“L’irresistibile” di Mathilda Blake – Passione 165

PASSIONE_165Un romanzo sensualissimo
sull’amore e sulla rivoluzione

La contessina Belle de Beauregard, cresciuta nello sfarzo dorato del castello del padre, non sa che lo scontento popolare di cui tutti parlano al villaggio sia il preludio della Rivoluzione pronta a infiammare la Francia. Anzi, pensa di dimostrare la magnanimità del suo ceto offrendo lavoro a uno del popolo. Non immagina che l’aitante Démon Lacroix, incaricato di gestire le scuderie, finisca per accendere le sue notti di fantasie proibite. E non immagina nemmeno che gli eventi, con la presa della Bastiglia, la costringeranno a un compromesso proprio con quell’uomo: un cittadino della nuova Repubblica, che detesta e al tempo stesso la attrae pericolosamente…

 

Note:

L’IRRESISTIBILE è il primo romanzo del duetto “Passione Francese”, ispirato alle celebri avventure della “Primula Rossa”, con cui l’autrice italiana Mathilda Blake esordisce in collana.

La serie proseguirà e giungerà a termine nel 2018.

 

Ambientazione:

Francia, 1789

Commenti
  • Niky

    Trama interessante mi piace…mio questo e quello della Duran amo le Autrici brave e conosciute ma sono contentissima di leggere anche le novità…Grazie!!!

  • Bibi

    Ciao a tutti! Sono nuova del blog. Ho letto gli ultimi passione e mi sono piaciuti. Ora attendo soprattutto quello della Blake perché cerco qualcosa con una vera ricostruzione storica. Inoltre la mia mamma è una fan della Primula Rossa.

  • Bibi

    L’ho letto!!! Tutto d’un fiato, non riuscivo a smettere. Alle 2 di notte ero sulle ultime pagine e non sono riuscita a lasciare. E’ fantastico!!! Bello bello bello. adesso che ho visto che c’è un seguito, anche se sembra finire questo primo non vedo l’ora di ritrovare Belle e Dèmon. Lui è hot perché non ci sono uomini così nella realtà?

  • Silvia

    Un romanzo che ti cattura! Gli sfolgoranti colori dell’amore si mescolano a quelli oscuri della Rivoluzione Francese, dando origine a una storia accattivante e seducente. Batticuore assicurato. I personaggi sembrano uscire dalle pagine.
    Alla fine del libro mi sentivo amica di Belle e innamorata di Demon!

  • porzia

    Pessimo…..e mi trattengo

  • Chiara

    Amo il genere romance storico e Mathilda Blake non ha deluso le mie aspettative, anzi, ho trovato il suo romanzo ben scritto e con una storia d’amore molto frizzante e passionale perfettamente inserita nel contesto storico della rivoluzione francese. Divorato pagina dopo pagina.

  • Catia

    Non vedo l’ora di gustarmi questo esordio davvero promettente!

  • Suny

    Stupendo e da leggere. Grazie

  • Matesi

    Irresistibile****
    Lo confesso: per molto tempo (diciamo tutta la prima metà) ho trovato Démon per nulla irresistibile, anzi piuttosto antipatico. Molto più gradevole Belle. Ma, data la mia età, ho subito individuato il legame con il romanzo della Baronessa Orczy, che la stessa autrice riconosce correttamente in fondo al romanzo. Liberamente ispirato, scrive, e allude al fatto che ovviamente c’è molto più sesso rispetto all’originale, compresa la solita deflorazione/ passeggiata.
    Piacevole.

  • maria teresa parello

    Quando ho letto la trama di questo romanzo,ancora doveva uscire in edicola,mi ha incuriosita subito la trama.
    L’ambientazione storica è una delle mie preferite.
    Dopo averlo comprato non ho aspettato molto a leggerlo,solo il tempo necessario per finire un libro che avevo appena cominciato a leggere.
    Che dire…Mi è piaciuto molto,letto in poche ore.
    Mi è piaciuta molto la dolcezza di Belle,i suoi ideali…Più di tutto Nero!
    Lo vorrei anche io!
    Per quanto riguarda Damon per me è davvero Irresistibile.
    Mi è piaciuta anche la madre di Damon.
    Ho trovato il padre di Belle all’inizio ingenuo,credulone,però con un immenso affetto per la figlia.
    Se si pensa che in quel periodo storico volevano solo figli maschi per ereditare il titolo…
    Un altro personaggio che mi piace è il prete.
    La Blake ha saputo dosare bene sia fantasia che periodo storico.
    Non so se già è disponibile anche il digitale perchè non mi interesso molto di questo formato,però di alcuni libri mi piace avere anche l’e-book.
    Se c’è mi farebbe piacere averlo.Così lo posso leggere e portare ovunque vado.Mi piace rileggere tante volte i romanzi che mi sono piaciuti.
    Il cartaceo è già posato in libreria tra i miei preferiti.
    Ora l’unico problema è aspettare la pubblicazione del 2 romanzo!
    Per me è sempre un tormento aspettare…
    Spero lo pubblichino presto…
    Soprattutto spero in molte più scene d’amore tra Damon e Belle.
    Sono una romanticona….
    Un saluto.

  • Mathilda Blake

    Ciao a tutte!! Volevo ringraziarvi personalmente per i vostri commenti e per il sostegno!!! Sono felice di sapere che il romanzo piaccia – almeno nella maggior parte dei casi! Grazie grazie grazie

  • Roby

    Avvincente, ben costruito, scorrevole… Perfetto!!!

  • Daniela Cavallaro

    Buongiorno a tutte????
    E la prima volta che scrivo in questo blog Mondadori
    Però lo sempre seguito e letto i tanti commenti delle lettrici
    Amo i romanzi storici❤️
    Ne ho letti molti☺️
    Però questo primo romanzo di Mathilda Blake mi ha incuriosita fin dalla trama,e subito dopo catturata inesorabilmente dopo averlo letto????
    Questa Autrice scrive in un modo così perfetto e travolgente
    come se ognuno di noi fosse lì insieme hai protagonisti❤️
    E si resta col fiato sospeso pagina dopo pagina per sapere cosa succederà!
    Aspetto con trepidazione la conclusione di questo ❤️Irresistibile Capolavoro❤️
    Mi associo a quello che ha detto Maria Teresa Parello
    Vorremmo più scene d’amore tra Demon e Belle❤️
    Perché sono una coppia Bellissima e Perfetta insieme❤️
    Sono una Romanticona persa anch’io☺️
    Saluti a Tutti❣️

  • SybilVane

    Il mio grazie all’autrice per aver scritto questo romance che si legge tutto d’un fiato!
    La Blake mi ha teletrasportato in un’altra epoca, conducendomi per mano nelle vicende di Belle e Démon, due personaggi romantici e passionali al punto giusto.
    Se vi aspettate la classica protagonista docile e svenevole, siete fuori strada. Belle è un’aristocratica certamente ingenua, data la rigida educazione ricevuta, ma è anche una giovane donna colta e intelligente. Legge Jean-Jacques Rousseau, disquisisce di politica, qualora il caso lo richieda, e si rivolge alla servitù con il “voi”. È di mente aperta e sempre attenta ai problemi che attanagliano chi è meno fortunato di lei.
    Démon appare come l’uomo tutto d’un pezzo che prende senza chiedere, ma la sua è una maschera che ha scelto di indossare in seguito a spiacevoli vicende del passato.
    Quando entrambi si conoscono, avviene ciò che succede nel momento in cui una massa d’aria fredda raggiunge una massa d’aria calda: scoppia un temporale!
    La ricostruzione storica degli eventi è precisa, come ogni riferimento alle questioni legali del periodo in cui la storia è ambientata.

  • Francesca

    Un romanzo avvincente e passionale. Molto bello rivivere il periodo storico attraverso le emozioni dei protagonisti, Bravissima l’autrice che ha saputo raccontare con intensità una doppia Rivoluzione , quella storica e quella femminile.

  • Maria B

    Confesso di aver letto negli ultimi anni solo gialli e thriller e sono tornata a leggere romanzi d’amore perché spinta dalla trama e dai personaggi ben inseriti in questo contesto storico.
    L’ho trovato davvero intenso ed appassionante! I personaggi ben descritti sono innocenti ma al contempo presi da una passione che ti fa battere il cuore!
    Grande Mathilda!

  • Elena

    A volte bisogna concedersi il piacere di sedersi, aprire un libro e lasciarsi cullare da una storia romantica, senza troppe pretese e ben scritta, che ci faccia sognare e vivere con leggerezza dei piacevoli attimi di relax.

    Allora ecco che, dopo essermi seduta e sorseggiando del tè verde, ho afferrato “L’irresistibile” di Mathilda Blake, lasciando che la delicatezza del suo stile di scrittura facesse emergere quel lato romantico e dolce del mio carattere che spesso resta nascosto.

    I due protagonisti vengono da subito delineati nelle loro caratteristiche fondamentali, un po’ stereotipate probabilmente, ma non per questo banali e comunque perfette per il genere del romanzo.

    La contessina Belle, giovane donna, innocente, inesperta e un po viziata per via del suo status sociale e della vita passata tra le mura della sua casa, si dimostra però una ragazza dal cuore puro e generoso e dal carattere e intelletto vivace.

    Demon Lacroix è apparentemente il classico bello e impossibile.

    Dotato di un fascino ipnotico, nonostante le origini umili, si dimostra un uomo di grande cultura e acume.

    Apparentemente due anime discordanti si scopriranno attratti l’uno dall’altra come due magneti.

    L’ambientazione è quella francese della rivoluzione, periodo storico affascinante e che l’autrice ha saputo ricostruire con grande precisione, mettendo in luce un profondo studio dell’epoca antecedente alla stesura.

    Non siamo nei classici salotti della nobiltà ma, bensì, fuori dalle mura protette.

    I protagonisti affrontano, assieme alle sofferenze dovute a un amore che sfida le regole, la rivoluzione e tutti i suoi pericoli.

    Le descrizioni sono molto accurate e precise, ma mai pesanti e riescono a rendere visiva ogni singola ambientazione.

    Un mix esplosivo tra avventura e romanticismo, mai banale, che culla il lettore fino al finale.

    Lo stile di scrittura dell’autrice è delicato e vivace; una penna, la sua, che rende la lettura piacevole regalando diversi momenti di leggerezza.

    Un romance storico a tutti gli effetti insomma, che ho gradito molto e che consiglio agli amanti del genere, o a chiunque abbia voglia di passare un po’ di tempo in compagnia di una lettura intrigante ma leggera.

  • Maika

    Nel relax, sotto l’ombrellone, che inizio questo romanzo come piace a me, a scatola chiusa. Non so cosa aspettarmi, mi lascio solo tentare da uno dei miei sensi: la vista…. della copertina. 1785, piccolo scetticismo iniziale, la paura di non calarmi appieno nella storia. Invece bastano poche righe, da quella mosca cieca…. inquadro subito il personaggio maschile di Démon e intuisco subito chi si nasconde dietro quell’ aspetto. E lei, Belle, contessina con idee “rivoluzionarie”? Simili a quelle del bel popolano. Come possono, due ragazzi di lignaggio così diverso, avere tante cose in comune?… una storia intensa, sorprendente, che si sposa perfettamente con il contesto storico. Intrighi, tormenti, fraintendimenti e passione…. tutti elementi che mi hanno tenuta incollata ad ogni pagina. Una lettura adatta a tutti, una piccola lezione di storia, letteratura… buoni sentimenti e quel pizzico di passione che non guasta mai!!!

  • )Monika M

    Irresistibile non è solamente il personaggio nato dalla penna di Mathilda Blake: Démon Lacroix! Irresistibile è la trama di questo romanzo ambientato a partire dal 1785 con la rivoluzione francese ormai innescata che, da Parigi, rischia di estendersi fino alle porte del castello dei Beauregard, dove la bellissima Belle vive con suo padre: il conte.

    Ma iniziamo proprio da Dèmon Lacroix, un affascinante popolano che, suo malgrado, diverrà oggetto dei desideri delle donne, nobili e non. Proprio questo lo condurrà nelle scuderie della contessina Belle. Nonostante il suo fascino irresistibile Démon capirà presto come le donne gli preferiscano uomini ricchi e meno prestanti e questo scatenerà in lui un odio sia verso le donne, sia verso i ricchi. Questi sentimenti immaturi cresceranno poi con le esperienze di vita e gli studi, fino a formare un mente illuminata e progressista! Démon è infatti un ribelle, un figlio della rivoluzione, ma proprio il suo intelletto lo eleverà dalla violenza cieca che questa genererà invece nel popolo, tirando fuori unicamente il lato peggiore delle persone.

    Belle, al contrario, nasce nel suo mondo dorato, cresciuta dal solo padre tramite una rigida educazione aristocratica che impedirà, inizialmente, alla ragazza di comprendere il temperamento di Démon. La sua mente è incapace di andare oltre la differenza sociale che li divide, nonostante ne sia infatuata trova disdicevole innamorarsi di un villano. Lotterà così contro il suo stesso cuore fino all’estrema difesa: perderlo!

    Come i due protagonisti notano, in un loro dialogo, le cose che li accomuna sono diverse, nonostante la disparità sociale, e l’orgoglio è una di queste. Proprio questo feroce sentimento decreterà l’impossibilità di donarsi all’altro, negando persino a loro stessi i sentimenti provati. I due protagonisti rappresentano lo scontro sociale che dilaga nella nazione!

    La vera personalità di Démon verrà rivelata pagina dopo pagina e impareremo a conoscerlo assieme a Belle, comprendendo come un cuore ferito possa apparire colmo di odio. Odio che dilaga tra la gente affamata fino a terrorizzare la giovane Belle, la cui unica colpa è quella di esser nata nobile. Nonostante la sua generosità pochi saranno disposti a giudicarla con onestà, ma tra questi ci sarà Démon che la salverà da morte certa!

    L’autrice costruisce attorno ai due personaggi una fitta rete di eventi storici talmente ben incastonati nella storia da rendere tutto vivido e reale. Non solo, il romanzo offre al lettore una visione più ampia di quel che fu la rivoluzione francese, nata con degli alti ideali ma naufragata poi nel terrore e violenza. L’utopia di giustizia si scontrerà con la pochezza dell’animo umano che altro non brama se non vendetta!

    Non vi svelerò gli eventi che vedranno i due protagonisti divenire complici, la trama è davvero ben congeniata e spiazza continuamente il lettore… e la povera Belle! In molti paragrafi, come Belle, ho trattenuto il respiro…. ed assieme a lei ho vissuto una storia d’amore davvero unica!

    Il personaggio del Conte, padre di Belle, rappresenta forse al meglio l’ ottusità dell’aristocrazia del tempo, incapace di vedere oltre il cancello delle proprietà. Cieco persino davanti alla felicità della figlia. Cieco davanti ad una realtà inarrestabile!

    Vi aspettate unicamente un romanzo pieno di passione? Beh no, è molto di più!

    Non vedo l’ora di leggere il seguito! Se come me amate quel periodo storico, amerete questo romanzo!

    Monika M.

  • Chiara

    […] La storia è divisa in due parti. Nella prima veniamo catapultati nella Francia del 1785, in un clima che inizia a ravvisare qualche sintomo dell’imminente Rivoluzione. Qui incontriamo Belle, una giovane nobile, e Démon, un popolano che inizia a lavorare nella tenuta della ragazza. Belle sta giocando a mosca cieca insieme a due suoi amici quando incontra, o meglio si scontra, con Démon… eeeee… è praticamente subito attrazione, anche se lo negheranno a se stessi, soprattutto Belle…
    Inizieranno ad interagire, ma non crediate che sia la classica storia di amore a prima vista con sguardi languidi ecc. è vero che provano una forte attrazione, ma sono comunque ben consci del divario non solo sociale, ma anche caratteriale che li separa. Questa prima parte ci introduce i personaggi, ci fa innamorare di loro, ci fa sperare che riescano a trovare una soluzione ma, per colpa di un’equivoco i due si separano tragicamente per… per quanto? Beh, fino alla seconda parte, ambientata ben 7 anni più tardi, 1792, pochi mesi prima dell’inizio del Regime del Terrore, ma di cui già si inizia a sentire il clima. […]
    ——————-

    È stata una lettura molto scorrevole, coinvolgente, irresistibile. Mi è piaciuta molto la trama, anche se non complicata come quella di altri romanzi storici che ho letto; ma non è certo un difetto, anzi, ho passato delle ore piacevolissime ad innamorarmi del libro, ad ogni sfogliar di pagina. L’ho trovato molto accurato dal punto di vista storico (fa sempre piacere!).

    Ho adorato i personaggi, ben costruiti, profondi, complessi, veri. Belle è una ragazza di appena 17 anni all’inizio del libro, nobile di nascita, ma soprattutto di animo, sempre gentile e rispettosa anche con chi le è inferiore di rango […]. Démon è un giovane ragazzo, famoso per le sue avventure da libertino, ma con una storia che l’ha reso cinico nei confronti dell’amore. […]
    Consigliato a chiunque voglia passare qualche ora in compagnia di due giovani tanto diversi per nascita, educazione e cultura,ma che hanno saputo superare i limiti di una società decadente che ora si dibatteva nella rivoluzione.

  • DANY

    Ho trovato questo libro molto ben scritto e parecchio accattivante. Una buona dose di romanticismo, in un momento storico tra i più interessanti, il che ha certo richiesto un lavoro di ricerca accurato. E questo già è una ottima presentazione per una trama, a mio parere. La storia d’amore è, come dicevo, molto bella ed è sopratutto la figura della protagonista ad emergere. Anche se subito al primo impatto può sembrare che il personaggio maschile a reggere il filo conduttore della storia.
    Un bel libro, da non perdere.

  • Angelica

    SPOILER



    Innanzi tutto voglio ringraziare Mathilda Blake per la gentilezza e simpatia….Sono contenta che finalmente venga dato spazio anche alle autrici italiane in questa collana. Ho molto apprezzato questa storia: ambientazione e personaggi. Il libro è molto scorrevole…ben scritto. Bella la ripartizione della storia in due parti dove notiamo il crescere e maturare dei personaggi a conseguenza degli eventi storici. Tuttavia avrei preferito una maggiore attenzione per la psicologia sia di Belle che di Demon: sono costretti a subire tragici eventi…la guerra…la rivoluzione…che però a mio avviso fanno troppo da contorno. Esempio…quando viene dato fuoco alla casa di Odette e questa muore…ho trovato troppo poco coinvolgente la reazione di Demon…Oppure quando viene saccheggiata la dimora dei Beauregard e Belle subisce quasi uno stupro…la sua reazione è troppo concentrata su Demon…dico…ti hanno distrutto casa e massacrato di botte il padre e tu che fai?….pensi all’attrazione nei confronti dell’uomo? Sarebbe stato più bello a mio avviso una maggiore reazione della donna…
    Insomma…bello ma con qualche ma…
    In ogni caso lo consiglio… :)

  • Monica S.

    RECENSIONE PER IL BLOG OPINIONI LIBROSE – a cura di Monica S. – voto 4 stelle

    ….l’autrice ha dato il suo stile e reso unico questo libro, infatti, è riuscita a intrecciare la storia dei protagonisti a fatti realmente accaduti, riuscendo al contempo a rendere la drammaticità dell’epoca senza intaccare la parte romantica del romanzo.

    La parte storica è riportata grazie alle date e alla descrizione degli eventi salienti, Mathilda ha puntato sull’esasperazione del popolo e in alcuni momenti il romanzo assume tinte cupe che aiutano a calarsi nel periodo.
    Le descrizioni di usi, costumi e linguaggio fanno entrare nell’ambiente e aiutano a immedesimarsi in ciò che avviene.
    Buoni i risvolti psicologici e l’introspezione dei personaggi, ciò permette di capirli fino in fondo e se ne segue la crescita interiore e il fatto che prendano consapevolezza di se stessi, di ciò che succede e accettino anche i propri errori.
    Grazie a una scrittura curata ma di facile comprensione, Mathilda ha dato vita a un romanzo che si legge velocemente e con grande interesse…

  • Leggi&sogna by Mary

    Wow wow wow! Ho ancora il cuore che batte a mille per questa lettura Irresistibile il titolo calza a pennello.Oggi ho passato piacevolissime ore a bordo piscina e sono felice di aver scelto il libro di Mathilda.È una storia che ti regala intense emozioni,ti fa comprendere quanto il pregiudizio rovini i rapporti umani.Démon e Belle due ceti sociali opposti,in una Francia ai tempi della rivoluzione, ma con gli stessi ideali.Nonostante le bugie, i tradimenti,gli anni di lontananza riusciranno a vivere il loro amore.Ho amato la scrittura fluida e scorrevole, tutto ben dettagliato è stato come vivere la storia insieme a loro.Démon è riuscito a farmi innamorare di lui, perché è riuscito a farmi andare oltre a vedere in lui il buono che c’era e in questo l’autrice è stata impeccabile come la contessina Belle, che all’inizio può sembrare viziata e invece sotto nasconde il suo animo generoso e buono pronto ad aiutare il prossimo.Consiglio la lettura del libro e il mio voto è cinque stelle.Complimenti Mathilda spero di leggere presto un’altra tua storia

  • Michela P.

    Ho comprato questo romanzo perché sono sempre stata affascinata dal periodo della Rivoluzione Francese e sono stata piacevolmente colpita dall’ambientazione storica che Mathilda Blake è riuscita a ricreare: precisa ma mai noiosa, è la perfetta cornice per l’evoluzione di due personaggi che devono vincere le rispettive resistenze e i condizionamenti in cui sono cresciuti prima di poter vivere un sentimento forte e travolgente.
    Mi è stato facile immedesimarmi in Belle, protagonista dolce eppure capace di compiere le proprie scelte e di seguire il suo cuore!
    Lo stile è fluido e impeccabile.
    Insomma, “L’irresistibile’ è un romanzo che conquista e che consiglio!

  • Debora Mayfair

    L’autrice ha la capacità di farti immergere nel conteto storico senza artifici o difficoltà, in un modo naturale e fresco. Tra le righe del romanzo emergono anche il grande amore per gli animali e l’attenzione per i personaggi, i quali risultano sempre fedeli a sè stessi e mai fuori luogo.
    Ho letto praticamente l’intero romanzo in una nottata, ho fatto l’alba immergendomi nelle vite della contessina Belle e di Démon, li ho visti crescere, leggendo prima le loro esperienze da ragazzi e poi da adulti.
    Devo ammettere che più di una volta sono rimasta a bocca aperta, pensando “Noooo! Non ci credo!”
    Complimenti ❤️

  • Marco Ciro Bargerri

    Finito di leggere or ora, mi si chiede una recensione. Un bel romanzo, senza meno, ma c’è di più, è partecipativo, la cura dei particolari concorre a renderlo tale, imperdibile per le inguaribili e gl’inguaribili, romantiche e romantici (l’ho avuto da una collega d’ufficio, dove sta facendo il giro dei prestiti) e sì, anche un uomo può essere romantico, io lo sono, e mi ci trovo bene. In questo mi ci sono immedesimato, e d’altronde, chi non vorrebbe essere un Demon, un gran bel giovanotto ipervirile, dalle membra scolpite e lo sguardo iperaffascinante, irresistibile per qualunque donna, che abbia la fortuna d’incrociarne, anche solo occasionalmente, gli occhi? E poi chi non si scalda a sentir parlare di rivoluzioni? Specie se francesi… “ Allons enfants de la Patrie… Marchons… Marchons… “. Già, l’ambientazione rivoluzionaria, con i suoi eccessi, eroismi e spregevoli bassezze, e la coppia scelta dal destino stesso, separata da tutto, ma proprio tutto: la diversa educazione, lui popolano, lei aristocratica, l’inconciliabilità sociale che scava un fossato pieno d’acqua tra i due, come quello stesso che cinge il castello di lei, e che pare insormontabile dal villaggio di lui, ma come direbbe il Grande Bardo “ Con le ali dell’amore ho volato oltre le mura… “ Ed infatti, pur in mezzo a tutti quei triboli, culturali, sociali e finanche soggettivi, la forza della natura ruggisce come una tempesta in quei corpi, in quelle menti, che bramose, si cercano con ogni mezzo, che l’intrecciarsi delle loro vite offra.
    Ovviamente non svelerò lo srotolarsi della trama, che il libro ha una tessitura ricca di colpi di scena.
    Lo devo restituire domani, ma ho deciso d’ordinarlo in formato Ebook, che me lo voglio rileggere con più calma: la vita al castello, la turba in rivolta, i cavalli al galoppo nella notte, e l’educazione sentimentale della contessina Belle, un’acqua cheta che ribolle, tra le braccia esperte dell’Irresistibile Démon Lacroix.

  • Arianna

    Ho appena finito di leggere il libro e devo dire che è meraviglioso, ho letto tutti i libri di questa scrittrice che io tanto ammiro e questo devo dire che è uno dei suoi capolavori in assoluto. È talmente bello che ti lega alla storia, lasciandoti qualcosa al cuore a tal punto che non smetti più di leggerlo ma poi arriva lei…. La fine e che dire… SI ASPETTA CON ANSIA IL SECONDO!! Sento di appartenere in particolar modo alla protagonista femminile Belle, così fine, “aristocratica” ma poi nasconde anche dei valori che vanno oltre tutto…. PERCHÉ ALLA FINE, L AMORE VINCE SU TUTTO!!!!!!
    VOTO: 5 STELLE!!!!!!!!!!
    MERAVIGLIOSAMENTE FANTASTICO! CONSIGLIO A TUTTI DI LEGGERLO

  • Therry Romano

    […]Metti che ti piacciono alcuni periodi storici, come la Rivoluzione Francese.
    Metti che ti sei emozionata e hai pianto per il timido-grande amore di André per Lady Oscar.
    Metti che ‘conosci’ un’autrice in gamba che scrive intense storie d’amore e che è riuscita a trarre da tutto l’orrore di un evento del genere, una fantastica storia da leggere.
    Ci siete arrivati?
    Bene, perché io mi sono fiondata sul romanzo ‘L’irresistibile’, ingurgitando letteralmente, pagina per pagina, appena l’ho visto.
    Devo dire che l’autrice ha saputo creare atmosfere profonde, intessendo le sue frasi di emozioni e ricordi di un passato lontano, regalandoci una storia tutta da leggere.
    Il romanzo parla della contessina Belle, un’aristocratica adolescente, dedita alla letteratura e ai suoi cavalli, che vive sola con il padre nel castello di famiglia, da quando la madre è morta mettendola al mondo.
    La ragazza è descritta in modo perfetto, sia nella bellezza fisica, sia nel suo animo virtuoso, ma anche intraprendente. Seppur nel 1700, questa signorina è riuscita a forgiare la sua personalità sia attraverso gli studi di poeti e scrittori illuministi, sia a rafforzare i suoi principi morali che non sono per nulla uguali alla casta a cui appartiene.
    Crede nell’uguaglianza, nella solidarietà, nella gentilezza. E’ cortese, la piccola Belle, riesce a cogliere le emozioni delle persone e a guardare oltre la facciata che ognuno le propone.
    Trova del buono in Démon e sua madre, quando vengono accusati di un grave reato nel piccolo paese in cui abitano, e convince il padre ad aprir loro la porta di casa, a farli lavorare per loro, cercando di essere ben disposta verso chi ha subito un torto oppure vuole solo una seconda occasione per ricominciare.

    – Io… – balbettò Odette – Io non ho mai avuto l’occasione di ringraziarvi come si conviene.
    Belle sollevò un sopracciglio, senza smettere di sorridere tanto caramente. – Ringraziarmi? Per cosa?
    – Per ciò che avete fatto per me e per mio figlio. Per averci offerto questo lavoro qui al castello, soprattutto dopo quanto è successo a Cellettes…

    Ma come ogni persona buona, quando pensa di essere stata tradita, agisce d’istinto, sentendo andare il suo cuore in frantumi, che la portano a compromettere anche il suo futuro.
    Dall’incontro con questo ragazzo irresistibile, seppur uomo del popolo ma dotato di un fascino che demolisce le difese delle donne che incontra, Belle impara cosa vuol dire farsi coinvolgere dai sentimenti, a cominciare dai primi palpiti del suo cuore e i primi brividi del suo corpo giovane e curioso.
    Ma le situazioni, le persone false e le consolidate differenze sociali, spazzano via tutto ciò come un colpo di vento, portando i ragazzi a separarsi nel modo più brusco possibile, mentre la rivoluzione e la guerra bussano alla porta sempre più insistentemente.
    Passano degli anni e li ritroviamo, più fieri di prima e con un animo provato sia dal passato che dall’odio che cresce sempre più in ogni persona, sia per la fame che per la rabbia di situazioni talmente incresciose da non essere più tollerate.
    Come affronteranno questi eventi i nostri due protagonisti?
    Lo scoprirete avanzando in questa trincea di sentimenti, dove nulla è come sembra e le apparenze sono più radicate.
    Belle combatterà i suoi fantasmi, cercando di non perdere un po’ di sé man mano che viene toccata dalla cattiveria dell’animo umano, mentre Démon proverà ad abbandonarsi alla rabbia per cancellare ciò che il suo cuore, testardamente vuol rivelare.
    Narrazione scorrevole, trama ben intrecciata al periodo storico, personaggi molto caratterizzati.
    La storia d’amore si snoderà pian piano – almeno in questa prima parte della duologia – ma non mancherà di toccare le corde del vostro animo e farvi amare (od odiare) sia i protagonisti che i comprimari.
    Aspettando il seguito, non possiamo che spronare l’autrice a inviare alla stampa quanto prima, il prossimo romanzo, augurandole un sereno e brillante cammino editoriale.
    Buona lettura!
    Valutazione: ????????????????????

  • Annalisa

    Per me ” irresistibile” è stato soprattutto il periodo storico in cui si svolge l’intera vicenda, mi è particolarmente a cuore.
    É stata la prima cosa a catturare la mia attenzione,seguita,dalla trama e in essa la presentazione dei protagonisti: Dèmon e Belle.
    Affascinata dalla,descrizione e dalle recensioni entusiaste,ho messo da parte il libro che stavo leggendo e mi sono fatta conquistare da una scrittura scorrevole e appassionante.
    Sono stata,trasportata in quella Parigi in tumulto e in pieno cambiamento.
    Sono stata conquistata dai protagonisti e dai personaggi secondari
    La contessina,che pur essendo cresciuta in un castello, privilegiata e amata dal padre,non’è una snob dalla puzza sotto al naso, ma una dolcissima adolescente – nella prima parte- che prende a cuore i più sfortunati e si rapporta con chi le è inferiore nella scala sociale,con rispetto e rivolgendosi nei loro confronti con il “voi”.
    Nella seconda parte, la ritroviamo una giovane donna forte e determinata,che non disdegna di aiutare nella gestione del castello,nello stesso modo della servitù.
    Dèmon,personaggio disilluso,che ha sofferto,ma non per questo è incattivito; avrebbe potuto vendicarsi di Belle e del padre,quando con la folla infuriata, irrompe nel castello.
    La protegge dalla furia dei popolani e anche da se stesso,quando simula una violenza nei confronti della contessina, sottraendola ad un oltraggio di un viscido popolano.
    Le vicende si snodano in modo accattivante e arrivata all’ ultima pagina ho provato nostalgia; sensazione chr nella mis linga cartiera di lettrice, mi é capitata poche volte.
    Mathilda Blake,non mi ha fatto leggere,ma mi ha fatto vivere il suo racconto,avendo la suggestione di farne parte,tanto coinvolge.
    E di sicuro,la seguirò ancora,von entusiasmo.

  • Teresa

    La storia è molto bella, peccato che sia così corta!

  • Mathilda Blake

    Ciao a tutti!! Grazie per i nuovi commenti!! Mi avete trasmesso un sacco di energia. Presto arriverà il secondo volume come promesso….
    A questo proposito, @Teresa, c’è un seguito, che spero davvero ti piacerà !! :-)
    Un sorriso !!

  • Luna

    Primo romanzo per un nuovo nome nel panorama romance italiano. Parto col dire che io non sono un’amante del genere, non disdegno una bella storia d’amore, ma di solito non leggo romance storici (preferendo letture più impegnate; o d’evasione, sì, ma nel campo del fantastico). Eppure questo romanzo mi ha colpita molto.

    Ritroviamo alcune situazioni prevedibili. Però, oltre a essere scritto benissimo (cosa non da poco), la penna di Mathilda si presenta anche attenta all’ambientazione storica e paesaggistica. Sullo sfondo della storia d’amore abbiamo uno studio non indifferente, a partire dagli usi e i costumi per finire alle letture dell’epoca, agli avvenimenti e al modo di pensare.

    L’autrice è riuscita a creare personaggi vividi, che assurgono al proprio scopo all’interno di una classica storia d’amore, ma che non restano bidimensionali (pur essendo riconducibili a un archetipo narrativo).

    Un ottimo lavoro per un’ottima penna. Non nascondo che in alcuni punti ho pensato che l’autrice potesse fare di più, in quanto sarebbe sicuramente capace di scrivere un’opera più impegnativa, ma se si è in cerca di una lettura leggera e scanzonata, che avvinca e allo stesso tempo “culli” il lettore con la speranza di un lieto fine senza però darlo per scontato durante la narrazione, questo è sicuramente il libro perfetto.

    I personaggi ci sono e hanno i loro tratti distintivi (come l’amore per i cavalli). La tensione erotica è ben resa, ma non si cade mai nel volgare. Un libro elegante, curato e ben scritto. Consigliato!

  • Name (Giusi)

    Che dire, davvero delizioso!
    I personaggi (non solo i due protagonisti), ben delineati, vivono la loro storia in un periodo storico espresso in maniera impeccabile: l’autrice ha descritto le vicende storiche con una giusta rilevanza, senza, però, togliere spazio alla storia d’amore.
    Scritto veramente bene e dosato in maniera equilibrata.
    Lo consiglio vivamente!

  • Mirella Curione

    Sò d’ esser in notevole ritardo nel recensire questo romanzo, ma ho avuto la fortuna di ritrovarmi con ben 2 copie autografate, e ad ognuna ho voluto dare la giusta attenzione : quindi quanto scriverò é il frutto d’ una attenta lettura !!!!
    L’ autrice non me ne voglia troppo, ma. . . Non sono rimasta completamente conquistata da questo suo primo romanzo !!!!
    Mi sono accostata a questa storia con grande entusiasmo, sia perché adoro la rivoluzione francese sia perché sono sempre pronta a sostenere autori ed autrici italiane; eppure sin dal primo istante ho trovato faticoso immergermi in questa storia. Ed il motivo é l’ ENORME SQUILIBRIO fra la prima e la seconda parte : nella prima parte l’ autrice ha premuto troppo sull’ acceleratore, sia nell’ introduzione dei personaggi che nel verificarsi degli avvenimenti; ha fatto parlare la protagonista più come un volume enciclopedico che come una diciassettenne innamorata per la prima volta; lo scambio di persona fra Belle e la sua amica l’ ho trovato INVEROSIMILE; e quel ch’ é peggio… di punto in bianco la trama sbandava dalla sua direzione e diventava fuorviante !!!! Mi spiego meglio a riguardo : in un romance storico l’ attendibilità storica é d’ obbligo, e l’ autrice ha chiaramente rispettato questa regola. A conti fatti, però, trovo che questa documentazione le si é ritorta contro appesantendo la trama : dal leggere sulla personalità dei protagonisti e sui loro sentimenti… passavo di colpo a leggere nomi di collegi francesi e dei personaggi che l’ avevano frequentato, di celebri educatori e pedagoghi e delle loro opere, titoli di fiabe e/o opere shakespiriane. Un romance dev’ essere evasivo; se vuoi stimolare ad approfondire… metti delle note !
    Ovvia conseguenza di tutto ciò é che si leggono pochissimi momenti in cui i due protagonisti stanno assieme : é più il tempo che stanno separati che non il contrario !!!!
    Nella seconda parte s’ assiste alla cosiddetta ” Calma Prima della Tempesta ” tipica delle grandi rivoluzioni ed all’ emergere e sviluppare – da parte di Belle – di tutto il suo potenziale; Damon, invece, pur avendo studiato ed essendo indiscutibilmente affascinante… spesso e volentieri si comporta d’ arrogante bastardo e con più pregiudizi d’ un aristocratico. E’ indubbio che le donne da lui conosciute prima di Belle non abbiano reso vanto ed onore al genere femminile, ma questo non giustifica il suo comportamento !!
    Riconosco a questo romanzo anche 2 NOTE POSITIVE :
    IN PRIMIS la NOTEVOLE BRAVURA dimostrata dall’ autrice nel descrivere come i grandi cambiamenti sociali facciano emergere il meglio ed il peggio dell’ animo umano, confermando personalità ed opinioni già esistenti ( il padre di Belle e l’ amministratore Talon ) oppure spingendo a migliorarsi, tenendo sempre la mente aperta ed ascoltando sempre il proprio cuore quando t’ indica ciò che conta davvero : tale bravura viene solo da un’ INCREDIBILE SENSIBILITA’ ;
    INFINE il finale DECISAMENTE D’ IMPATTO in cui ricorda che anche le grandi rivoluzioni, seppur motivate da giuste cause, finiscano per volgere al peggio e rivoltarsi contro i suoi stessi animatori : m’ é venuto il magone a leggere l’ ultime parole di Danton ! ! ! !

  • Cassandra

    Che cosa cerca chi legge una “Romanzo Passione”? Cerca un racconto con al centro una vicenda romantica, slanci passionali, qualche scena piccante, ma non volgare, una trama verosimile, ma non scontata, spazio per potersi immedesimare nei protagonisti ed al contempo sognare situazioni lontane dal proprio quotidiano. Cerca il lieto fine, che certamente ci sarà, ma non vuole capire fin dalle prime pagine come si arriverà a questo obiettivo. “L’irresistibile” ha tutte queste caratteristiche che già da sole sarebbero più che sufficienti a valutarlo positivamente. Ma l’autrice non si ferma qui; aggiunge alla “ricetta” due ingredienti che consentono un significativo salto di qualità. Il primo è una scrittura accurata e lineare, mai banale o sciatta. Che sollievo leggere dei congiuntivi al posto giusto e un vocabolario ricco, diversificato ed appropriato alle varie situazioni! Soprattutto con i molti autori o traduttori quotati che fanno rabbrividire per come maltrattano l’italiano. Il secondo (e non in ordine di importanza) è l’approfondita ricerca che fornisce al romanzo un’ambientazione veramente allineata alla realtà storica del tempo. Niente invenzioni o approssimazioni: i personaggi e la loro storia sono frutto di fantasia , ma il quadro generale è preciso e reale. Insomma: leggo “l’Irresistibile” e oltre a divertirmi ed a sognare, imparo anche molte cose interessanti senza annoiarmi mai. Che cosa si può volere di più? Well done Ms Blake! Eagerly looking forward to your next novel!

  • Erica

    Un romanzo di passione fuori dal comune. L’ho adorato. Complimenti all’autrice!

  • Patrizia

    Un romanzo romance storico e ben costruito. L’autrice è stata attenta ai particolari storici e la storia è ben costruita. I personaggi un po’ stereotipati sono quelli giusti per un romance, anche se ciò non è un danno per il libro. La storia inizia nel 1785 nella prima parte dove si delineano le caratteristiche dei vai personaggi , i primi turbamenti della protagonista e l’attrazzione /antipatia che prova per Demon, il perchè Demon è così’ ostile ai nobili e cosa questi o meglio le donne vogliono da un tipo come lui. Lui viene affascinato da Belle che sembra non essere la solita ragazzina della nobiltà ma ha caratteristiche caratteriali che la rendono ai suoi occhi molto affascinante. La storia è scorrevole, ben scritta e ben delineata, anche nella seconda parte che si svolge nel 1789 con la rivoluzione francese che fa cambiare gli anime dei nobili nei confronti dei popolani. Un romance che si legge in poco tempo. Si consiglia a chi vuole prendersi due minuti di pausa senza passarlo su mattoni storici. Il mio voto sono 4 stelle. Aspetto il seguito…

  • Jessica

    È stata la prima opera letta di questa autrice e non ha deluso per niente le mie aspettative. La storia d’amore è molto dolce, romantica ma anche travagliata visto il periodo storico e le differenze sociali. I personaggi di Belle e Demon sono ben caratterizzati, e si lasciano scoprire piano piano nel corso della storia.
    La parte storica è trattata in maniera esauriente, l’autrice ha dimostrato di conoscere i fatti in modo approfondito e di aver svolto un’ottima ricerca sulla Francia della rivoluzione. Ha saputo inoltre fondere storia e invenzione in modo originale, il tutto accompagnato da una scrittura buona, fluida e che non annoia mai.
    È un romanzo curato nei minimi particolari che consiglio a tutti gli amanti del genere. Non vedo l’ora di leggere il seguito.

  • Sharon Vescio

    Premetto che adoro i libri ambientati nel passato, sarà per l’atmosfera irreale di un tempo a noi sconosciuto che mi fa emozionare e questa storia in particolare si svolge durante la rivoluzione francese, nel 1785.

    Bello l’incipit, perché l’autrice arriva al sodo e non si perde in descrizioni inutili, né a creare scene che non rendono l’idea di quale sarà l’argomento della storia.

    All’inizio ero curiosa di capire cosa potesse mai succedere per mantenere l’interesse del lettore.

    Le prime domande che mi sono venute in mente, essendo un romance sono: i protagonisti devono trovare un modo per potersi amare? Ci sarà qualche complotto politico altolocato?

    C’è anche da dire che la parte romance non è scontata e non segue i soliti canoni a cui siamo abituati, ma anzi è una ventata di aria fresca.

    L’autrice è stata davvero brava a raccontare una storia così complessa mantenendo l’equilibrio tra i sentimenti dei protagonisti e l’ambientazione stessa.

    Le descrizioni portano alla mente lo stile dorico, ionico e corinzio.

    Avendole studiate a scuola non ho potuto che notare la bellezza dell’arredamento della camera della protagonista.

    Le foglie di acanto usate nello stile corinzio si collegano a una leggenda greca, in cui si narra che la nutrice di una fanciulla corinzia morta precocemente aveva deposto sulla tomba una cesta con i suoi oggetti più amati, adottando la precauzione di ricoprirla con una tegola quadrata per nasconderli e anche per prevenire furti. Giunta la primavera, l’architetto Callimaco, che passava da quelle parti, vide la tegola sollevata da un cespo armonioso di foglie d’acanto cresciute sul sepolcro, quasi a simboleggiare l’Immortalità della fanciulla, la sua metamorfosi in pianta secondo un tòpos greco che abbiamo già incontrato in questo viaggio fra le erbe e le piante simboliche.

    La visione gli ispirò l’idea del calato del capitello corinzio, decorato dalle grandi foglie oblunghe e profondamente incise di questa pianta.

    I protagonisti di questo romance occupano la maggior parte delle scene in maniera destabilizzante, poiché non è facile prevedere le loro future azioni, ma anzi c’è un drastico distacco che crea la giusta aspettativa nel lettore.

    La loro caratterizzazione è in linea con il periodo e anche i discorsi diretti ne rispecchiano a pieno lo stile.

    In conclusione, mi sento di consigliare questo romanzo a chiunque abbia voglia di leggere qualcosa di diverso dal solito, che non segua le regole del genere con cui è stato etichettato, anche perché, come ho già detto, questo amore è così distante dal nostro pensiero che risulta fuori dagli schemi.

Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *