Il Giallo Mondadori 3108: Sotto il segno del drago

giugno 5th, 2014 by Moderatore

jenningsprev

Dolly Shaw è morta, ma saranno in pochi a dispiacersene. Probabilmente ubriaca, è caduta e ha battuto la testa sul parafuoco del camino. O così pare al detective William Murdoch, chiamato a esaminare il cadavere immerso nel tanfo soffocante della misera abitazione, in un brulicare di mosche. Ultimamente Dolly viveva di espedienti, ma si dice che anni prima ricorressero ai suoi servigi donne di ogni estrazione sociale: donne disperate in cerca di un aiuto discreto per un parto o un aborto clandestino. Mestiere delicato quello della levatrice, nella Toronto vittoriana di fine Ottocento, soprattutto se unito a quello di ricattatrice. Chissà quanti segreti inconfessabili, nell’album in cui prendeva nota di nomi e date e che qualcuno ha portato via. Nessuna meraviglia, perciò, quando si scoprirà che è stata uccisa. Murdoch dovrà allora dare la caccia al colpevole tanto nell’alta società come in ambienti meno eleganti. La moglie di un giudice, una cantante di varietà, ogni cliente della vittima finirà sulla sua lista, nella speranza di trovare presto la soluzione. Perché ciò che è nato dalla violenza genera altra violenza.

EBOOK DISPONIBILE

 

Popularity: 25% [?]

Posted in I Classici del Giallo, Le collane del Giallo

4 Responses

  1. VergaG

    Ho preso subito questo romanzo, di un’autrice che con le sue prove precedenti mi era davvero piaciuta molto. Ho appena iniziato a leggerlo, ma la capacità della Jennings di ricreare l’atmosfera vittoriana in una Toronto non certo facile da trovare in altri romanzi, è di altissimo livello. Credo che me lo gusterò!

  2. Ezio G.

    Curioso romanzo.Scritto bene, senza
    continui colpi di scena.Quello che
    sorprende è trovare descrizioni un po’
    ardite, considerando che l’autrice è
    del 1939.Comunque mi sento di consigliarlo.Si legge rapidamente,senza
    fatica.

  3. Joe Kurtz

    Ezio, l’autrice è della generazione di coloro che avevano 20 anni negli anni 60, meno di trenta nel 1968. John Lennon era nato nel 1940, Bob Dylan nel 1941. Non mi sembrano affatto sorprendenti le “descrizioni un po’ ardite”!!!!

  4. Ezio G.

    Il romanzo è stato scritto nel 2005,quando l’autrice aveva 66 anni.
    Ripeto come sia curioso che una quasi
    70enne usi un certo linguaggio in un
    tranquillo romanzo giallo.

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free