Urania aprile 2021

aprile 15th, 2021

Tags: , , , ,

Ad aprile tenetevi pronti al decollo!

Con “Balzo nell’altrove”James Gunn ci porta all’altro estremo della galassia, tra pianeti alieni e nuove sfide per l’umanità; con Urania Collezione “Esperimento dosadi”, di Frank Herbert, preparatevi a vivere un vero e proprio esperimento sociale di massa su un remoto pianeta; e nell’Urania Jumbo “Le cronache di Medusa” di Alastair Reynolds Stephen Baxter partirete verso incredibili nuove esplorazioni spaziali con un cyborg davvero unico nel suo genere.

E voi, quale rotta imposterete sul computer di bordo?

 

James Gunn, “Balzo nell’altrove”, Urania n. 1689, aprile 2021

James Gunn, “Balzo nell’altrove”, Urania n. 1689, aprile 2021

Frank Herbert, “Esperimento dosadi”, Urania Collezione n. 219, aprile 2021

Frank Herbert, “Esperimento dosadi”, Urania Collezione n. 219, aprile 2021

Alastair Reynolds, Stephen Baxter, “Le cronache di Medusa”, Urania Jumbo n. 18, aprile 2021

Alastair Reynolds, Stephen Baxter, “Le cronache di Medusa”, Urania Jumbo n. 18, aprile 2021

Posted in Urania Collana, Urania Collezione, Urania Jumbo | commenti 6 Comments »

Le inquietanti “Visioni” di Harlan Ellison

aprile 11th, 2021

Tags: , , , , ,

Oscar Vault logo

Oscar Vault

a cura di Beppe Roncari

Le inquietanti “Visioni” di Harlan Ellison

 

"Visioni" di Harlan Ellison, Urania Draghi

“Visioni” di Harlan Ellison, Urania Draghi

Non è una visione. Oltre sessanta racconti e romanzi brevi di Harlan Ellison sono stati raccolti con una cura certosina nel volume di Oscar Draghi Urania a cura di Franco Forte. I testi sono stati ritradotti e integrati nelle parti mancanti nelle precedenti edizioni italiane.

Il titolo della raccolta è un omaggio alla celebre antologia curata dallo scrittore statunitense, Dangerous Visions, pubblicata nel 1967 e considerata da molti come la raccolta che diede il la alla New Wave della fantascienza, una scifi più adulta e matura rispetto alla cosiddetta Golden Age, ricca di temi borderline come quelli delle perversioni sessuali, dell’antimilitarismo e del terrore delle macchine. L’antologia in questione conteneva racconti di autori come Fritz Leiber, Philip K. Dick e Samuel R. Delany e, al tempo della sua uscita, è stata definita “il libro di fantascienza più significativo e controverso” dell’anno. Nel 1972 uscì una seconda raccolta, Again, Dangerous Visions, mentre il terzo volume, annunciato con il titolo di The Last Dangerous Visions, non vide mai la luce, diventando un libro fantasma e leggendario.

Leggi tutto »

Posted in Ebook, Fantascienza, Oscar Vault, racconti | commenti 7 Comments »

Urania Jumbo 18: Alastair Reynolds, Stephen Baxter, “Le cronache di Medusa”

marzo 26th, 2021

Tags: , , , , , ,

Alastair Reynolds, Stephen Baxter, “Le cronache di Medusa”, Urania Jumbo n. 18, aprile 2021

Alastair Reynolds, Stephen Baxter, “Le cronache di Medusa”, Urania Jumbo n. 18, aprile 2021

Alastair Reynolds, Stephen Baxter, “Le cronache di Medusa”, Urania Jumbo n. 18, aprile 2021

 

Anno 2099. Howard Falcon è un pilota spaziale dal passato burrascoso.

Precipitato con il proprio dirigibile in un orrendo incidente occorso molti anni prima, Howard è stato strappato dalla morte grazie a tecniche di chirurgia sperimentale che ne hanno fatto un cyborg.

Come primo e unico immortale, metà uomo e metà macchina, Falcon è destinato a grandi cose, dalle più pericolose esplorazioni spaziali a contatto con creature aliene, come le gigantesche “meduse” presenti nell’atmosfera di Giove, e con i robot, di cui la civiltà umana si avvale sempre di più e la cui coscienza si sta risvegliando…

Giove esercita un fascino potente su Falcon, che tra un viaggio nel Sistema Solare e l’altro si rivelerà un punto di incontro prezioso nell’imminente conflitto tra uomo e macchina.

“Le cronache di Medusa” (The Medusa Chronicles, 2016), è il seguito del celebre racconto di Clarke A Meeting with Medusa del 1971, un’avventura spaziale erede della Golden Age della fantascienza.
Leggi tutto »

Posted in Ebook, Urania Jumbo | commenti 22 Comments »

Urania Collezione 219: Frank Herbert, “Esperimento dosadi”

marzo 25th, 2021

Tags: , , , , , ,

Frank Herbert, “Esperimento dosadi”, Urania Collezione n. 219, aprile 2021

Frank Herbert, “Esperimento dosadi”, Urania Collezione n. 219, aprile 2021

Frank Herbert, “Esperimento dosadi”, Urania Collezione n. 219, aprile 2021

“Esperimento Dosadi”, pubblicato la prima volta nel 1977, ci porta al cuore della fantascienza spaziale classica: in questo universo creato dal genio di Frank Herbert, l’uomo è solo una delle tante razze della Consenzienza, e i viaggi interstellari sono consentiti dalle stelle stesse, rivelatesi esseri intelligenti ed empatici, chiamati Calebani.

La civiltà aliena dei Gowachin, rispetto a quella degli umani e alle altre della galassia, è molto particolare, perché vive in un perenne stato di paranoia e di sfiducia nei confronti dell’altro, del diverso, dell’alieno, appunto. La massima espressione della loro società, quindi è l’arena legale, nel senso che i loro tribunali sono letteralmente trasformati in una sorta di Colosseo dove chiunque può essere sottoposto alla pena capitale, giudici e avvocati difensori compresi.

In questo contesto, sul remoto pianeta Dosadi è stato messo in moto da entità misteriose “il più grande esperimento psicologico mai compiuto su esseri senzienti”, isolando dietro un’impenetrabile barriera, che oscura persino il sole e le altre stelle, il Muro di Dio. Umani e Gowachin sono costretti a convivere in condizioni terribili, fatte di fame e violenza, in una singola città fortificata e sovraffollata costruita nel bel mezzo di un pianeta velenoso e quasi del tutto inabitabile. E come se non bastasse, sono del tutto all’oscuro che esistano altri mondi e altri modi di vivere a parte il loro…

Il sabotatore straordinario Jori X. McLie (un umano che ha ottenuto il risultato eccezionale di diventare un avvocato nel sistema legale Gowachin) viene inviato dalla Consenzienza degli esseri viventi su Dosadi per scoprire il mistero del pianeta, prima che si prenda il provvedimento estremo di eliminare l’intero pianeta con tutti i suoi abitanti.

Ma gli abitanti di Dosadi, pur essendo isolati da tutti, hanno sviluppato qualcosa che non è mai esistito prima nel cosmo, e una donna spietata ha tutta l’intenzione di servirsene, insieme a McLie, per superare il Muro di Dio…

 

Leggi tutto »

Posted in Urania Collezione | commenti 14 Comments »

Urania 1689: James Gunn, “Balzo nell’altrove”

marzo 24th, 2021

Tags: , , , , , , , , ,

James Gunn, “Balzo nell’altrove”, Urania n. 1689, aprile 2021

James Gunn, “Balzo nell’altrove”, Urania n. 1689, aprile 2021

James Gunn, “Balzo nell’altrove”, Urania n. 1689, aprile 2021

 

Non detestate quando vi capita di risvegliarvi all’altro estremo della galassia con tutte le cellule rimpiazzate?

È quello che succede a Riley dopo aver adoperato la Macchina della Trascendenza, un congegno alieno capace di distruggere la materia e ricrearla in un altro punto dello spazio… in versione migliorata.

Un effetto secondario del macchinario, infatti, è quello di eliminare le imperfezioni, e nel momento in cui Asha e Riley, protagonisti della saga, vi entrano dentro, ne escono dotati di nuovi straordinari poteri.

Peccato però che Asha sia finita da tutt’altra parte del cosmo rispetto a Riley. I due sono stati catapultati su pianeti alieni diversi in cui dovranno affrontare ciascuno le proprie sfide. Riusciranno a ritrovarsi e a cambiare insieme il destino dell’intera galassia?
Leggi tutto »

Posted in Ebook, Urania Collana | commenti 2 Comments »

LE “VISIONI” DI HARLAN ELLISON

marzo 19th, 2021

Tags: , , , ,

"Visioni" di Harlan Ellison, Urania Draghi

“Visioni” di Harlan Ellison, Urania Draghi

Esce nella collana da libreria Draghi Urania degli Oscar Mondadori un’antologia fondamentale per gli appassionati di fantascienza.

Si tratta di una raccolta originale a cura di Franco Forte, di cui non esiste un corrispettivo in lingua inglese, che recupera ben 66 racconti di questo istrionico autore, che è stato una delle voci più forti e controverse del panorama internazionale della science fiction.

Vincitore di un gran numero di premi (Hugo, Nebula, Locus e molti altri), è stato autore televisivo (Star Trek, Babylon 5) e cinematografico e curatore di antologie, fra cui la famosa “Dangerous Visions”, raccolta-manifesto della fantascienza degli anni Sessanta/Settanta.

“Visioni” non è la traduzione di questa antologia di cui Ellison fu curatore, ma naturalmente nel titolo si ispira a quella raccolta, o meglio alle visioni narrative che questo autore ha saputo ricercare nel tempo, e lo fa nel modo migliore per farci conoscere Harlan Ellison, ovvero attraverso la sua narrativa.

Nel volume è presente solo una minima parte della sterminata produzione di Ellison (che conta più di 300 fra racconti e romanzi brevi), ma senz’altro la più rappresentativa, quella che nessun lettore appassionato di sf dovrebbe mancare di conoscere.

Si tratta di racconti scritti a partire dal 1956 (“Gli svitati”), per arrivare fino al 2010 (“Ma guarda, un uomo in miniatura”), così da coprire un arco di produzione enorme, di ben 54 anni.

"Visioni" di Harlan Ellison, Urania Draghi

“Visioni” di Harlan Ellison, Urania Draghi

Sono compresi tutti i racconti vincitori dei più prestigiosi premi della science fiction.

 

Per i più curiosi che hanno voglia di immergersi in ricerche bibliografiche, ecco i titoli dei racconti inclusi nell’antologia:

Leggi tutto »

Posted in Dispacci | commenti 20 Comments »

Necromanti spaziali

marzo 18th, 2021

Tags: , , ,

Oscar Vault logo

Oscar Vault

a cura di Beppe Roncari

Tamsyr Muir “Gideon la Nona”

 

Tamsyr Muir “Gideon la Nona”

Tamsyr Muir “Gideon la Nona”

L’epopea del Sepolcro Sigillato di Tamsyr Muir è il trionfo del weird science fantasy. “Gideon la Nona” è il primo volume della trilogia, recentemente portata in Italia da Mondadori Oscar Fantastica.

Siamo in un mondo dove la scienza coesiste con la magia, nello specifico la branca nota come necromanzia. Esistono Nove pianeti affidati a Nove Case, ognuna con una sua specializzazione, tutte governate dall’Imperatore, anche noto come Divino Necromante, Sovrano delle Nove Rigenerazioni e Necrore Supremo, un sovrano divinizzato, impegnato in una guerra senza quartiere per estendere il proprio dominio a tutto l’universo conosciuto.

Per farlo, tuttavia, ha bisogno dell’aiuto di un forte esercito (la Coorte), della magia dei necromanti (è molto più facile vincere una battaglia quando si possono rianimare i morti e farli combattere al proprio fianco) e soprattutto di fidati luogotenenti, immortali come lui: i Littori.

In cerca di nuovi eletti che possano ascendere al grado supremo come suoi bracci destri, l’Imperatore ha convocato su Canaan, il pianeta della Prima Casa, da secoli deserto, gli eredi necromanti delle altre otto Case e i loro paladini.

Leggi tutto »

Posted in Oscar Vault | commenti 11 Comments »

Urania marzo 2021

marzo 15th, 2021

Tags: , , , , ,

A marzo, l’astronave di Urania ci porta in orbita con ben quattro uscite!

Preparatevi a solcare i cieli di pianeti lontani con “La stirpe di Nettuno” di Charles Stross; con Urania Collezione, invece, atterriamo nella Terra futura de “L’undicesimo comandamento” di Lester Del Rey, dove il Vaticano è stato distrutto dall’atomica; Urania Jumbo ci teletrasporta in un futuro ancora più remoto e disastrato, quello de “Il portale degli obelischi” di N.K. Jemisin, secondo volume della trilogia della Terra Spezzata; e infine appuntamento con il meglio della fantascienza anglosassone con il Millemondi “Infiniti universi. Parte 3″, a cura di Gardner Dozois.

3… 2… 1… Ignition!

Charles Stross, La stirpe di Nettuno, Urania n. 1688, marzo 2021

Charles Stross, La stirpe di Nettuno, Urania n. 1688, marzo 2021


AA.VV., "Infiniti universi. Parte 3", Millemondi n.89, marzo 2021

AA.VV., “Infiniti universi. Parte 3″, Millemondi n. 89, marzo 2021


&nbsp
Lester Del Rey , "L'undicesimo comandamento", Urania Collezione n. 218, marzo 2021

Lester Del Rey , “L’undicesimo comandamento”, Urania Collezione n. 218, marzo 2021


N.K. Jemisin, "Il portale degli obelischi", Urania Jumbo n. 17, marzo 2021

N.K. Jemisin, “Il portale degli obelischi”, Urania Jumbo n. 17, marzo 2021

Posted in Ebook, Millemondi, Senza Categoria, Urania Collana, Urania Collezione, Urania Jumbo | commenti 3 Comments »

Finalisti Premio Urania 2020

marzo 13th, 2021

Tags: , , , , , , , , , , ,

La redazione di “Urania”, dopo avere esaminato i romanzi partecipanti all’edizione 2020 del premio, ha stabilito una rosa di 10 finalisti che si contenderanno la vittoria finale.

Eccoli in ordine alfabetico per autore:
Leggi tutto »

Posted in Premi e concorsi | commenti 4 Comments »

Come si perde la guerra del tempo?

marzo 11th, 2021

Tags: , , ,

Oscar Vault logo

Oscar Vault

a cura di Beppe Roncari

Come si perde la guerra del tempo?

 

Amal El-Mohtar, Max Gladstone, "Così si perde la guerra del tempo"

Amal El-Mohtar, Max Gladstone, “Così si perde la guerra del tempo”


Le guerre sono fatte per essere vinte, vero? Sbagliato!

“Bruciare prima di leggere.” Comincia in questo modo, la prima lettera di “Così si perde la guerra del tempo”, novità di Mondadori Oscar Fantastica. Il paradosso, il ribaltamento e l’inaspettato sono i leit‑motiv di questa insolita e commovente storia di fantascienza e di amore nata dalle penne di Amal El‑Mohtar, scrittrice e poetessa canadese, e dello scrittore fantasy statunitense Max Gladstone, che con questo romanzo breve hanno vinto i premi Nebula e BSFA 2019 e lo Hugo e l’Aurora 2020.

Le protagoniste, Rossa e Blu, sono due super agenti segrete di opposte fazioni collocate su due linee temporali opposte e incompatibili l’una con l’altra.

Rossa vive in una tecnocrazia governata dall’Agenzia, un mondo di esseri umani modificati collegati a una coscienza collettiva alla Matrix che permette loro di spostarsi da un corpo all’altro o di “prendere in prestito” la potenza di calcolo o un’altra particolare abilità dai membri del proprio collettivo. Per influenzare le diverse linee temporali passate, l’Agenzia predilige la guerra e l’omicidio mirato, veloce e strategico, allo scopo di eliminare per sempre l’avversario e far convergere tutti i futuri possibili verso la propria supremazia.

Blu invece è un’agente del Giardino, un’utopia ecologica avanzatissima dal punto di vista della genetica e dell’empatia. Il modus operandi del Giardino è diametralmente opposto a quello dell’Agenzia e si basa su piani che prevedono secoli o addirittura millenni di delicata preparazione e la cura meticolosa di particolari linee genetiche e memetiche, con l’obiettivo di far gradualmente sbocciare frutti imprevisti e generare così conseguenze storiche di lungo periodo.

Leggi tutto »

Posted in Oscar Vault | commenti 7 Comments »

« Previous Entries Next Entries »