Il Giallo Mondadori 3168: Il fiume della vendetta

giugno 3rd, 2018 by Moderatore

Londra, 1869. Una sagoma informe giace sotto una tela di sacco lungo un molo del Tamigi, nel gelido vento di novembre. È il cadavere di un uomo di mezza età, in abiti da lavoro ma con mani troppo ben curate, da artista. E con un foro di proiettile nella schiena. Un barcaiolo l’ha trovato incagliato in un ammasso di corda e legno marcio. Il viso non è sfigurato, il corpo non ancora intaccato dall’azion e dell’acqua: segno che è rimasto immerso solo per qualche ora. A quanto pare la vittima è un falsario, uno dei più abili nel riprodurre banconote, lettere, documenti. Condannato per una frode doganale, era evaso poco prima. Qualcuno l’ha fatto scappare al solo scopo di ucciderlo, forse per un regolamento di conti o per la spartizione di un bottino, o magari per metterlo a tacere per sempre. Ipotesi tutte verosimili eppure insoddisfacenti agli occhi di William Monk, comandante della polizia fluviale. Dietro le quinte si aggira un nemico mosso da un odio implacabile al quale lui non sa dare una spiegazione. La verità si nasconde forse nel suo stesso passato, inafferrabile oltre le nebbie dell’oblio. Allora, quando vengono meno i punti di riferimento, l’unica stella polare da cui lasciarsi guidare è il proprio istinto.

EBOOK DISPONIBILE

Popularity: 7% [?]

Posted in Giallo (serie regolare)

2 Responses

  1. giuseppe

    Graditissimo il ritorno di Anne Perry, che ormai ottantenne è più prolifica che mai: di recente ha iniziato una nuova serie con Daniel Pitt (il figlio di Thomas Pitt!) giunta già al secondo romanzo (titoli originali. “Twenty-one days” e “Triple jeopardY”). Dopo il ritorno di Ruth rendell, invito la redazione e l’editor a prendere in considerazione il “ritorno” di un’altra grande scrittrice britannica, ovvero Ellis Peters, che esordì negli anni ’60 proprio sul Giallo Mondadori. Pluripremiata (Edgar Allan Poe Award e Silver Dagger), creatrice di fratello Cadfael e dell’ispettore Felse, è nota in tutto il mondo. Esistono romanzi inediti che il “Giallo Mondadori” potrebbe pubblicare: mi riferisco a “Death mask” (1959), “Holiday with violence” (1952), Most loving mere folly”(1953) ed i romanzi degli anni 30-40 pubblicati sotto pseudonimi. “The victim needs a nurse”(1940 come John Redfern), “Murder in the dispensary” (1938) e “Death comesby post” (1940) entrambi firmati Jolyon Carr. Grazie per l’attenzione e buone letture a tutti

  2. giuseppe

    Graditissimo il ritorno di Anne Perry, che ormai ottantenne è più prolifica che mai: di recente ha iniziato una nuova serie con Daniel Pitt (il figlio di Thomas Pitt!) giunta già al secondo romanzo (titoli originali: “Twenty-one days” e “Triple jeopardy). Dopo il ritorno di Ruth Rendell, invito la redazione e l’editor a prendere in considerazione il “ritorno” di un’altra grande scrittrice britannica, ovvero Ellis Peters. Pluripremiata ( Edgar Allan Poe Award e Silver Dagger), creatrice di fratello Cadfael e dell’investigatore Felse, ha firmato anche numerosi romanzi senza personaggio fisso ospitati a suo tempo dal Giallo Mondadori. Esistono romanzi inediti in italiano che il Giallo Mondadori potrebbe pubblicare: mi riferisco a “Death mask” (1959), “Most Loving Mere Folly” (1953), “Holyday with violence” e romanzi degli anni 30-40 pubblicati sotto pseudonimi : “The Victim Needs a Nurse” (1940 come John Redfern), “Murder in the Dispensary”(1938) e “Death Comes by Post” (1940) entrambi come Jolyon Carr. Grazie per l’attenzione e buone letture a tutti.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free