I classici de Il Giallo Mondadori 1348: La maschera dell’assassino

giugno 5th, 2014 by Moderatore

carmprev

 

Una curva pericolosa. Due auto in rotta di collisione. Tre persone a bordo. Questa la situazione di una nebbiosa serata nella campagna inglese, lungo la strada che sale verso la sommità di una collina. Tirando le somme: da una parte due fratelli, incolpevoli, che se la cavano con qualche ferita e contusione; dall’altra uno sconosciuto, responsabile dell’incidente, morto schiantandosi in fondo a una scarpata e rimasto carbonizzato nel rogo della sua auto. Una semplice, tragica fatalità? Forse no. Perché fin dall’identificazione del cadavere e dal primo colloquio con una donna che ha denunciato la scomparsa del marito sorgono strani dubbi nella mente degli inquirenti. E che nella vicenda ci siano troppi dettagli stonati appare evidente anche all’assicuratore John Piper, amico della presunta vittima, e al cronista di nera Quinn. Un mazzo di chiavi, una frase fuori posto: sono spesso le piccole cose ad accendere la scintilla del sospetto. E a illuminare il profilo di una verità agghiacciante.

 

Harry Carmichael, pseudonimo di Leopold Horace Ognall (1908-1979), britannico. Giornalista a Glasgow, Leeds e Manchester, è stato autore prolifico e ha costruito storie d’investigazione ingegnose e precise. Ha scritto anche come Hartley Howard.

EBOOK DISPONIBILE

 

Popularity: 48% [?]

Posted in I Classici del Giallo, Le collane del Giallo

13 Responses

  1. Matteo

    Non ci sono più i volumi oro a luglio?

  2. Ezio G.

    Premesso che conosco Leopold Horace Ognall più come H.Howard che come Harry
    Carmichael ho trovato questo romanzo
    più che discreto: ben costruito, si legge velocemente.Solo il finale (per i
    miei gusti) mi ha lasciato perplesso.
    Comunque L.H.Ognall sia come H.Howard
    che come H. Carmichael è sempre consigliabile.

  3. marcor

    Anche a me e’ piaciuto. Si fa leggere tutto di un fiato. Qualcuno mi sa indicare altri titoli di questo autore con entrambi gli pseudonimi? Possibilmente evidenziando quelli piu’ validi.
    Grazie

  4. anna maria f.

    Un bel giallo di henry Michael uno dei miei autori preferiti.Spero di leggere presto sul giallo Mondadori qualche altro dei suoi titoli ancora non pubblicati in italiano.Piper e Quinn non deludono mai! Buon lavoro!

  5. Ezio G.

    Leopold Horace Ognall ha scritto:
    44 romanzi come H.Howard e 41 come
    H.Carmichael.
    Bisognerebbe averli letti tutti per
    indicare quali sono i migliori, a parte
    tutto che molti libri non sono mai stati
    pubblicati in Italia.

  6. Mauro Boncompagni

    Anna Maria: concordo, non sarebbe una cattiva idea pubblicare nel Giallo settimanale qualche inedito di Harry Carmichael. Ce ne sono diversi piuttosto buoni, da “Money for Murder” a “The Dead of the Night” (quest’ultimo con una soluzione davvero spettacolare), da “Of Unsound Mind” a “Flashback”. Carmichael era un maestro della misdirection e andrebbe riletto oggi tenendo conto soprattutto di questa sua peculiarità. Tra gli inediti, il migliore però è sicuramente “Candles for the Dead”, che strappò un applauso nientemeno che a JD Carr, il quale tributò al romanzo una recensione molto elogiativa.
    Marcor: i romanzi tradotti di Harry Carmichael sono tutti godibili. Tra i migliori, comunque, segnalerei (a parte quelli che abbiamo ristampato ultimamente): “Strada senza ritorno” (una camera chiusa), “Il fu James Knowland”, “Pietà per chi uccide”, “Il movente” e “La falsa pista”.

  7. Alberto Minazzi

    @Mauro (hai visto che stavolta non ho avuto lapsus…). “Strada senza ritorno”, a quanto mi risulta, è uscito solo nei Gialli Mondadori tanti anni fa: mi sbaglio? E, se è così, uscirà prima o poi nei Classici?

  8. Mauro Boncompagni

    Sì, Alberto, hai ragione: “Strada senza ritorno” non è più stato ristampato dalla sua prima edizione italiana del 1961. Una sua riproposizione nei Classici mi pare dunque plausibile.

  9. Alberto Minazzi

    Ottimo! A (s)proposito, Mauro, approfitto di averti a disposizione per chiederti un chiarimento, muovendo da un ot (‘La chiave del delitto’ di Boucher, che hai tradotto qualche anno fa e che ho appena finito di leggere): l’elenco dei personaggi lo trovate nell’edizione originale o lo decidete voi traduttori? Nel caso specifico, ho notato che mancavano molti personaggi…

  10. Mauro Boncompagni

    L’elenco viene compilato o dal traduttore o dalla redazione, Alberto, ma, per ovvi motivi di spazio, comprende solo i personaggi principali. Nelle edizioni originali, l’elenco dei personaggi non compare quasi mai.

  11. Alberto Minazzi

    Grazie, Mauro: il Giallo Mondadori ci ha abituato troppo bene, allora…
    Nel frattempo, ho recuperato, di Carmichael ‘Il poco caro estinto': com’è?

  12. Mauro Boncompagni

    E’ un titolo non male, Alberto, anche se a mio avviso non è nella top ten di questo autore. Comunque, non conosco un romanzo men che discreto di Harry Carmichael, a parte uno, “The Condemned” del 1967, che è davvero un buco nell’acqua.

  13. anna maria f.

    Grazie per la cortese risposta ,spero di leggere o rileggere presto insieme a caricarlo anche Patrick Quentin,Doris Miles Disney james Harley chaise ed Ed Mc Bain.mi rendo conto di avere gusti un l’Istat ma spero di imparare ad amare come loro anche qualche nuovo autore capace di trasformare la lettura di un giallo in qualche ora veramente piacevole!

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.

Spam protection by WP Captcha-Free