“Nei baci e nelle tenebre” di Mirta Drake – Extra Passion 123

EXTRA_123Londra, 1850. Vittima di un doppio ricatto, Everett Chandler, giovane avvocato in carriera, è costretto a rientrare tra i ranghi di un enigmatico Ordine del Narvalo, nonostante ne detesti le discutibili pratiche e le sregolatezze. Promesso sposo di Ambergold Winters, non ha mai avuto il coraggio di confessarle la terribile colpa di cui si è macchiato in gioventù, per non ferire i suoi sentimenti. Dopo le nozze, i due si ritrovano imprigionati in una ragnatela di menzogne, intrighi e minacce: Ambergold ne è spaventata, ma i comportamenti ambigui e oscuri del marito risvegliano in lei, contro ogni ragione, un’irrefrenabile sensualità. Avvolti dai misteri di una città oscura, Ambergold ed Everett dovranno presto affrontare le loro peggiori paure, ma anche le loro passioni più inconfessabili…

 

Note:

NEI BACI E NELLE TENEBRE è l’ultimo, avvincente romanzo di Mirta Drake, una delle più apprezzate autrici italiane di romance.

Si tratta del secondo romanzo della serie ‘The Winters’. Il suo prequel, SOSPIRI E ALCHIMIE, è già stato pubblicato nella collana I Romanzi Extra Passion – nr. 117.

Tra le altre opere dell’autrice già pubblicate da Mondadori, ricordiamo LA SEDUZIONE DEL GHIACCIO, IL FASCINO DEL FUOCO, LA TENTAZIONE DELL’ARIA, LE PROMESSE DELLA TERRA e PIUMA NERA nella collana I Romanzi Extra Passion; PER AMORE DI UN CORSARO, nella collana I Romanzi Classic.

 

Ambientazione:

Inghilterra, Londra, 1850 ( epoca vittoriana )

 

 

Commenti
  • Cristina

    Non vedo l’ora di leggerlo!!!
    Grande Mirta

  • Daniela Cavallaro

    Wow intigrante la trama e bella cover😍😍😍
    Fantastica Mirta Dtake✌🏻😃✌🏻
    Non vedo l’ora di leggerlo💓💓💓💓

  • Mary77

    Mirta Drake con il romanzo “Nei baci e nelle tenebre” ci riporta nella foschia londinese, tra misteri, bugie dette a fin di bene e passione.

    Londra, 27 gennaio 1850

    Nel giorno del suo matrimonio Ambergold Winters, invece che essere sulla soglia della chiesa pronta ad attraversare la navata, si ritrova sul retro, mentre il suo futuro sposo Everett Chandler la attende all’altare, insieme ad amici e parenti. Perché?

    Perché ha bisogno di prendersi un momento tutto per sé, prima delle nozze, perché ci sono dei dubbi che affollano la sua mente.

    La conoscenza con Everett dura da soli due anni, due anni in cui si sono visti di nascosto, ma sufficienti per scoprirsi innamorati e pronti a quel passo.
    Ricorda ancora il momento in cui, due anni prima, le aveva rivolto quel sorriso impacciato e accattivante allo stesso tempo. Ne era rimasta abbagliata.
    “…il suo viso tanto simmetrico e perfetto da somigliare al capolavoro di uno scultore. Le fossette che gli si formavano ai lati della bocca quando sorrideva, la chioma folta, bionda come se l’oro si fosse fuso nell’argento e, infine, quegli occhi azzurri, in cui lei aveva intuito qualcosa di selvaggio, appena sotto la superficie.”
    Ora invece Ambergold si chiede se non abbia affrettato i tempi, se davvero abbia perdonato Everett per avergli nascosto la verità su suo padre e, soprattutto, se davvero lui abbia abbandonato l’Ordine del Narvalo.
    “Era consapevole che c’erano cose nascoste sotto altre. Cose che non si potevano dire perché la verità, una volta svelata, poteva essere travisata e diventare pericolosa.”
    Ascoltando però il cuore e le parole della sorella Opal, si rende conto che c’è qualcosa di profondo che li lega. Quando sono insieme, lui non le propina banali apprezzamenti, come fanno gli altri corteggiatori, bensì le pone domande per conoscere i suoi pensieri, il suo modo di vedere il mondo.
    “Era interessato a scoprire cosa c’era dentro l’involucro di spensieratezza dietro cui mi sentivo al sicuro. Quello creato apposta per compiacere gli altri.”
    Everett è diverso, riesce a scorgere la persona che Ambergold vuole diventare, non il prototipo di moglie perfetta.

    Nonostante i mille dubbi, è certa che l’amore che provano l’uno per l’altra basti a superare ogni difficoltà. Così diventa la signora Chandler. Ma la gioia è solo effimera, perché dopo la splendida notte passata insieme al marito tutto cambia…

    Everett Chandler, giovane avvocato in carriera, porta sulle spalle un segreto tanto grande da schiacciarlo. Ricattato dall’ Ordine del Narvalo e dal padre, è costretto a rientrare nella società segreta e a tenere nascosto il tutto ad Ambergold.

    Quando ai tempi era entrato nell’ordine, era solo un ragazzino sprovveduto che si è appoggiato all’unica persona che avrebbe dovuto proteggerlo e che, invece, non ha fatto altro che imprigionarlo per sempre.

    Cosa penserebbe Ambergold se sapesse di quale orrore si è macchiato suo marito? Lo perdonerebbe come per la faccenda del padre o lo considererebbe un mostro?
    L’unica cosa certa è che Everett ama sua moglie e per proteggerla farebbe qualunque cosa.
    Purtroppo, uscire da quella società è impossibile, perché i membri sanno troppo su di lui e lo tengono in pugno minacciando di rivelare ogni cosa e rovinargli la vita.
    Allora che fare?

    Ci sono bugie che vengono dette non per ferire ma per proteggere, e ripetendosi queste parole Everett conduce, se pur con difficoltà, una “doppia vita”, per amore di Amber.

    Ma la ragazza, troppo sveglia, vede il cambiamento repentino del marito, che dalla prima notte di nozze non è più lo stesso uomo. Perché la tiene a distanza non svolgendo più i suoi doveri coniugali? Forse non è più innamorata di lui?
    “Everett restava in ufficio dal mattino alla sera. Al rientro, era sempre premuroso, ma pareva voler evitare ogni sorta di contatto fisico.”
    Con tutte queste domande per la testa si rivolge all’unica persona di cui si fida, il caro Devlin, maggiordomo della casa dove abita Opal, che in questo periodo è via con Nicandro per lavoro.
    “Guai in paradiso, di già? Le domandò infatti il domestico. In effetti, non era poi tanto difficile arguirlo, visto che si era presentata li da sola e di buon mattino.”
    Devlin, come buon amico, ascolta Amber e si rende conto che i sospetti della ragazza non sono infondati, soprattutto quando decide di passare qualche sera a settimana nella casa dei Chandler “per tenere sott’occhio” Everett. Anche Devlin si accorge di strani movimenti notturni e, per il bene di Amber, vuol vederci chiaro e segue il marito.

    Cos’è tutto quel via vai in quel palazzo? Anche donne discutibili vi si recano. In quale guaio si è cacciato Everett per mentire alla moglie, pensa Devlin?

    I continui comportamenti ambigui di Everett portano la donna, una notte, a seguirlo e l’amara verità sarà davanti ai suoi occhi.
    “Quei colori, i mantelli di velluto, il tipo di maschera…ogni cosa corrispondeva a ciò che Everett le aveva accennato a proposito dell’Ordine. Amebergold ebbe la sensazione che i polmoni le si fossero svuotati di colpo e che qualcuno le avesse versato dell’acqua gelida.
    Everett aveva continuato a mentirle. A fingere!”
    Adesso tocca a voi mettere insieme tutti i tasselli che vi ho dato e, credetemi, c’è ancora tanto da scoprire, ma lascio a voi il compito di farlo.
    Ricordate le mie parole scritte all’inizio “ci sono certe bugie che vengono dette non per ferire ma per “proteggere”, ma a volte a nulla servono perché si rimane impigliati in una rete da cui è impossibile uscire.
    È il caso di Everett? Andate fino in fondo non ve ne pentirete!
    Ho sempre apprezzato la penna di Mirta che, con eleganza e cura per i dettagli, riesce a portare il lettore dentro la scena e a renderlo non spettatore ma complice dei protagonisti.

    Ho amato Sospiri e Alchimie, ma trovo questo secondo capitolo della serie ancora più coinvolgente. Il linguaggio usato è perfettamente pertinente all’atmosfera che si respira tra le pagine del romanzo. Un compendio di luci e ombre, mistero, fascino e sensualità capaci di tenere il lettore incollato alle pagine senza fargli prendere respiro.

    Everett e Amber sono due protagonisti che si fanno amare attraverso le loro fragilità.
    Everett è un animo tormentato, le scelte e le azioni compiute, giuste o sbagliate, sono lì a ricordargli l’uomo che era diventato. La paura di non essere accettato da Amber per ciò che è lo annienta. Everett desidera essere compreso e amato dalla moglie nonostante tutte le ombre che porta nel cuore.
    “Voleva la loro complicità, voleva Amber solare che lo aveva fatto innamorare, ma anche quella parte misteriosa e un po’ peccaminosa di lei che lo aveva indotto ad amarla forse ancora di più.”
    Amber è solare, caparbia e testarda un po’ come la sorella Opal. Se all’inizio si mostra fragile e inesperta, verso la fine dobbiamo ricrederci, perché gli eventi la portano a diventare forte, temeraria e pure capace di tenere testa al marito.

    Un romanzo che parla di riscatto, di seconde possibilità, di una passione indomita e un legame indissolubile, tanto potente da resistere alle avversità. Un amore che unisce nei baci e nelle tenebre.

    Complimenti Mirta e grazie per averci regalato un’altra bellissima storia.

    LETTURA TOP 🦋🦋🦋🦋🦋

  • Gery78

    letto tutto d’un fiato. Travolgente e bellissimo. Romantico e mai sdolcinato. Avventuroso e passionale. Mi ha coinvolta da morire ( e mi ha tolto qualche ora di sonno per finirlo!) I personaggi di questa autrice sono sempre incantevoli e con tantissimi sfaccettature! Bello bello bello!

  • Silvia

    Appena preso! Ho letto le prima 5 pagine e già ne sono innamorata! Passerò il sabato & la domenica con Everett ed Amber!

  • mariella

    E siamo al 17 di marzo e qui a Capri non sono ancora arrivati!!
    Mi dispiace davvero tanto. In genere io li compro tutti in particolare questo mese in cui ci sono tante autrici, i cui romanzi, avrei voluto leggere.
    Un saluto.

  • Silvia

    Appassionante! personaggi che funzionano benissimo nel contento, caratteri approfonditi come piacciono a me e una storia di fondo intrigante. E’ stato un viaggio nei sentimenti di una giovane sposa che riesce a poco a poco a fare pace con sè stessa e con le sue paure, solo grazie al coraggio e all’amore. Un viaggio in quelli di un uomo tormentato che sa bene di avere trovato l’amore ma non non sa come preservarlo dai mali del mondo e un viaggio nelle mille facce dell’amore. Bellissimo!

  • Bibi

    Vedo solo h che il mio commento a questo libro è andato perso, perché lo avevo postato diverso tempo fa… Un romanzo che mi ha trascinato in un vortice di emozioni! Lui, tormentato e bello come un angelo dannato, sebbene apparentemente perfetto e lei, con le sue paure e il bisogno di essere amata. Bellissima la vicenda e l’ambientazione, in una Londra dove distinguere fra bene e male non è mai così scontato. Consigliatissimo!

Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *