto altri lavori di questa autrice o che siate neofiti/e, penso che questo libro sia assolutamente da leggere.

  • Debora Mayfair

    Appena letto… ecco cosa penso di questo romanzo ❤️

    Nel suo ultimo romanzo, Mathilda Blake si dimostra ancora una volta capace di addentrarsi in un periodo storico da noi distante, rendendolo moderno e mai banale grazie ai personaggi a cui dona voce.
Ci troviamo a Parigi e il Moulin Rouge attira persone da ogni dove grazie alla fama delle proprie ballerine e all’aria innovativa che vi si respira. Non è un caso se i problemi di Gigì iniziano quando si trova ad avere a che fare con un barone inglese che si trova in possesso di un oggetto appartenente alla regina Vittoria…
Gigì, la protagonista, non è affatto una dama timida e sottomessa, in attesa di un uomo che la prenda sotto la sua protezione e che la mantenga, si rivela piuttosto una ragazza forte che ha rifiutato di piegarsi a un’infanzia e adolescenza difficili, spese tra orfanotrofio e strada.
Nemmeno Drake è il prodotto delle convenzioni e dei luoghi comuni dell’epoca, ma un uomo dai principi solidi, il quale si conferma fino all’ultimo fedele ai propri doveri, sì, ma soprattutto fedele al proprio intelletto.
All’inizio del romanzo l’autrice vi presenterà i personaggi invitandovi a dare uno sguardo alle vite di Gigì e Drake, ancora distanti ma pronte a intrecciarsi ineluttabilmente. La penna di Mathilda vi accompagnerà tra danze, spettacoli e indagini. Vi farà conoscere le vite di ballerine, di artisti circensi e di personaggi loschi, facendovi capire che è facile lasciarsi ingannare dai luoghi comuni, ma che le persone sono molto più di questo.


Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *