_gat._anonymizeIp(); pageTracker._initData(); pageTracker._trackPageview();

La prima puntata!!! Scriviamo il nostro fantasy PER Licia Troisi

scritto il agosto 2nd, 2010 da alphabetcity

Ci siamo! Le vostre proproste erano tutte così allettanti e piene di fantasia che scegliere è stato davvero complicato… e così ho deciso che l’ultima parola spetterà proprio a voi! Quella che segue è un’introduzione abbastanza lunga per conoscere meglio la nostra protagonista e l’evento che le cambierà la vita. Devo ammettere che ho lavorato di mio pugno per questa prima parte, ma poi A e B contengono i vostri suggerimenti divisi in due gruppi: starà a voi scegliere il gruppo di personaggi che vi alletta di più! Per il momento potete votare A o B tramite i commenti, ma speriamo di riuscire ad inserire la funzione sondaggio al più presto.

Prima puntata

Nei suoi tredici anni di vita aveva sempre pensato di potersi ritenere fortunata: solo le tipiche malattie esantematiche, niente apparecchio, niente occhiali da vista, niente acne, corporatura nella media, intelligenza vivace, una bella casa, una famiglia affettuosa e degli amici. Per altro, il dolore le aveva riservato un trattamento speciale esentandola dal dover presenziare a quelle tristi occasioni che prima o poi entrano a far parte della sfera dei ricordi che vorremmo dimenticare. Tilde pensò a questo mentre infilava le spesse calze di lana nere, abbottonava la camicetta anch’essa nera e si faceva scivolare dalla testa la scamiciata grigia. Dallo specchio la guardò un’immagine che non le assomigliava, eppure non era il momento di fare storie: per il funerale della nonna i vestiti li aveva scelti la mamma e non c’era la possibilità di ricorrere in appello.

Dopo una funzione boriosa e nient’affatto somigliante all’indole di quella arzilla vecchietta,  la nonna proveniva da una famiglia di nobili decaduti e certe cose erano da considerarsi prassi, tra qualche lacrima furtiva che proprio non aveva voluto rimanere al suo posto e il pizzicore della lana sulle gambe, la ragazzina tornò nella grande casa di famiglia che ora le sembrava vuota e triste. Mentre la mamma e il papà cominciarono a ricevere gli ospiti nella sala grande, sgattaiolò per diversi corridoi e molte rampe di scale. Si sentiva triste, inquieta: per la prima volta nella sua vita niente sembrava poterla tenere al riparo dal dolore. Fu a quel punto, quando la disperazione stava per fare di lei un sol boccone, che la sentì: “Tilly! Tilly! Da questa parte!” la voce, che ad un primo momento le sembrò quella della nonna, ma che poi  riconobbe come appartenente alla zia Guglielmina, sorella della nonna, proveniva da una porta malmessa e socchiusa ad un paio di metri da lei. In un lampo Tilde entrò, gli occhi ancora gonfi di pianto e le gote rosse per la vergogna e lo stupore di sentirsi vulnerabile: un’ondata di luce la travolse, colori sgargianti e vivaci rendevano ogni centimetro delle pareti un tassello di un mosaico di gioia e fantasia. “Sono i lavori di mia sorella! Tua nonna era una grande pittrice, nei suoi quadri prendevano vita universi paralleli. Peccato che non abbia mai voluto farne parola con nessuno, me esclusa.” Le disse la zia e le sue gambette di adolescente cominciarono a tremare come foglie dall’emozione sotto la noiosissima scamiciata grigia. Così, nonostante la sua età che la spingeva sempre più lontano dall’infanzia, la ragazza cedette all’impulso: “Zia, ti prego, raccontami la storia di uno di questi quadri, anzi, raccontami la storia di quello là!”

 A

E Tilde indicò con fermezza il quadro più grande, che dominava la parete più spaziosa della stanza: una cornice dorata a forma di drago seguiva il perimetro dell’immensa tela piena zeppa di disegni fantastici. Gli occhi di zia Guglielmina si spalancarono e lasciarono intravedere un bagliore che la nipote non riuscì a definire con precisione ma che venne comunque mentalmente annotato tra i fatti interessanti della giornata: “Proprio quello? Ne sei certa?” Di fronte alle due si parava una scena piuttosto complessa. In lontananza si intravedevano, oltre un fitto bosco in cui lampeggiavano piccole fate, le figure avvolte in una fosca nebbia di una strega incatenata al dorso di un drago che, a guardar meglio, poteva sembrare in procinto di spiccare il volo. La parte centrale della raffigurazione, che invece ritraeva una radura luminosa nel mezzo della boscaglia, sembrava una sorta di limbo in cui un elfo senza pupille teneva fieramente incoccata una freccia nel suo arco, come mirando verso qualcosa al di fuori del dipinto, e un giovane di una rara bellezza sedeva su di un masso pizzicando una cedra quasi a cercare di strappare un sorrsio ad una piccola ninfa dall’aria assente che guardava assorta qualcosa nel fitto del bosco. In primissimo piano una cascata riempiva la scena di schizzi dai colori cangianti, e sotto la parete d’acqua scrosciante si intravedeva la sagoma di una ragazza: una sirena?.

 B

E Tilde indicò con fermezza il quadro più piccolo dell’intera stanza, un minuscolo rettangolino che sembrava uscito da una mostra dei macchiaioli in cui, eccezzionalmente, erano state le sfumature del blu e del viola ad avere la meglio. Gli occhi di zia Guglielmina si spalancarono e lasciarono intravedere un bagliore che la nipote non riuscì a definire con precisione ma che venne comunque mentalmente annotato tra i fatti interessanti della giornata: “Proprio quello? Ne sei certa?”. La vecchina prese tra le sue mani rugose e ossute l’oggetto e lo mostrò alla nipote: le macchie composero un paesaggio lunare e inquietante in cui in un angolo si intravedeva chiaramente la sagoma di un vampiro con tra le braccia una figurina esile e alata. Tilly non resistette all’idea di sfiorarla con un dito e l’immagine cambiò: un drago enorme se ne stava accovacciato ai piedi di un’elfa dai capelli verdi in una stanza illuminata solo dalla luce dal caminetto; un altro tocco e lo stesso drago vigilava su una culla mentre fuori dalla finestra il profilo di un ghoul dava forma all’inquietudine. Poi le macchie cominciarono di nuovo a mescolarsi e tra profili di elfi, fate e creature magiche di ogni sorta la tela tornò allo stato iniziale.

Che ve ne pare!?! Non dimemticate di suggerire eventuali evoluzioni della storia nei commenti!!! Per la prossima puntata l’appuntamento è per il 23 agosto!!!

Tags: , , , , , , , , , , ,


Pubblicato in Contest | | 52 Commenti »

52 Commenti a “La prima puntata!!! Scriviamo il nostro fantasy PER Licia Troisi”

  1. vinci Says:
    agosto 2nd, 2010 at 15:32

    B, decisamente molto più originale.

  2. vilma Says:
    agosto 2nd, 2010 at 15:33

    io voto per A.. sembra più intrigante..
    anche se la figura sotto l’acqua potrebbe non essere una sirena ma una bella elfa che si stava rinfrescando nelle limpide acque…

  3. giulia Says:
    agosto 2nd, 2010 at 15:49

    anche io voto per A mi sembra più FANTASTICO più LEGGENDARIO..

  4. Elena (kat) Says:
    agosto 2nd, 2010 at 16:00


    Stupendi entrambi ❗
    Io cmq voto x A.
    Ancora nn mi viene in mente niente,ma provvederò x suggerire qualcosa…. :)

    Kat

  5. vilma Says:
    agosto 2nd, 2010 at 16:09

    pensavo che la sirena /elfa potrebbe essere una mutaforma, cioè può prendere la forma di qualsiasi creatura , un dono ma anche una maledizione..da qui.. un animo tormentato che trova sollievo nell’amore.. dell’elfo cieco..

  6. vilma Says:
    agosto 2nd, 2010 at 16:13

    la ragazza bellissima con la cedra potrebbe essere la cattivona di turno.. abbaglia con la sua bellezza uccide con le sue melodie..la ninfetta è l’unica cosa importante per lei..

  7. vilma Says:
    agosto 2nd, 2010 at 16:17

    la strga è stata incatenata al drago perchè durante uno scontro fra i buoni e i cattivi ha usato tutti i suoi poteri per proteggere i suoi amici cadendo in uno stato catatonico che solo il più saggio e anziano dei druidi di una lontana terra potrà guarire.. il drago dovrà volare veloce dal druido prima che la sua compagna sia perduta per sempre..

  8. Marianna Says:
    agosto 2nd, 2010 at 16:24

    forse la seconda parte è più intrigante per il fatto che cambiano i personaggi e le scene al suo tocco… ma la prima ha qualcosa di più affascinante, mi piacciono di più i personaggi fantasy classici…non penso sia una storia per vampiri e co. quindi voto per A.
    :) :)
    complimenti comunque per l’incipit davvero molto singolare….

  9. Lorenzo Says:
    agosto 3rd, 2010 at 09:35

    anche a me sono piaciuti entramni ma voto x A :)

  10. Maurizio Says:
    agosto 3rd, 2010 at 11:58

    Voto B . Apparte per i draghi e gli elfi . La creatura nella A potrebbe anche essere una Nereide e questo farebbe andare il racconto nelle antichità .

    Per questo voto B .

  11. Andrea Francesca Says:
    agosto 3rd, 2010 at 12:44

    Io voto B.

    Sono entrambi molto belli ma il B mi intriga e mi ispira qualcosa fra l’inquietante e il magico.
    Il vampiro è oscuro, la figura che al solo tocco cambia…Magico.

    Quindi B… Il destino della protagonista verrà detto dal dipinto…un’arma leggera e invincibile che come uno specchio cambia a seconda della figura che vi si specchia..

    Ma la differenza è che è il futuro ciò che rivela..ma rivela sempre due variabili perchè il destino è oggettivo e siamo noi a scriverlo.

    —Nel caso venga scelta la A…bello ma tradizionale…ci vorrebbe qualcosa di nuovo: la ragazza potrebbe essere una sirena bella e incantevole in acqua.ma al solo tocco con la terra asciutta il suo corpo si incurva e si ricopre di verruche e peluria nera: una strega…”La signora del male”.

  12. Carmela Says:
    agosto 3rd, 2010 at 13:39

    Voto B, è affascinante, mi stupisce il fatto che il quadro cambi… poi c’è un’ombra di inquietudine che è molto carina… anche se la A non mi dispiaceva affatto.

  13. Francy Says:
    agosto 3rd, 2010 at 14:01

    Voto B, è il meno intriso di clichè… anche se ciò non significa che non ne abbia anch’esso.

  14. Francesca Says:
    agosto 3rd, 2010 at 17:06

    Decisamente B. L’idea delle immagini e dei colori che si mescolano formando diverse scene mi piace molto… Inoltre scelgo B perché i personaggi mi piacciono di più… Soprattutto quella dell’elfa e il drago accovacciato ai suoi piedi. Inoltre si può puntare molto su cosa, o meglio chi, contiene la culla, e sull’identità della figurina esile ed alata…

  15. Fabio V Says:
    agosto 4th, 2010 at 10:52

    voto A per i personaggi, sotto la cascata ci vedrei bene una ninfa che un essere acquatico. Dellopzione B terrei il fatto che il quadro è il più piccolo di tutti e che le immagini cambiano continuamente forma. :)

  16. Viviana Says:
    agosto 4th, 2010 at 20:56

    Io voto B. E’ molto originale l’idea del quadro in cui cambiano le immagini. Molto originale e interessante.

  17. vilma Says:
    agosto 5th, 2010 at 12:59

    7 voti per b/6 voti per a

    come si fa a decidere con così poca differenza?
    mi sa che dovrai mischiare a e b…per non scontentare nessuno..

  18. Carmela Says:
    agosto 5th, 2010 at 13:49

    Io credo che verrà scelto B… è la maggioranza…

  19. Silvia Says:
    agosto 5th, 2010 at 15:47

    Io voto B…

  20. Andrea Francesca Says:
    agosto 5th, 2010 at 19:20

    8 a 6

  21. giulia Says:
    agosto 7th, 2010 at 20:03

    penso che la scelta migliore sia mischiarle un pò..

  22. Ada Says:
    agosto 17th, 2010 at 00:03

    Direi A…non sò ma mi intiga di più.E vilma ha avuto un idea FANTASTICA!!!mi piace un sacco!ma anche B è molto intrigante…soprattutto l’ultima immagine.Ddirei che è meglio mescolarle un pò.Non sò non si potrebbe aggiungere qualche fatto di A nel quadro del B??

  23. Ada Says:
    agosto 17th, 2010 at 00:07

    E il bimbo nella culla potrebbe essere Tilde.Come la strega potrebbe essere una conoscente della sua nonna!oppure la nonna stessa.

  24. Agnes Cecilia Says:
    agosto 17th, 2010 at 00:48

    A,ma nn ne sn sicura.Cmnq mi piace l’idea di giulia e quella di ada sul fatto di mescolare i brani…

  25. Maty Says:
    agosto 17th, 2010 at 00:51

    Mi piace!poi la protagonista si chiama circa cm me..(Matilde)io scelgo A ma solo se c’è l’ultima scena,quella del ghoul.Mi piace l’idea di Ada e quella di Giulia.

  26. Ada Says:
    agosto 17th, 2010 at 10:58

    scusate ma io mi ricordo che un pò di post fà una ragazza aveva messo l’indirizzo del suo blog,io lo avevo visitato e mi era piaciuto ma ora come ora non ricordo come si chiamava.Ricordo solo che c’erano le Indica<3.
    Qualcuno saprebbe indicarmelo????

  27. Francy Says:
    agosto 17th, 2010 at 11:59

    Ciao Ada! Credo che sia il mio blog, perchè qui sono una delle poche che ha indicato l’indirizzo e l’unica che ama le Indica ^^
    Ti rilinko il sito, spero ti riferisca a questo:
    http://blu-aquamarine.blogspot.com/

  28. eva luna Says:
    agosto 18th, 2010 at 23:09

    io voto B.nella A ci sono troppe cose mescolate. sarebbe bello che la bimba nella culla fosse Tilde e mi piace molto anche l’idea di Andrea Francesca.riguardo le dimensioni del quadro mi piace piccolo perchè una cosa che potrebbe anche essere il centro di tutto non deve obbligatoriamente essere grande

  29. Ada Says:
    agosto 19th, 2010 at 23:36

    Ciao Francy,si il blog era il tuo!! mi piace molto il tuo blog!!! e il racconto sulle farfalle mi è piaciuto tantissimoo!!!Cmnque anche io ha un blog ma in confronto al tuo è una mezza calzetta. A dire il vero c’è lò solo da oggi.Comque se vuoi dare un occhiata l’indirizzo è questo http://soletalpa.blogspot.com/ ciao

  30. vilma Says:
    agosto 23rd, 2010 at 10:02

    pare che b.. stia avendo la meglio.. possiamo mescolarli? dato che il quadro piccolo cambia di continuo, non dovrebbe essere un problema.. le storie si possono intersecare fra loro..
    la bimba nella culla: Tilde.. mi piace come idea..

  31. Website design company Says:
    giugno 29th, 2011 at 09:55

    Your blog theme is looking good and it can easily to impress the peoples. so you can get more traffics and your blog get good branding.

  32. Android developer Says:
    agosto 9th, 2011 at 13:47

    Nice blog and i got a good impress to visit your blog. And I likes your content & the way that you write. because it actual absorbing , already to apprehend this accessories and it makes a acceptable impression.

  33. joomla outsourcing Says:
    agosto 12th, 2011 at 06:47

    Its an amazing post, just like a fairy tale.I really enjoyed it a lot.Thanks for sharing the post.

  34. web hosting Says:
    gennaio 17th, 2012 at 07:43

    Thanks for a great time visiting your site. Pretty good post. I just stumbled upon your blog and wanted to say that I have really enjoyed

  35. Hosting forums Says:
    gennaio 31st, 2012 at 13:18

    I like your blog style it looks very nice,thanks for sharing.

  36. レディースバッグ Says:
    marzo 27th, 2012 at 09:34

    Some of the suggestions you have given have enabled me to apply my own thought process to afford a greater understanding of the issue. Some info that is provided on the Web is not very useful but yours has been worthwhile. I appreiciate this task for sharing this information. Hope, you keep updating it very frequently.

  37. Nike Mercurial Vapor Superfly Says:
    aprile 1st, 2012 at 03:11

    I like your blog

  38. Nike Football Cleats Says:
    aprile 1st, 2012 at 03:12

    Ciao Ada!

  39. Nike Football Cleats Says:
    aprile 1st, 2012 at 03:13

    A nel quadro del B??

  40. Nike Football Shoes Says:
    aprile 1st, 2012 at 03:17

    A,ma nn ne sn sicura.

  41. cheap soccer cleats Says:
    aprile 1st, 2012 at 03:49

    you have given have enabled me to apply my own thought process to afford

  42. office supplies Says:
    aprile 10th, 2012 at 17:44

    Nice blog, thanks for the info. I always enjoy your posts. Please keep writing.

  43. artist paintings for sale Says:
    agosto 2nd, 2012 at 08:51

    Your share will be helpful to many people, at least for me.Waiting for more of this post, thank you.

  44. bedroom Says:
    agosto 2nd, 2012 at 10:46

    Hey
    Very attractive article! A theme like yours with a few simple adjustments would really make my blog stand out.

  45. backsplash ideas cheap Says:
    agosto 6th, 2012 at 09:03

    Hello
    I adore this writing. You definitely know how to bring an issue to light and make it important.

  46. moncler sito ufficiale Says:
    ottobre 23rd, 2012 at 10:39

    From classic yet understated styles that rely on neutral colors and designs to truly eye popping and innovative styles that feature the latest looks for timepieces, you are sure to find just what you need for all of your important occasions.

  47. Furniture Stores Says:
    aprile 1st, 2013 at 10:04

    Many thanks for the exciting blog posting! I really enjoyed reading it, you are a brilliant writer. I actually added your blog to my favorites and will look forward for more updates. Great Job, Keep it up.. Furniture Stores

  48. Stock Tips Says:
    aprile 2nd, 2013 at 12:45

    Thanks for sharing this great article! That is very interesting I love reading and I am always searching for informative information like this.

  49. commodity tips Says:
    aprile 3rd, 2013 at 12:59

    Very nice and helpful information has been given in this article. I like the way you explain the things. Keep posting. Thanks.. Commodity Tips

  50. intraday tips Says:
    aprile 4th, 2013 at 14:43

    It is a well executed post. I like the diagram most. It is a helpful informative post. Thanks for sharing this great information. intraday tips

  51. Forex tips Says:
    aprile 5th, 2013 at 15:22

    Very nice and helpful information has been given in this article. I like the way you explain the things. Keep posting. Thanks.. Forex tips

  52. Lehenga sarees Says:
    settembre 3rd, 2015 at 11:17

    I love it,Excellent article.I am decide to put this into use one of these days.Thank you for sharing this.To Your Success!