Commenti
  • Daniela Cavallaro

    Ciao Mathilda❤️
    Grazie di questo tuo bellissimo video clip che ci hai omaggiato☺️
    Sei splendida circondata da quelle romantiche rose
    Uno scenario da favola insieme al tuo e anche nostro stupendo l’Irresistibile ❤️❤️❤️❤️
    Complimenti alla tua gatta,e un’amore❤️
    Non vedo l’ora di vedere la cover e trama della seconda avventura,d’amore,e passione di Démon e Belle❤️❤️❤️❤️
    Buone Vacanze Estive a te carissima amica
    e a tutto il Blog Mondadori❤️❤️❤️❤️
    A Presto????

  • Debora Mayfair

    Ma quanto sei bella? E Lilly è una piccola meraviglia, farei carte false per avere una miciona così buona, io ho due gatti maschi un po’ asociali ????
    Aspetto il video in cui ci parlerai del seguito “non seguito” e ci mostrerai la copertina… buone vacanze anche a te tesoro ❤️

  • Michela Piazza

    Bellissima clip ❤️ È sempre un piacere scoprire il volto dell’autrice di un romanzo che si è amato e lo è ancora di più quando si avverte nelle sue parole e nel suo sorriso l’amore per le proprie storie.
    Buone vacanze e un bacione a Lilly (è adorabile!)

  • Niki

    Ciao Mathilda! Che emozione. sei diversa da come immaginavo. Che bello vederti e sapere che faccia c’è dietro L’Irresistibile. Buone vacanze anche a te. <3 <3

  • Marco Ciro Bargerri

    Finito di leggere or ora, mi si chiede una recensione. Un bel romanzo, senza meno, ma c’è di più, è partecipativo, la cura dei particolari concorre a renderlo tale, imperdibile per le inguaribili e gl’inguaribili, romantiche e romantici (l’ho avuto da una collega in ufficio, dove sta facendo il giro dei prestiti) e sì, anche un uomo può essere romantico, io lo sono, e mi ci trovo bene. In questo mi ci sono immedesimato, e d’altronde, chi non vorrebbe essere un Demon, un gran bel giovanotto ipervirile, dalle membra scolpite e lo sguardo iperaffascinante, irresistibile per qualunque donna, che abbia la fortuna d’incrociarne, anche solo occasionalmente, gli occhi? E poi chi non si scalda a sentir parlare di rivoluzioni? Specie se francesi… “ Allons enfants de la Patrie… Marchons… Marchons… “. Già, il contorno della rivoluzione con i suoi bollori, eccessi, eroismi e spregevoli bassezze, e la coppia scelta dal destino stesso, separata da tutto, ma proprio tutto: la diversa educazione, lui popolano, lei aristocratica, l’inconciliabilità sociale che scava un fossato pieno d’acqua tra i due, come quello stesso che cinge il castello di lei, e che pare insormontabile dal villaggio di lui, ma come direbbe il Grande Bardo “ Con le ali dell’amore ho volato oltre le mura… “ Ed infatti, pur in mezzo a tutti quei triboli, culturali, sociali e finanche soggettivi, la forza della natura ruggisce come una tempesta in quei corpi, in quelle menti, che bramose, si cercano con ogni mezzo, che l’intrecciarsi delle loro vite offra.
    Ovviamente non svelerò lo srotolarsi della trama, che il libro ha una tessitura ricca di colpi di scena.
    Lo devo restituire domani, ma ho deciso d’ordinarlo in formato Ebook, che me lo voglio rileggere con più calma: la vita al castello, la turba in rivolta, i cavalli al galoppo nella notte, e l’educazione sentimentale della contessina Belle, un’acqua cheta che ribolle, tra le braccia esperte dell’Irresistibile Démon Lacroix.

  • Silvia

    Che fantastico saluto, è un piacere vedere dal vivo le autrici dei libri che ci fanno sognare! Ora però, a proposito di “vedere”, non vedo l’ora che esca il seguito dell’irresistibile!!!

  • Mirella Curione

    😀 Cara Matilda, m’ ha fatto piacere ascoltarti in questo video, scoprire un pò della tua personalità e conoscere Lilly :-*

  • Giusy

    Ho letto questo libro per caso, e ne sono rimasta folgorata, devo dire che mi sono innamorata dei romanzi storici leggendo Lisa klaypas, e Mathilda non è da meno, lettura molto scorrevole lo praticamente divorato, molto bella anche l’ambientazione storica, non vedo l’ora di leggere il sequel

  • Fra

    Recensione:
    Ho conosciuto recentemente la Blake scoprendo dietro allo pseudonimo una autrice italianissima e con all’attivo circa 80 romanzi fra il suo nome per adulti e quello per i romanzi rivolti anche a un pubblico più giovane ma ancora non ero riuscita a leggere nulla di lei, cosa che adesso me ne dispiaccio perché mi ha veramente conquistata.
    Il romanzo è ambientato nel periodo che coinvolge la rivoluzione francese un periodo particolarmente cruento che ha visto il popolo in rivolta contro la monarchia e contro gli aristocratici per le condizioni in cui li avevano condotti con tasse e sfruttamento a favore di una casta viziata arrogante ingiusta e sperperona.
    La contessina Belle de Beauregard è una giovanissima donna di 17 anni cresciuta nella bambagia, viziata e coccolata cresciuta con amore da un genitore vedovo di cui lei è luce dei suoi occhi si crede filantropa e riesce a capire alcune ingiustizie perpetrate dalla casta e in virtù di questo intercede con suo padre per poter dare un opportunità di lavoro ad un ragazzo popolano ingiustamente o meglio eccessivamente punito.

    Ebbe la sensazione che tutto, in realtà, scivolasse inesorabilmente verso il basso: il suo mento, mentre apriva la bocca di sorpresa, gli angoli delle labbra piegati in una smorfia di sdegno e, soprattutto, il suo cuore.

    Démon Lacroix non è propriamente un ragazzo ma un giovane uomo fatto e finito, aitante e focoso che riscuote molto fascino sulle donne di qualsiasi estratto sociale.
    Sa di essere desiderabile e ha quell’arroganza tipica della giovane età, è altre sì un uomo colto e ha un tocco magico con i cavalli, con modo dolce e intuitivo doma anche i peggiori elementi dopo un trattamento ingiusto subito dell’aristocrazia su raccomandazione del curato trova lavoro presso il Castello di Beauregard come stalliere.
    Due mondi diversi e distinti, due calamite dai poli opposti divisi da status sociale, norme sociali e apparentemente inconciliabili come l’acqua con l’olio, diversi ma nonostante tutto curiosamente sono ideologicamente simili, due anime che si cercano, si feriscono e non si capiscono ma che attraverso al linguaggio del cuore finiscono per parlare la stessa lingua.
    Certo che fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, pensare di essere filantropi ed esserlo è differente soprattutto se ci mettiamo in mezzo i sentimenti e l’impetuosità dovuta alla giovane età.
    È uno storico ma al tempo stesso è spaventosamente attuale per i temi che porta la differenza sociale, la differenza abissale che viene fatta dagli uomini stessi, l’ideologia e cosa la sua radicalizzazione porta, il bisogno che spinge l’uomo alla rivoluzione e il fatto che la guerra ci trasforma in bestie assetate di sangue e senz’anima.

    Solo noi uomini siamo in grado di trattare i nostri simili diversamente, a seconda di ciò che possiedono anziché di ciò che sono.

    Io amo gli storici perché mi permettono di evadere dalla realtà cambiando completamente dimensione e usi e costumi, mi piace soprattutto quando sono fatti bene e veritieri e si ha la possibilità di rinfrescare la testa con nozioni storiche divertendomi.
    La cosa che ho veramente apprezzato di questo libro è che è assolutamente realistico e veritiero riporta in maniera fedele la sanguinosa rivoluzione francese ma lo fa senza essere crudo, o pesante e lo dice una che odia questo periodo storico da leggere proprio per la violenza di quel periodo…

    Non ci vuole un economista per capire come mai il debito pubblico sia aumentato esponenzialmente.” Ed era così: le guerre costavano, non solo in termini di vite umane. E poi naturalmente c’era Versailles, che ormai era uno Stato nello Stato.

    Invece mi ha tenuta incollata fin dalle prime pagine con suspense e ansia, facendomi provare molti sentimenti contrastanti fra cui la pena per la povera gente manovrata come semplici burattini nelle mani di volti senz’anima assetati di potere e di gente che in nome di un ideale compie e fa compiere azioni rivoltanti.
    Bello, originale e tiene incollati fino alla fine consigliato a chi vuole un romanzo “veritiero” ma non pesante e che cerca svago con una appassionante storia d’amore travolgente e irresistibile che supera tutto.
    Ora sono molto curiosa di leggere il secondo volume di questa serie di autoconclusivi.

    Fra delle Cercatrici di libri e L.B.d.L. I.
    4 stelle e mezzo!!!!
    Bellissima clip! !!

  • Francesca Baldacci

    Bellissima clip, complimenti! Ero curiosissima di “conoscerti” e sentire anche la tua voce. Complimenti per tutto!

Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *